0.44 di dividendendo a giugno

suonatodisperato

Nuovo Utente
Registrato
10/11/05
Messaggi
203
Punti reazioni
9
non male sullo spmib è uno dei migliori, qualcosa ho comprato stamane e aspetto.
 
suonatodisperato ha scritto:
non male sullo spmib è uno dei migliori, qualcosa ho comprato stamane e aspetto.


è sui minimi dell'anno mi pare
 
suonatodisperato ha scritto:
non male sullo spmib è uno dei migliori, qualcosa ho comprato stamane e aspetto.


~6,5% a 6,74 ... devo dire non male. Bisogna vedere se si confermeranno le previsione di dividendo future.
OK!
 
palo ha scritto:
~6,5% a 6,74 ... devo dire non male. Bisogna vedere se si confermeranno le previsione di dividendo future.
OK!
si ma anche se lo abbassassero un po' sarebbe comunque un buon titolo, perlomebno tra i migliori.
Certo non farà mai +50% ma nenache -50% ;)
 
suonatodisperato ha scritto:
basterebbe un 6.85..... ;)


ieri le ho acquistate a 6.825 pensando che non sarebbe scese ancora molto ma mi sbagliavo
 
marcoi8 ha scritto:
ieri le ho acquistate a 6.825 pensando che non sarebbe scese ancora molto ma mi sbagliavo
comunque è un buon prezzo, pochi giorni fa era sopra 7....
 
suonatodisperato ha scritto:
comunque è un buon prezzo, pochi giorni fa era sopra 7....


si la cosa non dovrebbe preoccupare se non dovesse continuare a scendere.
alcune analisi danno un tend rialzista ma da quattro giorni in pratica sta scendendo
 
ENEL fino a 6,80 è un buon acquisto, il trend era laterale.
In AH ho visto acquisti a 6,86 ma può essere un errore.
 
VIOLA ha scritto:
ENEL fino a 6,80 è un buon acquisto, il trend era laterale.
In AH ho visto acquisti a 6,86 ma può essere un errore.
Il prezzo dell'AH manco si devon guardare...
quelle erano 20 azioni...
mica 20 milioni.
 
oggi..

genioarcipelago ha scritto:
Il prezzo dell'AH manco si devon guardare...
quelle erano 20 azioni...
mica 20 milioni.

.. dovrebbe scendere di 1% ( 6,71 - 6,7150)e poi risalire sino a chiudere sotto al prezzo di apertura (direi 6,78-9 circa) poi dalla prossima settimana dovrebbe(usiamo sempre il condizionale)risalire sino a riproporsi verso i 7,80-90 prima del dividendo :D
 
Matusalem ha scritto:
dovrebbe scendere di 1% ( 6,71 - 6,7150)e poi risalire sino a chiudere sotto al prezzo di apertura (direi 6,78-9 circa) poi dalla prossima settimana dovrebbe(usiamo sempre il condizionale)risalire sino a riproporsi verso i 7,80-90 prima del dividendo
Non mi sembra che faccia quello che tu hai previsto, anzi è possibile che salga sopra i 6,80.
Mentre i 7,80-7,90 che tu hai indicato per Giugno mi sembra molto improbabile.
ENEL a 7,50 sarebbe già un buon risultato.
 
VIOLA ha scritto:
Non mi sembra che faccia quello che tu hai previsto, anzi è possibile che salga sopra i 6,80.
Mentre i 7,80-7,90 che tu hai indicato per Giugno mi sembra molto improbabile.
ENEL a 7,50 sarebbe già un buon risultato.

7,35 datemi na biro ke firmo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
 
enel

La CISTE continua a scendere impeccabilmente.
Piu' si parla di risalita piu'scende.
Come dice il proverbio:il popolo ha il governo che si merita!!!
Per i titoli azionari IDEM.
 

Allegati

  • segnali_07.gif
    segnali_07.gif
    2,2 KB · Visite: 315
Enel: per Citigroup e' da comprare fino a 7,6 euro

Finanzaonline.com - 13/04/2006 11:20 - Enel alla prova delle elezioni politiche. Guardando il grafico sembrerebbe proprio di sì. Come spiegano gli analisti di Citigroup nella settimana che ha preceduto le elezioni Enel ha perso circa il 3% contro il -1,6% del settore delle utilities e il -0,6% del mercato italiano. "La maggior parte dei commentatori teme che la vittoria della Sinistra potrebbe comportare limiti più stringenti alle emissioni di CO2, con danno per la profittabilità di Enel", spiega il broker. A suo avviso invece questi rischi, anche se concreti, sono esagerati. "Enel è in grado di assorbire una riduzione delle assegnazioni di quote di CO2 fino al 15% aumentando i prezzi fino a 3 euro per Megawattora, una mossa resa possibile dalle clausole dei contratti (stipulati con la clientela, ndr)", riprendono gli analisti. "Inoltre le quote (di CO2, ndr) che Enel può ottenere attingendo ai cabon funds ai quali partecipa possono coprire l'intero deficit evitando addirittura di dover aumentare il prezzo del magawattora", aggiungono. Dunque gli analisti confermano la raccomandazione d'acquisto su Enel fino a un prezzo obiettivo posto a 7,6 euro.

UN ALTRO CONSIGLIO DI ACQUISTO!
MA ORMAI GLI INVESTITORI FANNO IL CONTRARIO DI QUELLO CHE SCRIVONO QUESTI ANALISTI.
 
VIOLA ha scritto:
Enel: per Citigroup e' da comprare fino a 7,6 euro

Finanzaonline.com - 13/04/2006 11:20 - Enel alla prova delle elezioni politiche. Guardando il grafico sembrerebbe proprio di sì. Come spiegano gli analisti di Citigroup nella settimana che ha preceduto le elezioni Enel ha perso circa il 3% contro il -1,6% del settore delle utilities e il -0,6% del mercato italiano. "La maggior parte dei commentatori teme che la vittoria della Sinistra potrebbe comportare limiti più stringenti alle emissioni di CO2, con danno per la profittabilità di Enel", spiega il broker. A suo avviso invece questi rischi, anche se concreti, sono esagerati. "Enel è in grado di assorbire una riduzione delle assegnazioni di quote di CO2 fino al 15% aumentando i prezzi fino a 3 euro per Megawattora, una mossa resa possibile dalle clausole dei contratti (stipulati con la clientela, ndr)", riprendono gli analisti. "Inoltre le quote (di CO2, ndr) che Enel può ottenere attingendo ai cabon funds ai quali partecipa possono coprire l'intero deficit evitando addirittura di dover aumentare il prezzo del magawattora", aggiungono. Dunque gli analisti confermano la raccomandazione d'acquisto su Enel fino a un prezzo obiettivo posto a 7,6 euro.

UN ALTRO CONSIGLIO DI ACQUISTO!
MA ORMAI GLI INVESTITORI FANNO IL CONTRARIO DI QUELLO CHE SCRIVONO QUESTI ANALISTI.


Obiettivo a 7,60,ma di quale anno stanno parlando??
 

Allegati

  • Alieni_01.gif
    Alieni_01.gif
    1,4 KB · Visite: 289
Secondo me parlano de 2005 (anno scorso.........) SONO RIDICOLI....
 
VIOLA ha scritto:
Enel: per Citigroup e' da comprare fino a 7,6 euro

Finanzaonline.com - 13/04/2006 11:20 - Enel alla prova delle elezioni politiche. Guardando il grafico sembrerebbe proprio di sì. Come spiegano gli analisti di Citigroup nella settimana che ha preceduto le elezioni Enel ha perso circa il 3% contro il -1,6% del settore delle utilities e il -0,6% del mercato italiano. "La maggior parte dei commentatori teme che la vittoria della Sinistra potrebbe comportare limiti più stringenti alle emissioni di CO2, con danno per la profittabilità di Enel", spiega il broker. A suo avviso invece questi rischi, anche se concreti, sono esagerati. "Enel è in grado di assorbire una riduzione delle assegnazioni di quote di CO2 fino al 15% aumentando i prezzi fino a 3 euro per Megawattora, una mossa resa possibile dalle clausole dei contratti (stipulati con la clientela, ndr)", riprendono gli analisti. "Inoltre le quote (di CO2, ndr) che Enel può ottenere attingendo ai cabon funds ai quali partecipa possono coprire l'intero deficit evitando addirittura di dover aumentare il prezzo del magawattora", aggiungono. Dunque gli analisti confermano la raccomandazione d'acquisto su Enel fino a un prezzo obiettivo posto a 7,6 euro.

UN ALTRO CONSIGLIO DI ACQUISTO!
MA ORMAI GLI INVESTITORI FANNO IL CONTRARIO DI QUELLO CHE SCRIVONO QUESTI ANALISTI.
forse il target è alto ma comunque a questi prezzi non è male considerato il dividendo.
 
Indietro