A che ora parlerà Draghi?

  • Ecco la 68° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    La settimana è stata all’insegna degli acquisti per i principali listini internazionali. Gli indici americani S&P 500, Nasdaq e Dow Jones hanno aggiornato i massimi storici dopo i dati americani sui prezzi al consumo di mercoledì, che hanno evidenziato una discesa in linea con le aspettative, con l’inflazione headline al 3,4% e l’indice al 3,6% annuo, allentando i timori per un’inflazione persistente. Anche le vendite al dettaglio Usa sono rimaste invariate su base mensile, suggerendo un raffreddamento dei consumi che hanno fin qui sostenuto i prezzi. Questi dati, dunque, rafforzano complessivamente le possibilità di un taglio dei tassi a settembre da parte della Fed (le scommesse del mercato sono ora per due tagli nel 2024). Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

Barry

Слава Україні!
Registrato
17/8/01
Messaggi
43.134
Punti reazioni
3.849
Tanto per sapersi regolare ... :D
 
Ha risposto Il Fol
Non avevo letto



Finanzaonline.com - 19.12.11/11:05




Si preannuncia una nuova settimana intensa per i leader europei. E' stata convocata per questo pomeriggio una conference call d'emergenza dei 17 ministri dell'Eurozona. Secondo quanto riportato da Bloomberg dovrebbe tenersi alle 15.30. Lo scopo è quello di discutere e superare alcuni disaccordi sulle misure di emergenza per la crisi evidenziati durante il vertice dello scorso 9 dicembre, quando i 27 capi di Stato e di governo si sono riuniti nel summit europeo a Bruxelles. In particolare, tra i temi all'ordine del giorno quello dei prestiti bilaterali al Fondo monetario internazionale sollecitati dal vertice Ue per fronteggiare la crisi del debito sovrani. L'ok era previsto entro dieci giorni, in scadenza oggi.
Sempre questo pomeriggio, intorno alle 16.30, è in programma un discorso di Mario Draghi, numero uno della banca centrale europea (Bce), all'Europarlamento. Intanto in una lunga intervista al Financial Times, la prima dal suo insediamento lo scorso primo novembre, il neo presidente dell'Eurotower ha rotto un tabù parlando apertamente della crisi della moneta unica. Il suo predecessore Jean-Claude Trichet si era infatti sempre limitato a parlare di uno scenario "assurdo".
"La crescita del mondo sta frenando, mentre l'incertezza sta aumentando", ha dichiarato Mario Draghi nel corso dell'intervista al quotidiano inglese, misurando ogni singola parola ed evitando di utilizzare termini, come "crisi" ed "emergenza". L'ex governatore di Bankitalia ha ribadito una volta di più che è fondamentale ripristinare la disciplina fiscale e accelerare sul fronte dell'attuazione dl fondo salva stati.
Draghi ha inoltre esortato i politici europei ad agire per "ristabilire la fiducia sul fronte delle finanze pubbliche dell'Eurozona, assicurando una disciplina fiscale e rendendo il fondo salva-stati completamente operativo". Il numero uno dell'istituto di Francoforte ha ricordato che la Bce non può violare i trattati e avviare una manovra di "quantitative easing" sul modello anglosassone.
Draghi ha anche parlato di possibile uscita di uno stato dall'euro. "Uscire dalla zona euro e svalutare la moneta, crerebbe un'elevata inflazione e il Paese non sfuggirebbe alle riforme strutturali che dovrebbero essere comunque implementate, ma in una situazione più debole". Il presidente Draghi ha sostenuto che il programma di acquisto di bond della Bce "non è infinito", aggiungendo che "la politica monetaria non può fare tutto" circa la possibilità che la Bce possa fissare un tetto massimo ai rendimenti.
E ha aggiunto: "La cosa principale è ristabilire la fiducia delle persone, dei cittadini come degli investitori nel nostro continente. Ma senza distruggere la credibilità della Banca centrale europea", ha esortato Draghi.


Fonte: Finanza.com
 
Napolitano: "L'Italia
ha individuato i passi
per uscire dalla crisi"
"Abbiate fiducia"
 
Come ogni pomeriggio....

KO!

ormai è un classico..
mattino un pomeriggio KO!
 
Guadagno azzerato, vediamo se riusciamo anche ad andar rossi :eek:
 
ma come mai ogni volta ch eparla il capo della bce, francese, italiano turco che sia, viene giù tutto?
 
parla draghi e in tanto l'europa scende ..ma vaffffankkkkk

cari specialist di banchieri centrali una solo cosa voglio dirvi:




Vedi l'allegato 1523339
 
Siamo rossi

avevo pochi dubbi questa mattina, che avremmo fatto questa fine e non possiamo shortare manco un minifib


:angry::angry::angry::angry::angry::angry::wall::wall::wall::wall::wall::wall::wall::wall:
 
Ci si può rimettere l'orologio, quando gli indici iniziano a scendere sono le 14.30, poi alle 16.30 accelerano al ribasso.
 
ws sembra debole se comincia a scendere davvero finiamo sottozero . :D
 
Oramai chiunque parla (sia Draghi, Merkel o Sarkozy) fa scendere le borse. E tacere? Noo? :wall:
 
Indietro