A questi qui, Luxor gli fa un baffo...

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

Voltaire

Gennarino Fan's Club
Registrato
25/3/00
Messaggi
13.117
Punti reazioni
454
Londra, vincono con un trucco 2 milioni di euro al Casinò Ritz
I tre, arrestati e rilasciati su cauzione, potrebbero farla franca


LONDRA - Due eleganti uomini serbi ed una bella e sofisticata ungherese hanno sbancato il Casinò di Londra truccando il gioco alla roulette dell'esclusivo hotel Ritz. Un colpaccio da 1 milione di sterline, oltre 2 milioni di euro, messo a segno dai tre grazie a un congegno elettronico nascosto in un telefonino. Sebbene siano stati scoperti, arrestati, e poi rilasciati su cauzione, potrebbero farla franca perché non hanno violato nessuna legge.

I tre scommettitori - di cui la polizia non ha rivelato le generalità, ma si sa che i due uomini, serbi, hanno 38 e 33 anni, e la donna, ungherese, ne ha 32 - hanno messo a segno il colpaccio in due serate. La prima, forse quella di prova, hanno vinto 150.000 euro. Visto che il sistema funzionava, la sera successiva, il 16 marzo, sono tornati e hanno vinto 1,9 milioni di euro.

La direzione del casinò ha pagato una parte della vincita in contanti e l'altra con un assegno.Una vincita di tale portata non poteva non insospettire e quindi appena i tre si sono allontanati gli esperti del Ritz hanno cominciato a studiare il filmati delle telecamere a circuito chiuso e sono arrivati alla conclusione che i due serbi e la bella ungherese non erano dei giocatori estremamente fortunati, ma piuttosto dei bari ad alta tecnologia.

Apparentemente hanno usato uno scanner laser nascosto in un telefonino collegato ad un micro computer per calcolare su quale numero la pallina si sarebbe fermata.

Il croupier pronuncia la frase rituale "les jeux sont faits, rien ne va plus" che chiude le scommesse dopo il terzo colpo alla ruota. Nei pochi secondi fra il primo ed il terzo colpo, il sofisticato congegno degno di James Bond che i tre hanno utilizzato riesce a calcolare la velocità della pallina, individuare la casella sulla quale è probabile che si vada a fermare e trasmettere l'informazione allo scommettitore. :eek:

La direzione del Ritz ha immediatamente avvertito Scotland Yard dei suoi sospetti e gli agenti hanno fermato i tre sequestrando la vincita ed alcuni telefoni cellulari. I due serbi e l'ungherese dovranno ripresentarsi alla polizia il 30 marzo, ma molto probabilmente la faranno franca. Lo scanner infatti - rilevano alcuni esperti - non interferisce con la ruota o con la pallina, si limita a calcolarne la velocità. Quindi i tre non hanno fatto alcun intervento diretto per falsare il gioco, hanno semplicemente messo a frutto delle informazioni.

Indipendentemente da quale sarà il destino dei tre scommettitori, la scoperta del congegno è una notizia utile per i proprietari dei casinò di tutto il mondo. "Da qualche anno giravano voci su un congegno in grado di calcolare il rapporto fra la velocità della ruota e il punto di fermata della pallina. Ma finora non c'erano prove concrete che un tale apparecchio venisse usato davvero", ha detto all' Evening Standard di Londra una fonte dell'industria del gioco d'azzardo.

Il Casinò del Ritz è situato nel sotterraneo dell'albergo Ritz di Piccadilly, dove un tempo c'era una fastosa sala da ballo, riconvertita a sala da gioco nel 1978.
 
Ce ne vorrebbe uno uguale per il Nasdaq....:cool:
 
bene, bene,
altro materiale a sostegno dei più fanatici sostenitori dell'eresia che la borsa potrebbe essere vittima di un articolata macchinazione combinatoria sposta-profitti.

Qui la questione è diversa.
Il calcolatore deve innanzitutto arrivare prima delle alterazioni trasversali di chi sposta simultaneamente ingenti capitali in ogni direzione del pianeta.

La pallina non vedeva il calcolatore mentre quest' ultimo analizzava.
Dentro le borse invece certi alambicchi tecnologici si vedono. Eccome!!
E sono prontamente disabilitati a ricevere.
Sono starati in partenza ,e con loro, il genietto della finanza informatica -depositario- del brevetto .

Insieme a quanti si ostinano a vedere nel progresso tecnologico un terreno di vincita e rivincita morale e materiale.
Su questo lapsus mentale non vi sarà alcun contenimento della povertà.
Un grande ricco può soccombere ad un ricco ancora più grande.
Ma prima della sparizione di quest' ultimo, sotto di lui una selva intermedia, smisurata e incalcolabile di vittime.
lester




:censored:
 
Scritto da Voltaire
Londra, vincono con un trucco 2 milioni di euro al Casinò Ritz
I tre, arrestati e rilasciati su cauzione, potrebbero farla franca


LONDRA - Due eleganti uomini serbi ed una bella e sofisticata ungherese hanno sbancato il Casinò di Londra truccando il gioco alla roulette dell'esclusivo hotel Ritz. Un colpaccio da 1 milione di sterline, oltre 2 milioni di euro, messo a segno dai tre grazie a un congegno elettronico nascosto in un telefonino. Sebbene siano stati scoperti, arrestati, e poi rilasciati su cauzione, potrebbero farla franca perché non hanno violato nessuna legge.

I tre scommettitori - di cui la polizia non ha rivelato le generalità, ma si sa che i due uomini, serbi, hanno 38 e 33 anni, e la donna, ungherese, ne ha 32 - hanno messo a segno il colpaccio in due serate. La prima, forse quella di prova, hanno vinto 150.000 euro. Visto che il sistema funzionava, la sera successiva, il 16 marzo, sono tornati e hanno vinto 1,9 milioni di euro.

La direzione del casinò ha pagato una parte della vincita in contanti e l'altra con un assegno.Una vincita di tale portata non poteva non insospettire e quindi appena i tre si sono allontanati gli esperti del Ritz hanno cominciato a studiare il filmati delle telecamere a circuito chiuso e sono arrivati alla conclusione che i due serbi e la bella ungherese non erano dei giocatori estremamente fortunati, ma piuttosto dei bari ad alta tecnologia.

Apparentemente hanno usato uno scanner laser nascosto in un telefonino collegato ad un micro computer per calcolare su quale numero la pallina si sarebbe fermata.

Il croupier pronuncia la frase rituale "les jeux sont faits, rien ne va plus" che chiude le scommesse dopo il terzo colpo alla ruota. Nei pochi secondi fra il primo ed il terzo colpo, il sofisticato congegno degno di James Bond che i tre hanno utilizzato riesce a calcolare la velocità della pallina, individuare la casella sulla quale è probabile che si vada a fermare e trasmettere l'informazione allo scommettitore. :eek:

La direzione del Ritz ha immediatamente avvertito Scotland Yard dei suoi sospetti e gli agenti hanno fermato i tre sequestrando la vincita ed alcuni telefoni cellulari. I due serbi e l'ungherese dovranno ripresentarsi alla polizia il 30 marzo, ma molto probabilmente la faranno franca. Lo scanner infatti - rilevano alcuni esperti - non interferisce con la ruota o con la pallina, si limita a calcolarne la velocità. Quindi i tre non hanno fatto alcun intervento diretto per falsare il gioco, hanno semplicemente messo a frutto delle informazioni.

Indipendentemente da quale sarà il destino dei tre scommettitori, la scoperta del congegno è una notizia utile per i proprietari dei casinò di tutto il mondo. "Da qualche anno giravano voci su un congegno in grado di calcolare il rapporto fra la velocità della ruota e il punto di fermata della pallina. Ma finora non c'erano prove concrete che un tale apparecchio venisse usato davvero", ha detto all' Evening Standard di Londra una fonte dell'industria del gioco d'azzardo.

Il Casinò del Ritz è situato nel sotterraneo dell'albergo Ritz di Piccadilly, dove un tempo c'era una fastosa sala da ballo, riconvertita a sala da gioco nel 1978.


Mah, a me sa tanto di bufala .
Cmq la conferma l'avremo nei prossimi mesi: se infatti esiste la possibilità di creare congegni del genere, tempo 3 mesi e tutti i casinò del mondo dovranno chiudere le roulette per non essere sbancati . Ma dubito molto che avverrà.
ciao
 
Era su Repubblica.it, ieri sera. Ovvio che anche loro possono incappare in una falsa notizia.
 
Un amico mi scrive:

Quanto descritto è reso praticamente impossibile dalla teoria del caos. Una leggerissima imperfezione, un granello di polvere per esempio, fa si che ogni lancio sia di fatto impossibile da prevedere, inoltre la stessa dinamica della ruota, i continui rimbalzi sulle alette presenti nella ruota rendono di fatto impossibile indovinare anche solo il settore dove cadrà la pallina. inoltre , tanto per restare in argomento, in ogni casa da gioco viene vietato il ricorso a periferiche elettroniche, come mi pare che sia proprio il caso in questione. ma per finire devo fare un'altra considerazione : proprio perchè hanno constatato che è assolutamente inutile l'uso di teorie come quella esposta sopra ed elaboratori per ottenere vincite, alcuni casinò permettono il gioco in videoconferenza...quindi se fosse possibile fare quanto esposto sopra , non ci sarebbe alcun bisogno di andare fino a Londra, ma si potrebbe vincere comodamente da casa e senza dare nell'occhio...
 
Anche se la storiellafosse vera........puoi tosare una pecora molte volte, ma puoi squoiarla una volta sola!
 
E' il motivo per cui avevo postato in questa sezione: capire come fosse possibile una cosa del genere.

Da quel po' (molto poco) che so sul settore, inoltre, se un cliente inizia a vincere troppo il Casinò adotta delle contro-misure, a volte lo si "invita" a smettere di giocare.
 
Scritto da Voltaire
E' il motivo per cui avevo postato in questa sezione: capire come fosse possibile una cosa del genere.

Da quel po' (molto poco) che so sul settore, inoltre, se un cliente inizia a vincere troppo il Casinò adotta delle contro-misure, a volte lo si "invita" a smettere di giocare.

Spero che l'invito sia a cambiare tavolo e non smettere completamente, equivarebbe a dichiarare "siete i polli da spennare" in maniera sfacciata.

Non che la definizione poi sia sbagliata in ultima analisi. :yes: :yes:
 
Scritto da lester
bene, bene,
altro materiale a sostegno dei più fanatici sostenitori dell'eresia che la borsa potrebbe essere vittima di un articolata macchinazione combinatoria sposta-profitti.

Qui la questione è diversa.
Il calcolatore deve innanzitutto arrivare prima delle alterazioni trasversali di chi sposta simultaneamente ingenti capitali in ogni direzione del pianeta.

La pallina non vedeva il calcolatore mentre quest' ultimo analizzava.
Dentro le borse invece certi alambicchi tecnologici si vedono. Eccome!!
E sono prontamente disabilitati a ricevere.
Sono starati in partenza ,e con loro, il genietto della finanza informatica -depositario- del brevetto .

Insieme a quanti si ostinano a vedere nel progresso tecnologico un terreno di vincita e rivincita morale e materiale.
Su questo lapsus mentale non vi sarà alcun contenimento della povertà.
Un grande ricco può soccombere ad un ricco ancora più grande.
Ma prima della sparizione di quest' ultimo, sotto di lui una selva intermedia, smisurata e incalcolabile di vittime.
lester




:censored:

Ehehehe, da ricovero!:D
Detto bonariamente, eh, senza pensare al mercato, alla roulette o ad altro....:cool:
 
Scritto da Voltaire
E' il motivo per cui avevo postato in questa sezione: capire come fosse possibile una cosa del genere.

Da quel po' (molto poco) che so sul settore, inoltre, se un cliente inizia a vincere troppo il Casinò adotta delle contro-misure, a volte lo si "invita" a smettere di giocare.

la cosa è possibile Voltaire. se ti interessa ti consiglio 'the eudaemonic pie' di Bass che racconta di come Farmer parecchi anni fa aveva fatto una cosa analoga.

l'antidoto per le case da gioco è quello di non consentire più puntate dopo che è stata lanciata la pallina. probabilmente quelli che consentono la videoconferanza fanno proprio così

se i 3 di londra fossero stati meno avidi si sarebbero potuti portare a casa di più con un pò di pazienza. se si fossero accontentati non avrebbero insospettito il casinò che ci avrebbe messo di più per capire. hanno commesso lo stesso errore dei primi 'contatori' al tavolo del blackjack, figli del famoso 'beat the dealer' di Thorp
 
Scritto da Voltaire
Un amico mi scrive:

Quanto descritto è reso praticamente impossibile dalla teoria del caos. Una leggerissima imperfezione, un granello di polvere per esempio, fa si che ogni lancio sia di fatto impossibile da prevedere, inoltre la stessa dinamica della ruota, i continui rimbalzi sulle alette presenti nella ruota rendono di fatto impossibile indovinare anche solo il settore dove cadrà la pallina. inoltre , tanto per restare in argomento, in ogni casa da gioco viene vietato il ricorso a periferiche elettroniche, come mi pare che sia proprio il caso in questione. ma per finire devo fare un'altra considerazione : proprio perchè hanno constatato che è assolutamente inutile l'uso di teorie come quella esposta sopra ed elaboratori per ottenere vincite, alcuni casinò permettono il gioco in videoconferenza...quindi se fosse possibile fare quanto esposto sopra , non ci sarebbe alcun bisogno di andare fino a Londra, ma si potrebbe vincere comodamente da casa e senza dare nell'occhio...

Teoricamente è possibile.

http://www.bjmath.com/bjmath/thorp/tog2.pdf


MU
 
Re: Re: A questi qui, Luxor gli fa un baffo...

Scritto da Ferpa
Mah, a me sa tanto di bufala .
Cmq la conferma l'avremo nei prossimi mesi: se infatti esiste la possibilità di creare congegni del genere, tempo 3 mesi e tutti i

E' sufficiente che cambino le regole:
Si accettano puntate solo a pallina ferma, dopodiche' quando tutti hanno giocato si lancia la pallina... ;)
 
Scritto da Voltaire
Un amico mi scrive:

Quanto descritto è reso praticamente impossibile dalla teoria del caos. Una leggerissima imperfezione, un granello di polvere per esempio, fa si che ogni lancio sia di fatto impossibile da prevedere, inoltre la stessa dinamica della ruota, i continui rimbalzi sulle alette presenti nella ruota rendono di fatto impossibile indovinare anche solo il settore dove cadrà la pallina. inoltre , tanto per restare in argomento, in ogni casa da gioco viene vietato il ricorso a periferiche elettroniche, come mi pare che sia proprio il caso in questione. ma per finire devo fare un'altra considerazione : proprio perchè hanno constatato che è assolutamente inutile l'uso di teorie come quella esposta sopra ed elaboratori per ottenere vincite, alcuni casinò permettono il gioco in videoconferenza...quindi se fosse possibile fare quanto esposto sopra , non ci sarebbe alcun bisogno di andare fino a Londra, ma si potrebbe vincere comodamente da casa e senza dare nell'occhio...


scusa se ti contraddico su un punto voltaire...
i croupier sono in grado di indirizzare una pallina nel settore....
e lo conferma il fatto che dopo un tot la boule passe e il croupier cambia...
 
Re: Re: Re: A questi qui, Luxor gli fa un baffo...

Scritto da icv
E' sufficiente che cambino le regole:
Si accettano puntate solo a pallina ferma, dopodiche' quando tutti hanno giocato si lancia la pallina... ;)

Hai ragione.
Allora diciamo che se nei prossimi 3 mesi le regole non cambiano e le roulette non vengono sbancate è presumibile che la notizia fosse una bufala :)
 
l'equivalenza fra roulette e gioco di borsa è quanto di più sottile si possa cogliere.
O non cogliere

Infatti ,ne calcola lontana la distanza, solo chi ha interesse nei rispettivi campi ad ampliare la schiera dei vari giocatori, affezionati o sostenitori.

Ognuno con le proprie ricche cianfrusaglie ideologiche, arringando critiche o smorzandone contenuti.
Ma sempre ricercando quella sorta di comune consenso sotto specie tecnica o altamente specializzata così come viene confezionato e presentato il cosiddetto -linguaggio di borsa-.

Nessuno però si accorge e si sofferma a come la ruota gira. Alla regolarità con la quale compie questo movimento.
Fra scottati , riciclati o risparmiati la lingua non riesce mai ad essere sufficientemente chiarita, se non attraverso i dialetti sconnessi dell'analisi tecnica.
Tante lingue e nessuno che le capisca.
Una Babele di significati che tutti si sforzano di interpretare.
Ma , infatti, è impossibile conprendere la realtà di una fenomeno la cui natura , per eccellenza, è orientanta all'incompatibilità con qualunque sistema subalterno di codifica.

Questo è un semplice oggetto di controllo non controllore.
Uno dei tanti espedienti orizzontali che subiscono la verticalità di sistema.
Appena quest'ultimo -curva- , tutti quelli sottostanti sono già fuori, per terra,disarcionati.

La biblioteca dell'analisi tecnica ha, certamente un qualcosa che la rende più appetibile tanto da fare bella mostra sugli scaffali delle librerie.
Il fascino sostenibile della -leggerezza- del guadagno, contro l'altrettanta sostenibilità della perdità.
Perdita che l'abile contenuto di mix tecnico sfuma con scaltrezza.

Roulette e Borsa pari sono, pur nel rispetto di aree che indubbiamente presentano aspetti molto diversi e contrastanti.
Apparentemente è così.
Di fatto a guardare queste -librerie -ci sarebbe da chiedersi come mai l'aspetto analitico ,in ambedue i casi, sia incapace di sviluppare una logica e coerente sopravvivenza materiale del giocatore.

In roulette ci ha provato Geo D'Ublin sostenendo la tesi che la stessa non sia un gioco d'azzardo.
Ma fra -dozzine- e -masse- uguali l'impoverimento non cambia!

Nel migliore dei casi e anche per quanto riguarda il gioco di borsa , la situazione sfavorevole della perdita è la sola che sistematicamente rientra nel novero delle possibilità-contro.
Soprattuto quando chi, come me, sostiene la tesi di una intera borsa-contro.
Ruota, pallina, groupier compresi.
lester






:censored:
 
... so che a qualche amico del FOL fanno gola interventi il cui contenuto ammicca a qualche invitante proposta.
Se è scientifica è meglio.
Dove un futuro diventa possibile.

Ma sono soltanto le gambe accavallate di quella femmina che a noi non l'ha mai data.
Lo speravano ardentemente. Perchè eravamo certi di questa occasione.
Tutti dicevano tutto di lei.
Che era un facile paradiso.

Ci siamo impegnati per esser i migliori, i più belli, sorriso smagliante, posa da dandy, scarpe lucide e vestito nuovo!
Mai estetica fu più studiata, più scientifica.
Ma lei guardava sempre altrove. Pareva che tutto la calamitasse fuorchè la nostra presenza, le nostre parole.
Il desiderio diventava a poco a poco uno sfinimento.
Bilico fra vuoto, pazzia e incantesimo.

Ci resta però la convinzione di quell'estasi .
Sentimento che non proveremo mai , desiderio che nessuno deve intaccare.

Lester e le sue analisi tecniche
:rolleyes:
 
Scritto da lester
... so che a qualche amico del FOL fanno gola interventi il cui contenuto ammicca a qualche invitante proposta.
Se è scientifica è meglio.
Dove un futuro diventa possibile.

Ma sono soltanto le gambe accavallate di quella femmina che a noi non l'ha mai data.
Lo speravano ardentemente. Perchè eravamo certi di questa occasione.
Tutti dicevano tutto di lei.
Che era un facile paradiso.

Ci siamo impegnati per esser i migliori, i più belli, sorriso smagliante, posa da dandy, scarpe lucide e vestito nuovo!
Mai estetica fu più studiata, più scientifica.
Ma lei guardava sempre altrove. Pareva che tutto la calamitasse fuorchè la nostra presenza, le nostre parole.
Il desiderio diventava a poco a poco uno sfinimento.
Bilico fra vuoto, pazzia e incantesimo.

Ci resta però la convinzione di quell'estasi .
Sentimento che non proveremo mai , desiderio che nessuno deve intaccare.

Lester e le sue analisi tecniche
:rolleyes:


Ciao lester

mi spiace leggere che anche ieri ti abbiano duramente bastonato. :mad:
Comunque coraggio: oggi è un nuovo giorno.

Buon trading OK!
 
Scritto da lester
... so che a qualche amico del FOL fanno gola interventi il cui contenuto ammicca a qualche invitante proposta.
Se è scientifica è meglio.
Dove un futuro diventa possibile.

Ma sono soltanto le gambe accavallate di quella femmina che a noi non l'ha mai data.
Lo speravano ardentemente. Perchè eravamo certi di questa occasione.
Tutti dicevano tutto di lei.
Che era un facile paradiso.

Ci siamo impegnati per esser i migliori, i più belli, sorriso smagliante, posa da dandy, scarpe lucide e vestito nuovo!
Mai estetica fu più studiata, più scientifica.
Ma lei guardava sempre altrove. Pareva che tutto la calamitasse fuorchè la nostra presenza, le nostre parole.
Il desiderio diventava a poco a poco uno sfinimento.
Bilico fra vuoto, pazzia e incantesimo.

Ci resta però la convinzione di quell'estasi .
Sentimento che non proveremo mai , desiderio che nessuno deve intaccare.

Lester e le sue analisi tecniche
:rolleyes:

Comunque ieri mi riferivo al modo in cui scrivi, non ai concetti che esprimi. Quelli sono tuoi e nessuno può impedirti di esprimerli. Però un pò più chiaro potresti scrivere, no?;)
Comunque quest'ultimo post è bellissimo, e ti riscatta in pieno.:D
 
Indietro