A Roma servono nuove case

Mojito F.C.

► facce di bronzo ◄
Registrato
15/9/07
Messaggi
97.376
Punti reazioni
1.403
nuove case?? :mmmm:


Il cemento cala su Roma nord
nuove case per 97 mila abitanti


Da Casal Boccone alla Bufalotta. Cesano, agro romano a rischio. Dieci milioni di metri cubi in più e oltre 97mila nuovi residenti. I numeri della manovra urbanistica solo nei municipi IV, XX e XIX.

Dieci milioni di metri cubi in più. Oltre 97mila nuovi residenti. E un consumo di suolo, prevalentemente agricolo, pari a 394 ettari: per fare un paragone, il doppio della superficie di Villa Pamphili. Sono questi i numeri della manovra urbanistica solo nel quadrante nord della città (Municipi IV, XX e XIX).

"A voler parafrasare Hemingway e, restando strettamente nel tema, potremmo dire: per chi suona la molazza? Che, come è noto è la macchina da cantiere per impastare la calce e il cemento. Ovvero sia: lo sciagurato pacchetto urbanistico composto da 64 delibere, quanto "pesa" sui singoli territori?", commenta Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio. La risposta è una colata di cemento, migliaia di residenti in più oltre che il consumo del territorio.

Nel Municipio IV finiscono nel mirino i quartieri di Casal Boccone, Bufalotta, Fidene e Cinquina. A Casal Boccone si va in crescita di 33 mila metri cubi rispetto al Piano regolatore. Si attendono le scelte finali sulla centralità di Bufalotta per un milione di metri cubi; in più come "moneta urbanistica" per finanziare il prolungamento della Metro B ci sarà un ulteriore milione di metri cubi e 84 mila piovono per le case dei militari.

Per l'housing sociale, invece, ci sono 9 aree in pieno Agro romano - per altri 113
ettari e 6.419 nuovi residenti - , tra le quali ci sono molte costruzioni previste fuori dal Gra, nella zona di Fidene e di Cinquina. "In quest'ultima si vorrebbe incrementare del 43% il numero dei residenti rispetto agli attuali - continua l'associazione ambientalista - Per l'amministrazione Alemanno questo vuol dire riqualificare. Si persevera nell'errore di espandere la città oltre il Gra, il che significa condannare all'uso della macchina o a un massacrante pendolarismo, coloro che vi risiederanno".

Su e giù per l'Agro Romano: eccoci nel Municipio XIX. È il più colpito dal bando sull'housing sociale: sono 29 le aree agricole selezionate tra Ottavia, Casalotti e Palmarola. In sintesi, una nuova città da oltre 5 mila case a ridosso della Boccea. Cresce la zona di via Ponderano, si "valorizza" con nuove cubature la caserma "Ulivelli" e c'è la compensazione del parco di Aguzzano che finisce nell'area agricola di La Storta Casali di San Nicola. Arriviamo a oltre 6 milioni di metri cubi ovvero a 51.448 nuove stanze e ad un consumo di suolo pari quasi a 2 milioni di metri cubi.

Anche nel caso del Municipio XX i numeri parlano da soli. L'housing pesa su 18 aree per una superficie di 358 ettari con 10.046 alloggi e 29.212 nuovi residenti: ossia una nuova città. Si va da via di Baccanello sulla Cassia, zona Cesano, ad un'area limitrofa al centro di ricerche Enea/Casaccia fino ad un'area contigua al comune di Formello e al comune di Trevignano. Ai bordi del comprensorio dell'Olgiata è prevista un'altra massiccia edificazione delle cosiddette "case popolari": è la proposta 72. "Siamo ai margini del comprensorio "privatissimo" dell'Olgiata - argomenta Parlati - Possiamo quindi dire che lo sciagurato bando, dopo avere seppellito di metri cubi i "borgatari" di ogni municipio, "disturba" anche i residenti della "Beverly Hills dè Noantri", con rispettabili 155.836 metri cubi.

Siamo pronti a scommettere che se questa operazione prenderà forma, questa sarà tra le prime aree a "saltare". Anche perché è in ampliamento di un'area ex agricola dove atterra nuovo cemento dai parchi. Insomma 375.836 metri cubi davanti all'Olgiata". Non finisce qui. Sono previsti altri ampliamenti dei piani di zona relativi a Cerquetta e Cesano. Cemento già previsto dal Piano regolatore, ma che viene notevolmente aumentato. Dunque, anche nel caso del XX Municipio, i numeri sono parole.

Il cemento cala su Roma nord nuove case per 97 mila abitanti - Roma - Repubblica.it
 
il piano regolatore di Roma è del 2 febbraio 2008 , firmato da Veltroni appena prima delle dimissioni il 13 febbraio 2008
 
sara' per quello che è riemerso dalle nebbie il costruttore Marchini che presenzai ormai
quasi piu' di berlusconi in tutte le fregnacce televisive?

vedi che serve l'IMU'? a scoraggiare il consumo di territorio....:D
 
il piano regolatore di Roma è del 2 febbraio 2008 , firmato da Veltroni appena prima delle dimissioni il 13 febbraio 2008

e mica il piano regolatore ti obbliga a costruire :D
 
sara' per quello che è riemerso dalle nebbie il costruttore Marchini che presenzai ormai
quasi piu' di berlusconi in tutte le fregnacce televisive?

vedi che serve l'IMU'? a scoraggiare il consumo di territorio....:D


i costruttori pagano l'IMU sull'invenduto? :eek::eek:
 
Indietro