Abbassare le tasse rende.

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.859
Punti reazioni
1.487
Goldman Sachs: trasferisce trader da Londra a Milano (milanofinanza.it) - 29/11/22 18:12
(di Luca Gualtieri - milanofinanza.it) MILANO (MF-DJ)--L'onda lunga della Brexit sta modificando in profondita' le geografie dell'investment banking internazionale. Goldman Sachs ha scelto di spostare una parte delle proprie attivita' di trading da Londra a Milano. In particolare, secondo quanto riportato da Bloomberg, la migrazione dovrebbe riguardare una decina di professionisti attivi oggi sugli swap in euro, che potrebbero arrivare in Italia all'inizio dell'anno prossimo. Ulteriori assunzioni dovrebbero essere fatte sul mercato italiano per rafforzare il nuovo desk. A favorire lo spostamento e' il regime fiscale oggi particolarmente vantaggioso rispetto a quello inglese. L'Italia consente infatti ai nuovi residenti di pagare un'aliquota forfettaria di 100 mila euro sui profitti realizzati all'estero o di nonpagare tasse fino al 70% del reddito. Un incentivo che negli ultimi anni ha spinto anche altre investment bank internazionali ad accrescere la presenza su Milano. JpMorgan per esempio conta oggi 200 dipendenti nei nuovi uffici di piazza Cordusio e ha intenzione di ampliare ulteriormente l'organico. Sulla stessa linea anche Citi, che attualmente impiega 230 persone. Tornando a Goldman vale la pena ricordare che il gruppo americano ha progetti importanti per l'Europa. L'istituto espandera' infatti nella Ue le proprie attivita' di transaction banking, originariamente lanciate negli Usa nel 2020 e allargate al Regno Unito nel 2021. L'obiettivo del gruppo di Wall Street e' "rafforzare le relazioni con gli attuali clienti che hanno bisogno di servizi bancari in Europa e raggiungere nuovi clienti nel continente", spiega una nota diffusa ieri. Le nuove attivita' saranno basate a Francoforte, con l'obiettivo di espandersi verso Amsterdam, anchese il raggio d'azione potrebbe essere molto piu' ampio. MF-DJ NEWS 29-nov-2022 18:12
 

BlackM

Rock and Roll
Registrato
30/3/00
Messaggi
170.581
Punti reazioni
3.274
Ma questi non sono quelli della finanza globalista criminale? :D
 

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.859
Punti reazioni
1.487
Noi stiamo a contare i pidocchi a un artigiano con la flat tax al 15% su 65.000 max di ricavi.

Avessimo un regime fiscale come quello irlandese il PIL nostrano esploderebbe e in pochi anni porteremmo il rapporto defici/PIL al 50%, con ricchezza ampiamente diffusa, potremmo avere Milano come capitale finanziaria europea.

Certo ci sarebbe da accettare che tanti diventino ricchi.

Se le tasse tengono lontano il benessere é bene cacciare le tasse o il benessere?
 

DeuxOsansF

Honi soit qui mal y pense
Registrato
27/1/16
Messaggi
5.497
Punti reazioni
47
Noi stiamo a contare i pidocchi a un artigiano con la flat tax al 15% su 65.000 max di ricavi.

Avessimo un regime fiscale come quello irlandese il PIL nostrano esploderebbe e in pochi anni porteremmo il rapporto defici/PIL al 50%, con ricchezza ampiamente diffusa, potremmo avere Milano come capitale finanziaria europea.

Certo ci sarebbe da accettare che tanti diventino ricchi.

Se le tasse tengono lontano il benessere é bene cacciare le tasse o il benessere?

No è bene evitare le tasse, se si vuole il benessere 😊
Il punto è che non si può privilegiare solo una categoria, gli artigiani, il medesimo tasso di espropriazione andrebbe applicato anche ai salariati.
Che poi però vogliono Stato ovunque, scuola sanità previdenza, e bonus a pioggia per qualunque esigenza.
Non regge purtroppo.
 

cacao

vedo gente faccio cose
Registrato
7/4/00
Messaggi
20.796
Punti reazioni
1.344
noi in Italia gente che porta benessere non la vogliamo.


solo barconi di accattoni ciucciawelfare
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.654
Punti reazioni
611
Italia: Paradiso fiscale per ultra ricchi, inferno per tutti gli altri (specialmente i dipendenti).
 

mib30

acquisto BUONSENSO
Registrato
21/8/00
Messaggi
44.029
Punti reazioni
1.425
Italia: Paradiso fiscale per ultra ricchi, inferno per tutti gli altri (specialmente i dipendenti).

il dipendente quando timbra il cartellino ha finito

se sta male, può "godersi" la malattia a casa

altri no
 

carpen

Nuovo Utente
Registrato
29/3/12
Messaggi
21.859
Punti reazioni
1.487
No è bene evitare le tasse, se si vuole il benessere 😊
Il punto è che non si può privilegiare solo una categoria, gli artigiani, il medesimo tasso di espropriazione andrebbe applicato anche ai salariati.
Che poi però vogliono Stato ovunque, scuola sanità previdenza, e bonus a pioggia per qualunque esigenza.
Non regge purtroppo.




Ma certamente anche per i dipendenti, però é da capire che può essere privilegio per alcuni certamente non per tutti, con la flat tax c'è il vantaggio della semplificazione contabile, il vantaggio economico é da vedere, difatti viene lasciata la doppia possibilità, flat tax / sistema normale, 65.000 è il massimo per cifre inferiori penso che la flat tax non sia conveniente in larga misura.
 

DeuxOsansF

Honi soit qui mal y pense
Registrato
27/1/16
Messaggi
5.497
Punti reazioni
47
Ma certamente anche per i dipendenti, però é da capire che può essere privilegio per alcuni certamente non per tutti, con la flat tax c'è il vantaggio della semplificazione contabile, il vantaggio economico é da vedere, difatti viene lasciata la doppia possibilità, flat tax / sistema normale, 65.000 è il massimo per cifre inferiori penso che la flat tax non sia conveniente in larga misura.

Non conosco l'argomento nel dettaglio, in generale e in linea di principio troverei giusta un'aliquota unica per tutti, non solo per un piccolo scaglione.
 

vinkor

Nuovo Utente
Registrato
6/3/09
Messaggi
18.385
Punti reazioni
963
Noi stiamo a contare i pidocchi a un artigiano con la flat tax al 15% su 65.000 max di ricavi.

Avessimo un regime fiscale come quello irlandese il PIL nostrano esploderebbe e in pochi anni porteremmo il rapporto defici/PIL al 50%, con ricchezza ampiamente diffusa, potremmo avere Milano come capitale finanziaria europea.

Certo ci sarebbe da accettare che tanti diventino ricchi.

Se le tasse tengono lontano il benessere é bene cacciare le tasse o il benessere?

Vero, l' Irlanda era uno dei paesi piu' poveri d' Europa finche' portarono le tasse al 12,50%
Da allora son diventati il paese col maggior reddito procapite dopo il Lussemburgo

Faremmo bene ad imitarli, ma non credo che Giorgetti ci arrivi
 

Charlie

InSuperMarioWeTrust
Registrato
11/2/00
Messaggi
91.622
Punti reazioni
1.756
Ma questi non sono quelli della finanza globalista criminale? :D

Altro successo della brexit: agli inglesi avevano raccontato che avrebbero avuto meno tasse, più soldi da spendere per un ssn più efficiente, meno negher in giro, e invece :boh:
 

vinkor

Nuovo Utente
Registrato
6/3/09
Messaggi
18.385
Punti reazioni
963
Non conosco l'argomento nel dettaglio, in generale e in linea di principio troverei giusta un'aliquota unica per tutti, non solo per un piccolo scaglione.

Aliquota unica e' altamente iniqua, se avessi studiato economia politica lo sapresti

Le tasse devono avere aliquote progressive altrimenti favoriscono i ricchi e penalizzano i poveri
 

Superstardelbene

Nuovo Utente
Registrato
28/2/05
Messaggi
21.384
Punti reazioni
439
Altro successo della brexit: agli inglesi avevano raccontato che avrebbero avuto meno tasse, più soldi da spendere per un ssn più efficiente, meno negher in giro, e invece :boh:

Tu sai vero quanta gente lavora alla city? Nell'articolo parlano di un possibile spostamento di una decina di persone
 

_Warlock_

Nuovo Utente
Registrato
16/1/05
Messaggi
10.487
Punti reazioni
576
Aliquota unica e' altamente iniqua, se avessi studiato economia politica lo sapresti

Le tasse devono avere aliquote progressive altrimenti favoriscono i ricchi e penalizzano i poveri

*******.
I ricchi veri (con patrimoni, non reddito da lavoro alto) non pagano le tasse, e quando le pagano sono flat.
Confondi redditi alti con ricchezza.