ABC del punto di ingresso e segnali di inversione

dj_lagra

Nuovo Utente
Registrato
26/10/20
Messaggi
286
Punti reazioni
40
esiste un vademecum di cose (figure, indici, livelli) da controllare prima di fare un acquisto (con ottica rialzista) per tenerle qualche settimana?
Qualche tempo fa ho comprato Unicredit mentre faceva alla fine di una delle sue solite discese da 9€ a 8€, solo che dopo invece di tornare a 9€ come al solito è scesa di nuovo a 6,...€ e ci sono voluti mesi prima di recuperare
Ora sto guardando Rai Way e non capisco se oggi è finita la discesa...
 

Federico Juvara

Nuovo Utente
Registrato
16/1/21
Messaggi
60
Punti reazioni
3
In sostanza stai chiedendo il santo Graal del trading, l'esatto motivo per cui quasi tutti perdono :D
 

dj_lagra

Nuovo Utente
Registrato
26/10/20
Messaggi
286
Punti reazioni
40
il fatto è che trovo ovunque spiegazioni di milioni di cose (bande di Bollinger, candele, RSI, momentum, ecc...) ma sono spiegati per argomenti/tecnica, ed è un lungo elenco indifferenziato.
A me servirebbe invece una spiegazione per tipo di decisione (punto di ingresso, punto di uscita, come distinguere se il trend sta continuando o se è prossimo ad un inversione o una pausa, ecc...) e, possibilmente, una lista minima che selezioni dal milioni di cose possibili di cui sopra le quattro o cinque più importanti/usate/affidabili. Quel minimo di conoscenza tecnica che serve per evitare gli errori più comuni, mica chiedo una sfera di cristallo per avere sempre ragione...
 

mephysto

Nuovo Utente
Registrato
1/5/03
Messaggi
224
Punti reazioni
8
Il problema è che bisogna individuare quale strategia funziona meglio con i titoli in cui intendi operare;
non esiste una strategia universale che funziona bene con tutti i sottostanti, essendo questi alquanto diversi tra loro e per verificare quale strategia funziona meglio bisogna prima effettuare dei test ed è necessario un software tipo: Tradestation, Multicharts, Amibroker, ProRealTime, ecc.., che realizza un report finale, in cui si potranno esaminare l'Equity Line, i guadagni e le perdite massime, il Profict factor, l'Average trade, ecc...
Ci sono diversi video in YouTube di Andrea Unger (4 volte campione del mondo di Trading) prova a guardarne qualcuno per farti un'idea, tra cui: "Come fare il backtest di una strategia di trading".
 
Ultima modifica:

Berl

Nuovo Utente
Registrato
14/11/11
Messaggi
845
Punti reazioni
103
esiste un vademecum di cose (figure, indici, livelli) da controllare prima di fare un acquisto (con ottica rialzista) per tenerle qualche settimana?
Qualche tempo fa ho comprato Unicredit mentre faceva alla fine di una delle sue solite discese da 9€ a 8€, solo che dopo invece di tornare a 9€ come al solito è scesa di nuovo a 6,...€ e ci sono voluti mesi prima di recuperare
Ora sto guardando Rai Way e non capisco se oggi è finita la discesa...

Caro dj,

posi una domanda simile circa 20 anni fa in un altro sito, ottenni risposte vaghe e poi tutto fini' in un miscuglio ridanciano... non vi furono risposte valide...


Visto che tu chiedi in ottica swing (vari giorni) quindi non scalping, si rende determinate individuare il TREND di breve di medio e magari anche di lungo...

Quindi togliere assolutamente dalla mente la ricerca del bottom!

Il Bottom lo vedrai dopo che lo avra' fatto, in concomitanza con l'instaurazione del nuovo trend... che ti apparira' sulla chart.

Ti posto quello che individuai io per sincerarmi del TREND in essere e quindi studiare un ingresso CHE SIA IN FAVORE DI TREND.

Ti posto ad esempio esplicativo il grafico di ENI (un titolo bradipo che personalmente non mi piace ma che si presta bene come esempio)

Il Trend e' indicato dalla "Ema Cross con valori 5 - 15" e con volumi con media semplice a 5 periodi. (spiego perche' la media va a 5... 5 sono i giorni sui quali e' basata la EMA cross, quindi va mantenuto lo stesso lasso di tempo nella media dei volumi che, se fosse un giorno superiore al 50% in piu' del precedente, quello sarebbe un "Climatic Volume" al quale di norma, segue una partenza in senso opposto....


Fintanto che la candela daily si trova (o chiude) sopra alla verde, il trend e' long.

Va attesa la formazione della candela daily.

Fintanto che la media corta verde e' sopra alla rossa, il trend e' long.

Nel caso la candela vada a toccare la verde oppure anche la rossa, nel 70% dei casi, quello e' un buon punto di ingresso.

Al cambio di trend appare la CROCETTA gialla. (a volte in ritardo, ovviamente... ma spesso abbastanza puntuale)

Il trend ribassista e' come sopra, giusto al contrario...

Aggiungo che il vero metodo non e' basato sull'analisi tecnica e nemmeno su quella fondamentale... il vero metodo e' di implementare un SOLIDO money management, dove si tagliano le perdite a velocita' della luce, si implementano degli stop profit in caso di gain e mai, in nessun caso, si permette che una posizione in gain passi in loss.

Fare degli esperimenti in demo e tentare di capire come funziona il tutto prima di passare a rischiare i propri capitali.

Buona Fortuna

////////////////

P.S.: Eni, ultime tre candele sono la formazione Evening Star (presagio ribassista)... MA...ma... ma... primo ci vuole la 4a candela a conferma, secondo il prezzo ancora si trova sopra ad entrambe le medie cross...

ENI D - TREND Ema Cross 5-15 -.JPG
 

Allegati

  • ENI D - TREND Ema Cross 5-15.JPG
    ENI D - TREND Ema Cross 5-15.JPG
    85,1 KB · Visite: 471
Ultima modifica:

Berl

Nuovo Utente
Registrato
14/11/11
Messaggi
845
Punti reazioni
103
Rispondo qui...

il Bitcoin va settato Ema Cross 7 - 21

perche' ha volatilita' maggiore e, soprattutto perche' trada 7 giorni quindi ogni Ema contiene una o 3 settimane.

Parimenti i volumi andrebbero con media semplice (sma) 7

Sconsiglio di scendere sotto ai 15 minuti in trading intra

Anche se, dopo averci fatto la mano, per i titoli CON VOLUMI... non roba bradipa :D e' possibile tradare anche con grafico ad 1 minuto (fermo restando che almeno il 1h e 4h siano in trend confermato)...

JMHO
 

Freaky007

no pago afito
Registrato
14/5/09
Messaggi
1.584
Punti reazioni
112
il fatto è che trovo ovunque spiegazioni di milioni di cose (bande di Bollinger, candele, RSI, momentum, ecc...) ma sono spiegati per argomenti/tecnica, ed è un lungo elenco indifferenziato.
A me servirebbe invece una spiegazione per tipo di decisione (punto di ingresso, punto di uscita, come distinguere se il trend sta continuando o se è prossimo ad un inversione o una pausa, ecc...) e, possibilmente, una lista minima che selezioni dal milioni di cose possibili di cui sopra le quattro o cinque più importanti/usate/affidabili. Quel minimo di conoscenza tecnica che serve per evitare gli errori più comuni, mica chiedo una sfera di cristallo per avere sempre ragione...

domandine semplici insomma.

quello che chiedi è un metodo di trading usando l'analisi tecnica.
un metodo che usi uno o piu indicatori per filtrare, confermare, direzionare le operazioni quotidiane.
ti direi subito che se uno è arrivato ad avere un tale metodo, ci è arrivato in anni di studio, affinamento e disciplina, guadagni ma sicuramente anche (e soprattutto) sconfitte disastrose.

sarà difficile trovare chi può condividere con te un tale sacrificio.
e sarebbe probabilmente anche inutile, perchè il suo metodo sarà basato sull'esperienza (=bastonate) e sulla personalità di quella persona unicamente.
anzi direi pure che per guadagnare col trading l'analisi tecnica è la parte piu facile.
la vera difficoltà è la gestione della posizione, del rischio, paura e avidità ecc...

per farla breve
il mio consiglio è inizia a studiare e soprattutto a tradare con la tua testa.
aggiungi mano a mano indicatori, o toglili, studiali.
e cerca il metodo più semplice che puoi.
una volta trovato un metodo per tenere a freno la tua testa e "non perdere", il più è fatto.
 

Bubino451

Nuovo Utente
Registrato
14/9/09
Messaggi
8.061
Punti reazioni
327
In sostanza stai chiedendo il santo Graal del trading, l'esatto motivo per cui quasi tutti perdono :D

il fatto è che trovo ovunque spiegazioni di milioni di cose (bande di Bollinger, candele, RSI, momentum, ecc...) ma sono spiegati per argomenti/tecnica, ed è un lungo elenco indifferenziato.
A me servirebbe invece una spiegazione per tipo di decisione (punto di ingresso, punto di uscita, come distinguere se il trend sta continuando o se è prossimo ad un inversione o una pausa, ecc...) e, possibilmente, una lista minima che selezioni dal milioni di cose possibili di cui sopra le quattro o cinque più importanti/usate/affidabili. Quel minimo di conoscenza tecnica che serve per evitare gli errori più comuni, mica chiedo una sfera di cristallo per avere sempre ragione...


L'analisi tecnica NON va usata,quindi prendi quei bei libri e buttateli nel cestino,non servono perchè si basano sull'equivoco che i prezzi vengano influenzati da queste analisi quando invece avviene il contrario e stessa cosa dicasi per indicatori/oscillatori.Come giustamente fatto notare dall'utente Juvara questo è anche il motivo per cui la gente nel lungo periodo perde solo soldi ad applicare certe cose perchè pretende di sapere dove un trend inizia e dove finisce.

Tutto questo è una diretta conseguenza che gli andamenti NON sono prevedibili con alcun metodo,per operare quindi basta prendersi un bel software di backtesting che non servirà tanto a capire dove andrà il prezzo ma a sfruttare la statistica e come ogni titolo reagisce ad essa,per statistica si intende tutto quello può avvenire di anomalo rispetto alla normalità se si opera controtrend,mentre il più possibile concorde alla storicità del trend se si opera trend following,per operare quindi servono 4/5 concetti (medie,ipercoprati/ipervenduti,distanze dalla media) anche perchè tutto il resto,compreso indicatori oscillatori e le milioni di concetti che trovi sui libri derivano da questo e creano solo confusione e non aumentano di certo la probabilità di successo,anzi.



domandine semplici insomma.

quello che chiedi è un metodo di trading usando l'analisi tecnica.
un metodo che usi uno o piu indicatori per filtrare, confermare, direzionare le operazioni quotidiane.
ti direi subito che se uno è arrivato ad avere un tale metodo, ci è arrivato in anni di studio, affinamento e disciplina, guadagni ma sicuramente anche (e soprattutto) sconfitte disastrose.

sarà difficile trovare chi può condividere con te un tale sacrificio.
e sarebbe probabilmente anche inutile, perchè il suo metodo sarà basato sull'esperienza (=bastonate) e sulla personalità di quella persona unicamente.
anzi direi pure che per guadagnare col trading l'analisi tecnica è la parte piu facile.
la vera difficoltà è la gestione della posizione, del rischio, paura e avidità ecc...

per farla breve
il mio consiglio è inizia a studiare e soprattutto a tradare con la tua testa.
aggiungi mano a mano indicatori, o toglili, studiali.

e cerca il metodo più semplice[/B] che puoi.
una volta trovato un metodo per tenere a freno la tua testa e "non perdere", il più è fatto.

Non sono d'accordo,assolutamente,
è proprio questo il motivo per cui la gente perde soldi,è la pretesa che con studio dedizione e disciplina poi presto tardi uno diventa bravo e impara a prevedere l'andamento dei prezzi e magari uno ci crede pure perchè vede che ogni tanto azzecca gli andamenti.No purtroppo gli andamenti NON sono prevedibili e la ragione è che se anche hai un titolo che risponde perfettamente ai criteri di analisi tecnica che ti sei dato,può sempre avvenire un evento esterno al titolo che influenza il prezzo mandando a monte la tua analisi.

Mi spiace deludere le aspettative di questo utente ma le cose stanno così.
 
Ultima modifica:

lastrico

Moderatore
Registrato
23/12/11
Messaggi
6.357
Punti reazioni
302
L'analisi tecnica NON va usata,quindi prendi quei bei libri e buttateli nel cestino,non servono perchè si basano sull'equivoco che i prezzi vengano influenzati da queste analisi quando invece avviene il contrario e stessa cosa dicasi per indicatori/oscillatori.Come giustamente fatto notare dall'utente Juvara questo è anche il motivo per cui la gente nel lungo periodo perde solo soldi ad applicare certe cose perchè pretende di sapere dove un trend inizia e dove finisce.

Tutto questo è una diretta conseguenza che gli andamenti NON sono prevedibili con alcun metodo,per operare quindi basta prendersi un bel software di backtesting che non servirà tanto a capire dove andrà il prezzo ma a sfruttare la statistica e come ogni titolo reagisce ad essa,per statistica si intende tutto quello può avvenire di anomalo rispetto alla normalità se si opera controtrend,mentre il più possibile concorde alla storicità del trend se si opera trend following,per operare quindi servono 4/5 concetti (medie,ipercoprati/ipervenduti,distanze dalla media) anche perchè tutto il resto,compreso indicatori oscillatori e le milioni di concetti che trovi sui libri derivano da questo e creano solo confusione e non aumentano di certo la probabilità di successo,anzi.





Non sono d'accordo,assolutamente,
è proprio questo il motivo per cui la gente perde soldi,è la pretesa che con studio dedizione e disciplina poi presto tardi uno diventa bravo e impara a prevedere l'andamento dei prezzi e magari uno ci crede pure perchè vede che ogni tanto azzecca gli andamenti.No purtroppo non funziona così,gli andamenti NON sono prevedibili e la reagione è che se anche hai un titolo che risponde perfettamente ai criteri di analisi tecnica che ti sei dato,può sempre avvenire un qualcosa di esterno che influenza il prezzo....operare professionalmente significa usare la statistica,non l'analisi tecnica ed è l'unica cosa che nel lungo periodo può dar profitti in modo stabile.

Mi spiace deludere le aspettative di questo utente ma le cose stanno così.

Comunque anche la statistica è analisi tecnica, anche se non tradizionale.
 

Bubino451

Nuovo Utente
Registrato
14/9/09
Messaggi
8.061
Punti reazioni
327
Comunque anche la statistica è analisi tecnica, anche se non tradizionale.

Ah sei operativo anche tu? ;)

Io per analisi tecnica intendo figure grafiche,indicatori,oscillatori,supporti,resistenze,con cui molta gente si diletta a prevedere dove andrà un titolo.Ma è un approccio che oltre ad essere non scientifico perchè non vi è nessun motivo per cui un certo prezzo debba essere influenzato da queste cose,porta poi a cadere nella trappola sia dei falsi segnali che inevitabilmente si manifesteranno,ma anche e soprattutto che la cosa funzioni perchè ci saran sempre dei casi e potrebbero anche essere significativi in cui l'analisi fatta si rivelerà corretta.Ma tutto questo è dovuto al caso,in una situazione non tanto diversa dal lanciare una moneta e magari nel breve vedere che magari esce sempre testa e poche volte croce quando voi avevate scommesso per la testa,con la differenza che nel trading con poi dovete pure toglierci le commissioni e quindi risulterete perdenti sul lungo periodo.

Potete rendervi conto voi stessi della cosa prendendo un qualsiasi software di backtest,ogni ottima strategia che si basa sull'analisi tecnica,aumentando il campione di dati ad anni o decenni vedrà drasticamente calare al 50% di casi vincenti e ancora meno i casi di profitto,il che dimostra l'inutilità e dannosità,sia in termini monetari ma anche di tempo di un tale approccio.

Da esperienza invece le strategie che si basano più sulla statistica (quindi medie,distanza da media,ipercomprati/ipervenduti etc.) senza prevedere alcunchè di andamento,hanno risultati più stabili nel tempo.
 
Ultima modifica:

lastrico

Moderatore
Registrato
23/12/11
Messaggi
6.357
Punti reazioni
302
Ah sei operativo anche tu? ;)

Io per analisi tecnica intendo figure grafiche,indicatori,oscillatori,supporti,resistenze,con cui molta gente si diletta a prevedere dove andrà un titolo.Ma è un approccio che oltre ad essere non scientifico perchè non vi è nessun motivo per cui un certo prezzo debba essere influenzato da queste cose,porta poi a cadere nella trappola che la cosa funzioni perchè ci saran sempre dei casi in cui l'analisi fatta si rivelerà corretta.

Potete rendervi conto della cosa prendendo un qualsiasi software di backtest,ogni strategia che si basa sull'analisi tecnica per quanto buona,aumentando il campione di dati ad anni o decenni vedrà drasticamente calare al 50% di casi vincenti e ancora meno i casi di profitto,il che dimostra l'inutilità e dannosità,sia in termini monetari ma anche di tempo di un tale approccio.

Da una precedente discussione con Biondao par di capire che l'espressione "analisi tecnica" vada allargata a ricomprendere anche le osservazioni statistiche.
Comunque non riguardano i fondamentali.
 

Berl

Nuovo Utente
Registrato
14/11/11
Messaggi
845
Punti reazioni
103
Ah sei operativo anche tu? ;)

Io per analisi tecnica intendo figure grafiche,indicatori,oscillatori,supporti,resistenze,con cui molta gente si diletta a prevedere dove andrà un titolo.Ma è un approccio che oltre ad essere non scientifico perchè non vi è nessun motivo per cui un certo prezzo debba essere influenzato da queste cose,porta poi a cadere nella trappola sia dei falsi segnali che inevitabilmente si manifesteranno,ma anche e soprattutto che la cosa funzioni perchè ci saran sempre dei casi e potrebbero anche essere significativi in cui l'analisi fatta si rivelerà corretta.Ma tutto questo è dovuto al caso,in una situazione non tanto diversa dal lanciare una moneta e magari nel breve vedere che magari esce sempre testa e poche volte croce quando voi avevate scommesso per la testa,con la differenza che nel trading con poi dovete pure toglierci le commissioni e quindi risulterete perdenti sul lungo periodo.

Potete rendervi conto voi stessi della cosa prendendo un qualsiasi software di backtest,ogni ottima strategia che si basa sull'analisi tecnica,aumentando il campione di dati ad anni o decenni vedrà drasticamente calare al 50% di casi vincenti e ancora meno i casi di profitto,il che dimostra l'inutilità e dannosità,sia in termini monetari ma anche di tempo di un tale approccio.

Da esperienza invece le strategie che si basano più sulla statistica (quindi medie,distanza da media,ipercomprati/ipervenduti etc.) senza prevedere alcunchè di andamento,hanno risultati più stabili nel tempo.

ahhh quindi vieni qui in sezione analisi tecnica a dire che detta analisi non funziona...

azzz dovei dirmelo 22 anni fa...

sono 22 anni che studio... ma non ogni tanto... ogni giorno!

Studio principalmente W.D.Gann... mai sentito parlare?

Mai letto qualcosa del piu' grande trader ed analista grafico di tutti i tempi?

Bene, posseggo tutta la raccolta ed in piu' delle fotocopie di suoi scritti originali mai pubblicati...

Gann prevedeva con millimetrica precisione i tops e i bottoms di qualsiasi chart, e questo a distanza nel tempo (nel futuro)... e' tutto documentato...

Aggiungo che il back-test NON FUNZIONA! Perche' la borsa si muove in funzione di eccessi... gli indicatori, medie ecc, tendono a ripianare gli eccessi per cui, se li vedi in live puoi segnarteli ed averne uno storico se invece fai il back-test, essi non ci sono piu' nel grafico...

ti metto qui alcune frasi "storiche" tratte dagli scritti di Gann:

Gann Time Cycles

Gann often quoted the Book of Ecclesiastes, chapter 1, verse 9: “That which has been is what will be, that which is done is what will be done, and there is nothing new, under the sun.” He believed everything occurring in markets has historical reference points. Essentially, everything has happened before and will eventually repeat itself. He studied ancient geometry and astrology to investigate how market events and specific numbers repeated across various time cycles.

On these cycles, he stated: “To make a success you must continue to study past records because the market in the future will be a repetition of the past. If I have the data, I can tell by the study of cycles when a certain event will occur in the future. The limit of future predictions based on exact mathematical law is only restricted by lack of knowledge of correct data on past history to work from.”

Studiare prima di parlare...
 

Bubino451

Nuovo Utente
Registrato
14/9/09
Messaggi
8.061
Punti reazioni
327
ahhh quindi vieni qui in sezione analisi tecnica a dire che detta analisi non funziona...

azzz dovei dirmelo 22 anni fa...

sono 22 anni che studio... ma non ogni tanto... ogni giorno!

Studio principalmente W.D.Gann... mai sentito parlare?

Mai letto qualcosa del piu' grande trader ed analista grafico di tutti i tempi?

Bene, posseggo tutta la raccolta ed in piu' delle fotocopie di suoi scritti originali mai pubblicati...

Gann prevedeva con millimetrica precisione i tops e i bottoms di qualsiasi chart, e questo a distanza nel tempo (nel futuro)... e' tutto documentato...

Aggiungo che il back-test NON FUNZIONA! Perche' la borsa si muove in funzione di eccessi... gli indicatori, medie ecc, tendono a ripianare gli eccessi per cui, se li vedi in live puoi segnarteli ed averne uno storico se invece fai il back-test, essi non ci sono piu' nel grafico...

ti metto qui alcune frasi "storiche" tratte dagli scritti di Gann:

Gann Time Cycles

Gann often quoted the Book of Ecclesiastes, chapter 1, verse 9: “That which has been is what will be, that which is done is what will be done, and there is nothing new, under the sun.” He believed everything occurring in markets has historical reference points. Essentially, everything has happened before and will eventually repeat itself. He studied ancient geometry and astrology to investigate how market events and specific numbers repeated across various time cycles.

On these cycles, he stated: “To make a success you must continue to study past records because the market in the future will be a repetition of the past. If I have the data, I can tell by the study of cycles when a certain event will occur in the future. The limit of future predictions based on exact mathematical law is only restricted by lack of knowledge of correct data on past history to work from.”

Studiare prima di parlare...

Non conosco questa persona,
ma a quanto ne so potrebbe essere una di quelle storie create per fare in modo che gente come te creda a queste cose,
perchè di interessi dietro a questa attività ce ne sono parecchi,senza offesa bene inteso,non conosco il personaggio ne cosa ci sta dietro.
Buon per te che hai tempo di fare certe cose,spero per te che tu sia arrivato a risultati positivi concreti e stabili visto che è così tanto tempo che applichi questo metodo.Se dopo tanti anni fossi ancora arrivato a risultati contrastanti io qualche domanda me la farei sulla validità del metodo in questione.

Vedi,anche ammesso che il tutto funzioni dopo sforzi titanici (ma ne varrebbe la pena?),il problema di questo metodo è che è un qualcosa di difficilmente misurabile,riproducibile ed è soggettivo,non si può in sostanza applicare il metodo scientifico quindi non è a prescindere dal risultato un buon metodo ne una di quelle cose su cui vale la pena perdere tempo più di tanto,la stessa parola studio la terrei per le cose serie,puoi studiare la matematica,la fisica,la statistica magari applicata al trading,ma non l'analisi tecnica.


Se comunque uno ragiona può capire che non può funzionare per il semplice fatto che ogni strumento finanziario non è una scatola chiusa ma è influenzato da altri strumenti finanziari e quello che accade nel mondo che è per definizione aleatorio,casuale.Poi pure io riesco/riuscivo molte volte a individuare millimetricamente la fine di un trend,l'inizio etc usando l'analisi tecnica,ma alla lunga è un metodo che non paga perchè ci sono troppi falsi segnali dovuti appunto all'imprevedibilità che è insita nei mercati finanziari stessi e questo fa in modo che non vi sia un vantaggio competitivo degno di nota,sul lungo periodo eventuali guadagni vengono riassorbiti proprio in virtu di questa casualità.

Quanto ai backtest funziona si io ho sistemi di trading che funzionano molto bene e sono profittevoli in modo costante senza significativi drawdown con test negli ultimi 30 anni,ma ovviamente non usano l'analisi tecnica ma elementi di statistica,che poi non diano un grosso vantaggio in termini di guadagno rispetto allo stare sempre investite prova (dal mio punto di vista) l'inutilità del fare trading...


Non si veda comunque il mio intervento come una inutile polemica,una mistificazione,o peggio per sconfortare i neofiti è solo che si cerca di evitare che genta spenda tanto tempo e soprattutto soldi su queste cose che molti prima di loro hanno provato non dare un vantaggio competitivo e monetario degno di nota.Se quasi tutte le persone che fanno trading,anche quelle con anni di esperienza perdono un motivo ci sarà, e non penso che la cosa sia liquidabile con questioni di emozioni,psicologia e/o studio specie a chi ha anni di esperienza su queste cose.
 
Ultima modifica:

donsalieri

Rentier in progress
Registrato
13/9/12
Messaggi
3.214
Punti reazioni
210
Io dico solo che se fosse vero che "Gann prevedeva con millimetrica precisione i tops e i bottoms di qualsiasi chart, e questo a distanza nel tempo (nel futuro)... e' tutto documentato..." allora basterebbe studiarsi il suo metodo e saremmo tutti ricchissimi.
Ma così non è al punto che ancora si dibatte, si discute, si propone, si studia per cui...
 

lastrico

Moderatore
Registrato
23/12/11
Messaggi
6.357
Punti reazioni
302
ahhh quindi vieni qui in sezione analisi tecnica a dire che detta analisi non funziona...

azzz dovei dirmelo 22 anni fa...

sono 22 anni che studio... ma non ogni tanto... ogni giorno!

Studio principalmente W.D.Gann... mai sentito parlare?

Mai letto qualcosa del piu' grande trader ed analista grafico di tutti i tempi?

Bene, posseggo tutta la raccolta ed in piu' delle fotocopie di suoi scritti originali mai pubblicati...

Gann prevedeva con millimetrica precisione i tops e i bottoms di qualsiasi chart, e questo a distanza nel tempo (nel futuro)... e' tutto documentato...

Aggiungo che il back-test NON FUNZIONA! Perche' la borsa si muove in funzione di eccessi... gli indicatori, medie ecc, tendono a ripianare gli eccessi per cui, se li vedi in live puoi segnarteli ed averne uno storico se invece fai il back-test, essi non ci sono piu' nel grafico...

ti metto qui alcune frasi "storiche" tratte dagli scritti di Gann:

Gann Time Cycles

Gann often quoted the Book of Ecclesiastes, chapter 1, verse 9: “That which has been is what will be, that which is done is what will be done, and there is nothing new, under the sun.” He believed everything occurring in markets has historical reference points. Essentially, everything has happened before and will eventually repeat itself. He studied ancient geometry and astrology to investigate how market events and specific numbers repeated across various time cycles.

On these cycles, he stated: “To make a success you must continue to study past records because the market in the future will be a repetition of the past. If I have the data, I can tell by the study of cycles when a certain event will occur in the future. The limit of future predictions based on exact mathematical law is only restricted by lack of knowledge of correct data on past history to work from.”

Studiare prima di parlare...

Per Gann questa settimana si scende molto?

If the high price of the entire week is achieved on Friday, expect higher prices next week. If the low price of the entire week is achieved on Friday, expect much lower price next week.
 

Berl

Nuovo Utente
Registrato
14/11/11
Messaggi
845
Punti reazioni
103
Per Gann questa settimana si scende molto?

If the high price of the entire week is achieved on Friday, expect higher prices next week. If the low price of the entire week is achieved on Friday, expect much lower price next week.

Leggere e non intelliggere è molto peggio di non leggere...ha scritto Il Prezzo Più Basso! E venerdì non fece il più basso della settimana! Comunque non risponderò più... Continuate così...buona fortuna
 

lastrico

Moderatore
Registrato
23/12/11
Messaggi
6.357
Punti reazioni
302
Leggere e non intelliggere è molto peggio di non leggere...ha scritto Il Prezzo Più Basso! E venerdì non fece il più basso della settimana! Comunque non risponderò più... Continuate così...buona fortuna

Aiutami a intelligere perché sicuramente mi sfugge qualcosa.

550F0BFE-DD41-4F8F-B171-D5254E32746C.jpg
 
Ultima modifica:

Quovadis

The Pits Of TheWorld
Registrato
13/7/06
Messaggi
1.528
Punti reazioni
125
É risaputo che durante le interviste di lavoro nel settore finanziario la prima richiesta per scremare dopo una rapida occhiata al curriculum e' una domanda su Gann e poi un test di disegno. Viene valutato il tratto, se veramente eccezionale all'occhio viene proposto immediatamente un contratto. Gli incontri successivi sono necessari solamente per determinare la % di bonus sempre che il candidato sia disponibile a ripetere svariate volte che i backtest non servono. Migliaia di laureati che si affannano in batteria come in un allevamento intensivo ad appoggiare squadre, squadrette, regolo sullo schermo del proprio Terminal...che spreco di tempo e risorse...

Il Fol non delude mai, buona fortuna che quella serve a tutti....

:bye: :bye:
 

gioped

Nuovo Utente
Registrato
12/1/21
Messaggi
5
Punti reazioni
0
Ciao
sono uno nuovo inserito
studio da vario tempo opertatività su un medio periodo ( 3/10 giorni) e srei pronto a provare nel reale ma non ho le idee chiere su quale migliore scelta per un neofita ,singole azioni,ETF,Forex?Ad esempio gli ETF si possono tradare con operatività come su una azione?
Scusate le domande banali forse ma sono appunto neofita.
Grazie a tutti per una risposta
 

lastrico

Moderatore
Registrato
23/12/11
Messaggi
6.357
Punti reazioni
302
Curiosità: le 17 regole di Gann sono state backtestate? Alcune danno indicazioni molto precise, non dovrebbe essere difficile verificare i risultati sullo storico...

17 rules of WD Gann

laid down some basic rules to be followed for trading: –

1 If the high price of the entire week is achieved on Friday, expect higher prices next week.

2 If the low price of the entire week is achieved on Friday, expect much lower price next week.

3 In a highly uptrending market weekly low is achieved on Tuesday.

4 If the market is in a strong downtrend (if the main trend is down), the weekly highs are generally achieved on Wednesday.

5 When the price crosses the high of the last four weeks, it’s an advance indication of more higher prices.

6 When the price breached the low of the last four weeks, it’s an advance indication of more lower prices.

7 In an up trending market, if the prices break the 30 DMA & remain below it at least for 2 consecutive days, it tells us of a much greater correction (vice-versa).

8 If the market rises for 5 consecutive days, there is a high probability that correction will be lasting for 3 days. (Ratio is 5:3).

9 When the price starts rising from a particular level, Rs.100 or 100% rise whichever is earlier becomes a strong resistance.

10 When price crosses the high of the last 3 days it tells us about much higher prices on the 4th day. (Traders can buy it on the 4th day and place an SL order Rs. 3 below the last 3 days high) (vice-versa).

11 If subsequent correction is greater than the previous correction both in terms of price & time magnitude, this is an advance indication that trend is changing.

12 50% of the last highest selling Price is the strong support area. Any stock which is trading below this 50% level is not that useful for investment.

13 If a price is rising for 9 consecutive day’s at a stretch, then there is a high probability of a correction for 5 consecutive days. (Ratio is 9:5)

14 Don’t ignore a Double Bottom & Triple Bottom signal on a monthly chart, after a minimum gap of 6 months. ( advance indication for mid-term investment)

15 Don’t ignore a Double Top & Triple Top signal on a monthly chart, after a minimum gap of 6 months. (Not the right place for investment/entry, the price may fall).

16 When the price is in a choppy phase, or in a consolidation phase, if a sudden volume spike is found there, it’s an advance indication that trend is likely to change.

17 In a quarterly time frame, when a particular stock crosses the high or low of the last quarter (in the quarterly chart) it’s should be considered as an early indication that the underlying trend is trying to reverse.