Acquisto casa con o senza mutuo

oneone

Nuovo Utente
Registrato
7/11/09
Messaggi
57.718
Punti reazioni
1.457
Verissimo….ma il pensiero che tale liquidita’ venga mal gestita col rischio di perderla, crea un certo malessere….

Basta un po' di buon senso: i fondi monetari o i bot o i cct sono "tranquilli" per esempio, oppure i conti deposito
 

Dott. Jones

Nuovo Utente
Registrato
27/7/19
Messaggi
175
Punti reazioni
43
nelle tue condizioni francamente valuterei l'estero. in italia ormai o campi di eredità, o sposi una ricca (cessa naturalmente), o ti fai il cul0 per le briciole.
gettare 300K in 4 mattoni di periferia davvero mi sembra una scelta poco sensata.
Ingegnere elettronico mi sembra un titolo spendibilissimo quasi ovunque.
Sei single e questo è un vantaggio che non puoi sprecare

Questa è la soluzione di fatto che ho percorso e che sto percorrendo.
Dieci anni fa in seguito ad una ristrutturazione aziendale un mio collega ai primi anni di lavoro scelse di emigrare in Svezia. Mi ricordo che ci eravamo sentiti e mi aveva detto: la Svezia è meglio in tutto rispetto all'Italia, stipendi, ti trattano con rispetto sul lavoro non a pesci in faccia, non ti schiavizzano, il paese ti offre servizi superiori, solo che....gli inverni non ti passano più. E lui era andato su con la morosa. C'è poi la componente della lingua. Se vai in un paese straniero dovresti sapere la lingua, altrimenti sei isolato socialmente.

Per quanto riguarda i 300k buttati via: so benissimo di venire rapinato, e questo è quello che non mi fa star bene. Solo che a Verona ho i miei affetti, i miei amici, la mia vita. Da anni lavoro via da Verona, prendendo in affitto dove vado a lavorare. Ma nel fine settimana sono sempre tornato a Verona.
La casa che compro è veramente una bella casa, ed è a pochi km da dove dovrebbe venire Intel. Spero (ma forse sono un illuso) che non mi si svaluti.
 

Dott. Jones

Nuovo Utente
Registrato
27/7/19
Messaggi
175
Punti reazioni
43
La mappa dei comuni in provincia di Verona dove le case costano meno di 1k al mq:
Comune,Provincia,Prezzo (euro/mq)
Sanguinetto,Verona,"652,131"
Villa Bartolomea,Verona,"819,805"
Nogara,Verona,"821,687"
Legnago,Verona,"871,815"
Cerea,Verona,"897,328"
Veronella,Verona,"905,059"
Ronco all'Adige,Verona,"907,875"
Albaredo d'Adige,Verona,"940,215"
Bovolone,Verona,"997,558"

per esempio con 63k
https://www.idealista.it/immobile/25296843/
Quadrilocale in vendita in filzi, 6

Sanguinetto

63.000 €
96 m2 4 locali 2º piano con ascensore Garage/posto auto compreso
Attualmente locato a € 430 al mese fino novembre 2024.

oppure questa se proprio vuoi allargarti
Casa indipendente in vendita in via Trieste, 51
Sanguinetto

220.000 €
247 m2 9 locali Garage/posto auto compreso
https://www.idealista.it/immobile/25986234/


Questi sono comuni nella 'bassa veronese', lontani dal capoluogo.
Io sto valutando in primo luogo: Castel D'Azzano, Buttapietra, San Giovanni Lupatoto ed in secondo luogo Villafranca e San Martino Buon Albergo, che sono comuni confinanti con il capoluogo, vicini all'autostrada A4 e alla tangenziale sud di Verona.
 

Dott. Jones

Nuovo Utente
Registrato
27/7/19
Messaggi
175
Punti reazioni
43
Ciao Dott. Jones.
Se questa domanda l'avresti fatta 6 mesi fa, tutta la vita mutuo.
Oggi invece la risposta è molto complessa.
Ho letto le tue risposte e vedo che hai un giusto senso di preoccupazione.
Per questo motivo ti sconsiglio il mutuo ed in particolare il variabile.
E' tutto uno stress aggiuntivo che non credo ti sia necessario nella tua situazione economica.
L'importante è scegliere bene l'immobile:
Posizione - qualità costruttiva - esposione - confort - spese condomiali
Per esempio guarda cosa c'è costruito attorno.

C'è possibilità che in futuro venga costruito qualcosa che ti crei problemi?
Ti sei informato bene sullo stato idrogeogico della zona?
Per esempio un mio amico ha comprato casa in un luogo famoso di di un paese che si allaga facilmente (forse solo lui non lo sapeva..).
Li sforzi li devi concentrare tutti su questo.
Una bella casa è sempre facilmente rivendibile.
Ricorda che anche gli investimenti (consigliati o meno dal promotore finanziario) possono andare in perdita.
Sopra i 100k non c'è nemmeno la protezione del FITD sul conto corrente.
Anche se dovessi perdere il lavoro, da qualche parte devi vivere, no?
L'eventuale disoccupazione (2 anni) ti da tutto il tempo di trovare un altro lavoro, rivendere casa e andare dove vuoi.
Fare un mutuo invece significa aggiungere inutile stress in questo momento. Ed inoltre crea stress anche in fase di rivendita.
Nel caso dovessi comunque optare per il mutuo, fai il minimo possibile (60/100K?) tasso fisso.
E sarebbe una soluzione monca, perché cmq la liquidità che ti rimane non puoi vincolarla a lungo termine (per recuperare quello che spenderesti di mutuo).
Altrimenti in caso di perdita di lavoro non puoi attingere alla liquidità e davvero avresti ansie per il mutuo.
Poi non capisco consigliare il variabile ad una persona che non vuole ansie...proprio oggi Lagarde ha detto che non sa quanto potranno salire i tassi...

Il mutuo variabile non l'ho mai preso in considerazione. Ad amici e conoscenti in passato dicevo sempre di fare il tasso fisso. Oggi poi il tasso variabile è un vero azzardo. Io non sono tanto convinto che l'inflazione rientri tanto facilmente. Gli asset azionari ed obbligazionari negli ultimi 10 anni hanno corso bene, temo che ora arrivi il conto da pagare.

Sulla casa: ho valutato tutto bene, o almeno spero.... Luce su tre lati, nord, ovest e sud (esposizione e classe energetica sono le prime cose che guardo), materiali superiori, 3kW di fotovoltaico. Di fronte lato ovest non verrà costruito.
Nuova lottizzazione e quindi si è in un'area con nuovo tutto attorno. Zona tranquilla lontano da autostrade e traffico.
Se poi viene Intel a Verona (che dovrebbe essere a 10km massimo), come si vocifera, probabilmente case come quella che intendo acquistare, manterranno il valore.
 
Ultima modifica:

Dott. Jones

Nuovo Utente
Registrato
27/7/19
Messaggi
175
Punti reazioni
43
non voglio discutere se la casa è troppo costosa o se è meglio fare un mutuo rispetto all'arrivare al pelo.
Fai finta di avere già la casa e chiediti: come investitore, farei un mutuo per (operare a leva e) dare i soldi al promotore finanziario sperando che mi rendano di più del costo del mutuo? io l'anno scorso ci ho fatto un pensierino (ma con il fai da te, senza promotore), adesso non oso sapere a quanto stanno i tassi

Poi se mi dici che i tuoi 300k non sono cash ma hai già investito, hai delle obbligazioni a tasso fisso e la scelta è tra fare un mutuo e disinvestire allora forse ha ragione il promotore, bisogna mettersi lì con la calcolatrice e vedere quanto rendono le cedole, quanto costa il mutuo, quanto puoi portare in detrazione fiscale, ecc...

Ho tutto in fondi azionari, bilanciati ed obbligazionari.
Posso disinvestire velocemente.
Sul totale del patrimonio non credo proprio di essere in perdita, nonostante la botta dell'ultimo anno, visto che sono dentro questi investimenti da almeno 5 anni.

Semmai si tratta di capire se disinvestire tutto subito per non correre il rischio di ulteriori cali, oppure di disinvestire man mano che mi vengono chiesti i soldi per pagare la casa (quindi in un'orizzonte di 6 mesi circa) sfruttando il rimbalzo delle borse da qui a fine anno. Questa seconda è una soluzione più rischiosa, visto che siamo in un mercato orso, e sfruttare bene i rimbalzi non è semplice.
 

Dott. Jones

Nuovo Utente
Registrato
27/7/19
Messaggi
175
Punti reazioni
43
Buongiorno,
finalmente ho trovato la casa da acquistare. Mi costa una botta: 300k.
Ora io sono tiratissimo con i soldi, ma a questa cifra ci arrivo.
Si tratta di capire se acquistare tutto cash o se imbarcarsi a fare un mutuo di 100k o giù di lì.
Voi cosa ne pensate?
Il mio promotore finanziario naturalmente mi consiglia il mutuo, perchè è convinto di farmi rendere i soldi investiti più del tasso di interesse che pagherò sul mutuo. Tanto il rischio lo corro io.... Ma vale la pena correrlo?
Mi ha fatto vedere delle proiezioni sul mutuo da 25 anni con rate da quasi 600 euro, 650 euro e 700 e passa euro per mutui rispettivamente da 100k, 125k e 150k.
Il mio promotore finanziario mi dice che è importante avere della liquidità.
Una immobiliarista mi ha detto invece che se ho cash meglio che paghi tutto con cash.
Voi cosa consigliate?[


Io, non mi fido per niente di chi vorrebbe gestire i miei soldi.
Nel 2000 mi ritrovai nella tua stessa identica situazione. Chiesi in cosa mi avrebbe consigliato di investire i soldi per farli rendere piu’ del mutuo…..mi disse obbligazioni Argentina e Parmalat……per qualche mese pensai di avere fatto un grande errore…poi ho capito bene quali sono gli interessi delle banche…..

Il problema di questi promotori, specialmente se investi sui fondi, è che non ti fanno mai uscire.
Alla fine dell'anno scorso visto che era chiarissimo che i tassi sarebbero saliti, gli ho detto di uscire completamente dall'obbligazionario. Immagina se l'ha fatto...
Purtroppo io ero troppo incasinato per farmi valere. Nemmeno avevo il tempo di seguirli i miei investimenti.
La decisione di acquistare casa è maturata negli ultimi mesi.
Con il senno di poi è chiaro che era meglio muoversi prima per la casa.
 

oneone

Nuovo Utente
Registrato
7/11/09
Messaggi
57.718
Punti reazioni
1.457
Il mutuo variabile non l'ho mai preso in considerazione. Ad amici e conoscenti in passato dicevo sempre di fare il tasso fisso. Oggi poi il tasso variabile è un vero azzardo. Io non sono tanto convinto che l'inflazione rientri tanto facilmente. Gli asset azionari ed obbligazionari negli ultimi 10 anni hanno corso bene, temo che ora arrivi il conto da pagare.

Sulla casa: ho valutato tutto bene, o almeno spero.... Luce su tre lati, nord, ovest e sud (esposizione e classe energetica sono le prime cose che guardo), materiali superiori, 3kW di fotovoltaico. Di fronte lato ovest non verrà costruito.
Nuova lottizzazione e quindi si è in un'area con nuovo tutto attorno. Zona tranquilla lontano da autostrade e traffico.
Se poi viene Intel a Verona (che dovrebbe essere a 10km massimo), come si vocifera, probabilmente case come quella che intendi acquistare, manterranno il valore.

A te non cambia nulla se la casa raddoppia o dimezza di prezzo perché non la venderai ne farai equity extraction
 

Galerkin

Nuovo Utente
Registrato
23/1/13
Messaggi
27.722
Punti reazioni
1.450
I 300k sono in totale con IVA, agenzia, notaio, allacciamenti. Mi dà anche il condizionatore, zanzariere, ecc.
Lavoretti da fare non ce ne sono, perchè è un nuovo.
Ora devo vedere bene quanto ho investito: se mi va bene avanzo 20k, che mi servono per eventuali emergenze.
I mobili li compererò a casa finita, dopo l'estate dell'anno prossimo e ,li finanzierò con i miei stipendi dei prossimi mesi.

Quello che mi preoccupa è proprio che i soldi che mi rimangono sono pochi e nella vita non si sa mai. Se avessi problemi con il lavoro (e al giorno d'oggi non si sa mai) allora non ci starei dentro.

20K con tutti i mobili da comprare sono pochini. Io prenderei 80K di mutuo a 20 anni tasso variabile. Dovrebbe venirti una rata tra i 4 e i 500 euro al mese. Non ci hai detto quanto è il tuo reddito mensile, ma se hai messo da parte 300K credo che questa cifra non dovrebbe impattare molto sul bilancio familiare e avresti le spalle coperte.
Poi nulla ti vieta tra qualche anno di estinguere il mutuo...
 

Marktrader

Nuovo Utente
Registrato
27/7/06
Messaggi
1.281
Punti reazioni
59
My 2 cents. Fai mutuo solo se a rata costante o a tasso fisso. Pagare per una casa che purtroppo non promette sicura e costante rivalutazione è comunque un azzardo, spostati di 10-15-20km e cerca di risparmiare per proprietà equivalenti o acquista piu spazio a parità di soldi.
 

Dott. Jones

Nuovo Utente
Registrato
27/7/19
Messaggi
175
Punti reazioni
43
20K con tutti i mobili da comprare sono pochini. Io prenderei 80K di mutuo a 20 anni tasso variabile. Dovrebbe venirti una rata tra i 4 e i 500 euro al mese. Non ci hai detto quanto è il tuo reddito mensile, ma se hai messo da parte 300K credo che questa cifra non dovrebbe impattare molto sul bilancio familiare e avresti le spalle coperte.
Poi nulla ti vieta tra qualche anno di estinguere il mutuo...

In mobili li compro anche con i redditi a partire da inizio anno (sono tiratissimo infatti). Vedo comunque come sono messo. Se non ci arrivassi con i miei soldi, mi faccio prestare 20k dai parenti.

Sono in procinto di cambiare lavoro. Guadagno circa 3k.
 

Dott. Jones

Nuovo Utente
Registrato
27/7/19
Messaggi
175
Punti reazioni
43
My 2 cents. Fai mutuo solo se a rata costante o a tasso fisso. Pagare per una casa che purtroppo non promette sicura e costante rivalutazione è comunque un azzardo, spostati di 10-15-20km e cerca di risparmiare per proprietà equivalenti o acquista piu spazio a parità di soldi.

Io attualmente abito a Verona. Mi sposto già di 10÷15km. Altri 10÷15km e finisco troppo nelle basse. Dove cerco sono a pochi km dall'autostrada, il che mi torna molto comodo.
Più che spazio cerco di comprare una casa di alta qualità.
 

Dany_R

Nuovo Utente
Registrato
17/1/17
Messaggi
649
Punti reazioni
17
Io attualmente abito a Verona. Mi sposto già di 10÷15km. Altri 10÷15km e finisco troppo nelle basse. Dove cerco sono a pochi km dall'autostrada, il che mi torna molto comodo.
Più che spazio cerco di comprare una casa di alta qualità.

Beh però se 300k prendi un bilocale non è bel affare. Spero siano almeno 100mq
 

Marktrader

Nuovo Utente
Registrato
27/7/06
Messaggi
1.281
Punti reazioni
59
Io attualmente abito a Verona. Mi sposto già di 10÷15km. Altri 10÷15km e finisco troppo nelle basse. Dove cerco sono a pochi km dall'autostrada, il che mi torna molto comodo.
Più che spazio cerco di comprare una casa di alta qualità.

Considera che già con 100K (Se non erro il tuo cash disponibile) compri già bi-trilocali con qualche annetto di altissima qualità. Con 300k compri su carta di nuova costruzione scegliendo ogni cosa a modo tuo. Poi come da mia discussione recentemente aperta, se per te la classe energetica conta relativamente puoi anche acquistare metrature importanti (E parlo di stanza per il biliardo/poker/cinema e box quadruplo)
 

Dott. Jones

Nuovo Utente
Registrato
27/7/19
Messaggi
175
Punti reazioni
43
Considera che già con 100K (Se non erro il tuo cash disponibile) compri già bi-trilocali con qualche annetto di altissima qualità. Con 300k compri su carta di nuova costruzione scegliendo ogni cosa a modo tuo. Poi come da mia discussione recentemente aperta, se per te la classe energetica conta relativamente puoi anche acquistare metrature importanti (E parlo di stanza per il biliardo/poker/cinema e box quadruplo)

No, no. Io i 300k cash li ho tutti. Sono tiratissimo, ma dovrei averli, a meno di prossimo crollo delle borse.
Con questi soldi compro un nuovo.
Le cose che guardo di più in una casa, scelta ovviamente la zona, sono proprio classe energetica, che deve essere A, poi se A3 o A4 ancora meglio, e l'orientamento della casa.
Ho visto case nuove orientate a nord. Un orrore.
 

*Bushido*

No tengo Dinero!
Registrato
23/6/12
Messaggi
17.825
Punti reazioni
940
No, no. Io i 300k cash li ho tutti. Sono tiratissimo, ma dovrei averli, a meno di prossimo crollo delle borse.
Con questi soldi compro un nuovo.
Le cose che guardo di più in una casa, scelta ovviamente la zona, sono proprio classe energetica, che deve essere A, poi se A3 o A4 ancora meglio, e l'orientamento della casa.
Ho visto case nuove orientate a nord. Un orrore.

sappia ingegnere, che le classi energetiche spessissimo sono FALSE. quasi nessun costruttore rilascia i Test POST costruzione. (blower door eccetera)
l'unico modo sarebbe la certificazione di terzi (casaclima esempio) ma i costruttori non lo fanno...indovina il motivo...
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.671
Punti reazioni
413
sappia ingegnere, che le classi energetiche spessissimo sono FALSE. quasi nessun costruttore rilascia i Test POST costruzione. (blower door eccetera)
l'unico modo sarebbe la certificazione di terzi (casaclima esempio) ma i costruttori non lo fanno...indovina il motivo...
Boh io ho comprato casa nuova e il costruttore mi ha rilasciato certificazione energetica fatta da terzi
 

*Bushido*

No tengo Dinero!
Registrato
23/6/12
Messaggi
17.825
Punti reazioni
940
Boh io ho comprato casa nuova e il costruttore mi ha rilasciato certificazione energetica fatta da terzi
certo. tutto sta a valutare quanto sia attendibile. inserire i dati di progetto dentro un software non da alcuna garanzia, Agenzia casaclima esegue test durante e dopo il cantiere. cosa ben diversa.;)
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.671
Punti reazioni
413
certo. tutto sta a valutare quanto sia attendibile. inserire i dati di progetto dentro un software non da alcuna garanzia, Agenzia casaclima esegue test durante e dopo il cantiere. cosa ben diversa.;)
Beh di certo casaclima non è l'unica a fare questa tipologia di test in tutta italia no?
In ogni caso io non avrei le competenze per dire se e cosa è stato fatto, posso basarmi solo sulle carte che mi hanno dato e sulla base di quelle ho visto che tutte le certificazioni sono di terze parti (tra l'altro leggo che sono certificazioni che per legge vanno rilasciate da terze parti), posso però dire con certezza che a casa mia in questo periodo la coibentazione mi permette di avere stasera 21 gradi quando fuori ce ne sono 6 e questo avendo avuto acceso il riscaldamento solo poche ore ieri notte.
Non solo ho anche altre certificazioni relative all'impianto elettrico e a quello idraulico e la pompa di calore è di marca Daikin che ha certamente un'ottima classe energetica.
Gli infissi poi isolano tantissimo, hanno l'argon con doppi vetri e l'isolamento oltre che termico è anche acustico (ieri ho chiuso casa con il robottino aspirapolvere che stava aspirando al massimo e chiusa la porta non si sentiva una mosca... in effetti non sento né il cantiere davanti a me né i miei vicini quando è chiuso), ho poi avuto modo di vedere durante la costruzione la lana di roccia, la parte vuota e gli altri strati del muro oltre che la schiuma nelle tapparelle e vari altri accorgimenti che servono ovviamente ad avere il massimo isolamento termico e acustico, ho anche visto i pannelli fotovoltaici, pochi rispetto a quelli che mi aspettavo e in effetti sulla certificazione c'è scritto "si consiglia di aggiungere pannelli fotovoltaici".
Insomma che sia A3 come è stato scritto o sia in realtà A1 o addirittura B alla fin fine quel che mi è chiaro è che tutti i vantaggi che ho sono al momento tangibili e sono quelli di un'ottima classe energetica e il consiglio mi è parso molto concreto.