acquisto casa

babimassi

Nuovo Utente
Registrato
13/11/03
Messaggi
8
Punti reazioni
0
buon giorno a tutti
sono comproprietario con mia moglie, in regime di comunione, di un immobile con un mutuo ipotecario;
sto cambiando casa e nel mio attuale appartamento andrebbero a viverci i miei genitori e non lo vendo; la domanda è:
se cedo il mio 50% a mia moglie, faccio la separazione dei beni
prima di acquistare il nuovo appartamento, ed estinguo il mutuo ipotecario, posso usufruire dell'IVA agevolata (3% o 4% non ricordo) e scaricare gli interessi del nuovo mutuo ipotecario che andrò a fare?
mi hanno anche parlato di uno "sconto" sull'IVA per quanto già pagato in precedenza, per capirci dall'importo totale verrebbe detratto quanto già pagato in precedenza, qualcuno sa niente?

grazie a tutti e buon 2004
 
Scritto da babimassi
buon giorno a tutti
sono comproprietario con mia moglie, in regime di comunione, di un immobile con un mutuo ipotecario;
sto cambiando casa e nel mio attuale appartamento andrebbero a viverci i miei genitori e non lo vendo; la domanda è:
se cedo il mio 50% a mia moglie, faccio la separazione dei beni
prima di acquistare il nuovo appartamento, ed estinguo il mutuo ipotecario, posso usufruire dell'IVA agevolata (3% o 4% non ricordo) e scaricare gli interessi del nuovo mutuo ipotecario che andrò a fare?
mi hanno anche parlato di uno "sconto" sull'IVA per quanto già pagato in precedenza, per capirci dall'importo totale verrebbe detratto quanto già pagato in precedenza, qualcuno sa niente?

grazie a tutti e buon 2004

Per quanto riguarda lo sconto IVA non ti saprei dire, ma per la casa, una volta che hai effettuato tutti i passaggi che hai elencato, tu non avrai alcun immobile intestato, ed in caso di separazione dei beni, potrai intestare l'appartamento nuovo come PRIMA CASA, e beneficiare di tutte le agevolazioni derivanti.
L'IVA, se non erro, dovrebbe essere il 4%.
La valutazione piu' importante è come cedere l'appartamento a tua moglie: donazione (con meno tasse, ma con particolari clausole di rivalsa da parte degli eredi in caso di ripartizione o alienazione dei beni), o vera e propria cessione della quota ( con maggiori costi, ma molto semplice).

Bye
 
Re: Re: acquisto casa

Scritto da Apache71
Per quanto riguarda lo sconto IVA non ti saprei dire, ma per la casa, una volta che hai effettuato tutti i passaggi che hai elencato, tu non avrai alcun immobile intestato, ed in caso di separazione dei beni, potrai intestare l'appartamento nuovo come PRIMA CASA, e beneficiare di tutte le agevolazioni derivanti.
L'IVA, se non erro, dovrebbe essere il 4%.
La valutazione piu' importante è come cedere l'appartamento a tua moglie: donazione (con meno tasse, ma con particolari clausole di rivalsa da parte degli eredi in caso di ripartizione o alienazione dei beni), o vera e propria cessione della quota ( con maggiori costi, ma molto semplice).

scusate ma mi è sorto un dubbio:
 
Re: Re: acquisto casa

Scritto da Apache71
Per quanto riguarda lo sconto IVA non ti saprei dire, ma per la casa, una volta che hai effettuato tutti i passaggi che hai elencato, tu non avrai alcun immobile intestato, ed in caso di separazione dei beni, potrai intestare l'appartamento nuovo come PRIMA CASA, e beneficiare di tutte le agevolazioni derivanti.
L'IVA, se non erro, dovrebbe essere il 4%.
La valutazione piu' importante è come cedere l'appartamento a tua moglie: donazione (con meno tasse, ma con particolari clausole di rivalsa da parte degli eredi in caso di ripartizione o alienazione dei beni), o vera e propria cessione della quota ( con maggiori costi, ma molto semplice).

scusate ma mi è sorto un dubbio:
sull'appartamento che donerei a mia moglie grava un mutuo ipotecario che beneficia di contributi regionalisul tasso (art.36 legge 5 agosto 1978 n. 457) se lei se lo accolla interamente la regione potrebbe revocare questo contributo?
grazie a tutti ciao
 
Re: Re: Re: acquisto casa

Scritto da babimassi
Scritto da Apache71
Per quanto riguarda lo sconto IVA non ti saprei dire, ma per la casa, una volta che hai effettuato tutti i passaggi che hai elencato, tu non avrai alcun immobile intestato, ed in caso di separazione dei beni, potrai intestare l'appartamento nuovo come PRIMA CASA, e beneficiare di tutte le agevolazioni derivanti.
L'IVA, se non erro, dovrebbe essere il 4%.
La valutazione piu' importante è come cedere l'appartamento a tua moglie: donazione (con meno tasse, ma con particolari clausole di rivalsa da parte degli eredi in caso di ripartizione o alienazione dei beni), o vera e propria cessione della quota ( con maggiori costi, ma molto semplice).

scusate ma mi è sorto un dubbio:
sull'appartamento che donerei a mia moglie grava un mutuo ipotecario che beneficia di contributi regionalisul tasso (art.36 legge 5 agosto 1978 n. 457) se lei se lo accolla interamente la regione potrebbe revocare questo contributo?
grazie a tutti ciao


Su questo non ne ho idea, ma potresti chiederlo direttamente alla Regione..., ma rimanendo in capo ad uno dei vecchi intestatari per "logica" non dovrebbero esserci particolari problemi.

Comunque devi chiedere....
 
Indietro