Acquisto prima casa, consigli su trattativa ,burocrazia e disinvestimenti...

Sa10

investi con sapienza
Registrato
15/6/14
Messaggi
6.949
Punti reazioni
687
Buonasera ragazzi..
non ho molta esperienza in merito all'acquisto di una casa, ma credo che sia arrivato il momento di acquistarne una con la mia compagna anzichè pagare per tutta la vita un'affitto.A tal proposito volevo chiedervi alcuni consigli che poi magari approfondirò nelle sezioni specifiche.
Premetto che non siamo proprio giovanissimi,38 e 36, entrami nel settore pvt con contratto a tempo indeterminato.
Le mie domande sono :
  1. Come imbastire una trattativa?Quanto basso partire e come capire bene o male a quanto vorrebbe vendere la casa il proprietario?
  2. Gli oneri burocratici come notai,agenzie di intermediazione e se c'è altro ditemi pure, a quanto ammontano solitamente?
  3. Sono consapevole che non siamo nel miglior periodo per chiedere un mutuo, ma abbiamo l'idea di richiamare i nostri risparmi e pagare almeno la metà della casa cash.E' valida come idea?
  4. Quali accorterze tecniche/burocratiche dobbiamo prendere durante le fasi della trattativa?Mi spiego meglio per tecniche intendo : cosa vedere all'interno della casa per esempio presenza di umidità,mancanza di impianto gas, chiedere dell'impianto elettrico,ecc ecc (ho fatto esempi stupidi per rendere l'idea). Mentre dal punto di vista burocratico far controllare la piantina da un tecncico, burocrazia comunale/catastale, ecc ecc.
Diciamo che queste sono le prime cose che mi passan per la testa ed adesso vi dò qualche info in più in modo da potermi suggerire al meglio,oggi abbiam visto una casa che piace ad entrambi...la richiesta è 200k,condominio, secondo ed ultimo piano, senza ascensore, leggeri lavori di ristrutturazioni più che altro per gusti differenti (secondo me non superiori ai 10-15k)...
L'idea sarebbe fare 50% dell'accordo (se si trova) cash ed il restante mutuo.
Poi una domanda che riguarda solo me, il mio 50% verrebbe completamente dal disinvestimento di tutti i miei investimenti fatti in questi lunghi anni di sacrifici, come btp,pac con sim,cd...lasciandomi cmq una piccolissima cifra non inferiore a 10k disponibile per esigenze impreviste; a pensarci mi piange un pò il cuore però credo sia la migliore soluzione per abbattere una rata mensile che sarebbe davvero troppo alta!!Che ne pensate?
 
Ultima modifica:

Bits10

Nuovo Utente
Registrato
8/7/20
Messaggi
412
Punti reazioni
17
Buonasera ragazzi..
non ho molta esperienza in merito all'acquisto di una casa, ma credo che sia arrivato il momento di acquistarne una con la mia compagna anzichè pagare per tutta la vita un'affitto.A tal proposito volevo chiedervi alcuni consigli che poi magari approfondirò nelle sezioni specifiche.
Premetto che non siamo proprio giovanissimi,38 e 36, entrami nel settore pvt con contratto a tempo indeterminato.
Le mie domande sono :
  1. Come imbastire una trattativa?Quanto basso partire e come capire bene o male a quanto vorrebbe vendere la casa il proprietario?
  2. Gli oneri burocratici come notai,agenzie di intermediazione e se c'è altro ditemi pure, a quanto ammontano solitamente?
  3. Sono consapevole che non siamo nel miglior periodo per chiedere un mutuo, ma abbiamo l'idea di richiamare i nostri risparmi e pagare almeno la metà della casa cash.E' valida come idea?
  4. Quali accorterze tecniche/burocratiche dobbiamo prendere durante le fasi della trattativa?Mi spiego meglio per tecniche intendo : cosa vedere all'interno della casa per esempio presenza di umidità,mancanza di impianto gas, chiedere dell'impianto elettrico,ecc ecc (ho fatto esempi stupidi per rendere l'idea). Mentre dal punto di vista burocratico far controllare la piantina da un tecncico, burocrazia comunale/catastale, ecc ecc.
Diciamo che queste sono le prime cose che mi passan per la testa ed adesso vi dò qualche info in più in modo da potermi suggerire al meglio,oggi abbiam visto una casa che piace ad entrambi...la richiesta è 200k,condominio, secondo ed ultimo piano, senza ascensore, leggeri lavori di ristrutturazioni più che altro per gusti differenti (secondo me non superiori ai 10-15k)...
L'idea sarebbe fare 50% dell'accordo (se si trova) cash ed il restante mutuo.
Poi una domanda che riguarda solo me, il mio 50% verrebbe completamente dal disinvestimento di tutti i miei investimenti fatti in questi lunghi anni di sacrifici, come btp,pac con sim,cd...lasciandomi cmq una piccolissima cifra non inferiore a 10k disponibile per esigenze impreviste; a pensarci mi piange un pò il cuore però credo sia la migliore soluzione per abbattere una rata mensile che sarebbe davvero troppo alta!!Che ne pensate?

prima di tutto devi capire quanto vale realmente quella casa e da quanto è dinamico il mercato in quella zona, la trattativa parte da quello se il prezzo è già corretto puoi offrire al massimo un 10% in meno, se è molto sovraprezzata lascia perdere classico proprietario che non vuole vendere, per capire ciò guarda annunci simili e soprattutto i rogiti recenti tramite servizio dell'agenzia delle entrate, prima di fare offerte parlane con l'agente immobiliare digli che che vuoi offrire 180 e senti cosa ti dice, mostrati irremovibile non dare spiragli per un ritocco verso l'alto dell'offerta. Valuta bene i costi della ristrutturazione spesso si preventiva una cifra e si arriva al doppio. Visita la casa almeno 2/3 volte e in orari differenti, se puoi farti accompagnare da un tecnico meglio, fai controllare la conformità urbanistico\catastale, non andare mai da solo a firmare l'offerta e non firmare nulla se non hai compreso bene quello che c'è scritto. queste le prime cose che mi vengono in mente...
 

Sa10

investi con sapienza
Registrato
15/6/14
Messaggi
6.949
Punti reazioni
687
prima di tutto devi capire quanto vale realmente quella casa e da quanto è dinamico il mercato in quella zona, la trattativa parte da quello se il prezzo è già corretto puoi offrire al massimo un 10% in meno, se è molto sovraprezzata lascia perdere classico proprietario che non vuole vendere, per capire ciò guarda annunci simili e soprattutto i rogiti recenti tramite servizio dell'agenzia delle entrate, prima di fare offerte parlane con l'agente immobiliare digli che che vuoi offrire 180 e senti cosa ti dice, mostrati irremovibile non dare spiragli per un ritocco verso l'alto dell'offerta. Valuta bene i costi della ristrutturazione spesso si preventiva una cifra e si arriva al doppio. Visita la casa almeno 2/3 volte e in orari differenti, se puoi farti accompagnare da un tecnico meglio, fai controllare la conformità urbanistico\catastale, non andare mai da solo a firmare l'offerta e non firmare nulla se non hai compreso bene quello che c'è scritto. queste le prime cose che mi vengono in mente...
@Bits10 intanto grazie per i suggerimenti..adesso inizio ad appuntarmi tutto su block notes e sicuramente seguirò quante più strade e suggerimenti mi verranno forniti.
Per sentito dire nella mia zona siamo sui 1000/1300€ a mq per il "vecchio" e sul nuovo intorno ai 1800/2000, questo è un palazzo anni 60-70, senza cappotto termico, appartamento di 150 mq circa,110 mq secondo piano + 40 mq ulteriori sopra...Onestamente pensavo di partire più basso (forse anche troppo 120-130k :D ) e cercare di non superare i 160k.
Si, sicuramente andrò più volte a vedere ed a diverse ore del giorno ed anche con gente del mestiere per avere una stima approssimativa , ma abbastanza fedele del costo dei lavori.
L'agente immobiliare è un'amico/conoscente (ma ad ogni modo porterò anche un'altra persona tecnica per sicurezza) mi ha detto che catastalmente è tutto apposto e mi ha fatto vedere la piantina e sembra tutto ok , anche perchè sarebbe una perdita di tempo per entrambi,dovendo fare il mutuo se ci sono degli abusi edizili non erogano il mutuo (giustamente!!).

Mentre le spese notarili ed altri oneri ricadono per intero sull'acquirente o su entrambi?E quelle di agenzia?
altra cosa che voglio appuntarmi sono le spese condominiali precedenti e vedere se sono in regola o ci sono arretrati..

Per quanto riguarda la casa mi è piaciuta tanto , e quello che non mi è piaciuto sono piccolezze ma comunque da valutare :
-Il fatto che è al secondo piano e con la mia compagna con il passare degli anni andremo ad invecchiare quindi magari salire le scale potrebbe essere un problema.
-Mi sono accorto che mancano i lampadari nel soffitto :D...mancano proprio le tracce elettriche per poter mettere un lampadario..mi chiedo il perchè? (ci sono solo piantane).
-La casa è abbastanza luminosa, ma il palazzo essendo vecchio ha le aperture un pò piccole degli infissi
 
Ultima modifica:

Bits10

Nuovo Utente
Registrato
8/7/20
Messaggi
412
Punti reazioni
17
@Bits10 intanto grazie per i suggerimenti..adesso inizio ad appuntarmi tutto su block notes e sicuramente seguirò quante più strade e suggerimenti mi verranno forniti.
Per sentito dire nella mia zona siamo sui 1000/1300€ a mq per il "vecchio" e sul nuovo intorno ai 1800/2000, questo è un palazzo anni 60-70, senza cappotto termico, appartamento di 150 mq circa,110 mq secondo piano + 40 mq ulteriori sopra...Onestamente pensavo di partire più basso (forse anche troppo 120-130k :D ) e cercare di non superare i 160k.
Si, sicuramente andrò più volte a vedere ed a diverse ore del giorno ed anche con gente del mestiere per avere una stima approssimativa , ma abbastanza fedele del costo dei lavori.
L'agente immobiliare è un'amico/conoscente (ma ad ogni modo porterò anche un'altra persona tecnica per sicurezza) mi ha detto che catastalmente è tutto apposto e mi ha fatto vedere la piantina e sembra tutto ok , anche perchè sarebbe una perdita di tempo per entrambi,dovendo fare il mutuo se ci sono degli abusi edizili non erogano il mutuo (giustamente!!).

Mentre le spese notarili ed altri oneri ricadono per intero sull'acquirente o su entrambi?E quelle di agenzia?
altra cosa che voglio appuntarmi sono le spese condominiali precedenti e vedere se sono in regola o ci sono arretrati..

Per quanto riguarda la casa mi è piaciuta tanto , e quello che non mi è piaciuto sono piccolezze ma comunque da valutare :
-Il fatto che è al secondo piano e con la mia compagna con il passare degli anni andremo ad invecchiare quindi magari salire le scale potrebbe essere un problema.
-Mi sono accorto che mancano i lampadari nel soffitto :D...mancano proprio le tracce elettriche per poter mettere un lampadario..mi chiedo il perchè? (ci sono solo piantane).
-La casa è abbastanza luminosa, ma il palazzo essendo vecchio ha le aperture un pò piccole degli infissi

ripeto per i valori vedi annunci simili ( es su immobiliare.it ) e attraverso il servizio ADE consultazione valori immobiliari dichiarati, non conoscendo la zona non posso darti consigli sul prezzo ma i tuopi valori potrebbero essere plausibili ( 1000 completamente da ristrutturare, 1300 in discreto stato , abitabile ), i 40 mq sopra sono mansarda? abitabile? ricordati che il catasto non conta un tubo,fa fede solo la conformità urbanistica, le spese notarili sono a carico tuo, fatti fare preventivi dai notai della tua zona se ti fidi valuta anche il notaio di fiducia dell AI, di norma venditore \ acquirente pagano l'agenzia immobiliare ( 2/3% su cifre piccole anche percentuali più elevato o fisso ), il venditore deve fornirti dichiarazione dell'amministratore sulle spese condominiali. Innamorarsi di un immobile porta a far piangere il portafoglio.....se non riesci ad acquistare questo ne acquisterai un altro....in Italia c'è abbondanza di case.....mia cognata durante il lockdown ha deciso di comprarsi una casetta con giardino....si è "innamorata" di una villetta e ha deciso di comprarla anche se le ho consigliato di soprassedere, ha pagato 30K in più rispetto al suo valore reale e il preventivo di 30k per la ristrutturazione e diventato 80K morale non riprenderà mai i soldi che ci ha speso.....
 

Sa10

investi con sapienza
Registrato
15/6/14
Messaggi
6.949
Punti reazioni
687
@Bits10 grazie ai tuoi suggerimenti sono andato sul sito AdE e scaricato il valore immobiliare nel primo semestre 2022 della zona.
Siamo sui min 850 , max 1250€ mq. Quindi bene o male la quotazione è in linea , lui ha fatto il massimo però.
Potebbe esserci spazio di trattativa...
I 40 mq sopra sono abitabile, c'è una cucina in muratura + soggiorno + piccolo bagno + terrazzino coperto con tettoia. Tutto in regola ed a norma (ascoltando le parole dell'amico/conoscente e vedendo le carte catastali) ma qui ritorniamo al punto di prima, tanto devo fare mutuo e verrà il perito della banca...se ci sono abusi non danno il mutuo!

Si, concordo innamorarsi di una casa è pericoloso...:yes:
 
Ultima modifica:

broken brick

Nuovo Utente
Registrato
18/11/10
Messaggi
27.829
Punti reazioni
843
Quando farai il compromesso ricordati di mettere la clausola sospensiva per il mutuo (quella che non piace agli AI)
 

Sa10

investi con sapienza
Registrato
15/6/14
Messaggi
6.949
Punti reazioni
687
Quando farai il compromesso ricordati di mettere la clausola sospensiva per il mutuo (quella che non piace agli AI)

Ok. Posso chiederti di spiegarmi di cosa si tratta?
Cmq visto che l'intermediario è un'amico/conoscente penso che la proposta la farò verbalmente intanto.. Se il proprietario accetta poi mettiamo tutto nero su bianco...
 

*Bushido*

No tengo Dinero!
Registrato
23/6/12
Messaggi
17.825
Punti reazioni
940
significa che, se la banca ti rifiuta il mutuo, tu hai diritto a recedere e riavere la somma versata come "caparra".
per i lampadari...se entri dovrai mettere mano all'impianto elettrico quasi certamente, quindi tranquillo, al massimo fai canali esterne se vuoi risparmiare le tracce.
stai tranquillo che appena comprerai, usciranno BTP italia indicizzati all'inflazione moltiplicata X2 + bonus. :D :o
 

broken brick

Nuovo Utente
Registrato
18/11/10
Messaggi
27.829
Punti reazioni
843
In sintesi non perdi la caparra e non devi pagare l'AI se il mutuo non ti viene concesso.
 

Sa10

investi con sapienza
Registrato
15/6/14
Messaggi
6.949
Punti reazioni
687
significa che, se la banca ti rifiuta il mutuo, tu hai diritto a recedere e riavere la somma versata come "caparra".
per i lampadari...se entri dovrai mettere mano all'impianto elettrico quasi certamente, quindi tranquillo, al massimo fai canali esterne se vuoi risparmiare le tracce.
stai tranquillo che appena comprerai, usciranno BTP italia indicizzati all'inflazione moltiplicata X2 + bonus. :D :o
ahahahah..guarda ne sono sicuro..pasti gratis per tutti :d..tranne che per me :rolleyes:.
Cmq di questa cosa ci soffro, anni e anni di sacrifici e risparmi, ore ed ore di letture,informazioni,studio,dibattiti qui sul fol ...per poi in 10 minuti prelevare tutto e versare ad altri :'(...
In sintesi non perdi la caparra e non devi pagare l'AI se il mutuo non ti viene concesso.
Ok grazie mille ragazzi, tengo a mente questa cosa. Ma come dicevo farò la proposta verbale e dirò chiaramente che se venisse accettata possiamo andarci a sedere davanti al notaio!
Intanto mi son fatto la mia scaletta delle priorità :
-Richiesta fattibilità mutuo (ma credo non ci saranno problemi data la richiesta di 100-120k)
-Info sui costi notarili e tasse,rendita catastale ecc ecc (ma metto in conto 10k totali)
-Visita in struttura con tecnico/muratore per avere un'idea più che affidabile sul costo dei lavori
A questo punto proposta verbale...
Nel frattempo cercherò di prendere info sul condominio ed i condomini...:censored::clap:
 

oneone

Nuovo Utente
Registrato
7/11/09
Messaggi
57.718
Punti reazioni
1.457
Informati sul leasing immobiliare
 

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
Buonasera ragazzi..
non ho molta esperienza in merito all'acquisto di una casa, ma credo che sia arrivato il momento di acquistarne una con la mia compagna anzichè pagare per tutta la vita un'affitto.A tal proposito volevo chiedervi alcuni consigli che poi magari approfondirò nelle sezioni specifiche.
Premetto che non siamo proprio giovanissimi,38 e 36, entrami nel settore pvt con contratto a tempo indeterminato.
Le mie domande sono :
  1. Come imbastire una trattativa?Quanto basso partire e come capire bene o male a quanto vorrebbe vendere la casa il proprietario?
  2. Gli oneri burocratici come notai,agenzie di intermediazione e se c'è altro ditemi pure, a quanto ammontano solitamente?
  3. Sono consapevole che non siamo nel miglior periodo per chiedere un mutuo, ma abbiamo l'idea di richiamare i nostri risparmi e pagare almeno la metà della casa cash.E' valida come idea?
  4. Quali accorterze tecniche/burocratiche dobbiamo prendere durante le fasi della trattativa?Mi spiego meglio per tecniche intendo : cosa vedere all'interno della casa per esempio presenza di umidità,mancanza di impianto gas, chiedere dell'impianto elettrico,ecc ecc (ho fatto esempi stupidi per rendere l'idea). Mentre dal punto di vista burocratico far controllare la piantina da un tecncico, burocrazia comunale/catastale, ecc ecc.
Diciamo che queste sono le prime cose che mi passan per la testa ed adesso vi dò qualche info in più in modo da potermi suggerire al meglio,oggi abbiam visto una casa che piace ad entrambi...la richiesta è 200k,condominio, secondo ed ultimo piano, senza ascensore, leggeri lavori di ristrutturazioni più che altro per gusti differenti (secondo me non superiori ai 10-15k)...
L'idea sarebbe fare 50% dell'accordo (se si trova) cash ed il restante mutuo.
Poi una domanda che riguarda solo me, il mio 50% verrebbe completamente dal disinvestimento di tutti i miei investimenti fatti in questi lunghi anni di sacrifici, come btp,pac con sim,cd...lasciandomi cmq una piccolissima cifra non inferiore a 10k disponibile per esigenze impreviste; a pensarci mi piange un pò il cuore però credo sia la migliore soluzione per abbattere una rata mensile che sarebbe davvero troppo alta!!Che ne pensate?

per quanto riguarda oneri burocratici vari:
- considera l'agenzia un 3% + IVA al 22%
- notaio, lato imposte acquisto: 2% del valore catastale dell'immobile per l'imposta di registro, più altri 100 euro forfettari circa per l'imposta catastale e di registro. quindi dipende dal valore catastale dell'immobile. devi prendere la visura catastale, vedere i mq e il valore catastale al mq.
- notaio, parcella acquisto: anche qui dipende dove vai, fai 1.500 / 2.000 euro?!
- notaiao, parcella atto mutuo: anche qui dipende da quanto mutui, però insomma per la cifra che chiedete voi secondo me con 1.500....
sono ovviamente conti della serve, ma tra notaio e agenzia considera "alla peggio" 12/13k per una casa di 200k con valore catastale tra i 120/150k......a spanne ecco....non meno di 10k, non più di 15k per tutto quanto.

per capire quanto trattare: secondo me una volta che passi qualche settimana a vedere annunci della zona che ti interessa, riesci a capire facilmente quanto vale poi una casa che stai guardando. è tutta questione di comparazioni. dopo un tot ci fai occhio e riesce a soppesare tu quanto spingerti nella trattativa. d'altro canto se una casa è buona e a buon prezzo, probabilmente fra 1 mese non la vedrai più...cmq per esperienza, quando il prezzo è giusto, va fatta offerta a prezzo pieno. su certe cifre cosa risparmieresti? 5k? e magari il giorno dopo uno arriva, fa offerta piena e per 5k ti sei lasciata scappare una buona soluzione...

capisco bene anche rimanere senza liquidità...è molto doloroso =D
io comunque dopo l'acquisto sono rimasto con 800 euro in conto a un certo punto....non che sia saggio e da emulare, però se rimani con 10k è ben più che un cuscinetto....nel senso che se qualora servissero altri 6/7k per abbassare mutuo e/o altre esigenze...amen buttati....

il problema più che altro sono i mutui. per un 20ennale con importo richiesto inferiore al 50% del valore della casa, fino a un anno fa strappavi ancora un 1.0% di tasso fisso...ora sono tutti superiori al 4 / 4.5% con punte quasi al 5% per certi istituti......è quella la vera mazzata....cascate quindi nel periodo peggiore per i mutui....
 

Sa10

investi con sapienza
Registrato
15/6/14
Messaggi
6.949
Punti reazioni
687
Informati sul leasing immobiliare
Ciao @oneone,mai sentito parlare, mi informerò per curiosità e culturale personale intanto. Se già vuoi accennarmi qualcosa tu sarò lieto di leggerti OK!
per quanto riguarda oneri burocratici vari:
- considera l'agenzia un 3% + IVA al 22%
- notaio, lato imposte acquisto: 2% del valore catastale dell'immobile per l'imposta di registro, più altri 100 euro forfettari circa per l'imposta catastale e di registro. quindi dipende dal valore catastale dell'immobile. devi prendere la visura catastale, vedere i mq e il valore catastale al mq.
- notaio, parcella acquisto: anche qui dipende dove vai, fai 1.500 / 2.000 euro?!
- notaiao, parcella atto mutuo: anche qui dipende da quanto mutui, però insomma per la cifra che chiedete voi secondo me con 1.500....
sono ovviamente conti della serve, ma tra notaio e agenzia considera "alla peggio" 12/13k per una casa di 200k con valore catastale tra i 120/150k......a spanne ecco....non meno di 10k, non più di 15k per tutto quanto.

per capire quanto trattare: secondo me una volta che passi qualche settimana a vedere annunci della zona che ti interessa, riesci a capire facilmente quanto vale poi una casa che stai guardando. è tutta questione di comparazioni. dopo un tot ci fai occhio e riesce a soppesare tu quanto spingerti nella trattativa. d'altro canto se una casa è buona e a buon prezzo, probabilmente fra 1 mese non la vedrai più...cmq per esperienza, quando il prezzo è giusto, va fatta offerta a prezzo pieno. su certe cifre cosa risparmieresti? 5k? e magari il giorno dopo uno arriva, fa offerta piena e per 5k ti sei lasciata scappare una buona soluzione...

capisco bene anche rimanere senza liquidità...è molto doloroso =D
io comunque dopo l'acquisto sono rimasto con 800 euro in conto a un certo punto....non che sia saggio e da emulare, però se rimani con 10k è ben più che un cuscinetto....nel senso che se qualora servissero altri 6/7k per abbassare mutuo e/o altre esigenze...amen buttati....

il problema più che altro sono i mutui. per un 20ennale con importo richiesto inferiore al 50% del valore della casa, fino a un anno fa strappavi ancora un 1.0% di tasso fisso...ora sono tutti superiori al 4 / 4.5% con punte quasi al 5% per certi istituti......è quella la vera mazzata....cascate quindi nel periodo peggiore per i mutui....
Ciao @il Barbin e grazie per la tua risposta.
Si per il notaio, AI, e spese varie avevo già messo in conto 15k.
Stiamo pensando di chiedere un mutuo di 130k (25-30anni), e di arrivare a massimo un'offerta di 180k.
100k li abbiamo cash (50 io 50 la mia compagna).
Se la cosa, o meglio dire la casa :D va in porto sarebbero sicuri 180+15=195k ed un restante di 35k.
Alcune pretese della mia ragazza stanno rientrando, per fortuna :D, anche lei ha capito che eventualmente certi lavori possono farsi in caso anche dopo. La casa è abitabile, ma sicuramente 1 bagno sarà da rifare, idem l'impianto elettrico, un'altro bagno ha la vasca idromassaggio che non vogliamo ed al suo posto mettere una doccia. Poi sicuramente installare almeno 3 climatizzatori ed abbattere qualche parete per rendere qualche ambiente più grande. Non credo che tutto questi lavori superino i 20-25k.Sperando che si convinca a non smattonare la cucina e ripavimentarla :sperem: (a me i mattoni piacciono a lei no :wall:). I restanti 10k li terrei da parte in caso di spiacevoli sorprese post acquisto, faccio un esempio infiltrazioni d'acqua (non credo ce ne siano era per dare un esempio), oppure problemi alla caldaia ecc ecc...
In tutto questo ci sarebbe sempre l'interrogativo dei mobili, ma intanto possiamo partire con quelli che abbiamo nella casa attuale in affitto che son nostri e vanno più che bene al momento....
Vedremo.. Cmq sarei intenzionato a partire più basso ed in caso alzare.. Farei come prima offerta 160.000...

Ah volevo chiedevi un altea cosa, io e la mia compagna non siamo sposati ufficialmente, è un problema per il mutuo cointestato e la casa cointestata? Non credo, ma chiedo ;).
Per quanto riguarda il mutuo, si, siamo nel peggior periodo, ho dato delle simulazioni online e già mi son cadute le braccia, ma spero in futuro in una discesa dei tassi e quindi in caso trattare o surrogare. Ho visto comunque intesa s.p. da la possibilità ogni 3 o 5 anni di switchare tra tf e variabile. Potrebbe essere interessante, partire al momento con il variabile per 3 o 5 anni e poi vedere se fare switvh. Sicuramente un giro in intesa san Paolo lo farò..
 
Ultima modifica:

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
Ciao @oneone,mai sentito parlare, mi informerò per curiosità e culturale personale intanto. Se già vuoi accennarmi qualcosa tu sarò lieto di leggerti OK!

Ciao @il Barbin e grazie per la tua risposta.
Si per il notaio, AI, e spese varie avevo già messo in conto 15k.
Stiamo pensando di chiedere un mutuo di 130k (25-30anni), e di arrivare a massimo un'offerta di 180k.
100k li abbiamo cash (50 io 50 la mia compagna).
Se la cosa, o meglio dire la casa :D va in porto sarebbero sicuri 180+15=195k ed un restante di 35k.
Alcune pretese della mia ragazza stanno rientrando, per fortuna :D, anche lei ha capito che eventualmente certi lavori possono farsi in caso anche dopo. La casa è abitabile, ma sicuramente 1 bagno sarà da rifare, idem l'impianto elettrico, un'altro bagno ha la vasca idromassaggio che non vogliamo ed al suo posto mettere una doccia. Poi sicuramente installare almeno 3 climatizzatori ed abbattere qualche parete per rendere qualche ambiente più grande. Non credo che tutto questi lavori superino i 20-25k.Sperando che si convinca a non smattonare la cucina e ripavimentarla :sperem: (a me i mattoni piacciono a lei no :wall:). I restanti 10k li terrei da parte in caso di spiacevoli sorprese post acquisto, faccio un esempio infiltrazioni d'acqua (non credo ce ne siano era per dare un esempio), oppure problemi alla caldaia ecc ecc...
In tutto questo ci sarebbe sempre l'interrogativo dei mobili, ma intanto possiamo partire con quelli che abbiamo nella casa attuale in affitto che son nostri e vanno più che bene al momento....
Vedremo.. Cmq sarei intenzionato a partire più basso ed in caso alzare.. Farei come prima offerta 160.000...

Ah volevo chiedevi un altea cosa, io e la mia compagna non siamo sposati ufficialmente, è un problema per il mutuo cointestato e la casa cointestata? Non credo, ma chiedo ;).
Per quanto riguarda il mutuo, si, siamo nel peggior periodo, ho dato delle simulazioni online e già mi son cadute le braccia, ma spero in futuro in una discesa dei tassi e quindi in caso trattare o surrogare. Ho visto comunque intesa s.p. da la possibilità ogni 3 o 5 anni di switchare tra tf e variabile. Potrebbe essere interessante, partire al momento con il variabile per 3 o 5 anni e poi vedere se fare switvh. Sicuramente un giro in intesa san Paolo lo farò..

su questo lascio rispondere altri, non avendo esperienza diretta dato che io ho voluto acquistare da solo e sobbarcarmi tutto il mutuo :D l'amore è eterno finchè dura :D
le pretese della tua ragazza vedrai che si ridimensioneranno da sole non appena vedrete un po' di preventivi.....impianto elettrico + bagno + mettere le mani al secondo + buttare giù qualche muro, di sti tempi, sono interventi che si fanno pagare....i prezzi sono davvero impazziti....quindi smattonare e ripavimentare la cucina potrebbe essere quell'intervento che magari ti fa sforare i 20/25 in aggiunta a tutti gli altri
 

Dott. Jones

Nuovo Utente
Registrato
27/7/19
Messaggi
175
Punti reazioni
43
per quanto riguarda oneri burocratici vari:
- considera l'agenzia un 3% + IVA al 22%
- notaio, lato imposte acquisto: 2% del valore catastale dell'immobile per l'imposta di registro, più altri 100 euro forfettari circa per l'imposta catastale e di registro. quindi dipende dal valore catastale dell'immobile. devi prendere la visura catastale, vedere i mq e il valore catastale al mq.
- notaio, parcella acquisto: anche qui dipende dove vai, fai 1.500 / 2.000 euro?!
- notaiao, parcella atto mutuo: anche qui dipende da quanto mutui, però insomma per la cifra che chiedete voi secondo me con 1.500....
sono ovviamente conti della serve, ma tra notaio e agenzia considera "alla peggio" 12/13k per una casa di 200k con valore catastale tra i 120/150k......a spanne ecco....non meno di 10k, non più di 15k per tutto quanto.

per capire quanto trattare: secondo me una volta che passi qualche settimana a vedere annunci della zona che ti interessa, riesci a capire facilmente quanto vale poi una casa che stai guardando. è tutta questione di comparazioni. dopo un tot ci fai occhio e riesce a soppesare tu quanto spingerti nella trattativa. d'altro canto se una casa è buona e a buon prezzo, probabilmente fra 1 mese non la vedrai più...cmq per esperienza, quando il prezzo è giusto, va fatta offerta a prezzo pieno. su certe cifre cosa risparmieresti? 5k? e magari il giorno dopo uno arriva, fa offerta piena e per 5k ti sei lasciata scappare una buona soluzione...

capisco bene anche rimanere senza liquidità...è molto doloroso =D
io comunque dopo l'acquisto sono rimasto con 800 euro in conto a un certo punto....non che sia saggio e da emulare, però se rimani con 10k è ben più che un cuscinetto....nel senso che se qualora servissero altri 6/7k per abbassare mutuo e/o altre esigenze...amen buttati....

il problema più che altro sono i mutui. per un 20ennale con importo richiesto inferiore al 50% del valore della casa, fino a un anno fa strappavi ancora un 1.0% di tasso fisso...ora sono tutti superiori al 4 / 4.5% con punte quasi al 5% per certi istituti......è quella la vera mazzata....cascate quindi nel periodo peggiore per i mutui....

Nella mia zona ho visto che appartamenti (costruzioni nuove) già venduti sono tornati sul mercato. Significa che chi voleva acquistare alla fine ha desistito. Perché? Aumento dei tassi, quasi sempre.

Ora si tratta di capire se l'aumento del prezzo dei materiali rientrerà nei prossimi mesi. Se sarà così le nuove costruzioni costeranno meno e di conseguenza anche l'invenduto di questo periodo dovrà allinearsi ai nuovi prezzi. Certo il costruttore ci perderà, ma se vorrà vendere dovrà un po' abbassare i prezzi.
Secondo me l'aumento dei tassi ha fermato la corsa all'acquisto sul nuovo. Chi doveva comprare ha già comprato, e chi non l'ha fatto è perché con questi tassi non può più farlo.
 

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
Nella mia zona ho visto che appartamenti (costruzioni nuove) già venduti sono tornati sul mercato. Significa che chi voleva acquistare alla fine ha desistito. Perché? Aumento dei tassi, quasi sempre.

Ora si tratta di capire se l'aumento del prezzo dei materiali rientrerà nei prossimi mesi. Se sarà così le nuove costruzioni costeranno meno e di conseguenza anche l'invenduto di questo periodo dovrà allinearsi ai nuovi prezzi. Certo il costruttore ci perderà, ma se vorrà vendere dovrà un po' abbassare i prezzi.
Secondo me l'aumento dei tassi ha fermato la corsa all'acquisto sul nuovo. Chi doveva comprare ha già comprato, e chi non l'ha fatto è perché con questi tassi non può più farlo.

diciamo che per vedere suffragate queste previsioni, che in parte condivido, ci vogliono sempre 12/18 mesi per dei riscontri solidi........e c'è chi non ha voglia/possibilità di aspettare 12/18 mesi....però sì, sicuramente l'aumento dei tassi impatterà in qualche modo
 

Bits10

Nuovo Utente
Registrato
8/7/20
Messaggi
412
Punti reazioni
17
La casa è abitabile, ma sicuramente 1 bagno sarà da rifare, idem l'impianto elettrico, un'altro bagno ha la vasca idromassaggio che non vogliamo ed al suo posto mettere una doccia. Poi sicuramente installare almeno 3 climatizzatori ed abbattere qualche parete per rendere qualche ambiente più grande. Non credo che tutto questi lavori superino i 20-25k.Sperando che si convinca a non smattonare la cucina e ripavimentarla :sperem: (a me i mattoni piacciono a lei no :wall:). I restanti 10k li terrei da parte in caso di spiacevoli sorprese post acquisto, faccio un esempio infiltrazioni d'acqua (non credo ce ne siano era per dare un esempio), oppure problemi alla caldaia ecc ecc...
In tutto questo ci sarebbe sempre l'interrogativo dei mobili, ma intanto possiamo partire con quelli che abbiamo nella casa attuale in affitto che son nostri e vanno più che bene al momento....

bagno da rifare 15K, impianto elettrico 5K, doccia 3K, clima 3K, ridistribuzione dipende ma tra tecnico e muratori direi 5K questi a spanne sono i prezzi in zona MI, MB, CO, LC BG

Ah volevo chiedevi un altea cosa, io e la mia compagna non siamo sposati ufficialmente, è un problema per il mutuo cointestato e la casa cointestata? Non credo, ma chiedo ;).

nessun problema
 

il Barbin

Nuovo Utente
Registrato
25/1/18
Messaggi
512
Punti reazioni
55
bagno da rifare 15K, impianto elettrico 5K, doccia 3K, clima 3K, ridistribuzione dipende ma tra tecnico e muratori direi 5K questi a spanne sono i prezzi in zona MI, MB, CO, LC BG



nessun problema

Questi prezzi sono effettivamente realistici quindi sa10 considera questi come costi...
 

Sa10

investi con sapienza
Registrato
15/6/14
Messaggi
6.949
Punti reazioni
687
Raga 15k un bagno onestamente mi sembra eccessivo. Anche perché è piccolino 2x3 mq...
Mio padr di recente, ma erano altri tempi, ha rifatto un bagno, con 5k...
Cmq grazie veramente a tutti dei consigli :bow:...
Onestamente in questa casa ci vedo anche un'investimento, in quanto il terrazzo ha l'ingresso anche indipendente.. Quindi si potrebbe affittare per brevi periodi.. Vista mare!!! Magari mi venite a trovare poi :D
 

Nemor

Nuovo Utente
Registrato
7/4/07
Messaggi
30.682
Punti reazioni
1.110
Ricordo i tuoi interventi nella sezione degli investimenti vari ( CD, BTP ecc.. ). Se hai Fineco valuta il credit Lombard nel caso, potresti mantenere in piedi parte dei tuoi investimenti. Inoltre un piccolo consiglio che a suo tempo mi diedero gli utenti del forum. Quando fai l'atto, fallo direttamente dentro la nuova casa, ti porti un fabbro dietro e cambi serratura appena notaio e gli altri se ne vanno. A me è costato il cambio serratura da.parte del fabbro ed un piccolo extra richiesto dal notaio per venire in loco, ma ne è valsa la pena, parliamo ( nel caso di immobili ) sempre di grandi somme in gioco.