agente in attività finanziaria

FaGal

Nuovo Utente
Registrato
21/7/02
Messaggi
17.980
Punti reazioni
231
CIRCOLARE Ministero dell'economia e delle finanze 17 aprile 2003, n. 1

Decreto 12 dicembre 2001, n. 485, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 40 del 16 febbraio 2002 (Regolamento emanato ai sensi dell'art. 3 del decreto legislativo 25 settembre 1999, n. 374, in materia di agenzia in attività finanziaria). Chiarimenti in ordine all'area di applicazione.

(G.U. n. 120, 26 maggio 2003, Serie Generale)


[Testo]
Con l'art. 2 del decreto n. 485 del 13 dicembre 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 40 del 16 febbraio 2002, è stato specificato, ai sensi dell'art. 3 del decreto legislativo n. 374 del 25 settembre 1999, il contenuto dell'attività di agenzia in attività finanziaria.
In particolare, tale disposizione stabilisce che esercita nei confronti del pubblico l'attività di agente in attività finanziaria - ed è, quindi, tenuto ad iscriversi nell'apposito elenco istituito presso l'Ufficio italiano dei cambi - chi viene stabilmente incaricato da uno o più intermediari finanziari di "promuovere e concludere contratti".
Ciò premesso, al fine di eliminare ogni dubbio interpretativo, si chiarisce che nella previsione di detta disposizione rientrano sia gli agenti che su incarico dell'intermediario finanziario si limitano a promuovere contratti (art. 1742 del codice civile) sia gli agenti che, oltre a promuovere contratti, provvedono a concluderli su mandato degli intermediari finanziari (art. 1752 del codice civile).
 
Sbaglio o questa attivita' e' anche definita come Mediatore finanziario? chiedo se e' possibile , un promotore finanziario che lavora per una banca e quindi ha il monomandato puo' iscriversi all'ufficio cambi e diventare agente in attivita' finanziarie per i servizi che la banca non eroga? Grazie per il chiarimento e magari per i riferimenti legislativi. Grazie
G.Carlo
 
se richiedi info..

facci sapere la sua risposta
 
Indietro