Agosto tempo di fusioni, ma i tribunale (pure senza omologa) fanno ostruzione

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

Verm & Solitair

Legal Opinionist
Registrato
22/5/00
Messaggi
1.624
Punti reazioni
21
Il tempo migliore per procedure di ristrutturazione è quello estivo, per fare conti, per avviare le attività, e ciò vale non solo per le piccole imprese.

Sentite pun po' questa. Per una fusione fra due importanti società assicurative (una quotata), è necessario il rilascio di un certificato di mancata opposizione alla fusione da parte dei creditori. Già la necessità di questo certificato è un po' una cavolata, se si pensa che si richiede che il certificato sia emesso dai tribunali dove hanno la sede le società: è una fesseria perchè anche i canguri sanno che l'opposizione dei creditori non deve essere confezionata in forma di citazione, non va iscritta a ruolo.

Ma la più grossa noia che è data dal rivolgersi ai Tribunali e che nell'ufficio del cronologico (ruolo) manca il personale, ti richiedono la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale che da novembre per legge non è più necessaria, non hanno un codice aggiornato con la novella e pretendono giorni di ricerche dovendo trasmettere il controllo anche alla ex-Pretura (che non centra nulla in fatto di competenze, a parte i rilievi già svolti sulla forma dell'opposizione).

Insomma, si fanno le leggi per sveltire, perchè non si rifanno i funzionari dello stato se sono fessi?
 
con un po' di buona volontà partenopea, il problema si è risolto prima di ferragosto: ma quante fesserie, però, si devono fare pur di "accontentare" chi vuole "o pezzo di carta" a tutti i costi.
 
A Napoli non so' come funziona ,ma al Nord di solito le fusioni (e altre pratiche)si fanno a fine anno in modo che la societa' incorporata cessi al 31/12 .Premesso che anche sulle omologhe ogni Tribunale va per conto suo,le opposizioni dei creditori non vengono emmesse dal Tribunale ,ma bensi' con una semplice dichiarazione sottoscritta dall'amministratore o dal presidente del consiglio della societa' creditrice(di solito banche)e di solito questa dichiarazione viene richiesta se l'atto di fusione viene stipulato prima dei 60 gg trascorsi dal deposito della delibera di fusione ,al Registro imprese.
Esempio :Trascrizione al R.I. di Monza ,atto di fusione trascritto nelle 72 ore.
Lo stesso atto dove la societa' incorporata era di Roma ,trascrizione al R.I. 3 MESI e 3 milioni di telefonate.
Per le societa' quotate non lo so'.

Miguelangel
 
Scritto da Miguelangel
A Napoli non so' come funziona ,ma al Nord di solito le fusioni (e altre pratiche)si fanno a fine anno in modo che la societa' incorporata cessi al 31/12 .Premesso che anche sulle omologhe ogni Tribunale va per conto suo,le opposizioni dei creditori non vengono emmesse dal Tribunale ,ma bensi' con una semplice dichiarazione sottoscritta dall'amministratore o dal presidente del consiglio della societa' creditrice(di solito banche)e di solito questa dichiarazione viene richiesta se l'atto di fusione viene stipulato prima dei 60 gg trascorsi dal deposito della delibera di fusione ,al Registro imprese.
Esempio :Trascrizione al R.I. di Monza ,atto di fusione trascritto nelle 72 ore.
Lo stesso atto dove la societa' incorporata era di Roma ,trascrizione al R.I. 3 MESI e 3 milioni di telefonate.
Per le societa' quotate non lo so'.

Miguelangel


Quoto solo per avere il testo a disposizione.

Una precisazione: la fusione che mi interessava riguardava anche una società con sede a Milano; giusto però in alcuni casi attendere la fine dell'anno; l'omologazione non è più obbligatoria; corretto ritenere necessaria una dichiarazione dell'amministratrore circa assenza di opposizioni dei creditori, dato che le opposizione sono rivolte alla società.
 
Indietro