"Alterazioni"

nickilista

Siento el Sur...
Registrato
21/12/02
Messaggi
4.371
Punti reazioni
201
Avendo avuto modo, in questi ultimi tempi, di "confrontarmi" con quelli di "Sviluppo Italia", sono giunto alla conclusione che, per vie traverse (se non sbaglio, la stessa SI è oggetto di una Legge specifica), vie che diventano "alterazioni" di senso, i Soggetti della Legge non sono la stessa cosa di coloro i quali sono "Soggetti alla Legge".

Mi spiego: trattasi, nel caso di "SI" di un ente (o cos'altro?) preposto alla "diffusione" di mezzi e conoscenze (praricamente: soldi destinazione e impiego degli stessi) volta a favorire la libera (?) impresa nel Sud, e un po' ovunque in Italia (lascio perdere la deprimente constatazione del fatto che una certa politica senza colore, anzi una politica che vuole essere certa, poi, del proprio apparente non-colore può stare dietro queste operazioni di diffusione).

Quello che è abbastanza inconcepibile, almeno per me, è il fatto che tutto viene riportato a categorie generalissime (perché? Per favorire il momeno decisionale??), e che queste stesse categorie diventano dei veri e propri "salti di linguaggio". Ad esempio: esiste "l'innovazione tecnologica", la "tutela ambientale", gli immancabili e necessari "servizi alle imprese" e tutto il resto appresso, che ora non mi viene in mente. Ovviamente, non si dice cosa si intende con queste diciture. Tutto ciò che è sotto "mentite spoglie", tale resta.

Già, mi direte, è normale, dal momento che è poi l'idea che deve essere "inquadrata" nella categoria "pensata" all'uopo. Ma è davvero così? Oppure dire "tutela ambientale" e poi riservarsi di decidere se il "business-plan" vi rientra (da notare: il bp si fa online, senza possibilità di interagire con chicchessia ed è dettagliatissimo - poi, ho scoperto che non è così -) è cosa che "altera" i rapporti di senso, con le lungaggini burocratiche che ne derivano (il bp non si può sbagliare in nessun punto, pena l'automatica invalidazione della domanda di accettazione)? Come fa un "giovane del Sud" a districarsi in questo territorio minato, di "proprietà" di almeno una decina di "decisori" che valutano il tutto??
A me, per fortuna, pare stia andando bene, ma ci sono un sacco di persone che si sono inceppate proprio su questi punti. Mah?!


Tra-duzione parafrasata per quelli che non capiscono ma (ci) si beano (o mi prendono per il k). Utilizzerò il codice exfic (abbreviazione e unificazione delle prime due sillabe di exemplum fictum =esempio per il tramite di una finzione, immaginaria; traduzione "alla lettera", esempio fittizio. Come vedete, almeno io la buona intenzione ce la metto)

Comunque:
Se X deve e può avere un finanziamento, perché, se ci sono le condizioni, lo si mette negli impacci (logici) di una contraddizione, e nella soggezione di (e a) un organo decisonale, che "altera" a proprio vantaggio - presumo - la possibilità di decidere? Chi detiene il monopolio della decisione? Perché non lo si aiuta prima, in buona sostanza? O credono che ci sia un bel po' di .... Cesare Ragazzi (con la sua "meravigliosa idea") in giro per l'Italia?
 
Ultima modifica:
Indietro