ALTERNATIVE AL "CONTO DEPOSITO" - Vol. 2

simmolo

Nuovo Utente
Registrato
4/5/14
Messaggi
263
Punti reazioni
12
Ciao a tutti,
dal mese scorso, in concomitanza con il rialzo dei tassi, ho fatto un po' di manovre sul mio portafoglio.
Al momento ho il 50% su Conto Progetto(presa la promo del 2,50%), 25% su Si Conto Corrente (al 1,50%) ed ho investito il restante 25% nei BTP Italia di Novembre. Questo perché potrei aver la necessità di usare gran parte delle mie risorse finanziarie in un breve lasso di tempo (stavo cercando casa, ma posso tranquillamente aspettare anche un paio d'anni, dipende dal mercato e dalle occasioni) e voglio poter disporre del mio capitale senza pensieri, possibilmente non perdendo interessi.
Finora mi sono sempre affidato ai CD: i BTP Italia li ho presi sia per diversificare, sia perché sono stato allettato dai cedoloni che stanno avendo in questo periodo(consapevole cmq che nel tempo si abbasseranno e di parecchio).
Ora ho visto che se investo un ulteriore 5% in qualcosa preso dal mercato (obbligazioni, fondi, polizze ecc..), mi si azzerano le commissioni della banca. Sempre per diversificare un po', ma mantenermi su un prodotto di stato che considero sicuro(anche se è molto interessante la discussione precedente), stavo seguendo alcuni BTP a tasso fisso, magari quelli vecchi senza le CACS.
Voi mi consigliate qualcosa in particolare o proprio altro? Considerate che il mio livello di finanza è bassissimo: praticamente da novembre ho cominciato ad interessarmi a qualcosa al di fuori dei CD (soprattutto dei BTP).
Grazie
 

trailrunner

Nuovo Utente
Registrato
22/10/21
Messaggi
350
Punti reazioni
44
Ciao a tutti,
dal mese scorso, in concomitanza con il rialzo dei tassi, ho fatto un po' di manovre sul mio portafoglio.
Al momento ho il 50% su Conto Progetto(presa la promo del 2,50%), 25% su Si Conto Corrente (al 1,50%) ed ho investito il restante 25% nei BTP Italia di Novembre. Questo perché potrei aver la necessità di usare gran parte delle mie risorse finanziarie in un breve lasso di tempo (stavo cercando casa, ma posso tranquillamente aspettare anche un paio d'anni, dipende dal mercato e dalle occasioni) e voglio poter disporre del mio capitale senza pensieri, possibilmente non perdendo interessi.
Finora mi sono sempre affidato ai CD: i BTP Italia li ho presi sia per diversificare, sia perché sono stato allettato dai cedoloni che stanno avendo in questo periodo(consapevole cmq che nel tempo si abbasseranno e di parecchio).
Ora ho visto che se investo un ulteriore 5% in qualcosa preso dal mercato (obbligazioni, fondi, polizze ecc..), mi si azzerano le commissioni della banca. Sempre per diversificare un po', ma mantenermi su un prodotto di stato che considero sicuro(anche se è molto interessante la discussione precedente), stavo seguendo alcuni BTP a tasso fisso, magari quelli vecchi senza le CACS.
Voi mi consigliate qualcosa in particolare o proprio altro? Considerate che il mio livello di finanza è bassissimo: praticamente da novembre ho cominciato ad interessarmi a qualcosa al di fuori dei CD (soprattutto dei BTP).
Grazie
di btp senza cacs ci sono il febbraio37 al 4% che attualmente quota 102,05, l'agosto39 al 5% che quota 112,96, per dirne un paio che mi sembrano convenienti, o se vuoi un btp sotto 100 devi scegliere uno che ha le cacs, o magari visto che parli di cacs ed evidentemente temi la ristrutturazione del debito italiano, potresti diversificare con un titolo di stato estero con rating migliore dell'Italia
 

simmolo

Nuovo Utente
Registrato
4/5/14
Messaggi
263
Punti reazioni
12
visto che parli di cacs ed evidentemente temi la ristrutturazione del debito italiano, potresti diversificare con un titolo di stato estero con rating migliore dell'Italia
Non è che proprio temo, non l'hanno ristrutturato da 60 anni.. però è un plus. Titoli di stati esteri non ci avevo pensato essendo entrato in contatto con il mondo obbligazionario da meno di un mese 😅. I BTP hanno la stessa logica di quelli nostrani? Vedo che nella mia banca (Fineco) ho delle maggiorazioni per le commissioni per stati esteri
 

trailrunner

Nuovo Utente
Registrato
22/10/21
Messaggi
350
Punti reazioni
44
Non è che proprio temo, non l'hanno ristrutturato da 60 anni.. però è un plus. Titoli di stati esteri non ci avevo pensato essendo entrato in contatto con il mondo obbligazionario da meno di un mese 😅. I BTP hanno la stessa logica di quelli nostrani? Vedo che nella mia banca (Fineco) ho delle maggiorazioni per le commissioni per stati esteri
si, anche se il rischio è basso diversificare è comunque buona regola. Per titoli di stato esteri intendo comunque quelli in area euro (senza esporsi a rischio valuta)di singoli stati oppure sovranazionali, e credo fineco applichi più o meno le stesse commissioni di quelli italiani, la maggior parte dei titoli di stato sul mercato sono a tasso fisso e hanno la stessa logica dei btp a tasso fisso, visto che comunque hai già cominciato col btp italia, se vuoi proseguire con l'obbligazionario puoi informarti nella sezione specifica di questo forum
 

mondany

Nuovo Utente
Registrato
12/1/13
Messaggi
157
Punti reazioni
3
Ciao a tutti scusate non so se sono off topic, nel caso magari mi indirizzate alla discussione giusta.
Come alternativa al conto deposito potreste farmi una guida sintetica (for dummies ;)) di money farm come alternativa al conto deposito per un importo di alcune decine di migliaia di euro? Come avrete capito, essendo "fan" dei CD, ho una propensione al rischio piuttosto bassa (ovviamente ho importi sotto il FITD) però visto che la pubblicizzano così tanto mi interessava il parere di alcuni utenti "liberi" (quindi non mi va di informarmi su articoli di specializzati di settore tantomeno sul sito ufficiale della piattaforma...ovviamente l'oste deve vendere il vino....) che mi potessero dire in breve pro e contro rispetto al CD (a parte l'ovvia differenza del FITD) ma soprattutto volevo capire se esiste la possibilità di investire tramite money farm in maniera piuttosto semplice (non dico basic come le aree clienti dei CD ma senza scervellarsi e senza essere esperti di finanza) e soprattutto se esiste la possibilità di avere rendimenti di pochi punti percentuali superiori rispetto ai CD (quindi intorno al 5% o 6% annuo, anche vincolando per più anni, ammesso che quest'espressione sia corretta su money farm... :LOL:) con un rischio molto ma molto basso (che ovviamente non può essere pari a 0 come i CD). Insomma ci siamo capiti....spero mi possiate dare una mano a districarmi in quel sito...
 

blu24

Non Tanto Nuovo Utente
Registrato
19/1/18
Messaggi
5.503
Punti reazioni
539
Ciao a tutti scusate non so se sono off topic, nel caso magari mi indirizzate alla discussione giusta.
Come alternativa al conto deposito potreste farmi una guida sintetica (for dummies ;)) di money farm come alternativa al conto deposito per un importo di alcune decine di migliaia di euro? Come avrete capito, essendo "fan" dei CD, ho una propensione al rischio piuttosto bassa (ovviamente ho importi sotto il FITD) però visto che la pubblicizzano così tanto mi interessava il parere di alcuni utenti "liberi" (quindi non mi va di informarmi su articoli di specializzati di settore tantomeno sul sito ufficiale della piattaforma...ovviamente l'oste deve vendere il vino....) che mi potessero dire in breve pro e contro rispetto al CD (a parte l'ovvia differenza del FITD) ma soprattutto volevo capire se esiste la possibilità di investire tramite money farm in maniera piuttosto semplice (non dico basic come le aree clienti dei CD ma senza scervellarsi e senza essere esperti di finanza) e soprattutto se esiste la possibilità di avere rendimenti di pochi punti percentuali superiori rispetto ai CD (quindi intorno al 5% o 6% annuo, anche vincolando per più anni, ammesso che quest'espressione sia corretta su money farm... :LOL:) con un rischio molto ma molto basso (che ovviamente non può essere pari a 0 come i CD). Insomma ci siamo capiti....spero mi possiate dare una mano a districarmi in quel sito...
se sei fan dei CD con bassa propensione al rischio TI PREGO non andare ad aprire moneyfarm, sulla discussione c'è molta gente come te che ogni 2 giorni passa a piangere perché "ma non lo dice nessuno che stiamo a -10%!?!?!?!?" e "SONO DEI LADRI HO IL PROTAFOGLIO IN ROSSO" e cose così. no, nessuno dovrebbe spiegarti come funziona, devi studiare tu, per le tue capacità, andare sulla sezione del forum e leggertelo tutto (senza scrivere) e poi non aprire, non è adatto al tuo profilo. per la cronaca siamo con quei rendimenti al momento, sì, ma con il meno davanti, con cifre più o meno grandi a seconda di quando è partito l'investimento, moneyfarm non assicura niente, se i mercati scendono (come è successo quest'anno), scende anche mf.
 

batti38

Nuovo Utente
Registrato
4/4/06
Messaggi
2.406
Punti reazioni
129
MoneyFarm è assolutamente valido, ma è una cosa diversa rispetto ai Conti Deposito.

In breve investi in borsa, scegliendo un profilo di rischio da 1 a 7 se ricordo bene.

Non c'è scadenza, ma vendi quando vuoi.

Se la borsa va bene guadagni, se va male ci perdi tutto qui.

La gestione è molto semplice, hai l'area privata scegli il tuo profilo di rischio e scegli quanto investire.
 

mondany

Nuovo Utente
Registrato
12/1/13
Messaggi
157
Punti reazioni
3
se sei fan dei CD con bassa propensione al rischio TI PREGO non andare ad aprire moneyfarm, sulla discussione c'è molta gente come te che ogni 2 giorni passa a piangere perché "ma non lo dice nessuno che stiamo a -10%!?!?!?!?" e "SONO DEI LADRI HO IL PROTAFOGLIO IN ROSSO" e cose così. no, nessuno dovrebbe spiegarti come funziona, devi studiare tu, per le tue capacità, andare sulla sezione del forum e leggertelo tutto (senza scrivere) e poi non aprire, non è adatto al tuo profilo. per la cronaca siamo con quei rendimenti al momento, sì, ma con il meno davanti, con cifre più o meno grandi a seconda di quando è partito l'investimento, moneyfarm non assicura niente, se i mercati scendono (come è successo quest'anno), scende anche mf.
Grazie potresti dirmi qual è la sezione del forum con la discussione dedicata? non riesco a trovarla. Ah e per quanto riguarda "nessuno dovrebbe spiegarti devi studiare tu.....non scrivere" mi sembrano affermazioni un po drastiche interpreto questo ottimo forum dove un posto in cui si possono ottenere informazioni da utenti volenterosi che sono in grado anche di semplificare concetti complessi....quindi a dispetto di quanto tu dici continuerò a chiedere aiuto a chi vorrò fornirne, mi sembra più in linea con lo spirito del forum, ma lo dico senza alcuna polemica, solo un mio punto di vista
 

mondany

Nuovo Utente
Registrato
12/1/13
Messaggi
157
Punti reazioni
3
MoneyFarm è assolutamente valido, ma è una cosa diversa rispetto ai Conti Deposito.

In breve investi in borsa, scegliendo un profilo di rischio da 1 a 7 se ricordo bene.

Non c'è scadenza, ma vendi quando vuoi.

Se la borsa va bene guadagni, se va male ci perdi tutto qui.

La gestione è molto semplice, hai l'area privata scegli il tuo profilo di rischio e scegli quanto investire.
AH ok grazie mille, si che è una cosa diversa e che sale e che scende lo sapevo già lo avevo scritto nel mio messaggio. Però appunto volevo capire che livello di rischio si aveva provando a ottenere tassi leggermente migliori dei CD. Ad es...nel profilo di rischio 1 (che suppongo sia il più basso) c'è una sorta di "minimo garantito" (della serie investi 20 k, ma quando l'investimento va sotto la soglia dei 15 si può disinvestire limitando le perdite...oppure anche in caso di mantenimento dellìinvestimento sperando in una risalita sotto una certa cifra non si va) o anche col profilo basso si rischia seriamente (intendo con percentuali di accadimento ALTE a piacere) di perdere in breve tempo tutto il capitale? Oppure ancora, magari, chi ha il profilo di rischio basso, può andare incontro a perdite ma solo "lentamente" ossia perdendo pochi soldi ciascun mese e quindi potendo disinvestire finchè si è in tempo? Scusa ma mi occorrerebbe qualche dettaglio in più in ogni modo grazie per l'aiuto
 

batti38

Nuovo Utente
Registrato
4/4/06
Messaggi
2.406
Punti reazioni
129
Profilo di rischio basso significa molte obbligazioni e poche azioni.
Profilo di rischio alto il contrario.

Per il resto chiedi nel thread apposito perchè non ho Moneyfarm e non conosco i dettagli

Ecco il thread MoneyFarm portafogli in ETF Vol. 10
 

AntonioCr.

Nuovo Utente
Registrato
19/4/12
Messaggi
143
Punti reazioni
26
AH ok grazie mille, si che è una cosa diversa e che sale e che scende lo sapevo già lo avevo scritto nel mio messaggio. Però appunto volevo capire che livello di rischio si aveva provando a ottenere tassi leggermente migliori dei CD. Ad es...nel profilo di rischio 1 (che suppongo sia il più basso) c'è una sorta di "minimo garantito" (della serie investi 20 k, ma quando l'investimento va sotto la soglia dei 15 si può disinvestire limitando le perdite...oppure anche in caso di mantenimento dellìinvestimento sperando in una risalita sotto una certa cifra non si va) o anche col profilo basso si rischia seriamente (intendo con percentuali di accadimento ALTE a piacere) di perdere in breve tempo tutto il capitale? Oppure ancora, magari, chi ha il profilo di rischio basso, può andare incontro a perdite ma solo "lentamente" ossia perdendo pochi soldi ciascun mese e quindi potendo disinvestire finchè si è in tempo? Scusa ma mi occorrerebbe qualche dettaglio in più in ogni modo grazie per l'aiuto
Ci sto pensando pure io, ma bisogna avere una prospettiva diversa rispetto al CD.
Con il CD già al momento della sottoscrizione sai quanto guadagnerai, con gli investimenti di Moneyfarm no. Devi porti un limite temporale per il tuo investimento e in questo lasso di tempo, sia che sei in perdita, sia che sei in attivo poco ti deve importare perchè quello che conta è raggiungere la fine dell'obiettivo prefissato e solo allora potrai tirare le somme. PIù l'investimento è lungo e più è probabile che sia in attivo. Improbabile l'azzeramento.
In ogni caso, nel 2022, tutti sono in perdita.
 

money89

Nuovo Utente
Registrato
5/10/15
Messaggi
201
Punti reazioni
6
Vediamo se ho capito ...

1. Se volessi prendere un btp c'è rischio di non vedere indietro il capitale?
2. Mettendo caso del BTP-1AG39 5% con prezzo 113,54 significa che ogni unità mi verrà a costare quel prezzo quindi se ho 100000€ avrei quasi 881 unità?
3. se il prezzo sale a 115 il 5% verrà calcolato sul prezzo di acquisto o di volta in volta in base al mercato?
4. Si può uscire dal mercato quando si vuole?
5. Tutti i btp sono buoni del tipo vado a sceglierne uno con tasso alto e amen, oppure c'è da fare uno studio accurato?

Grazie e scusate il poema
 

Leo2015

Nuovo Utente
Registrato
29/1/15
Messaggi
27.434
Punti reazioni
1.294
1)praticamente impossibile che non si abbia indietro il capitale
2)1 BTP ha un valore nominale di 1000€ quindi a 113,54 lo pagherai 1135,4€ quindi non puoi comprarne per 100.000€ ma 88 titoli BTP per poco meno di 100.000€ o 89 per poco più di 100.000€
3)la cedola ,ipoteticamente del 5% (anche se in questo momento non c’è) ,viene calcolata sul valore nominale di 1000€ ; altro discorso il rendimento annuo dato da cedola e eventuale plus/minus in conto capitale (partendo dai 1135,4€ di cui si parla al punto 2)
4)vendi quando vuoi,nei giorni in cui la Borsa (mercato MOT) è aperta
5)la questione è un po’ complessa ,si deve fare delle ipotesi sul andamento del mercato per sapere quando e a che prezzo comprare
 

money89

Nuovo Utente
Registrato
5/10/15
Messaggi
201
Punti reazioni
6
1)praticamente impossibile che non si abbia indietro il capitale
2)1 BTP ha un valore nominale di 1000€ quindi a 113,54 lo pagherai 1135,4€ quindi non puoi comprarne per 100.000€ ma 88 titoli BTP per poco meno di 100.000€ o 89 per poco più di 100.000€
3)la cedola ,ipoteticamente del 5% (anche se in questo momento non c’è) ,viene calcolata sul valore nominale di 1000€ ; altro discorso il rendimento annuo dato da cedola e eventuale plus/minus in conto capitale (partendo dai 1135,4€ di cui si parla al punto 2)
4)vendi quando vuoi,nei giorni in cui la Borsa (mercato MOT) è aperta
5)la questione è un po’ complessa ,si deve fare delle ipotesi sul andamento del mercato per sapere quando e a che prezzo comprare
Grazie ... immaginavo non fosse troppo facile
 

fabritrento

Nuovo Utente
Registrato
6/10/15
Messaggi
1.005
Punti reazioni
41
Ciao a tutti scusate non so se sono off topic, nel caso magari mi indirizzate alla discussione giusta.
Come alternativa al conto deposito potreste farmi una guida sintetica (for dummies ;)) di money farm come alternativa al conto deposito per un importo di alcune decine di migliaia di euro? Come avrete capito, essendo "fan" dei CD, ho una propensione al rischio piuttosto bassa (ovviamente ho importi sotto il FITD) però visto che la pubblicizzano così tanto mi interessava il parere di alcuni utenti "liberi" (quindi non mi va di informarmi su articoli di specializzati di settore tantomeno sul sito ufficiale della piattaforma...ovviamente l'oste deve vendere il vino....) che mi potessero dire in breve pro e contro rispetto al CD (a parte l'ovvia differenza del FITD) ma soprattutto volevo capire se esiste la possibilità di investire tramite money farm in maniera piuttosto semplice (non dico basic come le aree clienti dei CD ma senza scervellarsi e senza essere esperti di finanza) e soprattutto se esiste la possibilità di avere rendimenti di pochi punti percentuali superiori rispetto ai CD (quindi intorno al 5% o 6% annuo, anche vincolando per più anni, ammesso che quest'espressione sia corretta su money farm... :LOL:) con un rischio molto ma molto basso (che ovviamente non può essere pari a 0 come i CD). Insomma ci siamo capiti....spero mi possiate dare una mano a districarmi in quel sito...

moneyfarm e un conto deposito sono 2 cose completamente diverse.
Io ho avuto moneyfarm per 1 anno e mezzo.
il primo anno ho fatto +20% e nei 6 mesi successivi ho perso tutto il guadagno andando a circa -1% per poi andare a circa +2% e ho venduto tutto uscendo con un +2% circa. Per quanto mi riguarda esperienza negativa da non ripetere. Ora ho tutto su IBL conto corrente che da il 2%. In un anno avrò un guadagno predeterminato equivalente a quello che ho avuto in un anno e mezzo con moneyfarm, ma dormirò sonni molto più tranquilli. Poi probabilmente o anche prima sposterò tutto su un conto deposito a vincolo lungo se ci sarà qualcosa al 5%.
Poi se uno sta nel mercato azionario (come è moneyfarm) per magari 10 anni, mediamente avrà guadagno più alti di un conto deposito ma il rischio non fa per me preferisco bassi guadagno sicuri piuttosto che alti guadagni solo se ho fortuna mentre se sono sfigato perderci anche il 10% o 20%.
 

batti38

Nuovo Utente
Registrato
4/4/06
Messaggi
2.406
Punti reazioni
129
moneyfarm e un conto deposito sono 2 cose completamente diverse.
Io ho avuto moneyfarm per 1 anno e mezzo.
il primo anno ho fatto +20% e nei 6 mesi successivi ho perso tutto il guadagno andando a circa -1% per poi andare a circa +2% e ho venduto tutto uscendo con un +2% circa. Per quanto mi riguarda esperienza negativa da non ripetere. Ora ho tutto su IBL conto corrente che da il 2%. In un anno avrò un guadagno predeterminato equivalente a quello che ho avuto in un anno e mezzo con moneyfarm, ma dormirò sonni molto più tranquilli. Poi probabilmente o anche prima sposterò tutto su un conto deposito a vincolo lungo se ci sarà qualcosa al 5%.
Poi se uno sta nel mercato azionario (come è moneyfarm) per magari 10 anni, mediamente avrà guadagno più alti di un conto deposito ma il rischio non fa per me preferisco bassi guadagno sicuri piuttosto che alti guadagni solo se ho fortuna mentre se sono sfigato perderci anche il 10% o 20%.
Immagino tu abbia scelto un profilo di rischio medio alto.

Moneyfarm è molto buono, ma é un modo di investire in borsa, non un alternativa ai Conti Deposito.
È normale che segua le fluttuazioni della borsa

Se non si vuole per nulla a che fare con la borsa allora Moneyfarm è da scartare.
 

Pincopallone

Nuovo Utente
Registrato
21/5/17
Messaggi
48
Punti reazioni
4
Ho in scadenza,per eredità, dei buoni postali di circa 10 K.
Ho letto articolo del Sole24 ore in cui ,parlando dei buoni postali ha menzionato questi buoni con questi rendimenti.
il Buono Soluzione Eredità, per
i beneficiari di un procedimento successorio
concluso in Posta, concede il
3%; il Buono Rinnova, per chi ha ottenuto
dopo il 20 settembre 2022 il rimborso
di buoni scaduti, offre il 3,25%;
tra i più generosi

Non ho necessità subito di questi 10 K.
Cosa ne pensate di questi buoni ,in alternativa al CD che ho già di FCBank?
Grazie
 

fabritrento

Nuovo Utente
Registrato
6/10/15
Messaggi
1.005
Punti reazioni
41
Ho in scadenza,per eredità, dei buoni postali di circa 10 K.
Ho letto articolo del Sole24 ore in cui ,parlando dei buoni postali ha menzionato questi buoni con questi rendimenti.
il Buono Soluzione Eredità, per
i beneficiari di un procedimento successorio
concluso in Posta, concede il
3%; il Buono Rinnova, per chi ha ottenuto
dopo il 20 settembre 2022 il rimborso
di buoni scaduti, offre il 3,25%;
tra i più generosi

Non ho necessità subito di questi 10 K.
Cosa ne pensate di questi buoni ,in alternativa al CD che ho già di FCBank?
Grazie
secondo me cd uscirà qualcosa al 5% per vincoli lunghi forse ti conviene aspettare qualche mese...