Amici del FOL ora basta! Non può essere cosi' sottovalutato...

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

sese

PROTRADER
Registrato
8/2/00
Messaggi
11.174
Punti reazioni
719
Sono dentro il titolo in modo soft da quando Don Caltagirone strapagò il GAZZETTINO... Sui 1.62€
C'era un articolo SU B&F che diceva che usando i parametri di valutazione del GAZZETTINO, POL doveva valere il TRIPLO!
Poi c'è stato il sciaquone dei mercati e non c'è stata pietà neppure per un titolo:
- sui minimi
- comprato regolarmente dagli azionisti di controllo
- dai fondamentali interessanti
- e in pieno risiko dei gazzettini e giornali locali...

La controllante MONRIF dopo essersi preso un -10% sulla faccia in una settimana, venerdi' ha fatto il suo giusto rimbalzo del 3%, POL ha visto bene di fare un altro bel -2%...
 
Il bilancio trimestrale 2006 non era male...

RELAZIONE SULL'ANDAMENTO DELLA GESTIONE DEL GRUPPO POLIGRAFICI
EDITORIALE NEI PRIMI TRE MESI DELL’ESERCIZIO 2006
La situazione consolidata al 31 marzo 2006 del Gruppo Poligrafici è stata predisposta secondo
quanto indicato dall’articolo 82 del Regolamento Consob n. 11971/1999 e successive modificazioni
e integrazioni e dall’allegato 3D del Regolamento Consob stesso.
I dati contabili sono stati redatti in ottemperanza ai principi contabili internazionali IAS/IFRS anche
per quanto concerne il corrispondente periodo dell’esercizio 2005.
Andamento della gestione
La situazione del Gruppo Poligrafici, al 31 marzo 2006, evidenzia:
- un utile consolidato, al netto delle imposte, di 1,3 milioni di euro dopo aver effettuato
ammortamenti per 2,2 milioni di euro ed aver registrato oneri finanziari e svalutazioni di
partecipazioni per 0,6 milioni di euro ed aver contabilizzato dividendi da partecipazioni per 2,6
milioni di euro. Nello stesso periodo del 2005 il conto economico consolidato registrava un utile,
al netto delle imposte, di 1,2 milioni di euro dopo aver effettuato ammortamenti per 2,3 milioni di
euro e registrato oneri finanziari e svalutazioni di partecipazioni per 0,8 milioni di euro;
- un risultato operativo consolidato di 1,2 milioni di euro contro 3,3 milioni di euro dello stesso
periodo del 2005. La riduzione del risultato operativo è dovuta principalmente alla flessione dei
ricavi, all’incremento delle spese per l’acquisto della carta e dei costi energetici ed al mancato
apporto dei contributi pubblici concessi per l’acquisto carta non più riconfermati per il 2006.
- i ricavi consolidati passano da 66,6 milioni di euro a 65,6 milioni di euro a seguito della riduzione
delle vendite dei prodotti collaterali e del fatturato pubblicitario parzialmente compensata
dall’incremento dei ricavi per la vendita di quotidiani e riviste (+9,1%);
4
- un indebitamento finanziario netto consolidato, inclusi tutti i leasing finanziari, che ammonta a
25,4 milioni di euro contro un saldo di 25,1 milioni di euro al 31 dicembre 2005 ed un saldo di
32,3 milioni di euro al 31 marzo 2005.
5
Si riporta di seguito una sintesi dello stato patrimoniale e del conto economico consolidati,
rispettivamente raffrontati rispettivamente con il 31 dicembre 2005 e con l’analogo periodo
dell’esercizio precedente.
PRINCIPALI DATI ECONOMICI, PATRIMONIALI E FINANZIARI DEL GRUPPO POLIGRAFICI
EDITORIALE
STATO PATRIMONIALE
(in migliaia di euro) al 31.03.2006 al 31.12.2005
Attività
Attività non correnti 130.511 128.260
Attività correnti 151.971 161.959
Totale attività 282.482 290.219
Patrimonio netto e passività
Patrimonio netto 90.599 86.836
Passività non correnti 85.700 88.492
Passività correnti 106.183 114.891
Totale passività e patrimonio netto 282.482 290.219
CONTO ECONOMICO RICLASSIFICATO
(in migliaia di euro) 1° trim. 2006
1° trim 2005
Ricavi per la vendita di quotidiani e riviste 23.050 21.125
Ricavi per la vendita di prodotti in abbinamento 3.748 5.589
Ricavi pubblicitari 29.716 32.469
Ricavi per stampa conto terzi 8.624 6.813
Ricavi editoriali diversi 430 651
Totale 65.568 66.647
Plusvalenze 71 855
Altri ricavi 820 1.804
Totale ricavi 66.459 69.306
Costi operativi 36.741 37.117
Costo del lavoro 26.367 26.558
Margine operativo lordo 3.351 5.631
Ammortamenti e perdite di valore delle immobilizzazioni 2.158 2.300
Risultato operativo 1.193 3.331
Proventi e (oneri) finanziari 2.012 (792)
Proventi e (oneri) da valutazione delle partecipazioni (30) (46)
Utile (perdita) prima delle imposte e degli
interessi delle minoranze 3.175 2.493
Imposte correnti, differite e prepagate 1.873 1.316
Utile (perdita) prima degli interessi delle minoranze 1.302 1.177
Interessi delle minoranze (30) 18
Utile (perdita) di periodo 1.272 1.195
 
INFORMAZIONI DI CARATTERE GENERALE SUL GRUPPO POLIGRAFICI EDITORIALE
Settore editoriale
Nel primo trimestre 2006 il fatturato consolidato ha registrato un incremento di 1,9 milioni di euro
(+9,1%) rispetto allo stesso periodo del 2005. Si evidenzia che il trimestre ha beneficiato
dell’aumento di prezzo di copertina dei quotidiani passato da 0,90 ad 1 euro nel secondo semestre
2005.
La diffusione dei quotidiani il Resto del Carlino e La Nazione, testate leader nei mercati di
riferimento, ha risentito, come per Il Giorno, di una lieve flessione in linea con il mercato.
Settore pubblicitario
La raccolta pubblicitaria ha registrato un decremento di 2,8 milioni di euro, rispetto allo stesso
periodo del 2005, dovuto al deludente andamento della raccolta pubblicitaria sui quotidiani gestiti,
come risultava negli ultimi mesi del 2005. Si evidenzia, però, che la riorganizzazione in corso nella
concessionaria pubblicitaria del Gruppo ed i primi segnali di ripresa del mercato hanno comportato
una inversione di tendenza dell’andamento del fatturato a partire dall’inizio del secondo trimestre.
Settore stampa per conto terzi
Il fatturato consolidato del periodo evidenzia un incremento di 1,8 milioni di euro, rispetto allo
stesso periodo dell’esercizio precedente, derivante dall’acquisizione di nuove commesse per la
stampa di riviste e folder per il mercato italiano.
Settore vendita di prodotti collaterali
Gli abbinamenti dei collaterali con i quotidiani del Gruppo sono proseguiti nel periodo in esame in
maniera più mirata e quindi in misura ridotta rispetto all’analogo periodo del 2005. I principali
abbinamenti hanno riguardato prodotti editoriali come “Monografie del gusto”, ”La biblioteca dei
misteri”, “Verde pratico”, “I grandi libri per creare” oltre a film in DVD, corsi di inglese su CD e DVD
e CD musicali.
7
Settore Internet e multimediale
Il Gruppo opera tramite la controllata Monrif Net S.r.l. che cura la messa on line dei quotidiani éditi
dalla Poligrafici Editoriale S.p.A. e la vendita in abbonamento degli stessi giornali nella versione
Internet attraverso il sito “inedicola.net”. La media mensile degli utenti unici del periodo in esame è
pari a 800.000.
Il risultato economico conseguito nel primo trimestre è in sostanziale pareggio.
 
Ecco un bel grafico storico che ci fa vedere come un pochissimo tempo si sia tornati indietro di anni ai valori vicini ai minini...
 

Allegati

  • pol.jpg
    pol.jpg
    59,9 KB · Visite: 364
sese ha scritto:
Ecco un bel grafico storico che ci fa vedere come un pochissimo tempo si sia tornati indietro di anni ai valori vicini ai minini...
mi sa ke se rompe i ,44 allora si ke la ritrovi ai minimi............ :rolleyes:

saluti
 
RSI a 21
e guardate che volumi in area 2.4-2.5 a Ottobre...
 

Allegati

  • pol2.jpg
    pol2.jpg
    97,9 KB · Visite: 343
ma la gemma è il patrimonio immobiliare...
Chi se lo ricorda???
Si potrebbe riproppore in forma minore un effetto GAIANA-i grandi viaggi sulla rivalutazione degli immobili...


La Poligrafici pensa a spin off degli immobili
Insieme alla controllante Monrif, l’Editoriale vanta parcheggi e alberghi Mediobanca già calcola il valore degli asset che emergerebbe dallo scorporo.

Oggi Poligrafici Editoriale annuncerà i risultati del primo semestre alla luce dei nuovi criteri contabili Ias. Ma secondo fonti finanziarie, ci sarebbe un’altra ghiotta novità per il gruppo che fa capo ad Andrea Monti Riffeser: la ristrutturazione del business immobiliare dell’intero gruppo e l’accorpamento di tutti i cespiti in un’unica società. Un’operazione finalizzata a far emergere il reale valore della divisione real estate, attualmente nascosto dal core business editoriale e dai frequenti passaggi infragruppo degli asset.
In dettaglio, Poligrafici ha in portafoglio (tramite la controllata Poligrafici Re) una serie di immobili, che nel bilancio 2004 erano iscritti a un valore di carico di circa 25 milioni, il 10% dell’attuale capitalizzazione di Borsa. In realtà l’effettiva valutazione di questi asset, agli attuali prezzi del mercato real estate, sarebbe almeno doppia rispetto ai valori di libro. Il gruppo sta inoltre portando avanti una serie di iniziative di sviluppo nell’area di Bologna: Poligrafici Re controlla infatti il 29% di Cafi srl, società immobiliare che ha appena rilevato un’area commerciale all’uscita dell’autostrada di Bologna Borgo Panigale, dove intende sviluppare 80mila metri quadri di spazi commerciali, immobili a uso residenziale, alberghi e strutture sportive; in questa prospettiva ha già avviato la procedure per ricevere le licenze edilizie. Ma anche la holding Monrif (che controlla il 60% dell’Editoriale) ha interessi nel real estate, specie nelle strutture alberghiere tramite Ega che ha un capitale sociale di 41,6 milioni e che da sola genera un decimo dei ricavi della capogruppo (25,2 milioni di fatturato nel 2004). Monrif gestisce direttamente cinque alberghi di lusso, quattro di proprietà e uno in affitto dalle Generali. Per 2,2 milioni Monrif ha inoltre rilevato da Poligrafici, un’area adiacente alla storica sede del Resto del Carlino, dove intende sviluppare parcheggi, spazi commerciali e un albergo con sala convegni ristorante e servizi. Sul progetto spin off stanno già lavorando alcuni broker, Mediobanca in primis. Tutti d’accordo: «Se Monrif e Poligrafici decidessero di scorporare tutte le attività real estate, farebbero emergere il reale valore di questo portafoglio».

Fonte: F&M
 
Per tirarci un po' su il morale rileggiamoci le prime pagine di questo post...
Quando ando' da 1.5 a 2.5€
 
sese ha scritto:
Per tirarci un po' su il morale rileggiamoci le prime pagine di questo post...
Quando ando' da 1.5 a 2.5€

Dunque...

Effettivamente capitalizza molto poco e sembrerebbe sottovalutata...
C' è da dire però che la società non sembra gestita in maniera brillante....

Voglio dire capitalizzerà anche meno 1/4 di caltagirone editore ma pensa alle differenze tra le due società:

- Ced remunerà gli azionisti in maniera maggiore
- Poligrafici ha 26 milioni di debiti mentre ced ha la posizione finanziaria netta positiva per 500 milioni
- Le testate di ced sono meglio gestite e a livello operativo la società rende 10 volte di più...
- Ced ha i mezzi per espandersi mentre mi sembra che poligrafici onestamente non abbia un eccesso di liquidità.

Fatte queste considerazioni........Perchè investire in poligrafici invece che in caltagirone editore...

Sarebbe bellissimo se ced si comprasse poligrafici e riorganizzasse le testate giornalistiche sul modello del messaggero e del mattino............Diventerebbe un gruppo da 550 milioni di fatturato.....

Ciao

Federico
 
VERAMENTE l'indebitamento è di solo 10mil€...
vedi trimestrale e ci sono 50 MIL di € di immobili... a che costro???
 
sese ha scritto:
Per tirarci un po' su il morale rileggiamoci le prime pagine di questo post...
Quando ando' da 1.5 a 2.5€


bene ...essendo una persona pacata ....le ho in carico a 2,02 ..................... :rolleyes:
non poche ....
con un loss da piangere ....

attendo i vostri bei risultati per gioire con voi ... :D
 
ti ringrazio x le notizie su POLIG. alcune le sapevo altre no , posso dirti che è da fine settembre che sono dentro al titolo ( guardo il book strapilotato :angry: tutto il giorno ) a una media di 2 eu :'( :wall: ORA è IN CORSO UN BUY BACK SUL TITOLO e quindi finchè LORO non finiscono di comprare non si sale :no: :wall: poi verso la fine dell'anno ci sarà lo SCORPORO :yes: e quindi dovremmo salire :yes: OK! DEVO-dobbiamo solo aspettare ancora :rolleyes:
 
non mi sembra sottocapitalizzata affatto... andate a vedere il p/e ... l'unico modo per dare fiato a sto titolo è la scissione in 3 parti di pol...
nel primo trimestre ha fatto un utile poco superiore a 1 milione di euro... capitalizza quasi 200 milioni di euro. ha un po di debito (ced invece capitalizza quasi la sola cassa) Ma come si fa a paragonare ced con pol? il paragone non esiste proprio...
é come paragonare la juventus con il messina :p:p

ced inoltre ha buoni ricavi da pubblicità pol invece :no:
 
ha fatto un buon rimbalzo fino a 1,468...
vediamo che intenzioni ha il figliolo... ancora deve comprare mi sa visto che tappa con 5k...
 
dodo vola ha scritto:
ti ringrazio x le notizie su POLIG. alcune le sapevo altre no , posso dirti che è da fine settembre che sono dentro al titolo ( guardo il book strapilotato :angry: tutto il giorno ) a una media di 2 eu :'( :wall: ORA è IN CORSO UN BUY BACK SUL TITOLO e quindi finchè LORO non finiscono di comprare non si sale :no: :wall: poi verso la fine dell'anno ci sarà lo SCORPORO :yes: e quindi dovremmo salire :yes: OK! DEVO-dobbiamo solo aspettare ancora :rolleyes:
Ciao dodone,mi consigli un' entrata a sti prezzi? :mmmm:
 
livio.buscaroli ha scritto:
Ciao dodone,mi consigli un' entrata a sti prezzi? :mmmm:
se hai la possibilità di comprare fino a 1,25 allora si OK! altrimenti :confused: posso dirti solo che se compri ora ( 12 sedute negative consecutive :wall: ) ottobre - novembre andrà a 1,8-1,9 OK! quindi se dopo che hai comprato ( 1,44 ora) scende :p aspetta quota 1,31 poi 1,25 x ricomprare :yes: ( ipotesi negativa . Quella positiva :censored:
 
dodo vola ha scritto:
se hai la possibilità di comprare fino a 1,25 allora si OK! altrimenti :confused: posso dirti solo che se compri ora ( 12 sedute negative consecutive :wall: ) ottobre - novembre andrà a 1,8-1,9 OK! quindi se dopo che hai comprato ( 1,44 ora) scende :p aspetta quota 1,31 poi 1,25 x ricomprare :yes: ( ipotesi negativa . Quella positiva :censored:
Thank you friend OK!
 
C'era un interessante articolo sui giornali locali e il rapporto n copie vendute capitalizzazione...

POL era il più sottovalutatato
 
sese ha scritto:
C'era un interessante articolo sui giornali locali e il rapporto n copie vendute capitalizzazione...

POL era il più sottovalutatato

Questo vuol dire che la società è mal gestita........Vende tante copie ma guadagna poco.......Non depone a suo favore...

Posso essere d' accordo sul fatto che ci sia un grande potenziale di ristrutturazione ma questo è un altro conto.....Se i dati rimarranno stabili su questi livelli secondo me parlare di sottovalutazione del titolo è sbagliato..

Ciao
 
Grazie a uno scienziato che in asta di chiusura ne ha buttate 25000 al megli perde altri 2 tick e chiude su nuovi minimi di periodo...
Ora mi inkaz e scateno l'artiglieria pesante...
 
Indietro