Anche su Bami mi si è rotto il gioco dell'Opa

Lupon

invest or roulette
Registrato
4/8/13
Messaggi
8.238
Punti reazioni
188

Generalfinance, Banco BPM nuovo investitore nel programma di cartolarizzazioni​

commenta altre news
Finanza · 09 dicembre 2022 - 18.05
0


Generalfinance, Banco BPM nuovo investitore nel programma di cartolarizzazioni

(Teleborsa) - Generalfinance, società quotata su su Euronext STAR Milan e intermediario finanziario specializzato nel factoring alle PMI distressed, ha annunciato l'ingresso di Banco BPM come nuovo investitore senior nell'ambito dell'operazione di cartolarizzazione avviata nel 2021, a fianco di BNP Paribas e Intesa Sanpaolo. Si tratta del programma di cartolarizzazione di crediti commerciali che prevede la cessione su base rotativa di portafogli di crediti commerciali performing, originati nell'esercizio dell’attività di factoring di Generalfinance.

Banco BPM sottoscriverà titoli di classe senior emessi nell'ambito dell'operazione di cartolarizzazione fino a un massimo di 100 milioni di euro con un commitment iniziale di 50 milioni di euro. L'ammontare massimo nominale di crediti outstanding aumenta da 590 a 737,5 milioni di euro.

"Siamo particolarmente orgogliosi che anche Banco BPM abbia deciso di finanziare Generalfinance attraverso l'operazione di cartolarizzazione avviata nel 2021 - ha commentato l'AD Massimo Gianolli - Questa operazione consentirà alla società di realizzare gli obiettivi ambiziosi di crescita del turnover, previsto nel nuovo piano industriale a 3,4 miliardi di euro a fine 2024, in crescita rispetto ai 1,4 miliardi del 2021".
 

ilperuviano

ilperuviano
Registrato
15/10/18
Messaggi
4.442
Punti reazioni
77
12/12/2022 08:54BANCHE: STIPENDI, VINCE ORCEL (MI.FI.)
ROMA (MF-DJ)--Le remunerazioni dei ceo sono un aspetto sempre piu' rilevante nella strategia delle banche italiane. Non solo perche', dopo l'entrata in vigore della Vigilanza Unica, rappresentano un frequente elemento di confronto con il regolatore; ma anche perche' gli investitori istituzionali stanno dedicando crescente attenzione a questo aspetto. Lo si e' visto nelle ultime stagioni assembleari, quando alcuni istituti hanno rischiato la bocciatura da parte del mercato. Ma vediamo piu' nel dettaglio qual e' oggi la situazione dei ceo nelle principali banche italiane. In base agli ultimi dati ufficiali (esercizio 2021), la busta paga piu' pesante siconferma quella dell'amministratore delegato di Unicredit Andrea Orcel. Arrivato in piazza Gae Aulenti nella primavera del 2021, il banchiere era subito finito al centro di polemiche per il compenso da 7,5 milioni concesso dal consiglio di amministrazione. La cifra, pur elevata per il mercato italiano, non si discosta comunque dalla media delle grandi banche europee dove gli stipendi dei capi azienda superano anche la soglia dei 10 milioni (come accaduto all'ex ceo di Ubs Sergio Ermotti che nel 2020 aveva incassato quasi 12 milioni di euro). Nel 2021 Orcel ha comunque ricevuto un totale di 6,7 milioni cosi' articolati: 1,8 milioni di componente cash fissa, 89 mila euro di cash variabile e 4,8 milioni di azioni. Cifre superiori a quelli incassate dal predecessore Jean Pierre Mustier nel 2020: 5,2 milioni articolati in 911 mila euro di fisso e 4,3 milioni equity. La scorsa settimana il Financial Times ha riportato indiscrezioni su un possibileaumento dello stipendio di Orcel, anche se per il momento il vertice della banca non si sbilancia: il ceo "non ha mai avanzato richieste di alcun tipo ne' al consiglio di amministrazione ne' al comitato per le remunerazioni di aumento del suo compenso", ha puntualizzato il presidente Pier Carlo Padoan. In Intesa Sanpaolo Carlo Messina ha ricevuto nel 2021 un compenso di circa 4,7 milioni, cosi' ripartito: 2,62 milioni come componente cash fissa, 414 mila euro come premio cash annuale e azioni per un controvalore di 1,65 milioni, a valere sui programmi di incentivazione degli esercizi precedenti. La cifra e' superiore a quelle del 2020 (4,26 milioni) e del 2019 (4,32 milioni), anche alla luce dell'evoluzione positiva del mercato, mentre e' ancora presto per fare previsioni sul 2022. La componente variabile e' infatti collegata ai risultati aziendali dell'anno in corso e pertanto, allo stato attuale, non e' quantificabile. In terza posizione sul podio dei ceo bancari italiani piu' pagati c'e' l'amministratore delegato di Mediobanca Alberto Nagel che nell'ultimo esercizio disponibile ha ricevuto compensi per 4,4 milioni: 1,9 milioni di componente fissa, 1,17 milioni di componente cash variabile e 1,33 milioni in azioni. Anche in questo caso il trend e' in crescita rispetto agli anni della pandemia. Seguono Giuseppe Castagna di Banco Bpm (2,33 milioni), Gian Maria Mossa di Banca Generali (1,8 milioni), Massimo Doris di Banca Mediolanum (1,8 milioni), il ceo di Bper Piero Montani ha ricevuto 1,2 milioni, il fondatore di Illimity Corrado Passera (769 mila euro) e l'ad di Mps Luigi Lovaglio (466 mila euro). "Quello delle remunerazioni dei ceo e' un tema sempre piu' caldo nei rapporti tra le grandi banche e il mercato", spiega a MF-Milano Finanza Andrea Di Segni, managing director di Morrow Sodali. Sotto la lente degli investitori non c'e' tanto l'importo generico dei compensi quantoi criteri che lo regolano. L'utilizzo dei criteri Esg come key performance indicator (kpi) per la remunerazione del management e' la nuova frontiera che si sta aprendo in Europa. A livello metodologico la questione e' stata gia' affrontata da almeno un decennio e nel mondo - soprattutto anglofono - le grandi banche collegano ormai regolarmente le remunerazioni del management anche ai criteri Esg. Quello Esg peraltro e' un insieme ampio nel quale rientrano una molteplicita' di tematiche. Tra queste l'attenzione del mercato continua ad andare soprattutto al climate change, seguito dalla composizione e dall'efficacia del board, dalla gestione del personale fino alla remunerazione dei dirigenti. Senza dimenticare temi apparentemente piu' di nicchia, anche se sempre piu' rilevanti per le aziende, come la gestione della supply chain, la cybersecurity e la biodiversita'. "In media in Italia tra il 10 e il 20% dei piani di incentivazione e' ormai collegata a criteri Esg, a riprova del fatto che per questi aspetti c'e' un'attenzione costante da parte degli istituti di credito e degli investitori", spiega Di Segni. Si tratta peraltro di temi su cui all'estero si vede gia' un confronto serrato tra banche e mercato, come dimostrano le cronache finanziarie degli ultimi anni. L'assemblea di Jp Morgan Chase per esempio si e' opposta a un bonus di circa 50 milioni di dollari per il ceo Jamie Dimon e ha votato contro 201 milioni di remunerazioni per sei top manager. Solo il 31% degli azionisti ha espresso un voto positivo. Che dire del mercato italiano? Piazza Affari non e' abituata alle battaglie assembleari che si combattono in Usa o in Uk, ma il vento del cambiamento sta arrivando anche qui. "Sicuramente fissare il compenso per un top manager o un amministratore delegato e' oggi un'operazione molto piu' delicata rispetto a qualche anno fa e le grandi banche non possono permettersi di prenderla alla leggera", conclude Di Segni. red fine MF-DJ NEWS 1208:53 dic 2022
 

rokka

Prudenza Sabauda
Registrato
15/5/00
Messaggi
17.838
Punti reazioni
869
News? Cos'e' sto scatto con volumi in After?
 

bonder

Nuovo Utente
Registrato
7/6/11
Messaggi
2.019
Punti reazioni
112
reverse abb con bid up to 3.40 per 100ml euro
 

cacao

vedo gente faccio cose
Registrato
7/4/00
Messaggi
20.804
Punti reazioni
1.347
si ma fuori borsa. fiammata che domani si spegne
 

ilperuviano

ilperuviano
Registrato
15/10/18
Messaggi
4.442
Punti reazioni
77
12/12/2022 18:38BANCO BPM: FONDAZIONE ENASARCO INTENDE ACQUISTARE 1,97% CAPITALE
MILANO (MF-DJ)--Fondazione Enasarco intende acquistare un ammontare massimo complessivo di 29.850.000 azioni ordinarie di Banco Bpm, circa l'1,97% del relativo capitale sociale. A tal fine, Enasarco ha dato mandato a Intesa Sanpaolo, Divisione Imi Corporate & Investment Banking, di agire quale sole bookrunner per l'operazione da effettuare attraverso una procedura di reverse accelerated bookbuilding a un prezzo per azione non superiore a 3,40 euro (che incorpora un premio dell'8% circa rispetto al prezzo ufficiale dell'azione Banco Bpm in data odierna), da avviare immediatamente e che Enasarco si riserva di chiudere in qualsiasi momento. L'operazione e' rivolta esclusivamente a investitori qualificati in Italia e a investitori istituzionali esteri, che siano intenzionati a vendere azioni Banco Bpm. L'ammontare definitivo di azioni Banco Bpm acquistate da Enasarco e il prezzo di acquisto saranno comunicati al termine dell'operazione. Enasarco si riserva, in ogni caso, il diritto, a proprio insindacabile giudizio, di non dare esecuzione all'operazione che si inquadra nell'ambito del piano di sviluppo di Enasarco, quale investitore istituzionale attento ad efficientare la gestione del proprio patrimonio anche attraverso investimenti funzionali alla crescita sostenibile dell'economia reale del Paese. com/cce MF-DJ NEWS 1218:37 dic 2022
 

cacao

vedo gente faccio cose
Registrato
7/4/00
Messaggi
20.804
Punti reazioni
1.347
Ma sai cosa significa ABB?

Poi, che 3,4 sia un limite e un altro paio di maniche ...
sono decisamente più anziano di te qui dentro :asd:...... farà esattamente cosi : si posizionerà come si fa per l'OPA 2/3% sotto prezzo quindi poco sopra 2,30 dico max a 2,34 e poi scenderò.
 

picabia

Crac
Registrato
21/7/05
Messaggi
10.152
Punti reazioni
395
sono decisamente più anziano di te qui dentro :asd:...... farà esattamente cosi : si posizionerà come si fa per l'OPA 2/3% sotto prezzo quindi poco sopra 2,30 dico max a 2,34 e poi scenderò.
E allora shortiamo
 

bonder

Nuovo Utente
Registrato
7/6/11
Messaggi
2.019
Punti reazioni
112
rabb quando un soggetto compra x titoli , abb quando un soggetto vende x titoli
 

rokka

Prudenza Sabauda
Registrato
15/5/00
Messaggi
17.838
Punti reazioni
869
sono decisamente più anziano di te qui dentro :asd:...... farà esattamente cosi : si posizionerà come si fa per l'OPA 2/3% sotto prezzo quindi poco sopra 2,30 dico max a 2,34 e poi scenderò.
Infatti, ho sostanzialmente scritto quello, il comunicato è chiaro. Ma gli scambi li fanno sul book e non fuori
In caso di giornate negative, potranno anche trattenere gli acquisti e farla scendere a 3,2 o 3,1 e poi comprare li ...
Io le ho già anche sbolognate metà in AH e le altre metà, coperte da call 3,2 mi sa che me le ritirano venerdì
 
Ultima modifica:

ilperuviano

ilperuviano
Registrato
15/10/18
Messaggi
4.442
Punti reazioni
77
ragazzi mi sa tanto che ci sia qualche intruso che non sa neanche il valore di oggi che e decisamente sopra 3 dico 3 euro
e vogliono da subito max acquistare a 3,40 quindi il valore potrebbe essere sopra 3,40 a febbraio con eventuale opa ugc erano state valutate 4,50 euro.
 

cacao

vedo gente faccio cose
Registrato
7/4/00
Messaggi
20.804
Punti reazioni
1.347
Infatti, ho sostanzialmente scritto quello, il comunicato è chiaro. Ma gli scambi li fanno sul book e non fuori
In caso di giornate negative, potranno anche trattenere gli acquisti e farla scendere a 3,2 o 3,1 e poi comprare li ...
Io le ho già anche sbolognate metà in AH e le altre metà, coperte da call 3,2 mi sa che me le ritirano venerdì
anche io ho venduto call 3,2 scadenza , dicembre 23 a 0,51.