Antelcat's Friends 16/01/2012

cci loro..sapete da quantè che c'era sto 5,16??????????????????' :mad:
 
Luca, adesso 7 dalla parte opposta.

almeno stasera non ti annoi, ti ho dato i compitini :D:D:D
 
STM - Buone indicazioni da Infineon

Websim - 13/01/2012 09:37:11



FATTO
In un'intervista al FinancialTimes, il Ceo della tedesca Infineon, Peter Bauer, ha affermato che oggi l'industria dei chip è in una situazione totalmente differente rispetto al difficile biennio 2008/2009, in quanto le scorte non sono alte e non c'è una situazione di sovracapacità produttiva. Infineon è il secondo produttore europeo di chip, dietro al leader StM.

EFFETTO
Questa è sicuramente una indicazione positiva per il settore e per StM (STM.MI). Noi riteniamo che l'attuale rallentamento sia vicino o abbia già toccato il punto minimo, e questo rappresenta un'opportunità d'acquisto per il titolo.

Confermiamo il giudizio INTERESSANTE con prezzo obiettivo a 6,20 euro.

Websim S.p.A.

se lo dice lui..

ecco i valori di inventario di stm iscritti a bilancio nelle ultime trimestrali:
q1/10 1.270
q2/10 1.300 miliardi $
q3/10 1.430
q4/10 1.500 valore dichiarato da bozotti come corretto
q1/11 1.670
q2/11 1.760
q3/11 1.700


fate vobis



Guarda, non so se l'abaco ha ripreso o meno a drogarsi :eek::D ma se dovessi ascoltarlo mi dice che a partire del massimo di stamattina si sono messi a vendere con la pala.

[MODALITA' TERRORISMO ON]
Adesso vediamo, se picchia in basso perché domani si inventano qualche scusa io non mi preoccuperei più di tanto, se non scende e la storia continua io raccatto anche gli ultimi soldi che ho sul loro conto.
[MODALITA' TERRORISMO OFF]

Su ST non mi da nessuna operatività.

quando l'abaco registra distribuzione non sbaglia quasi mai.
quando ha registrato distribuzione PESANTE non ha MAI sbagliato.
io uni la tocco ancora solo con un piano di accumulo a partire da 1.80 o giu di li. se non ci arriva, pazienza


@Luca, visto un 7 in lettera poco fa ;)

è tutto il pomeriggio che comperano e vendono a 120 pezzi a botta! staranno provando per la tobin tax :D


.

:D

ricoperto il primo segnale dato in ah, bastera..?
 
se lo dice lui..

ecco i valori di inventario di stm iscritti a bilancio nelle ultime trimestrali:
q1/10 1.270
q2/10 1.300 miliardi $
q3/10 1.430
q4/10 1.500 valore dichiarato da bozotti come corretto
q1/11 1.670
q2/11 1.760
q3/11 1.700


fate vobis





quando l'abaco registra distribuzione non sbaglia quasi mai.
quando ha registrato distribuzione PESANTE non ha MAI sbagliato.
io uni la tocco ancora solo con un piano di accumulo a partire da 1.80 o giu di li. se non ci arriva, pazienza




:D

ricoperto il primo segnale dato in ah, bastera..?
Si, adesso per lo short sarei più tranquillo :D


Briiiiiiiiiiiiiiiik sei verde :D
 
Borse europee poco mosse dopo il successo dell'asta francese, scende lo spread

Borse europee poco mosse dopo il successo dell'asta francese, scende lo spread

Websim - 16/01/2012 15:57:16



La seduta delle Borse europee prosegue poco mossa in assenza di Wall Street, oggi chiusa per festività. I listini sono contrastati e reagiscono con indifferenza alla decisione di S&P di tagliare il rating di 9 Paesi della zona euro. L'indice FtseMib oscilla nervosamente intorno alla parità, ora sale dello 0,1%, Londra e Parigi sono invariate, Francoforte +0,3%, Madrid -0,7%

Anche sul mercato obbligazionario regna la calma. L'asta dei Titoli di Stato francesi si è chiusa con successo: il Tesoro d'Oltralpe ha piazzato 8,6 miliardi di euro in titoli di Stato a varia scadenza rispetto a un obiettivo di 8,6 miliardi e rendimenti in leggero calo. La tranche a un anno ha visto il rendimento calare allo 0,406% (da 0,454%), il sei mesi è sceso a 0,281% da 0,286%, il tre mesi a 0,165% da 0,166%.

Sul secondario, i rendimenti dei bond francesi a dieci anni sono addirittura in calo al 3% (-4 punti base), stabili quelli dei Btp italiani a 6,6%. Lo spread con il Bund si restringe a 484 punti base.

L'euro è scambiato a 1,267 contro il dollaro, invariato rispetto alla chiusura di venerdì a 1,268. La valuta europea è al minimo da agosto 2010 nei confronti del dollaro e al minimo da 11 anni rispetto allo yen.

L'oro è poco mosso a 1.641 dollari l'oncia, il 2012 è partito bene con due settimane di rialzo che hanno fruttato un guadagno di quasi il 5%.

Venerdì scorso l'agenzia di rating S&P's ha annunciato il downgrade di un folto numero di Paesi europei, fra cui Francia e Austria che hanno perso la tripla A. Il rating dell'Italia è stato abbassato di due gradini a BBB+.

A risentirne maggiormente è il settore finanziario: Intesa Sanpaolo (ISP.MI) scende dell'1,9%, Unicredit (UCG.MI) -1,2%, Banco Popolare (BP.MI) -2,4%, MontePaschi (BMPS.MI) -3%. B. Pop. Milano (PMI.MI) è in rialzo dell'1,1%.

Generali (G.MI) scende dell'1,6%, Unipol (UNI.MI) cede il 4,7%, Fondiaria-Sai (FSA.MI) -5,6% e la controllata Milano Assicurazioni (MI.MI) -1,1%. Fra le società di assicurazione interessate al maxi progetto di aggregazione si salva solo Premafin (PF.MI), la holding dei Ligresti, pur segnando un progresso dello 0,6% a 0,34 euro, resta ben al di sotto del prezzo dell'Opa indicato a 0,3656 euro.

In Piazza Affari corrono i titoli dell'auto, Pirelli (PC.MI) +4,1%, Fiat (F.MI) +4%, Fiat Industrial +2,5%, tutti e tre sostenuti dalla promozione a buy di Goldman Sachs.

In generale vanno bene i titoli "dollar sensitive", ovvero esposti all'area dollaro che è in forte recupero contro la moneta unica (+11% da inizio novembre).

Nel lusso, salgono Luxottica (LUX.MI) +1% e Ferragamo +2,3%, al seguito dei buoni risultati della svizzera Richemont (CFR.VX): il gruppo leader mondiale della gioielleria ha chiuso l'ultimo trimestre con ricavi superiori alle attese e a Zurigo il titolo sale dell'1,9%.

StM (STM.MI) +3,1%, è favorita dalla rivalutazione del dollaro, Lottomatica (LTO.MI) +1,5%, controlla l'americana GTech, Autogrill (AGL.MI) +1,2%, Campari (CPR.MI) +0,5%.


Fra le mid cap, corrono in rialzo LandiRenzo (LR.MI) torna alle contrattazioni dopo essere stata sospesa per eccesso di rialzo e segna un progresso del 7%, e Benetton (BEN.MI) +5,5%.

In calo Rcs (RCS.MI) -4%, Acea (ACE.MI) -5,7%.

Websim S.p.A.
 
omar dovessero andare sopra il 5,30 c'è la possibilità del 5,38 ma anche il 5,54 ...ora 5,25/28
 
dai che a 9,30 me ne disfo di sta ciofeca :eek::eek::eek:
 
STM +5% Forti vantaggi dalla discesa dell'euro

STM +5% Forti vantaggi dalla discesa dell'euro

Websim - 16/01/2012 16:52:57



StM (STM.MI) sale del 5% a 5,22 euro. Il primo gruppo europeo dei chip continua nel forte movimento di rialzo che dall'inizio dell'anno vede il titolo guadagnare il 12%.
A sostenere le quotazioni concorrono due fattori: da un lato l'apprezzamento del dollaro verso l'euro, sceso ai minimi dal luglio 2010, dall'altro i segnali di ripresa del settore.

Il bilancio di StM, spiega un analista, è fatto in modo tale che per ogni 1% di apprezzamento del dollaronei confronti dell'euro, l'utile operativo aumenta di 10 milioni di euro. Dall'inizio del 2012 il dollaro è salito del 2%, e rispetto a 12 mesi fa il progresso registrato è del 38%.

Quanto al ciclo dei semiconduttori, oggi una nota del broker francese Natixis dice che la maggior parte delle industria del settore ha le scorte in esaurimento. Di conseguenza ci si aspetta un rilancio della domanda e della produzione.

Nel corso del 2011 StM ha perso in Borsa il 41%.

Websim S.p.A.
 
STM +5% Forti vantaggi dalla discesa dell'euro

Websim - 16/01/2012 16:52:57



StM (STM.MI) sale del 5% a 5,22 euro. Il primo gruppo europeo dei chip continua nel forte movimento di rialzo che dall'inizio dell'anno vede il titolo guadagnare il 12%.
A sostenere le quotazioni concorrono due fattori: da un lato l'apprezzamento del dollaro verso l'euro, sceso ai minimi dal luglio 2010, dall'altro i segnali di ripresa del settore.

Il bilancio di StM, spiega un analista, è fatto in modo tale che per ogni 1% di apprezzamento del dollaronei confronti dell'euro, l'utile operativo aumenta di 10 milioni di euro. Dall'inizio del 2012 il dollaro è salito del 2%, e rispetto a 12 mesi fa il progresso registrato è del 38%.

Quanto al ciclo dei semiconduttori, oggi una nota del broker francese Natixis dice che la maggior parte delle industria del settore ha le scorte in esaurimento. Di conseguenza ci si aspetta un rilancio della domanda e della produzione.

Nel corso del 2011 StM ha perso in Borsa il 41%.

Websim S.p.A.

quando devo spingere o motivare... le girano come vogliono...

ma se sono coperti da edge... mika hanno qst oscillazioni??
 
questi sparano....

FIAT +5% Solo il marchio Ferrari vale l'83% del gruppo. Goldman spara il ''buy''

Websim - 16/01/2012 16:59:22



Fiat (F.MI) si avvicina alla chiusura di Borsa con un rialzo del 5% a 4,09 euro. Sul titolo è intervenuta oggi Goldman Sachs che ha alzato il target price a 8,4 euro, confermando la raccomandazione "buy".

Il settore auto in Europa, si legge nel report della banca Usa, è sceso nel 2011 del 29% riflettendo previsioni di un mercato 2012 in declino. Per il 2012 gli analisti prevedono un calo del 4% delle vendite di auto nel Vecchio Continente, ma una crescita del 5% nel mondo a circa 85 milioni di unità. In un contesto di questo genere, Goldman consiglia di focalizzare l'attenzione sulle azioni delle società esposte al segmento premium e su Fiat. Il Lingotto, grazie all'integrazione con Chrysler, è riuscito infatti a diventare il terzo produttore statunitense e a "spostare" la propria fonte di redditività dall'Europa agli Usa, un'area a cui fanno capo più del 50% delle vendite del gruppo.

Oggi Fiat capitalizza in Borsa 5,1 miliardi di euro. Secondo l'ultimo report di Interbrand sui 100 marchi più noti nel mondo, il marchio Ferrari, che in classifica occupa la 99esima posizione, vale 2,9 miliardi di euro (3,5 miliardi di dollari), vale a dire l'83% di tutto il valore di Borsa del gruppo Fiat.

Tanto per dare un'idea, il marchio leader da sempre è quello della Coca Cola: secondo Interbrand vale 71,8 miliardi di dollari, cioè il 47% della capitalizzazione del gruppo. Al secondo posto, il marchio Ibm vale 69,9 miliardi di dollari, non più del 33% del valore di Borsa del gigante dell'informatica. Il brand Apple, che nel 2011 ha scalato la classifica dei marchi più noti passando dal 17esimo all'8° posto, vale 33,4 miliardi di dollari, solo l'8% della capitalizzazione.

Websim S.p.A.
 
infatti

quando devo spingere o motivare... le girano come vogliono...

ma se sono coperti da edge... mika hanno qst oscillazioni??

i vantaggi sono limitati..pero' finche' sale..prima della trimestrale facciamola salire..poi..si vedra'..
 
Indietro