Arrivano gli F-16

L'uso dei nodi ha motivi tecnico/storici (facilita i calcoli su distanze locali, i nodi sono correlati alle miglia nautiche: knot = nm/t) :yes:

Se viaggi da A a B e i due punti sono alla stessa latitudine, basta contare i gradi che separano i due punti sulla mappa e saprai la distanza in miglia nautiche.

Se non si trovano alla stessa latitudine è necessario utilizzare il teorema di Pitagora per ottenere il numero di gradi e di conseguenza la distanza in miglia nautiche.

Un po' questo e un po' la convenzione spiega perché tutta la nautica, civile e militare e le relative regolazioni (UNCLOS) usano ancora i nodi e le miglia nautiche (e anche alcune aviazioni).

Nautical mile - Wikipedia
L'uso dei nodi ha motivi tecnico/storici (facilita i calcoli su distanze locali, i nodi sono correlati alle miglia nautiche: knot = nm/t) :yes:
Questa non la sapevo, ma mi sembra proprio l'unico vantaggio (credo trascurabile) , rispetto il sistema metrico decimale.
Piu' di una volta ho letto qualche britannico che ironizzava sull'insensatezza di pollici, yarde, libbre e tutto il resto.
Potrebbe essere una mia suggetione, ma ho l'impressione che i valori delle grandezze fisiche sulla Terra sembrano fatte apposta per essere espresse al meglio con il sistema decimale.
 
L'uso dei nodi ha motivi tecnico/storici (facilita i calcoli su distanze locali, i nodi sono correlati alle miglia nautiche: knot = nm/t) :yes:

Se viaggi da A a B e i due punti sono alla stessa latitudine, basta contare i gradi che separano i due punti sulla mappa e saprai la distanza in miglia nautiche.

Se non si trovano alla stessa latitudine è necessario utilizzare il teorema di Pitagora per ottenere il numero di gradi e di conseguenza la distanza in miglia nautiche.

Un po' questo e un po' la convenzione spiega perché tutta la nautica, civile e militare e le relative regolazioni (UNCLOS) usano ancora i nodi e le miglia nautiche (e anche alcune aviazioni).

Nautical mile - Wikipedia

Vedi l'allegato 3017145
---> che poi il sistema imperiale altro non è che l'evoluzione del sistema romano, poi italiano... il miglio nautico a.e. altro non è che il miglio italiano...
In pratica gli anglosassoni stanno difendendo un antico sistema di misure italiane perchè si sentono i veri discendenti dell'impero romano...
 
---> che poi il sistema imperiale altro non è che l'evoluzione del sistema romano, poi italiano... il miglio nautico a.e. altro non è che il miglio italiano...
In pratica gli anglosassoni stanno difendendo un antico sistema di misure italiane perchè si sentono i veri discendenti dell'impero romano...

:yes:

Colgo l'occasione per specificare che il miglio nautico di cui parlavo è il miglio nautico internazionale (1852 m.), definito nel 1929 proprio a partire dalla pletora di misure in uso fino allora. :)

Sulla difesa delle misure italiane...non saprei. :D
 
:yes:

Colgo l'occasione per specificare che il miglio nautico di cui parlavo è il miglio nautico internazionale (1852 m.), definito nel 1929 proprio a partire dalla pletora di misure in uso fino allora. :)

Sulla difesa delle misure italiane...non saprei. :D
ma non sapete se avevano aggiornato il cockpit dei mig
leggevo che ad esempio sembra che l'orizzonte artificiale invertito (ad esempio rispetto all'F16) possa essere fonte di frequenti incidenti, spingendo il pilota a dare comandi al contrario del necessario
 
L'uso dei nodi ha motivi tecnico/storici (facilita i calcoli su distanze locali, i nodi sono correlati alle miglia nautiche: knot = nm/t) :yes:

Se viaggi da A a B e i due punti sono alla stessa latitudine, basta contare i gradi che separano i due punti sulla mappa e saprai la distanza in miglia nautiche.

Se non si trovano alla stessa latitudine è necessario utilizzare il teorema di Pitagora per ottenere il numero di gradi e di conseguenza la distanza in miglia nautiche.

Un po' questo e un po' la convenzione spiega perché tutta la nautica, civile e militare e le relative regolazioni (UNCLOS) usano ancora i nodi e le miglia nautiche (e anche alcune aviazioni).

Nautical mile - Wikipedia

Vedi l'allegato 3017145
Che poi anche nella nautica da diporto usiamo tutti miglia e nodi. Nessuno direbbe mai che da Livorno a Capraia ci sono 65 Km.
 
Questa non la sapevo, ma mi sembra proprio l'unico vantaggio (credo trascurabile) , rispetto il sistema metrico decimale.
Piu' di una volta ho letto qualche britannico che ironizzava sull'insensatezza di pollici, yarde, libbre e tutto il resto.
Potrebbe essere una mia suggetione, ma ho l'impressione che i valori delle grandezze fisiche sulla Terra sembrano fatte apposta per essere espresse al meglio con il sistema decimale.
Sai cosa c'è, ogni settore ha un po' le sue tradizioni, che servono anche a distinguersi. Poi le regole sono scritte utilizzando miglia e nodi, la strumentazione idem. Un po' come i fisici tendono a misurare le forze in Newton e gli ingegneri in Kg.
 
Da Km a nodi... un passo verso l'eta' della pietra. :rolleyes:
Le misure imperiali sono una oscenita', dovrebbero essere abolite.
La velocità delle navi si conta in nodi, equivalenti a un miglio marino.

La definizione di "nodo" deriva da un metodo antico utilizzato per misurare la velocità delle imbarcazioni: dal ponte si faceva scorrere in acqua una corda con un certo numero di nodi posti a distanza costante, ovvero 47 piedi e 33 pollici, circa 16 m l’uno dall’altro. Per tenerla tesa, all’estremità filata in mare era fissato un ciocco di legno, in inglese "log", che ancora oggi è il nome tecnico con cui si chiamano i contamiglia marini. Il cavo veniva fatto scorrere per 28 secondi, dopodiché si contavano i nodi finiti in acqua, che indicavano la velocità in miglia all’ora.

Ma come mai proprio 28 secondi? Questa quantità di tempo fu stabilita perché corrispondeva al tempo necessario per un oggetto galleggiante, legato al log, per percorrere la distanza di un miglio. In altre parole, 28 secondi corrispondevano a un miglio nautico, ovvero circa 1853 metri all’ora. Il sistema dei nodi rimase in uso per molti anni, tanto che ancora oggi si parla di contamiglia marini con il termine “log”.
 
..ovvero 47 piedi e 33 pollici (:eek:), circa 16 m l’uno dall’altro.
Gia solo questo rende insensate le misure imperiali.
 
magari @Pred_01 potrebbe sapere se in ukr avevano già occidentalizzato alcuni strumenti dei mig, tipo i km > nodi, l'orizzonte artificiale all'incontrario l'anemometro ecc.....
Scusa è che ieri ed anche stamane ero in viaggio, leggo ora e dopo una breve scorsa ai miei appunti, ti riporto ciò che a me risulta su almeno una tipologia di queste macchine : MiG 29 Fulcrum.

Dunque, partiamo dal fatto che i Fulcrum ad oggi in uso dell'aeronautica ucraina, (quelli rimasti), dovrebbero in buona parte essere quelli ex-pollacchi, che a loro volta erano ex-Luftwaffe, che a sua volta erano quelli dell'allora aeronautica della DDR.
Sempre controllando i miei appunti posso dire che,visto che pur essendo stati portati ad uno standard NATO bisogna considerare che queste modifiche erano relative alla strumentazione, un sistema di navigazione con GPS e radio e Tacan NATO compatibili.
Visto che i russi avevano rimosso gli IFF dai Mig ed DDR non è ben chiaro cosa sia stato installato, idem per RWR (inteso come Radar Warning Receiver).
Dei 22 esemplari ex Luftwaffe acquistati, la Polonia ne ha messi in servizio solo 14, dei quali tra i 9 e gli 11 ancora volanti, con 5 ora destinati all'Ucraina. Gli esemplari ex tedeschi sembra non siano stati sottoposti a grosse modifiche/aggiornamenti da parte dei polacchi.
Bisogna considerare che l'aggiornamento tedesco è stato eseguito, grosso modo, nel 1993-1994, gli aerei sono vecchi e non è mai stato aggiornato nei sistemi d'arma "aria aria" che sono ancora quelli originari. Specie i missili sono ormai quelli originari o quasi.
I polacchi su parte dei loro originari e quelli ex cechi hanno montato radioausili, quali appunto il TACAN, GPS civile, RWR, ed IFF polacco.
16 di questi sono stati poi aggiornati in Israele con milbus 1553 ed uno schermo multifunzione (piccolo).

Tutto questo dovrebbe aver permesso agli ucraini di aver messo in servizio velocemente i vari Fulcrum consengati, (visto che li hanno usati da subito), probabilmente però potrebbero esserci stati dei problemi viste le dotazioni (di armi a bordo) anche molto diverse tra loro.

A questo punto, avendo più volte citato il fatto dell'aggiornamento a standard NATO, che erronaemente a ciò da me in precedenza scritto, e per come mi ha fatto doverosamente notare @kimo è quello "imperiale USA".
 
Ultima modifica:
infatti con gli f16 non riuciranno a distruggere Il ponte di Kerch in crimea....

che da sempre è il vero obiettivo ucraino....

se vuoi aiutare veramente l'ucraina lo fai con armi moderne....

gli americani non si smentiscono MAI
Tecnicamente parlando, lo F-16 è sicuramente un grande velivolo, in continuo aggiornamento, almeno fino ad oggi.

Come ho già scritto altre volte, il grande vantaggio dell'F-16 rispetto ad altri prodotti legacy è che la linea produttiva è ancora aperta ed i vari aggiornamenti vengono studiati anche per essere applicati ai velivoli dei Block precedenti. Visto che i vari Block produttivi sono stati costruiti in numeri consistenti e molti velivoli sono ancora in servizio lo sviluppo di tali aggiornamenti e decisamente interessante per LM.

E, sempre per riportare cosa ho già scritto in passato, gli F-16A/B Block 20 MLU Tape 6.5.2 nella versione oggi utilizzata da Danirmarca, Olanda, Belgio, Romania e Portogallo (lo sono anche gli esemplari ex norvegesi) sono secondo alcuni quantomeno comparabili con i Block 50/52 almeno secondo i bene informati, anche a livello di armi compatibili.

Comunque si tratta di aerei molto onerosi da gestire, anche con il supporto americano.
 
Scusa è che ieri ed anche stamane ero in viaggio, leggo ora e dopo una breve scorsa ai miei appunti, ti riporto ciò che a me risulta su almeno una tipologia di queste macchine : MiG 29 Fulcrum.

Dunque, partiamo dal fatto che i Fulcrum ad oggi in uso dell'aeronautica ucraina, (quelli rimasti), dovrebbero in buona parte essere quelli ex-pollacchi, che a loro volta erano ex-Luftwaffe, che a sua volta erano quelli dell'allora aeronautica della DDR.
Sempre controllando i miei appunti posso dire che,visto che pur essendo stati portati ad uno standard NATO bisogna considerare che queste modifiche erano relative alla strumentazione, un sistema di navigazione con GPS e radio e Tacan NATO compatibili.
Visto che i russi avevano rimosso gli IFF dai Mig ed DDR non è ben chiaro cosa sia stato installato, idem per RWR (inteso come Radar Warning Receiver).
Dei 22 esemplari ex Luftwaffe acquistati, la Polonia ne ha messi in servizio solo 14, dei quali tra i 9 e gli 11 ancora volanti, con 5 ora destinati all'Ucraina. Gli esemplari ex tedeschi sembra non siano stati sottoposti a grosse modifiche/aggiornamenti da parte dei polacchi.
Bisogna considerare che l'aggiornamento tedesco è stato eseguito, grosso modo, nel 1993-1994, gli aerei sono vecchi e non è mai stato aggiornato nei sistemi d'arma "aria aria" che sono ancora quelli originari. Specie i missili sono ormai quelli originari o quasi.
I polacchi su parte dei loro originari e quelli ex cechi hanno montato radioausili, quali appunto il TACAN, GPS civile, RWR, ed IFF polacco.
16 di questi sono stati poi aggiornati in Israele con milbus 1553 ed uno schermo multifunzione (piccolo).

Tutto questo dovrebbe aver permesso agli ucraini di aver messo in servizio velocemente i vari Fulcrum consengati, (visto che li hanno usati da subito), probabilmente però potrebbero esserci stati dei problemi viste le dotazioni (di armi a bordo) anche molto diverse tra loro.

A questo punto, avendo più volte citato il fatto dell'aggiornamento a standard NATO, dovrebbe essere scontata l'adozione del sistema metrico decimale per l'avionica di bordo.
---> lo standard nato è quello imperiale yankee...
 
Scusa è che ieri ed anche stamane ero in viaggio, leggo ora e dopo una breve scorsa ai miei appunti, ti riporto ciò che a me risulta su almeno una tipologia di queste macchine : MiG 29 Fulcrum.

Dunque, partiamo dal fatto che i Fulcrum ad oggi in uso dell'aeronautica ucraina, (quelli rimasti), dovrebbero in buona parte essere quelli ex-pollacchi, che a loro volta erano ex-Luftwaffe, che a sua volta erano quelli dell'allora aeronautica della DDR.
Sempre controllando i miei appunti posso dire che,visto che pur essendo stati portati ad uno standard NATO bisogna considerare che queste modifiche erano relative alla strumentazione, un sistema di navigazione con GPS e radio e Tacan NATO compatibili.
Visto che i russi avevano rimosso gli IFF dai Mig ed DDR non è ben chiaro cosa sia stato installato, idem per RWR (inteso come Radar Warning Receiver).
Dei 22 esemplari ex Luftwaffe acquistati, la Polonia ne ha messi in servizio solo 14, dei quali tra i 9 e gli 11 ancora volanti, con 5 ora destinati all'Ucraina. Gli esemplari ex tedeschi sembra non siano stati sottoposti a grosse modifiche/aggiornamenti da parte dei polacchi.
Bisogna considerare che l'aggiornamento tedesco è stato eseguito, grosso modo, nel 1993-1994, gli aerei sono vecchi e non è mai stato aggiornato nei sistemi d'arma "aria aria" che sono ancora quelli originari. Specie i missili sono ormai quelli originari o quasi.
I polacchi su parte dei loro originari e quelli ex cechi hanno montato radioausili, quali appunto il TACAN, GPS civile, RWR, ed IFF polacco.
16 di questi sono stati poi aggiornati in Israele con milbus 1553 ed uno schermo multifunzione (piccolo).

Tutto questo dovrebbe aver permesso agli ucraini di aver messo in servizio velocemente i vari Fulcrum consengati, (visto che li hanno usati da subito), probabilmente però potrebbero esserci stati dei problemi viste le dotazioni (di armi a bordo) anche molto diverse tra loro.

A questo punto, avendo più volte citato il fatto dell'aggiornamento a standard NATO, che erronaemente a ciò da me in precedenza scritto, e per come mi ha fatto doverosamente notare @kimo è quello "imperiale USA".
non che capisca tutto tutto eh!
cmq l'aggiornamento imperiale non significa che dovrebbe facilitare i piloti UKR nell'uso degli F16?

grazie della spiega e della pazienza!
 
non che capisca tutto tutto eh!
cmq l'aggiornamento imperiale non significa che dovrebbe facilitare i piloti UKR nell'uso degli F16?

grazie della spiega e della pazienza!
Guarda a mi parere - cosa che ho scritto anche altrove - i problemi che gli ucraini si trovano ad affrontare nell'uso degli F-16, sono molteplici e non solo limitati all'uso "pratico" della macchina.

Uno degli aspetti che a mio parere è sottovalutato, è quello relativo alla pianificazione della missione da svolgere con questa macchina, cioè io ritengo che solo chi ha una buona dote di ore volate con essa ne conosce appieno pregi e difetti (perché anche questa macchina, qualcosa di "migliorabile" lo avrà senz'altro), e quindi affidarla a delle persone che "oggi" finiscono ill corso/passaggio macchina, "domani" ci volano ma non per continuare ad addestrarsi, bensì per andarci a combattere, non credo sia cosa facile; e se a questo ci si aggiunge che problemi li avranno anche il personale di terra, (nella logistica, manutenzione, ecc) ... io arrivo alla conclusione che bisogna andarci con i classici "piedi di piombo" prima di rallegrarsi della loro entrata in servizio.

Questa è una considerazione generale che io faccio, prima ancora di scendere in dettagli circa il perché è preferibile chessò il GPS, piuttosto che il TACAN (dico per dire, perché non credo che gli ucraini lo usino per due motivi : 1. è una NAVAIDS, tipicamente NATO e non trova equivalente in Russia o ex Patto di Varsavia; 2. è una NAVAIDS di cui già la NATO ne prevedeva lo spegnimento in caso di conflitto con l'URSS e suoi "alleati", perché avrebbe fornito indicazioni utili sia sulla posizione della base aerea, ed avrebbe anche fatto capire che quella base aerea era operante, quindi essendo l'Ucraina ora in guerra, fornirebbe lo stesso tipo d'informazioni .... ); e questo vale anche per il resto (o quasi) dei dispositivi ad uso di queste macchine, se a questo si aggiunge la considerazione che già allora (prima metà anni '90), fecero i piloti della ex Germania Ovest, che appunto consideravan quei MiG-29, macchine molto "elementari/Preistoriche" già se confrontate con ciò che avevano allora (F-4 Phantom), si evince che il passo che devono compiere i piloti ucraini per usare al meglio queste altre macchine, non è semplice.
 
Guarda a mi parere - cosa che ho scritto anche altrove - i problemi che gli ucraini si trovano ad affrontare nell'uso degli F-16, sono molteplici e non solo limitati all'uso "pratico" della macchina.

Uno degli aspetti che a mio parere è sottovalutato, è quello relativo alla pianificazione della missione da svolgere con questa macchina, cioè io ritengo che solo chi ha una buona dote di ore volate con essa ne conosce appieno pregi e difetti (perché anche questa macchina, qualcosa di "migliorabile" lo avrà senz'altro), e quindi affidarla a delle persone che "oggi" finiscono ill corso/passaggio macchina, "domani" ci volano ma non per continuare ad addestrarsi, bensì per andarci a combattere, non credo sia cosa facile; e se a questo ci si aggiunge che problemi li avranno anche il personale di terra, (nella logistica, manutenzione, ecc) ... io arrivo alla conclusione che bisogna andarci con i classici "piedi di piombo" prima di rallegrarsi della loro entrata in servizio.

Questa è una considerazione generale che io faccio, prima ancora di scendere in dettagli circa il perché è preferibile chessò il GPS, piuttosto che il TACAN (dico per dire, perché non credo che gli ucraini lo usino per due motivi : 1. è una NAVAIDS, tipicamente NATO e non trova equivalente in Russia o ex Patto di Varsavia; 2. è una NAVAIDS di cui già la NATO ne prevedeva lo spegnimento in caso di conflitto con l'URSS e suoi "alleati", perché avrebbe fornito indicazioni utili sia sulla posizione della base aerea, ed avrebbe anche fatto capire che quella base aerea era operante, quindi essendo l'Ucraina ora in guerra, fornirebbe lo stesso tipo d'informazioni .... ); e questo vale anche per il resto (o quasi) dei dispositivi ad uso di queste macchine, se a questo si aggiunge la considerazione che già allora (prima metà anni '90), fecero i piloti della ex Germania Ovest, che appunto consideravan quei MiG-29, macchine molto "elementari/Preistoriche" già se confrontate con ciò che avevano allora (F-4 Phantom), si evince che il passo che devono compiere i piloti ucraini per usare al meglio queste altre macchine, non è semplice.
mi confermi tutti i miei sospetti: flop totale.
leggo anche che la manutenzione sia difficile lunga e dispendiosa per ogni ora di volo.
zele sembra proprio uno sprovveduto se pensa che 50 f16 gli risolvano qualcosa in un amen

certo che "MiG-29, macchine molto "elementari/Preistoriche"" me pare natsrunzata eh!
 
Ultima modifica:
mi confermi tutti i miei sospetti: flop totale.
leggo anche che la manutenzione sia difficile lunga e dispendiosa per ogni ora di volo.
zele sembra proprio uno sprovveduto se pensa che 50 f16 gli risolvano qualcosa in un amen
Si era già detto, però, che gli F16 erano forniti in un'ottica anche (e soprattutto) di lungo periodo.

Lo scopo è dare all'Ucraina aerei migliori e occidentali (per sganciarla dalla Russia definitivamente).

Ovviamente compiti come la superiorità aerea richiedono anni di addestramento, ma alcuni compiti più semplici, potranno gia farli (ricordo che fu postato un articolo che spiegava sta cosa, sulla differenza di addestramento necessario in base alle azioni che si vogliono compiere.. da diversi anni a pochi mesi a seconda della richiesta).
 
certo che "MiG-29, macchine molto "elementari/Preistoriche"" me pare natsrunzata eh!
Da parte mia ho solo riportato cosa si diceva/scriveva ad esempio su RID un anno fa (prima parte de 2023) in un articolo sull'aeronautica polacca, e quindi su cosa ne pensavano i piloti polacchi che su quelle macchine ci volavano.

Comunque, puoi seguirti cosa ne pensa/pensava questo signore qua, ex Generale della Luftwaffe, il quale (a differenza di me) dovrebbe conoscere bene la macchina in questione.


In pratica dice quello che poi si è sempre detto : raggio d'azione insufficiente, caratteristiche cinematiche molto spinte, del tutto inadatto alla moderna guerra aerea, capacita BVR discutibili.
I Phantom (gli ICE) in servizio negli anni 90 erano superiori.
 
Indietro