assegno protestato

esse.erre

Nuovo Utente
Registrato
18/6/01
Messaggi
155
Punti reazioni
0
Vi spiego cosa mi è successo.

In data 05/04 ho depositato un'assegno di un mio cliente su piazza, oggi 23/04 la banca mi restituisce l'assegno perchè impagato e sul clichè ataccato al'assegno c'è scritto fuori termine per il protesto.
Ho chiesto informazioni e mi dicono che per gli assegni su piazza il termine per il protesto è di 7 gg. dalla presentazione ed alla mia obiezione che mi è stato consegnato solo oggi mi rispondono che non ho perso alcun diritto per fare azioni di recupero credito ma solo la possibilità diprotestare il mio cliente.
Gradirei sapere se posso chiamare in causa la banca su cui mi appoggio o la banca del mio cliente per la ritardata comunicazione o se non posso fare nulle.

Grazie.
 
Scritto da esse.erre
Vi spiego cosa mi è successo.

In data 05/04 ho depositato un'assegno di un mio cliente su piazza, oggi 23/04 la banca mi restituisce l'assegno perchè impagato e sul clichè ataccato al'assegno c'è scritto fuori termine per il protesto.
Ho chiesto informazioni e mi dicono che per gli assegni su piazza il termine per il protesto è di 7 gg. dalla presentazione ed alla mia obiezione che mi è stato consegnato solo oggi mi rispondono che non ho perso alcun diritto per fare azioni di recupero credito ma solo la possibilità diprotestare il mio cliente.
Gradirei sapere se posso chiamare in causa la banca su cui mi appoggio o la banca del mio cliente per la ritardata comunicazione o se non posso fare nulle.

Grazie.

In che data è stato emesso l'assegno?
 
Scritto da esse.erre
Vi spiego cosa mi è successo.

In data 05/04 ho depositato un'assegno di un mio cliente su piazza, oggi 23/04 la banca mi restituisce l'assegno perchè impagato e sul clichè ataccato al'assegno c'è scritto fuori termine per il protesto.
Ho chiesto informazioni e mi dicono che per gli assegni su piazza il termine per il protesto è di 7 gg. dalla presentazione ed alla mia obiezione che mi è stato consegnato solo oggi mi rispondono che non ho perso alcun diritto per fare azioni di recupero credito ma solo la possibilità diprotestare il mio cliente.
Gradirei sapere se posso chiamare in causa la banca su cui mi appoggio o la banca del mio cliente per la ritardata comunicazione o se non posso fare nulle.

Grazie.

ti ho mandato un mp
 
Scritto da esse.erre
Vi spiego cosa mi è successo.

In data 05/04 ho depositato un'assegno di un mio cliente su piazza, oggi 23/04 la banca mi restituisce l'assegno perchè impagato e sul clichè ataccato al'assegno c'è scritto fuori termine per il protesto.
Ho chiesto informazioni e mi dicono che per gli assegni su piazza il termine per il protesto è di 7 gg. dalla presentazione ed alla mia obiezione che mi è stato consegnato solo oggi mi rispondono che non ho perso alcun diritto per fare azioni di recupero credito ma solo la possibilità diprotestare il mio cliente.
Gradirei sapere se posso chiamare in causa la banca su cui mi appoggio o la banca del mio cliente per la ritardata comunicazione o se non posso fare nulle.

Grazie.


L'importante, come si diceva sopra, è la data di emissione dell'assegno, e quando lo hai versato....

dalla data di emissione dell'assegno i termini sono esattamente di 7 gg (su piazza), quindi, calcolando che l'hai versato il 5, sempre che non viaggiasse elettronicamente, l'assegno era probabilmente datato 30/31 marzo.


Se l'importo era basso la banca che ha ricevuto l'avviso potrebbe aver chiesto la materialità del titolo, che, una volta arrivato, era fuori termine per il protesto....

Versato il 5, la banca richiede la materialità il 7/8, l'assegno materialmente arriva all'altro istituto il 10/11, la filiale lo reinvia all tua banca il 12, la tua filiale lo riceve almento il 14/15: sempre che tutti abbiano fatto il loro dovere a massima velocità....

teoricamente l'altra banca, una volta fuori termine per il protesto, puo' anche trattenere l'assegno un paio di giorni in piu'....

Bisognerebbe avere piu' informazioni.

Data assegno, importo.
 
Ultima modifica:
ricordati ........

Volevo solo ricordarTi che come creditore portatore di un assegno impagato (e non serve che sia anche protestato) ex lege hai diritto non solo al capitale portato dall'assegno, alle spese di insoluto ed agli interessi, ma anche alla penale pari al 10% del capitale portato dal titolo.
Buon recupero !
 
Indietro