assegno smarrito

qwert

Bunga! Bunga!!
Registrato
21/5/01
Messaggi
13.164
Punti reazioni
417
un mio conoscente ha smarrito un assegno girato in bianco di cui non ricorda il nome dell'ultimo traente, nè conosce il nome dell'emittente principale. Ha semplicemente una fotocopia dell'assegno e la denuncia di smarrimento ai CC.
Ha qualche speranza di recuperare la somma?
Grazie
 
Direi di sì: deve fare la denuncia immediata (e l'ha fatta), e poi procedere all'ammortamento.

Passerà un po' di tempo, ma alla fine l'assegno sarà riscosso.
 
Scritto da qwert
un mio conoscente ha smarrito un assegno girato in bianco di cui non ricorda il nome dell'ultimo traente, nè conosce il nome dell'emittente principale. Ha semplicemente una fotocopia dell'assegno e la denuncia di smarrimento ai CC.
Ha qualche speranza di recuperare la somma?
Grazie

Scusa sa chi glielo ha dato?
Se sì se non sbaglio vi è una procedura di Ammortamento,che però non lo protegge medio tempore,in pratica se qualcuno lo trova lo incassa
Non so se può essere bloccato ma penso di sì
 
Scritto insieme Voltaire :D
Chiaro che il tuo parere è + autorevole;)
 
grazie Voltaire!

;)
 
mumble mumble...

Che succede se invece si smarrisce un assegno, magari firmato in bianco, si denuncia la scomparsa... e poi... diciamo dopo mesi questo assegno viene presentato da qualcuno all'incasso, l'assegno viene incassato oppure no?
Grazie:)

mumble mumble...
 
Scritto da TheRaven
mumble mumble...

Che succede se invece si smarrisce un assegno, magari firmato in bianco, si denuncia la scomparsa... e poi... diciamo dopo mesi questo assegno viene presentato da qualcuno all'incasso, l'assegno viene incassato oppure no?
Grazie:)

mumble mumble...

Se hai portato la copia della denuncia in banca... l'assegno non viene pagato, e viene protestato per smarrimento.

Chi lo incassa se lo vedrà addebitato sul conto con le spese di protesto.

Sempre che non ci sia una data di emissione...nel qual caso potrebbe essere restituito fuori termine per il protesto, ma comunque non addebitato al titolare del conto corrente.
 
Scritto da Apache71
Se hai portato la copia della denuncia in banca... l'assegno non viene pagato, e viene protestato per smarrimento.

Chi lo incassa se lo vedrà addebitato sul conto con le spese di protesto.

Sempre che non ci sia una data di emissione...nel qual caso potrebbe essere restituito fuori termine per il protesto, ma comunque non addebitato al titolare del conto corrente.

mumble mumble...

Grazie Apache, quindi dici che in ogni caso, se chi ha smarrito l'assegno ha fatto regolare denuncia, non corre il rischio di vederselo addebitato sul proprio conto, neanche temporaneamente?
Mentre invece chi lo incassa si vedrebbe prima l'accredito salvo buon fine e poi lo storno + le spese di protesto?

mumbe mumble...
 
Scritto da TheRaven
mumble mumble...

Grazie Apache, quindi dici che in ogni caso, se chi ha smarrito l'assegno ha fatto regolare denuncia, non corre il rischio di vederselo addebitato sul proprio conto, neanche temporaneamente?
Mentre invece chi lo incassa si vedrebbe prima l'accredito salvo buon fine e poi lo storno + le spese di protesto?

mumbe mumble...

Se hai fatto denuncia e l'hai consegnata alla tua banca.... non te lo possono addebitare, o meglio, puo' esserci l'addebito ed immediatamente lo storno, questo puo' dipendere da procedure diverse della banca in caso di negoziazione assegno, ma non dovrebbe succedere.
per chi lo incassa ...esatto..., e teoricamente puo' anche incorrere in un'indagine sulla provenienza dell'assegno....

bye.
 
Scritto da Apache71
Se hai fatto denuncia e l'hai consegnata alla tua banca.... non te lo possono addebitare, o meglio, puo' esserci l'addebito ed immediatamente lo storno, questo puo' dipendere da procedure diverse della banca in caso di negoziazione assegno, ma non dovrebbe succedere.
per chi lo incassa ...esatto..., e teoricamente puo' anche incorrere in un'indagine sulla provenienza dell'assegno....

bye.

Attenzione: "Malgrado la denunzia, il pagamento dell'assegno bancario al detentore prima della notificazione del decreto libera il trattario." (Regio Decreto n° 1736 del 1933 art.69)

Se l'assegno (senza clausola non trasferibile) viene incassato prima che alla Banca (trattario) sia notificato il decreto di ammortamento a cura del ricorrente, la Banca e' liberata e chi ha sporto denunzia (ricorrente) dovra' vedersela con chi ha incassato l'assegno.
 
Scritto da mirto
Attenzione: "Malgrado la denunzia, il pagamento dell'assegno bancario al detentore prima della notificazione del decreto libera il trattario." (Regio Decreto n° 1736 del 1933 art.69)

Se l'assegno (senza clausola non trasferibile) viene incassato prima che alla Banca (trattario) sia notificato il decreto di ammortamento a cura del ricorrente, la Banca e' liberata e chi ha sporto denunzia (ricorrente) dovra' vedersela con chi ha incassato l'assegno.

mumble mumble...

Grazie Mirto, ma chi è che deve notificare il decreto di ammortamento?
E normalmente quanto tempo passa dalla denuncia?

mumble mumble...
 
Scritto da TheRaven

Grazie Mirto, ma chi è che deve notificare il decreto di ammortamento?
E normalmente quanto tempo passa dalla denuncia?

Art. 69: " In caso di smarrimento, sottrazione o distruzione dell'assegno bancario, se ne può fare denunzia al trattario e chiedere l'ammortamento con ricorso al presidente del tribunale del luogo in cui l'assegno bancario é pagabile o al pretore del luogo in cui il richiedente ha domicilio".

Non so dirti quanti giorni occorrano al tribunale per emettere il decreto.
Il decreto del tribunale va notificato a cura del denunziante al titolare del conto e alla banca e pubblicato sulla gazzetta ufficiale.
Passati 15 giorni dalla pubblicazione senza opposizioni il tribunale autorizza il pagamento.
 
Ma l'ammortamento è una procedura che puo' essere utilizzata se si vuole ricevere il pagamento del titolo stesso.

burocraticamente un po' piu' complesso del farsi ridare un assegno dal traente (ovviamente se conosciuto).

Una volta bloccato il titolo tramite denuncia, basterebbe farsi dare un altro assegno dal traente, ed il problema è risolto.

IN caso di non conoscenza del traente, l'ipotesi ammortamento è, invece, la piu' valida.
 
Scritto da Apache71

Una volta bloccato il titolo tramite denuncia, basterebbe farsi dare un altro assegno dal traente, ed il problema è risolto.

E' cosi' per l'assegno "non trasferibile".

Invece per l'assegno "libero" il traente corre il rischio di pagare due volte anche se la banca e' stata avvertita.

Scubi-dubi-du!:)
 
Scritto da mirto
E' cosi' per l'assegno "non trasferibile".

Invece per l'assegno "libero" il traente corre il rischio di pagare due volte anche se la banca e' stata avvertita.

Scubi-dubi-du!:)


Scusami... e spiegami...

Io blocco l'assegno, parlo come banca, una volta che mi arriva... non lo addebito, NON POSSO ADDEBITARLO, perchè è denunciato smarrito.... ed il numero dell'assegno risulta NON PAGABILE: se mi arriva in Check posso al massimo richiedere l'invio materiale dello stesso, per essere sicuro che il numero inserito non sia errato, ma una volta ricevuto il titolo, sono costretto a: protestarlo se è nei termini, restituirlo fuori termine per il protesto...

Come puo' il traente pagarlo 2 volte????

Me ne saranno capitati almeno 20 di questi casi.... il traente non ha mai pagato l'assegno bloccato con denuncia...
 
Scritto da Apache71
Scusami... e spiegami...

Io blocco l'assegno, parlo come banca, una volta che mi arriva... non lo addebito, NON POSSO ADDEBITARLO, perchè è denunciato smarrito.... ed il numero dell'assegno risulta NON PAGABILE: se mi arriva in Check posso al massimo richiedere l'invio materiale dello stesso, per essere sicuro che il numero inserito non sia errato, ma una volta ricevuto il titolo, sono costretto a: protestarlo se è nei termini, restituirlo fuori termine per il protesto...

Come puo' il traente pagarlo 2 volte????

Me ne saranno capitati almeno 20 di questi casi.... il traente non ha mai pagato l'assegno bloccato con denuncia...

Ok la banca ricevuta la denunzia di smarrimento blocca il pagamento, pero' nelle motivazioni di una sentenza di Cassazione e' detto testualmente:
"Infatti la semplice denunzia alla banca dello smarrimento non esclude la possibilità che il titolo continui a circolare, munito di una serie di girate, sia pure illegittimamente apposte, e che al possessore, che non abbia eseguito la procedura di ammortamento, che sola estingue ogni efficacia dell'assegno, possa essere attribuita una responsabilità extracontrattuale per danni subiti da terzi di buona fede, proprio a causa della circolazione del titolo."

Quindi e' consigliabile seguire sempre la procedura di ammortamento.

Un discorso a parte andrebbe fatto per il protesto, in questo caso la banca dovrebbe avvisare tempestivamente il titolare del conto per permettergli di richiedere la sospensione dell'iscrizione nel bollettino dei protesti.
E' vero che accanto all'iscrizione sarebbe anche annotata la motivazione, ma potrebbe portare comunque disturbo a chi svolge un'attività commerciale.
 
Scritto da mirto
Ok la banca ricevuta la denunzia di smarrimento blocca il pagamento, pero' nelle motivazioni di una sentenza di Cassazione e' detto testualmente:
"Infatti la semplice denunzia alla banca dello smarrimento non esclude la possibilità che il titolo continui a circolare, munito di una serie di girate, sia pure illegittimamente apposte, e che al possessore, che non abbia eseguito la procedura di ammortamento, che sola estingue ogni efficacia dell'assegno, possa essere attribuita una responsabilità extracontrattuale per danni subiti da terzi di buona fede, proprio a causa della circolazione del titolo."

Quindi e' consigliabile seguire sempre la procedura di ammortamento.

Un discorso a parte andrebbe fatto per il protesto, in questo caso la banca dovrebbe avvisare tempestivamente il titolare del conto per permettergli di richiedere la sospensione dell'iscrizione nel bollettino dei protesti.
E' vero che accanto all'iscrizione sarebbe anche annotata la motivazione, ma potrebbe portare comunque disturbo a chi svolge un'attività commerciale.

Ahhh ok... adesso ci siamo, non viene pagato l'assegno due volte, viene attribuita una responsabilità extracontrattuale per danni subiti da terzi.

C'è una piccola incoerenza nella sentenza della cassazione: il titolo, anche se viene effettuato l'ammortamento, continua lo stesso a circolare tramite girata, di conseguenza, a livello pratico NON VI E' ALCUNA DIFFERENZA se faccio o non faccio l'ammortamento. La differenza esiste a livello giuridico.... bella stupidata....

Per quanto riguarda il protesto: non viene protestato il TRAENTE, ma solo il titolo, e questo normalmente non comporta l'iscrizione del traente nel registro dei protesti: puo' succedere un errore...ovvio, e a questo punto il traente dovrà ripresentare la denuncia di smarrimento per ottenere la cancellazione.

Comunque...ce ne sono di pieghe... nel lenzuolo;)
 
Indietro