Ati Technologies (ATYT) NEW

  • Ecco la 68° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    La settimana è stata all’insegna degli acquisti per i principali listini internazionali. Gli indici americani S&P 500, Nasdaq e Dow Jones hanno aggiornato i massimi storici dopo i dati americani sui prezzi al consumo di mercoledì, che hanno evidenziato una discesa in linea con le aspettative, con l’inflazione headline al 3,4% e l’indice al 3,6% annuo, allentando i timori per un’inflazione persistente. Anche le vendite al dettaglio Usa sono rimaste invariate su base mensile, suggerendo un raffreddamento dei consumi che hanno fin qui sostenuto i prezzi. Questi dati, dunque, rafforzano complessivamente le possibilità di un taglio dei tassi a settembre da parte della Fed (le scommesse del mercato sono ora per due tagli nel 2024). Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
da qualche giorno ci sono dentro anch'io..
up ! up ! aspettiamo con fiducia venerdi!
 
Scritto da francoramallo
ma i risultati non erano per domani?


[/ATYT Q4 2003 ATI Technologies Earnings Conference Call 3-Oct-03 8:30 AM QUOTE];) ;) ;)
 
Raga tranquilli :)

lo stock e' sotto grande accumulazione...

venerdi si parte per i 20 dollari :-)

prima dell'apertura allacciate le cinture in pre-market si sanno gia gli utili :-)
 
Scritto da miris
rientro con stop sotto la linea rossa

mi faccio i complimenti da solo, acquisto da manuale......:D
 
nuovo massimo oggi

in attesa degli earnings ....
 
prossima fermata 20 $
 

Allegati

  • senza nome.gif
    senza nome.gif
    24,6 KB · Visite: 65
up

Aggiunta al Nasdaq 100 Venerdi

Gli earnings ci saranno Venerdi prossimo
 
Hai visto che sarebbe servito sto thread ? :-)

Il tuo era finito...

quindi ho ripostato su questo cosi lo riutilizziamo.

Allora io sono rientrato ieri in chiusura e oggi in apertura PESANTISSIMO.

Praticamente ho riorganizzato il portafoglio... ma un buon 60% lo tengo ancora su ATYT convinto che possa dare i suoi frutti... questi fino a oltre 20 dollari non li vendo.

Ciao
 
Hai visto che sarebbe servito sto thread ? :-)

Il tuo era finito...

quindi ho ripostato su questo cosi lo riutilizziamo.

Allora io sono rientrato ieri in chiusura e oggi in apertura PESANTISSIMO.

Praticamente ho riorganizzato il portafoglio... ma un buon 60% lo tengo ancora su ATYT convinto che possa dare i suoi frutti... questi fino a oltre 20 dollari non li vendo.

Ciao

P.S.

Leggo Motley Fool da 5 anni e ti posso garantire che per loro nvidia e sempre stato un titolo "amato" , onde per cui non possono certamente amare Ati che gli sta distruggendo il loro giocattolino...

Hanno scritto di molto peggio negli ultimi 2 anni ma si sono sempre sbagliati...

E poi aspetta Half Life 2 quando esce fara' una rivoluzione talmente e eccezionale...

Il piu grande recensore di videogiochi inglese dopo che l'ha provato in anteprima il mese scorso per recensirlo... lui e ben noto per essere un tipo conservatore e difficile da accontentare... trova il pelo nell'uovo su tutto.
Non poteva dire nulla ai fan... beh gli e' stato chiesto soltanto questo...

Ha soddisfatto le tue aspettative il gioco della valve ?

E lui ha risposto soltanto... Molto... Molto di piu.

E in quello va meglio ati
 
Stavolta ho sbagliato l'entrata, comunque i rischi di downside sono estremamente limitati... stiamo parlando di un tecnologico con un forward P/E a circa 13,5... il che significa che e' totalmente sottovalutato.
 
jcvandamme ha scritto:
Il tuo era finito...

quindi ho ripostato su questo cosi lo riutilizziamo.

Allora io sono rientrato ieri in chiusura e oggi in apertura PESANTISSIMO.

Praticamente ho riorganizzato il portafoglio... ma un buon 60% lo tengo ancora su ATYT convinto che possa dare i suoi frutti... questi fino a oltre 20 dollari non li vendo.

Ciao

P.S.

Leggo Motley Fool da 5 anni e ti posso garantire che per loro nvidia e sempre stato un titolo "amato" , onde per cui non possono certamente amare Ati che gli sta distruggendo il loro giocattolino...

Hanno scritto di molto peggio negli ultimi 2 anni ma si sono sempre sbagliati...

E poi aspetta Half Life 2 quando esce fara' una rivoluzione talmente e eccezionale...

Il piu grande recensore di videogiochi inglese dopo che l'ha provato in anteprima il mese scorso per recensirlo... lui e ben noto per essere un tipo conservatore e difficile da accontentare... trova il pelo nell'uovo su tutto.
Non poteva dire nulla ai fan... beh gli e' stato chiesto soltanto questo...

Ha soddisfatto le tue aspettative il gioco della valve ?

E lui ha risposto soltanto... Molto... Molto di piu.

E in quello va meglio ati

forse è stato un segno del destino, il 3d muore al momento giusto, non so ma ho l'impressione che la corsa di Atyt sia finita, spero per te di sbagliarmi, comunque stai attento e diversifica che è sempre cosa buona e giusta

p.s. il CEO vende ancora un po' di azioni...

ciao

BigNick
 
No vai tranquillo , ti stai sbagliando. :-)

P.s. Anche l'anno scorso ha venduto un bel po di azioni in questo periodo dell'anno , e circa 30 giorni dopo il titolo e salito perche hanno aumentato la guidance...


Il titolo e solidissimo , e oltretutto da ieri con l'uscita dei dati mercury ora ati ha ufficialmente superato nvidia come quote di mercato globali.

Ora... take off.
 
Riporto quanto trovato su hwupgrade.net
sono dentro su NVDA dopo qualche buona soddisfazione con ATYT:
secondo me con i recenti prodotti NVDA riguadagnerà una parte delle quote di mercato perdute, con buone possibilità soprattutto nella fascia alta degli " enthusiasts" , cioè quelli che " cacciano la grana" per giocare qualche frame al secondo più svelti a Doom III.. :o
-----------------------------------------------------------------
Grazie ai dati aggiornati di Mercury Research, sono disponibili interessanti informazioni sui risultati di ATI e NVIDIA in termini di quote di mercato, come risultano alla fine del terzo trimestre 2004.

ATI detiene la principale quota di mercato, con il 59%, nel segmento delle soluzioni video discrete; con questo termine vengono indicate tutte le schede video per PC desktop, fornite su scheda separata (PCI Express o AGP) e non integrate on board. La rivale NVIDIA ha conquistato una quota del 37%.

A titolo di confronto, nel secondo trimestre dell'anno questi valori erano pari al 50% per NVIDIA e al 46% per ATI: ne si ricava un eccellente risultato per ATI, capace di distanziare nettamente la rivale californiana.

E' però importante analizzare nel dettaglio questi risultati, così da capire come le quote di mercato siano composte. Le schede video che entrano nel segmento discrete graphics, infatti, hanno prezzi molto diversi tra di loro, con margini di guadagno per i produttori tutt'altro che identici.

Nel segmento top della gamma, quello formato dalle schede video pienamente compatibili con le API DirectX 9, NVIDIA detinee il 64% del mercato con la propria famiglia di schede GeForce 6800. All'estremo opposto, nel segmento entry level del mercato, ATI detiene la stragrande maggioranza del mercato grazie alle schede Radeon 9200.

E' interessante notare come le soluzioni top della gamma NVIDIA abbiano guadagnato una notevole quota di mercato nel corso degli ultimi mesi: dopo i problemi che hanno afflitto la serie di chip NV3x, il produttore americano ha riconquistato la fiducia di molti appassionati con l'architettura NV40. In particolare, le schede GeForce 6800 GT si sono imposte in questa fascia di mercato grazie all'ottimo compromesso tra prezzo e prestazioni.

NVIDIA non ha ancora iniziato la commercializzazione in volumi delle nuove soluzioni GeForce 6600 e GeForce 6200; lo stesso può essere del resto detto per ATI, che deve ancora immettere sul mercato le proprie soluzioni Radeon X700 in volumi adeguati. Per entrambi i produttori, quindi, i risultati nel segmento medio del mercato fatti registrare nel terzo trimestre dell'anno non sono influenzati dalle nuove architetture di fascia media, ma dipendono dai prodotti lanciati nei mesi precedenti.
 
pippero ha scritto:
Riporto quanto trovato su hwupgrade.net
sono dentro su NVDA dopo qualche buona soddisfazione con ATYT:
secondo me con i recenti prodotti NVDA riguadagnerà una parte delle quote di mercato perdute, con buone possibilità soprattutto nella fascia alta degli " enthusiasts" , cioè quelli che " cacciano la grana" per giocare qualche frame al secondo più svelti a Doom III.. :o
-----------------------------------------------------------------
Grazie ai dati aggiornati di Mercury Research, sono disponibili interessanti informazioni sui risultati di ATI e NVIDIA in termini di quote di mercato, come risultano alla fine del terzo trimestre 2004.

ATI detiene la principale quota di mercato, con il 59%, nel segmento delle soluzioni video discrete; con questo termine vengono indicate tutte le schede video per PC desktop, fornite su scheda separata (PCI Express o AGP) e non integrate on board. La rivale NVIDIA ha conquistato una quota del 37%.

A titolo di confronto, nel secondo trimestre dell'anno questi valori erano pari al 50% per NVIDIA e al 46% per ATI: ne si ricava un eccellente risultato per ATI, capace di distanziare nettamente la rivale californiana.

E' però importante analizzare nel dettaglio questi risultati, così da capire come le quote di mercato siano composte. Le schede video che entrano nel segmento discrete graphics, infatti, hanno prezzi molto diversi tra di loro, con margini di guadagno per i produttori tutt'altro che identici.

Nel segmento top della gamma, quello formato dalle schede video pienamente compatibili con le API DirectX 9, NVIDIA detinee il 64% del mercato con la propria famiglia di schede GeForce 6800. All'estremo opposto, nel segmento entry level del mercato, ATI detiene la stragrande maggioranza del mercato grazie alle schede Radeon 9200.

E' interessante notare come le soluzioni top della gamma NVIDIA abbiano guadagnato una notevole quota di mercato nel corso degli ultimi mesi: dopo i problemi che hanno afflitto la serie di chip NV3x, il produttore americano ha riconquistato la fiducia di molti appassionati con l'architettura NV40. In particolare, le schede GeForce 6800 GT si sono imposte in questa fascia di mercato grazie all'ottimo compromesso tra prezzo e prestazioni.

NVIDIA non ha ancora iniziato la commercializzazione in volumi delle nuove soluzioni GeForce 6600 e GeForce 6200; lo stesso può essere del resto detto per ATI, che deve ancora immettere sul mercato le proprie soluzioni Radeon X700 in volumi adeguati. Per entrambi i produttori, quindi, i risultati nel segmento medio del mercato fatti registrare nel terzo trimestre dell'anno non sono influenzati dalle nuove architetture di fascia media, ma dipendono dai prodotti lanciati nei mesi precedenti.
MI Sà CHE ne prenderò un po' anch'io
 
Ti assicuro che la serie 6800 i ragazzini se le rubano dalle mani... OK!
 
pippero ha scritto:
Ti assicuro che la serie 6800 i ragazzini se le rubano dalle mani... OK!

se chiudesse il gappettino a 13,65 però sarei più contento....
chiedo troppo ?
 

Allegati

  • nvda.GIF
    nvda.GIF
    19,4 KB · Visite: 65
x bignick
si chiedi troppo entra ora per la corsa oltre i 20 dollari o mai piu

x pippero , guarda che hwupgrade e un sito di parte, da sempre parteggiano per nvidia nelle classifiche delle schede video.

Ieri sera c'e' stato un analist day a toronto nella roccaforte di Ati e Goldman sachs ha confermato che le spedizioni di processori performance contrariamente a quanto afferma nvidia e mercury sono state a vantaggio di Ati.

Oltre 350mila spedizioni contro le 250mila di nvidia.

Nonostante sia un mercato di nicchia seppur ad alto margine nvidia non ha ripreso assolutamente il controllo di questo mercato e i miei channel checks nei negozi di informatica e nelle grandi catene hanno confermato questo , la X800 di ati vende di piu delle 6800 per vari motivi , tra cui la qualita' d'immagine sempre superiore e la stabilita dei drivers.

Pippero nvidia ti dara delle brutte soddisfazioni se non esci... fidati... esci finche se in tempo.

Naturalmente le mie sono opinioni cmq... buona fortuna.
 
Ciao a tutti amici del forum. :bow:
Questa è la prima volta che scrivo, anche se già da un po' di tempo vi seguo assiduamente. Per integrare le informazioni riguardo la guerra in atto tra nVidia (NVDA) e Ati Technologies (ATYT), vi segnalo questa interessante disamina sulle quote di mercato dei due colossi della grafica di consumo apparsa su http://news.hwupgrade.it/13435.html.

bye by Sté

Focus : Le vendite di ATI e NVIDIA: una vera guerra
Data Giovedì 28 Ottobre 2004
Categoria/e Schede Video
Autore/i Paolo Corsini

“Rilasciati i risultati di vendita del periodo per ATI e NVIDIA. Se il produttore canadese vanta la quota di mercato principale, NVIDIA guadagna nel segmento delle schede top di gamma”

Grazie ai dati aggiornati di Mercury Research, sono disponibili interessanti informazioni sui risultati di ATI e NVIDIA in termini di quote di mercato, come risultano alla fine del terzo trimestre 2004.

ATI detiene la principale quota di mercato, con il 59%, nel segmento delle soluzioni video discrete; con questo termine vengono indicate tutte le schede video per PC desktop, fornite su scheda separata (PCI Express o AGP) e non integrate on board. La rivale NVIDIA ha conquistato una quota del 37%.

A titolo di confronto, nel secondo trimestre dell'anno questi valori erano pari al 50% per NVIDIA e al 46% per ATI: ne si ricava un eccellente risultato per ATI, capace di distanziare nettamente la rivale californiana.

E' però importante analizzare nel dettaglio questi risultati, così da capire come le quote di mercato siano composte. Le schede video che entrano nel segmento discrete graphics, infatti, hanno prezzi molto diversi tra di loro, con margini di guadagno per i produttori tutt'altro che identici.

Nel segmento top della gamma, quello formato dalle schede video pienamente compatibili con le API DirectX 9, NVIDIA detinee il 64% del mercato con la propria famiglia di schede GeForce 6800. All'estremo opposto, nel segmento entry level del mercato, ATI detiene la stragrande maggioranza del mercato grazie alle schede Radeon 9200.

E' interessante notare come le soluzioni top della gamma NVIDIA abbiano guadagnato una notevole quota di mercato nel corso degli ultimi mesi: dopo i problemi che hanno afflitto la serie di chip NV3x, il produttore americano ha riconquistato la fiducia di molti appassionati con l'architettura NV40. In particolare, le schede GeForce 6800 GT si sono imposte in questa fascia di mercato grazie all'ottimo compromesso tra prezzo e prestazioni.

NVIDIA non ha ancora iniziato la commercializzazione in volumi delle nuove soluzioni GeForce 6600 e GeForce 6200; lo stesso può essere del resto detto per ATI, che deve ancora immettere sul mercato le proprie soluzioni Radeon X700 in volumi adeguati. Per entrambi i produttori, quindi, i risultati nel segmento medio del mercato fatti registrare nel terzo trimestre dell'anno non sono influenzati dalle nuove architetture di fascia media, ma dipendono dai prodotti lanciati nei mesi precedenti.
 
Indietro