Attenzione : Duemila "volontari" di B. sbarcano sulla rete

  • Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link

monteconero

Utente Registrato
Registrato
22/10/00
Messaggi
3.780
Punti reazioni
77
L'arma segreta è invece un'altra, il lato 2.0 di B., quello che parlerà ai 30 milioni di italiani che navigano sul web.

Lo sbarco sulla Rete è di proporzioni "americane" e non a caso il Cavaliere si è rivolto riservatamente, per una consulenza, proprio a quel Michael Slaby che ha coordinato la campagna sui social media di Barack Obama. Twitter, Facebook, Google+, i blog, i siti dei giornali, tutti i territori saranno battuti palmo a palmo da una "Task Force Digitale" messa in piedi dal responsabile Antonio Palmieri. Al momento Berlusconi può contare su duemila "volontari", cento per ogni regione, che hanno il compito di rendere virali sul Web le proposte lanciate in tv.

E di entrare nelle libere discussioni on-line per sostenere il verbo del Capo con argomenti confezionati nella fucina di palazzo Grazioli.
Un'interazione micidiale tra vecchi e nuovi media.

La bomba mediatica di Silvio: "In tv fino alla par condicio" - Repubblica.it
 
L'arma segreta è invece un'altra, il lato 2.0 di B., quello che parlerà ai 30 milioni di italiani che navigano sul web.

Lo sbarco sulla Rete è di proporzioni "americane" e non a caso il Cavaliere si è rivolto riservatamente, per una consulenza, proprio a quel Michael Slaby che ha coordinato la campagna sui social media di Barack Obama. Twitter, Facebook, Google+, i blog, i siti dei giornali, tutti i territori saranno battuti palmo a palmo da una "Task Force Digitale" messa in piedi dal responsabile Antonio Palmieri. Al momento Berlusconi può contare su duemila "volontari", cento per ogni regione, che hanno il compito di rendere virali sul Web le proposte lanciate in tv.

E di entrare nelle libere discussioni on-line per sostenere il verbo del Capo con argomenti confezionati nella fucina di palazzo Grazioli.
Un'interazione micidiale tra vecchi e nuovi media.

La bomba mediatica di Silvio: "In tv fino alla par condicio" - Repubblica.it

fra un po' tanta spam anche qua, allora:'(
 
L'arma segreta è invece un'altra, il lato 2.0 di B., quello che parlerà ai 30 milioni di italiani che navigano sul web.

Lo sbarco sulla Rete è di proporzioni "americane" e non a caso il Cavaliere si è rivolto riservatamente, per una consulenza, proprio a quel Michael Slaby che ha coordinato la campagna sui social media di Barack Obama. Twitter, Facebook, Google+, i blog, i siti dei giornali, tutti i territori saranno battuti palmo a palmo da una "Task Force Digitale" messa in piedi dal responsabile Antonio Palmieri. Al momento Berlusconi può contare su duemila "volontari", cento per ogni regione, che hanno il compito di rendere virali sul Web le proposte lanciate in tv.

E di entrare nelle libere discussioni on-line per sostenere il verbo del Capo con argomenti confezionati nella fucina di palazzo Grazioli.
Un'interazione micidiale tra vecchi e nuovi media.

La bomba mediatica di Silvio: "In tv fino alla par condicio" - Repubblica.it

Si riconosceranno facilmente per l'italiano approssimato... come minimo uno c'è già da un pezzo qua su AP :D:D:D
 
ma in AP non bastavano i volontari permanenti effettivi?

E questi ultimi non saranno poi gelosi?
 
Sono "VOLONTARI"
I soldi servono per le Olgettine :D
 
.
 

Allegati

  • papi.png
    papi.png
    15,6 KB · Visite: 154
L'arma segreta è invece un'altra, il lato 2.0 di B., quello che parlerà ai 30 milioni di italiani che navigano sul web.

Lo sbarco sulla Rete è di proporzioni "americane" e non a caso il Cavaliere si è rivolto riservatamente, per una consulenza, proprio a quel Michael Slaby che ha coordinato la campagna sui social media di Barack Obama. Twitter, Facebook, Google+, i blog, i siti dei giornali, tutti i territori saranno battuti palmo a palmo da una "Task Force Digitale" messa in piedi dal responsabile Antonio Palmieri. Al momento Berlusconi può contare su duemila "volontari", cento per ogni regione, che hanno il compito di rendere virali sul Web le proposte lanciate in tv.

E di entrare nelle libere discussioni on-line per sostenere il verbo del Capo con argomenti confezionati nella fucina di palazzo Grazioli.
Un'interazione micidiale tra vecchi e nuovi media.

La bomba mediatica di Silvio: "In tv fino alla par condicio" - Repubblica.it

più o meno quello che fanno i grillobani qua dentro da tempo immemorabile..:rolleyes:
 
:eek:

non dirmi ancora che ci tocchera' di avere la pieta' di rivederlo ancora e ancora e ancora:eek:



Ormai si farà vedere fino alla fine.


Forse verso la fine della campagna, non apparirà più per un malore da affaticamento, che però gli porterà molti voti ;)
 
L'arma segreta è invece un'altra, il lato 2.0 di B., quello che parlerà ai 30 milioni di italiani che navigano sul web.

Lo sbarco sulla Rete è di proporzioni "americane" e non a caso il Cavaliere si è rivolto riservatamente, per una consulenza, proprio a quel Michael Slaby che ha coordinato la campagna sui social media di Barack Obama. Twitter, Facebook, Google+, i blog, i siti dei giornali, tutti i territori saranno battuti palmo a palmo da una "Task Force Digitale" messa in piedi dal responsabile Antonio Palmieri. Al momento Berlusconi può contare su duemila "volontari", cento per ogni regione, che hanno il compito di rendere virali sul Web le proposte lanciate in tv.

E di entrare nelle libere discussioni on-line per sostenere il verbo del Capo con argomenti confezionati nella fucina di palazzo Grazioli.
Un'interazione micidiale tra vecchi e nuovi media.

La bomba mediatica di Silvio: "In tv fino alla par condicio" - Repubblica.it

Venissero pur qui, su Arena politica.
Li facciamo neri!
:D
 
Al momento Berlusconi può contare su duemila "volontari", cento per ogni regione, che hanno il compito di rendere virali sul Web le proposte lanciate in tv

Dovrebbe essere reato. Sotto il nickname dovrebbe sempre apparire una informazione che indica se l'utente ha rapporti di qualsiasi tipo con la politica, così si sa quel che dice perchè lo dice.
Un po' come appare sulla pubblicità in TV "messaggio promozionale" :cool:
 
Dovrebbe essere reato. Sotto il nickname dovrebbe sempre apparire una informazione che indica se l'utente ha rapporti di qualsiasi tipo con la politica, così si sa quel che dice perchè lo dice.
Un po' come appare sulla pubblicità in TV "messaggio promozionale" :cool:

Tu vuoi la chiusura di AP......
 
difficile, debbono spararsi 400 msg o alcuni mesi di presenza prima di postare, a meno che la moderazione non faccia delle eccezioni.

cmq, "quelli che guardano" son spesso molti di più dei nick evidenti. Prima eravamo una settantina. Ora, spesso, siamo più di 200.
 
Indietro