azimut f1 (risk e low risk) aiuto!!

vorrei chiarire che è una bravissima persona è la colpa è più mia che sua nel senso che io avevo chiesto questo prodotto e lui ha valutato che i fondi in questione non esprimevano nell'ultimo periodo una volatilità tale da fare pensare che di potesse perdere il 3% in 10 giorni ma quest'inverno ho avuto l'aureo mercati emergenti qualche spicciolo e per fotuna posso compesare le ultime perdite con quegli utili.
 
skymap ha scritto:
Probabilmente il cognato avrà ricevuto ordini dall'alto di piazzare un pò di prodotti azimut a prescindere. Bisogna o no far vedere a quella sim che ci dà i suoi prodotti da vendere che siamo bravi a metterli sul mkt ?

Ieri sera, Radio24, "Salvadanaio", hanno intervistato l'ad di Azimut.
"Avevamo sentore di questo crollo, quindi, anzichè coprire i portafogli dei fondi, abbiamo dato mandato a tutti i promotori di convincere i clienti a switchare su prodotti a minor rischio".

Quindi, ciò che si pensava è anche palese. Se non altro, c'è la sincerità del gestore.

Ciao

Nikkei
 
Nikkei ha scritto:
Ieri sera, Radio24, "Salvadanaio", hanno intervistato l'ad di Azimut.
"Avevamo sentore di questo crollo, quindi, anzichè coprire i portafogli dei fondi, abbiamo dato mandato a tutti i promotori di convincere i clienti a switchare su prodotti a minor rischio".

Quindi, ciò che si pensava è anche palese. Se non altro, c'è la sincerità del gestore.

Ciao

Nikkei

se nn hai particolari vincoli dati dal benchmark,e se tu,gestore,pensi che ci sia il crollo,devi coprire il portafoglio.....poi dopo puoi anche dire ai promotori di abbassare il rischio....
in ogni caso il gestore deve fare il gestore e non il commerciale,anche perchè sapete quanto tempo passa prima che i promotori abbiano fatto gli switch a tutti i clienti????
 
raga ha scritto:
se nn hai particolari vincoli dati dal benchmark,e se tu,gestore,pensi che ci sia il crollo,devi coprire il portafoglio.....poi dopo puoi anche dire ai promotori di abbassare il rischio....
in ogni caso il gestore deve fare il gestore e non il commerciale,anche perchè sapete quanto tempo passa prima che i promotori abbiano fatto gli switch a tutti i clienti????

Anche perchè la dichiarazione d'intenti è:

I fondi di questa famiglia, che hanno con un orizzonte temporale di 1 anno solare, si caratterizzano per uno stile di gestione dinamico e un controllo del rischio in funzione della performance raggiunta nell’arco temporale considerato.


La politica di investimento è basata sulla selezione dei titoli in portafoglio e sul "market timing", ovvero sulla capacità del gestori di individuare il momento per acquistare o vendere determinati titoli. In particolare, nel portafoglio vengono inseriti titoli a cui viene assegnato un obiettivo di rivalutazione nel breve-medio termine, raggiunto il quale si provvede a rivedere la posizione e, se del caso, a liquidarla.


C'è anche la possibilità che giudichino questo uno storno passeggero ed essendo positivi YTD possono tenere

Il controllo del rischio è però approssimativo ed è incoerente far muovere i clienti
Vedremo a fine anno :rolleyes:
 
francamente anche io la penso come raga il dinamismo di un gestore sta anche nel non farsi trovare impreparato a questi temporali pensate che questo fondo, comunque flessibile (parlo del low risk) nel 2000 in pieno scoppio della bolla questo fondo riportava risultati positivi, la cosa che mi lascia perplesso è la correlazione strettissima ai ribassi e quella molto più elastica ai rialzi!!
 
raga ha scritto:
se nn hai particolari vincoli dati dal benchmark,e se tu,gestore,pensi che ci sia il crollo,devi coprire il portafoglio.....poi dopo puoi anche dire ai promotori di abbassare il rischio....
in ogni caso il gestore deve fare il gestore e non il commerciale,anche perchè sapete quanto tempo passa prima che i promotori abbiano fatto gli switch a tutti i clienti????

E' quello che pensavo mentre ascoltavo.
In effetti, il tipo mi sembrava un po' imbarazzato, anche perchè il giornalista di Radio24 che conduce salvadanaio è uno che se l'ospite glissa, insiste, non molla la presa...

Ciao

Nikkei
 
Indietro