Banche estere in Italia: quali tutele per i clienti?

ariel

Nuovo Utente
Registrato
25/9/01
Messaggi
14
Punti reazioni
1
Quale tutela effettiva esiste per italiani che aprano, in Italia, conti correnti, depositi amministrati e altro presso filiali italiane di banche estere (es.: Credit Suisse, Ubs, ...)?
In altri temini: che cosa succede a un correntista italiano di una banca estera se questa vìola la legge italiana, ha seri problemi o, addirittura, fallisce?
 
Beh, mi complimento pubblicamente con me stesso per aver saputo dar vita a questa inarrestabile serie di interventi.
:rolleyes:
 
Il Fondo Interbancario garantisce, nei limiti previsti dallo Statuto, i depositanti delle banche italiane, delle succursali di queste negli altri paesi comunitari, nonchè delle succursali in Italia di banche comunitarie ed extracomunitarie consorziate.



http://www.fitd.it/garanzia_depositanti/garanzia_dep.htm
 
Le banche comunitarie devono aderire almeno al fondo di tutela del paese di origine, le extra-comunitarie devono aderire se non partecipano ad un equivalente estero.
 
Indietro