BASICNET: UN TITOLO, UNA GARANZIA

Qualcosa si muove.
Speriamo che qualcuno non urli troppo.
 
Ciao Gigio, scusami ma non riesco a capirti e a seguirti, ti vai ad intrippare in cose che non so che kaiser c'erntrino con le nostre questioni del titolo di Bascicnet....che caspita sarebbe questo trustee?
E' davvero importante per quello che interessa a noi? non so, chiedo.. :confused:

Definizione di Trustee

Il trustee è colui che gestisce i beni conferiti nel trust nell’interesse dei beneficiari e secondo quanto disposto nell'atto istitutivo.

Chi fa il Trustee?

Di solito il ruolo di trustee è ricoperto da una persona fisica che gode della fiducia del disponente: può trattarsi di un familiare oppure di un professionista di fiducia.

Tale ufficio può comunque essere rivestito anche da una società: può trattarsi di una Trust Company (cioè di una società che ha quale oggetto – appunto – l’assunzione del ruolo di trustee) ovvero di una società fiduciaria che ha esteso il proprio oggetto sociale fino a ricomprendervi anche tale attività di gestione.

Qual è la Funzione del Trustee?

Il compito principale del trustee è quello di amministrare i beni destinati conformemente a quanto previsto nell’atto istitutivo.

Egli, infatti, è il soggetto che entra in contatto con i terzi (si ricorda infatti che il trust non è un soggetto di diritto, con l’ulteriore conseguenza che, per esempio, gli eventuali trasferimenti immobiliari in trust dovranno essere pubblicizzati a nome del trustee e non del trust).

Qual è il Rapporto tra Trustee e Beni del Trust?

I beni in trust, essendo insensibili alle vicende personali del trustee:

  • non cadono nella sua successione mortis causa;
  • non cadono nel suo eventuale regime patrimoniale di comunione legale;
  • non sono aggredibili dai suoi creditori personali;
  • in caso di suo fallimento, non cadono nella massa fallimentare.
Europa,da un investitore di borsa navigato come te, non capisco come mai non ti informi su internet, qualsiasi dubbio o perplessità vai su google e digiti e leggi la risposta... semplice no??
Questo strumento è molto in voga tra gli imprenditori, soprattutto per non dar da mangiare al fisco in caso di default e non mischiare il privato e l'aziendale
poi col titolo quello che interessa a noi (la valorizzazione a un certo valore del titolo) in campo ci sono anche le "armi" che l'imprenditore ha a disposizione per la sua azienda e le sue vicende personali per le sue azioni se azienda quotata, per tutelarsi lui e la sua azienda da ogni evenienza. Nel caso ban sono specializzati nei magheggi, azioni che spariscono poi riappaiono, passano da un cassetto all'altro le prestano poi le rivogliono indietro, poi per far vedere un'azionariato diffuso e variegato in assemblea partecipano azionisti dall'altra parte del mondo (forse sono anche loro che hanno comprato le famose 54 magliette del Napoli calcio in America...) che non sanno manco che cavolo è la basicnet...la famosa basic chi ?? basic che??
 
Ultima modifica:

Trust, fondazioni, patti aziende familiari al bivio la successione è un rebus​

di VITTORIA PULEDDA
Agnelli, Benetton, Del Vecchio: le dinastie del capitalismo mettono in piedi i meccanismi, non senza controversie, per tutelare l'interesse dei figli e la continuità della gestione aziendale. I migliori professionisti, da avvocati a notai, mobilitati per costruire strutture inattacabili


C’ è chi ricorre a una Fondazione, come ha appena annunciato Giorgio Armani, per "assicurare che nel tempo gli assetti di governo del gruppo si mantengano stabili". E chi trasforma le vecchie Sapaz in srl olandesi (come gli Agnelli). Chi sceglie il trust, Cucinelli, ma anche De Longhi e Antinori, e chi si affida al classico testamento, come ha fatto Bernardo Caprotti, dopo anni di liti in tribunale con i figli. Per tutti, il nodo della successione significa affrontare, spesso in un’unica soluzione, il problema dell’eredità e quello, correlato ma su un altro piano, della continuità nella gestione dell’azienda, quando l’imprenditore- fondatore non c’è più. Problemi comuni alle grandi famiglie, che diventano più complessi quando i gruppi industriali sono molto strutturati e gli eredi, giunti magari alla quarta generazione e oltre, sono un battaglione (circa 200 quelli del senatore Giovanni Agnelli, una novantina gli azionisti attuali della Sapaz; sessanta i discendenti di Salvatore Ferragamo; figli di tre madri diverse i fratelli Del Vecchio, tanto per fare qualche esempio). D’altro canto, anche il passaggio tra padre e figlio, quando si è alla prima generazione e la governance dell’impesa non è ancora perfettamente rodata può presentare complicazioni notevoli.

"Non esiste uno strumento legale ad hoc per favorire la successione in azienda – spiega Luigi A. Bianchi, dello studio legale Gatti Pavesi Bianchi alcuni strumenti (ad esempio il trust) funzionano, in parte, come veicolo di trasmissione della proprietà ma non risolvono il problema della successione in azienda. Altri (i patti di famiglia) hanno una tenuta legale debole e non sono idonei in situazioni familiari articolate e, magari, conflittuali. Le holding di famiglia, invece, favoriscono l’unità di comando ma ingessano l’operatività del gruppo nel caso di dissidi familiari o di discontinuità esterne alla famiglia". Insomma, blindare l’eredità e far prosperare l’azienda rischia di essere un esercizio complicato. Un tempo la soluzione più diffusa era quella della società in accomandita, la sapa, in cui i diversi rami aziendali condividevano il controllo della società operativa. Una strada che ha visto varie evoluzioni. A partire dall’accomandita Giovanni Agnelli & c, che entro fine anno verrà spostata in Olanda e si trasformerà in Bv, una sorta di srl. La cassaforte di famiglia controlla (con una quota del 51,86%) Exor, che a sua volta diventerà una Nv di diritto olandese e voto multiplo; la Sapa ha come principale azionista (al 36,38%) la Dicembre, società semplice controllata dai tre fratelli Elkann, John, Lapo e Ginevra.

Altre dieci società semplici e una fiduciaria conservano i pacchetti degli altri rami familiari. E se qualcuno vuole uscire? Deve offrire in opzione le azioni ai familiari, se nessuno è disponibile compra la stessa accomandita, che periodicamente procede a ridurre il capitale se supera la quota del 10% di autocontrollo. Struttura completamente diversa, ma niente più sapa anche per la famiglia De Benedetti. In questo caso il percorso di successione nella Cofide-Cir è iniziato nel 2009 con le dimissioni di Carlo De Benedetti dalla presidenza delle due holding; il passaggio conclusivo, quello della successione proprietaria, è stato perfezionato nel marzo 2013, quando Carlo ha ceduto gratuitamente il controllo del gruppo, detenuto tramite la Carlo De Benedetti & Figli Sapa, ai tre figli Rodolfo, Marco ed Edoardo. A seguito del passaggio generazionale, la ex accomandita è stata ridenominata Fratelli De Benedetti e trasformata in società per azioni, al 100% di Rodolfo, Marco ed Edoardo.

Per stabilire i meccanismi di prelazione all’interno del numeroso gruppo dei Benetton, puntando alla stabilità nel tempo, è stato arruolato anche il notaio Piergaetano Marchetti. Lo schema prevede che al vertice del ramificato gruppo ci sia Edizione (una srl), controllata da quattro società (due spa e due srl) al 20% ciascuna, una per fratello; i quattro fratelli a loro volta controllano il 5% ciascuno di Edizione, a titolo personale. Il gruppo, che si è aperto ancora di più agli apporti manageriali esterni (dalla seconda metà di gennaio il presidente di Edizione sarà Fabio Cerchiai e l’ad Marco Patuano), ha previsto che nel caso in cui qualcuno voglia uscire dalle società a monte di Edizione debba offrire i titoli in prelazione al proprio ramo familiare, successivamente agli altri parenti (in proporzione) e solo in ultima istanza all’esterno, ma i nuovi entrati devono avere il gradimento di 3 fratelli su quattro.

Accomandita invece per la cassaforte di famiglia dei Boroli-Drago, giunti ormai alla terza generazione alla guida del gruppo De Agostini (anche se è stato già messo a punto un meccanismo per regolare l’ ingresso in azienda della quarta e in prospettiva della quinta generazione). La sapa B&D Holding di Marco Drago e c. in cui trovano spazio 49 eredi, controlla al 66,86% la holding operativa De Agostini spa, alla guida di un impero internazionale che ha la punta di diamante nella Igt, ex Lottomatica (quotata a New York e controllata al 51,2% dal gruppo novarese). Una delle difficoltà, che diventa più forte con i passaggi generazionali, è mantenere la giusta distanza tra persone fisiche e società operative. «Più del 70% delle aziende familiari ha una holding ed è positivo - spiega Guido Corbetta, che ha una cattedra sulle imprese familiari alla Bocconi - poi ci vuole uno Statuto ben organizzato e un cda aperto a persone che non siano solo familiari ». Oppure c’è la soluzione del trust perché, come ripete ogni volta Brunello Cucinelli, «non si ereditano le aziende, si eredita la proprietà». E la proprietà dell’azienda quotata, oltre al resto del patrimonio, è stato riunito in un trust “confezionato” da Esperia (Mediobanca). «E’ una scelta di cui sono felicissimo - aggiunge Cucinelli perché in questo modo l’azienda non si inchioda, ognuno ha il suo ruolo, io posso disporre come voglio dell’azienda e nello stesso tempo la scelta, a favore delle mie figlie, è irreversibile. Le quali, insieme, potranno fare a loro volta quello che più desiderano, anche vendere, ma in caso di disaccordo una dovrà convincere almeno due dei tre professionisti che ho scelto per affiancarle nel trust».

L’idea del trust, in generale, punta proprio a preservare unita la proprietà (in particolare di un’azienda) nel passaggio ai figli e anche ai nipoti (un trust può durare anche 80 anni); non solo, difende il bene dall’aggressione di creditori terzi dei singoli beneficiari (fino a quando i beni non vengono distribuiti) ma nello stesso tempo è molto flessibile, perché può prevedere regole e durata molto differenziati. «Per questo sono più numerosi di quanto si pensi - spiega Maurizio Lupoi, professore di Sistemi giuridici comparati e presidente dell’associazione Il trust in Italia - però ci sono quelli fatti in Italia e altri fatti all’estero, con molta minore trasparenza». Con quattro holding, tutte in forma di società per azioni, Silvio Berlusconi controlla invece ancora saldamente la Fininvest, di cui ha il 61,2%. I figli di primo letto, Marina e Pier Silvio, hanno a testa una quota della holding pari al 7,65% attraverso due società per azioni, mentre Barbara, Eleonora e Luigi hanno una quota complessiva del 21,4% riunita in un’unica spa: un assetto deciso una decina di anni fa, prima del divorzio da Veronica Lario. Le vicende del Cavaliere si intrecciano, in una certa misura, anche con il suo socio in Banca Mediolanum, Ennio Doris: ormai da qualche anno l’antesignano dei fondi comuni in Italia sta studiando un nuovo assetto per la sua Fin.Progr, che conserva un pacchetto pari al 26,434% di Banca Mediolanum. Lo schema iniziale doveva prevedere tre nuove Sapa, con una diversa articolazione tra Ennio, la moglie Lina e i due figli, ma la riorganizzazione ha visto numerose battute d’arresto in seguito al congelamento del 20% di Banca Mediolanum controllato da Fininvest, chiesto prima da Bankitalia, poi sbloccato dal Consiglio di Stato e ora nuovamente sub judice, dopo il pronunciamento contrario della Bce. Infine Luxottica. Il patron assoluto, Leonardo Del Vecchio, ha rimesso più volte mano alla guida dell’azienda, che controlla al 62,5% attraverso la Delfin. Nella cassaforte lussemburghese i sei figli del fondatore hanno ognuno la nuda proprietà del 12,5% e Leonardo il 25%, ma a quest’ultimo fanno capo il 100% dei diritti di voto e l’usufrutto sull’intero capitale. Nella Delfin non figura invece la moglie, Nicoletta Zampillo. Bernardo Caprotti, il patron di Esselunga scomparso il 30 settembre scorso </p>
 
OGGI HA CHIUSO VERDE IL VERDE E' IL COLORE DELLA SPERANZA, DELLA SAGGEZZA DEL GREEN PASS, DELL' ECOLOGIA, DELLO SMERALDO .....................................................................................E DEL VOMITO QUANDO TI UBRIACHI E FAI I PORCELLINI VERDI.....................................................................E' DI BUON AUSPICIO, VUOI VEDERE CHE ADESSO CAMBIA DIREZIONE???????????????(MESS IN CODICE PER IL KGB ................koglions gigant boglione)ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
a proposito del green pass, dopo le ammissioni processuali dell'astrazeneca penso che un bel processino per i 2 (el dragon e lo speranzon) che hanno obbligato gli italiani a vaccinarsi ci vorrebbe proprio, a loro e alla faccia delle evidenze scientifiche...
forse facendogli anche presente il principio d'indeterminazione di Heisenberg... a me piace pensarla così...

«Nell'ambito della realtà le cui condizioni sono formulate dalla teoria quantistica, le leggi naturali non conducono quindi a una completa determinazione di ciò che accade nello spazio e nel tempo; l'accadere [...] è piuttosto rimesso al gioco del caso.»
(Werner Karl Heisenberg,[Nota 5] [7] 1942)


D'altronde anche il presidente non sa darsi una spiegazione per l'imbarazzante calo del titolo in borsa, sta a vedere che esistono anche gli ufo??:asd::no:
 

Definizione di Trustee

Il trustee è colui che gestisce i beni conferiti nel trust nell’interesse dei beneficiari e secondo quanto disposto nell'atto istitutivo.

Chi fa il Trustee?

Di solito il ruolo di trustee è ricoperto da una persona fisica che gode della fiducia del disponente: può trattarsi di un familiare oppure di un professionista di fiducia.

Tale ufficio può comunque essere rivestito anche da una società: può trattarsi di una Trust Company (cioè di una società che ha quale oggetto – appunto – l’assunzione del ruolo di trustee) ovvero di una società fiduciaria che ha esteso il proprio oggetto sociale fino a ricomprendervi anche tale attività di gestione.

Qual è la Funzione del Trustee?

Il compito principale del trustee è quello di amministrare i beni destinati conformemente a quanto previsto nell’atto istitutivo.

Egli, infatti, è il soggetto che entra in contatto con i terzi (si ricorda infatti che il trust non è un soggetto di diritto, con l’ulteriore conseguenza che, per esempio, gli eventuali trasferimenti immobiliari in trust dovranno essere pubblicizzati a nome del trustee e non del trust).

Qual è il Rapporto tra Trustee e Beni del Trust?

I beni in trust, essendo insensibili alle vicende personali del trustee:

  • non cadono nella sua successione mortis causa;
  • non cadono nel suo eventuale regime patrimoniale di comunione legale;
  • non sono aggredibili dai suoi creditori personali;
  • in caso di suo fallimento, non cadono nella massa fallimentare.
Europa,da un investitore di borsa navigato come te, non capisco come mai non ti informi su internet, qualsiasi dubbio o perplessità vai su google e digiti e leggi la risposta... semplice no??
Questo strumento è molto in voga tra gli imprenditori, soprattutto per non dar da mangiare al fisco in caso di default e non mischiare il privato e l'aziendale
poi col titolo quello che interessa a noi (la valorizzazione a un certo valore del titolo) in campo ci sono anche le "armi" che l'imprenditore ha a disposizione per la sua azienda e le sue vicende personali per le sue azioni se azienda quotata, per tutelarsi lui e la sua azienda da ogni evenienza. Nel caso ban sono specializzati nei magheggi, azioni che spariscono poi riappaiono, passano da un cassetto all'altro le prestano poi le rivogliono indietro, poi per far vedere un'azionariato diffuso e variegato in assemblea partecipano azionisti dall'altra parte del mondo (forse sono anche loro che hanno comprato le famose 54 magliette del Napoli calcio in America...) che non sanno manco che cavolo è la basicnet...la famosa basic chi ?? basic che??
CIAO GIGIO
sintetizzando all'estremo, in Basicnet chi è il Trustee? :unsure:
Nome e cognome, grazie :yes:
 
a proposito del green pass, dopo le ammissioni processuali dell'astrazeneca penso che un bel processino per i 2 (el dragon e lo speranzon) che hanno obbligato gli italiani a vaccinarsi ci vorrebbe proprio, a loro e alla faccia delle evidenze scientifiche...
forse facendogli anche presente il principio d'indeterminazione di Heisenberg... a me piace pensarla così...

«Nell'ambito della realtà le cui condizioni sono formulate dalla teoria quantistica, le leggi naturali non conducono quindi a una completa determinazione di ciò che accade nello spazio e nel tempo; l'accadere [...] è piuttosto rimesso al gioco del caso.»
(Werner Karl Heisenberg,[Nota 5] [7] 1942)


D'altronde anche il presidente non sa darsi una spiegazione per l'imbarazzante calo del titolo in borsa, sta a vedere che esistono anche gli ufo??:asd::no:
scordatelo, AZ come le altre non puo' essere giudicata sotto l' aspetto farmaceutico, tutte sul bugiardino (bastava leggerlo , certo per leggerlo ci vuole tempo ed essere senza paura) dicevano che era un FARMACO E CHE NON FERMAVA LA TRASMISSIONE DEL SARS-COV 19 CHE E' UNA COSA BEN DIVERSA DAL COVID MALATTIA, poi si e' ancora fino al 30 giugno in fase di sperimentazione e tutti dico tutti quelli sierati 1/2/3/4/5 volte hanno firmato il consenso liberatorio assumendosi loro la responsabilita' degli effetti avversi (mamma mia che c.og.l.i.o.n.i.) ed e' facolta' della casa farmaceutica ritirare dal mercato un farmaco prima della fine della sperimentazione adducendo come az fumose spiegazioni .....................diverso poi e' l'aspetto personale dei governanti che non verranno minimamente toccati PER ME SONO RESPONSABILI DI GENOCIDIO VERSO L'UMANITA' ED HANNO INFRANTO NON SOLO LE LEGGI UMANE MA ANCHE QUELLE DIVINE E SU QUELLE PER LORO SARANNO DOLORI FORTI ANCHE SE NON CI CREDONO, FIDATI CI CREDERANNO per la frase di Heisenberg la condivido in pieno fino al fatto che tutto sia rimesso al caso, personalmente non credo che la vita sia un caso troppo complesso come caso da risolvere, per il presidente esistono gli uccelli volanti chiamati anche ufo, lui pero' l' uccello padulo lo sta facendo volare verso gli azionisti di minoranza............................................................................................................io dal canto mio ho appena ordinato in una libreria condotta da persona fisica il libro di VANNI FRAJESE ...MANUALE TERRESTRE..e lo leggero' assieme alla mia nipotina cercando nel mio piccolo di spiegarle in maniera giocosa quando mi porra' delle domande.
 
a proposito del green pass, dopo le ammissioni processuali dell'astrazeneca penso che un bel processino per i 2 (el dragon e lo speranzon) che hanno obbligato gli italiani a vaccinarsi ci vorrebbe proprio, a loro e alla faccia delle evidenze scientifiche...
forse facendogli anche presente il principio d'indeterminazione di Heisenberg... a me piace pensarla così...

«Nell'ambito della realtà le cui condizioni sono formulate dalla teoria quantistica, le leggi naturali non conducono quindi a una completa determinazione di ciò che accade nello spazio e nel tempo; l'accadere [...] è piuttosto rimesso al gioco del caso.»
(Werner Karl Heisenberg,[Nota 5] [7] 1942)


D'altronde anche il presidente non sa darsi una spiegazione per l'imbarazzante calo del titolo in borsa, sta a vedere che esistono anche gli ufo??:asd::no:
Heisenberg era davvero un genio della Fisica e dotato di tanta fantasia, e si possono fare tutte le interpretazioni che si vogliono al suo Principio, da quelle filosofiche all'applicazione alle Società quotate in Borsa, ma nella sua essenza (in modo banalissimo) il principio affermava semplicemente che non è possibile determinare l'esatta posizione di una particella (nel suo ambito subatomico), perchè nel momento stesso in cui effettui la determinazione, la particellina non si trova più lì :no:
Gigio se mi trovi l'esatta applicazione del principio di Heisenberg a Bascnet, Presidente incluso, ti pago un pranzo (o una cena) :D
 
CIAO GIGIO
sintetizzando all'estremo, in Basicnet chi è il Trustee? :unsure:
Nome e cognome, grazie :yes:
dovrebbe aver trattato la pratica il CAF CGIL con la sede all'angolo della via del Basic Village ma con succursali anche a Cipro, Malta, Monaco e Olanda...
L'avranno fatto anche loro ovviamente per tutelarsi, ma non lo vengono a dire ai quattro venti ehhh.......:yes::D
 
Heisenberg era davvero un genio della Fisica e dotato di tanta fantasia, e si possono fare tutte le interpretazioni che si vogliono al suo Principio, da quelle filosofiche all'applicazione alle Società quotate in Borsa, ma nella sua essenza (in modo banalissimo) il principio affermava semplicemente che non è possibile determinare l'esatta posizione di una particella (nel suo ambito subatomico), perchè nel momento stesso in cui effettui la determinazione, la particellina non si trova più lì :no:
Gigio se mi trovi l'esatta applicazione del principio di Heisenberg a Bascnet, Presidente incluso, ti pago un pranzo (o una cena) :D
:D:D
Più facile di così...
Heisenberg quando ha enunciato il suo principio pensava al futuro e immaginava la quotazione della basicnet, prova a mettere in vendita delle azioni basicnet, nel book vedi dei prezzi (li misuri) appena inserisci l'ordine si sposta tutto...:D:asd: sia in vendita che in acquisto... o è la basicnet che ha applicato il principio di Heisenberg alla sua quotazione??:mmmm::yes:
Poi sembra che il book annusi le azioni che hai messo in vendita e dopo alcuni secondi (a secondo di come è stato programmato) si ricompone e torna nel suo stato di quiete considerando gli scarsi scambi azionari giornalieri...
 
scordatelo, AZ come le altre non puo' essere giudicata sotto l' aspetto farmaceutico, tutte sul bugiardino (bastava leggerlo , certo per leggerlo ci vuole tempo ed essere senza paura) dicevano che era un FARMACO E CHE NON FERMAVA LA TRASMISSIONE DEL SARS-COV 19 CHE E' UNA COSA BEN DIVERSA DAL COVID MALATTIA, poi si e' ancora fino al 30 giugno in fase di sperimentazione e tutti dico tutti quelli sierati 1/2/3/4/5 volte hanno firmato il consenso liberatorio assumendosi loro la responsabilita' degli effetti avversi (mamma mia che c.og.l.i.o.n.i.) ed e' facolta' della casa farmaceutica ritirare dal mercato un farmaco prima della fine della sperimentazione adducendo come az fumose spiegazioni .....................diverso poi e' l'aspetto personale dei governanti che non verranno minimamente toccati PER ME SONO RESPONSABILI DI GENOCIDIO VERSO L'UMANITA' ED HANNO INFRANTO NON SOLO LE LEGGI UMANE MA ANCHE QUELLE DIVINE E SU QUELLE PER LORO SARANNO DOLORI FORTI ANCHE SE NON CI CREDONO, FIDATI CI CREDERANNO per la frase di Heisenberg la condivido in pieno fino al fatto che tutto sia rimesso al caso, personalmente non credo che la vita sia un caso troppo complesso come caso da risolvere, per il presidente esistono gli uccelli volanti chiamati anche ufo, lui pero' l' uccello padulo lo sta facendo volare verso gli azionisti di minoranza............................................................................................................io dal canto mio ho appena ordinato in una libreria condotta da persona fisica il libro di VANNI FRAJESE ...MANUALE TERRESTRE..e lo leggero' assieme alla mia nipotina cercando nel mio piccolo di spiegarle in maniera giocosa quando mi porra' delle domande.
personalmente pochi mesi prima dell'inizio della pandemia nel 2020 avevo fatto il richiamo decennale dell'antitetanica, vaccinazione già fatta più volte, vaccinazione strasicura, eppure dopo poche ore non ci vedevo più da un occhio, la spalla e la gamba sinistra mi si erano bloccate per diversi minuti, poi dopo 20 interminabili minuti poco prima di chiamare l'ambulanza tornò tutto a posto, chiedendo i lumi del caso a chi promulga le evidenze scientifiche come assolute mi disse tra le altre cose che in certi casi non ci sono certezze matematiche in medicina... in poche parole se va bene va bene se va male va male. quando usci l'obbligo vaccinale per il covid 19 feci la trafila con l'asl , la visita (2 volte)per l'esonero vaccinale ma in tutti i due casi capì che loro dovevano fare i numeri, ergo non avrebbero dato a nessuno l'esonero vaccinale, per i casi avversi c'era il rimborso di 77.000 euro, dissi di tenerselo x loro il loro vaccino, il bello che quel giorno nel salone delle vaccinazioni continuavano ad arrivare ambulanze a portare via quelli appena vaccinati che svenivano, e loro con il megafono (stile Titanic che dicevano all'orchestrina di continuare a suonare che andava tutto bene, mentre la nave affondava) a ripetere che non c'era alcun problema... scene apocalittiche...
Ho letto il riassunto del manuale terrestre sembra un buon libro, forse anche perchè scritto da un medico che confrontandosi con la malattia dei pazienti, per il suo mestiere capisce quando escono le grandi domande esistenziali e la ricerca di un senso in certi momenti della vita, mi permetto di consigliarti anche di dire alla nipotina quando sarà grande di non votare il pd, perche non so se hai letto quella la che in campagna elettorale del pd vuole la patrimoniale, mah come, il nonno ha passato la vita a fare i soldi con la ban e altri titoli in borsa poi arrivano quelli del pd che con la patrimoniale glieli portano via...ehhh:D:D



icon-video.svg

Europee, la capolista Pd nel Nord Ovest Cecilia Strada: serve una tassa patrimoniale. È polemica​

In un articolo sull’Huffington post dal titolo “Serve una tassa patrimoniale. Il Pd deve chiedere i soldi a chi li ha” l’ex presidente di Emergency interviene sul tema​

 
perche' fai l' antitetanica lavori coi cavalli o con le mucche se me lo vuoi dire, perche' anche quella e' una di quelle leggende metropolitane, sto parlando della ruggine, dela terra, del ferro e piu' ne mettiamo in pentola di strafalcionerie, sai la gente, il99,9% non sa neanche dove risieda il tetano e come si prende e cosa sia, poi sul fatto strasicura lasciamo stare.....................per non votare il pd quando lei sara' pronta inteso come eta' mi sa che il pd non esistera' piu' da molti anni e probabilmente non si votera' piu', comunque a scanso di equivoci comincio subito nel dirle che se per caso il pd ci fosse ancora di starle alla larga ma lo sa gia' ogni tanto le faccio vedere il video del seg, enrico letta .........il vaccino e' verita'..................alla festa dell' unita' una roba da vomito lo trovi su youtube se per caso non lo hai ancora visto dagli uno occhiata non dopo mangiato ma con lo stomaco vuoto.
 
:D:D
Più facile di così...
Heisenberg quando ha enunciato il suo principio pensava al futuro e immaginava la quotazione della basicnet, prova a mettere in vendita delle azioni basicnet, nel book vedi dei prezzi (li misuri) appena inserisci l'ordine si sposta tutto...:D:asd: sia in vendita che in acquisto... o è la basicnet che ha applicato il principio di Heisenberg alla sua quotazione??:mmmm::yes:
Poi sembra che il book annusi le azioni che hai messo in vendita e dopo alcuni secondi (a secondo di come è stato programmato) si ricompone e torna nel suo stato di quiete considerando gli scarsi scambi azionari giornalieri...
E allora caro Gigio non vi è alcun dubbio che Basicnet in Borsa ha fatto suo il il principio di Heisenberg :D :yes:
 
Una spintarella ve la sto dando io in questi giorni.
Tempo al tempo e la cagarella diventerà molto più solida :o:D
 
OGGI HA CHIUSO VERDE IL VERDE E' IL COLORE DELLA SPERANZA, DELLA SAGGEZZA DEL GREEN PASS, DELL' ECOLOGIA, DELLO SMERALDO .....................................................................................E DEL VOMITO QUANDO TI UBRIACHI E FAI I PORCELLINI VERDI.....................................................................E' DI BUON AUSPICIO, VUOI VEDERE CHE ADESSO CAMBIA DIREZIONE???????????????(MESS IN CODICE PER IL KGB ................koglions gigant boglione)ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh aaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
IL KGB ( koglions gigant boglione) DOVREBBE CHIUDERE SOPRA I 4,1/4,12 ENTRO FINE SETTIMANA PER AVERE POSSIBILITA' NEL BREVE DI RISALITA ALTRIMENTI BISOGNA ASPETTARE.
 
perche' fai l' antitetanica lavori coi cavalli o con le mucche se me lo vuoi dire, perche' anche quella e' una di quelle leggende metropolitane, sto parlando della ruggine, dela terra, del ferro e piu' ne mettiamo in pentola di strafalcionerie, sai la gente, il99,9% non sa neanche dove risieda il tetano e come si prende e cosa sia, poi sul fatto strasicura lasciamo stare.....................per non votare il pd quando lei sara' pronta inteso come eta' mi sa che il pd non esistera' piu' da molti anni e probabilmente non si votera' piu', comunque a scanso di equivoci comincio subito nel dirle che se per caso il pd ci fosse ancora di starle alla larga ma lo sa gia' ogni tanto le faccio vedere il video del seg, enrico letta .........il vaccino e' verita'..................alla festa dell' unita' una roba da vomito lo trovi su youtube se per caso non lo hai ancora visto dagli uno occhiata non dopo mangiato ma con lo stomaco vuoto.
noo niente animali, la medicina del lavoro con le visite periodiche per l'idoneità lavorative lo prescrive, ma penso sia l'ultima volta che l'ho fatto, a meno di non finire in qualunque pronto soccorso che una delle prime cose che fanno in caso d'incidenti chiedono se uno è coperto dall'antitetanica, altrimenti provvedono loro.
ho visto il filmato, ci si deve ricordare che quando un prodotto è gratis il prodotto sei tu...
l'altro giorno in treno parlavo con un'impiegata che lavora allo sportello dove prenotano visite oncologiche, diceva che negli ultimi tempi c'è stata un 'impennata di casi tra i giovani nella fascia tra i 30/40 anni, tra gli addetti ai lavori pensano sia dovuta al fatto che con il lookdown la gente non ha fatto i controlli e adesso che fanno le visite escono molti più casi..., io invece pensavo che forse cominciano a vedersi gli effetti collaterali di certi vaccini, però non lo detto.
Il pd torinese (che governa il comune) ha incaricato una società di riscuotere la tassa dell'immondizia, fino all'anno scorso arrivava il modello f24 il cui pagamento era gratuito e lo si poteva pagare in 3 rate o in unica soluzione. quest'anno la stessa società di riscossione ha mandato il bollettino pagopa... con le commissioni da pagare, quindi o lo paghi in unica soluzione e li mandi a quel paese una volta soltanto o le paghi in tre volte pagando 3 volte le commissioni... molta gente non è contenta di questa novità... io invece mi chiedo come mai ci sia ancora nel 2024 gente che li vota?? e come mai i fulmini non fanno il loro lavoro durante quelle riunioni in cui pensano e approvano queste cose??:nocomment::incazzed:
 
Ultima modifica:
Torino, 20 maggio 2024 - Nell’ambito del programma di acquisto e disposizione di azioni proprie, autorizzato dall’Assemblea degli Azionisti tenutasi in data 16 aprile 2024 e il cui avvio è stato annunciato in pari data, BasicNet S.p.A., nel periodo dal 13 al 17 maggio 2024, ha acquistato sul mercato Euronext Milan (EXM) n. 21.550 azioni. A seguito degli acquisti di cui sopra BasicNet detiene complessivamente n. 4.596.450 azioni proprie, pari all’8,512% del capitale sociale e al 6,647% sui diritti di voto.


e intanto collaudano la nuova delibera sul bb se funziona ancora...
sembrerebbe di si
 
Azionista diretto% su capitale
sociale (1)
% dei diritti
di voto (2)
Note
Boglione Marco Daniele37.996%42.409%Possedute in parte direttamente e indirettamente attraverso la Marco Boglione e Figli S.r.l. che a sua volta possiede l'intero capitale di BasicWorld S.r.l.
Boglione Francesco6.949%10.758%Possedute in parte direttamente e indirettamente attraverso Francesco Boglione S.r.l.
Helikon Investments Limited11.730%9.160%Possedute a titolo di gestione discrezionale del risparmio. La società possiede inoltre strumenti finanziari "cash-settled equity swap" su azioni BasicNet pari al 1,240% dei diritti di voto
BasicNet8.512%6.647%azioni proprie in portafoglio
Boglione Enrico3.704%5.418%Possedute in parte direttamente e indirettamente attraverso la Enrico Boglione S.r.l.
Market31.109%25.608%
Note: situazione al 20/05/2024
 
Al via il primo trofeo amatoriale di padel organizzato da Kappa® e dal Genoa CFC

Sabato 18 maggio, a Villa Gavotti (Sestri Ponente, Genova), è iniziato il primo Trofeo Kappa® – Torneo Padel Genoa Doppio, organizzato assieme al Genoa CFC e anticipato da una conferenza stampa lo scorso 10 maggio al Museo del Genoa. Il torneo amatoriale, aperto a uomini e donne, prevede 18 coppie in campo e quattro tappe: una per ciascun sabato fino al 1° giugno. Le prossime sfide si disputeranno al Tennis Club Genova, al Paradiso Padel (Albaro, Genova) e all’Accademy Padel di Recco. Abbigliamento, scarpe, accessori e racchette da padel sono in vendita sull’e-commerce di Kappa®.

Che tristezza...:'(:'(
nel calcio le sponsorizzazioni penso siano ai minimi storici, è più presente in B e in C che in serie A...
una volta la kappa sponsorizzava il Barcellona, il Milan, la nazionale di calcio dell'Italia... adesso il padel amatoriale...:'(:'(
 
Indietro