BEST STOCKS VOL 14.... NON CI SONO TORI SENZA ORSI

  • Caro Ospite,
    finalmente abbiamo aggiornato il forum di FinanzaOnLine per fornirti un servizio performante e aggiornato. Come avrai notato il lavoro non è ancora ultimato. Purtroppo alcune funzioni della vecchia piattaforma non sono presenti per motivi di incompatibilità ma siamo aperti a considerare eventuali sviluppi.
    Per qualsiasi quesito sull'utilizzo della nuova piattaforma o se riscontri qualche problema di funzionamento o di navigazione scrivi nella sezione FIX FORUM. Stiamo raccogliendo tutte le segnalazioni al fine di perfezionare la nuova piattaforma.

    Grazie per la comprensione e grazie per il supporto.
    Staff | FinanzaOnLine

johnny1982

Il tempo batte il tempismo
Registrato
19 Feb 2009
Messaggi
37.054
Punti reazioni
1.298
veniamo da qui:

BEST STOCKS , Cerchiamo di battere gli indici...

BEST STOCKS Vol 2, Per gli investitori di lungo periodo

BEST STOCKS VOL 3... il periodo inizia ad essere lungo... 6 anni insieme

BEST STOCKS VOL 4.... Alla prova del COVID

BEST STOCKS VOL 5.... il tech è davvero in bolla?

BEST STOCKS VOL 6... 2021 quale sarà il miglior settore?

BEST STOCKS VOL 7.... La ripresa post COVID

BEST STOCKS VOL 8.... e siamo ad 8 anni !

BEST STOCKS VOL 9 ... entrando nel Metaverso

BEST STOCKS VOL 10... ballando tra le bolle

BEST STOCKS VOL. 11: BOLLEttino di Guerra

BEST STOCKS VOL 12.... Make Gain Not War

BEST STOCKS VOL 13.... HOLD IN MAY...

RIEPILOGO

Petrolio/Energetici

+Exxon Mobile (xom)
+Chevron (cvx)


Infrastrutture
autostrade:
Astm (Include SIAS) [Opata la lascio come wall of fame]

rete elettrica/gas
Terna
National Grid
SNAM
Red Electica

ferrovie
Canadian National Railways
Canadian Pacific Railways include (Kansas City Southern)
Union Pacific
Norfolk Southern Corp
CSX


Pagamenti Elettronici
Mastercard
Visa
Paypal

Assicurativi USA HealthCare
+AFLAC
United health Group

HealthCare
+JNJ
+Abbot
Novartis
+Medtronic
Baxter
Roche
Sanofi
Recordati
Stryker

Agribusiness e Fertilizzanti
DEERE
+ARCHER-DANIELS-MIDLAND ADM
Agrium
CF Industries Holding

Alimentari , Ristorazione, Consumi
+McDonald
+Coca Cola
+Pepsi Cola
+Procter&Gable
+Colgate - Palmolive
Unilever
Henkel
Church and dwight
Clorox
Nestlè
Reckitt Bankiser
Hormel


Tecnologici
Google
Apple
Facebook
Microsoft
Samsung
Oracle
SAP
Qualcomm
+Automatic Data Processing
Cisco
SONY
Amazon

Industriali
+3M
Siemens

Lusso
Ferrari
LVMH

Holding
Berkshire Hataway

+ Sono nel Dividend Aristocrat Index

[Non best stocks ma potenziali aspiranti]
NVDA
Starbucks
Monster
Dr Pepper

[Non best stocks ma aziende con brand molto affermati, generalmente nel segmento consumer discreptional o comuque settori più di nicchia]

AMD
Adidas
Abbvie
Nike
Puma
ExilorLuxottica
Zeiss
MARR
WAL MART
YUM!
Anheuser Busch InBev
Heineken
Campari
LMT
Intuitive Sirurgical
Thermo Fisher Scientific
Disney (ora che è diventata molto streaming)
Diasorin
Nexi
Square
Taiwan semiconductor
Dominos Pizza

Chimica
BASF
Bayer (Include Monsanto)
Linde
Solvay
Air Liquide

Gestori Di mercati telematici [settore di nicchia interessante e diciamo infrastrutturale]
ICE (borsa di ny)
NASDAQ
Duetsche Boerse
Euronext
CME
LSE (attenzione che ha un PE molto più alto selle altre)

-Tabacco , spostato qui perchè comunque c'è a livello globale una campagna governava contro il fumo che quindi ne penalizza sostanzialmente le vendite
Altria
*British American Tobacco
Imperial Brands

Suddivisione settoriale:
Tendo ad escludere i settori che hanno mostrato una maggiore sensibilità alle crisi:
Finanziari
Automobili
Viaggi e Turismo
oppure dove vi è una altissima concorrenza sui prezzi o ingerenze pesanti dello stato
tipo le utility, telefonia

tra i settori la suddivisione può essere presa a spunto dagli indici globali tendendo magari a sottopesare quelli con peggior rapporto rischio/rendimento
Personalmente punto prevalentemente su Tech, Consumer staples , health care e lusso

Numero di titoli ,
dipende molto dalle dimensioni del portafoglio e da quanto dedicate allo stock picking in genere direi un titolo ogni 2% del.portafoglio totale dedicato allo stock picking. Con i singoli titoli che variano dall'1 al 3% del.portafoglio totale, eccezione possono le super BIG li nel portafoglio si potrebbero o anzi dovrebbero posizionare circa come le pesano i principali indici esempio AAPL va dal 3.6% in indici all world all'oltre 10% sul NASDAQ

in genere meglio rimanere con un numero di titoli limitati , salendo con il numero dei titoli si perde controllo del portafoglio , il processo di selezione dei titoli è molto importante. Sconsiglio di superare i 25 titoli, meglio anzi rimanere entro 20

Cina: grandi potenzialità ma terribile rischio politico personalmente ne rimango fuori e fare stock picking in cina per me è troppo rischioso , se proprio si deve meglio puntare all'etf HSTE di hsbc o MCHT di INVESCO almeno ci si risparmia i patemi d'animo per minacce di delisting o quando ti prendono di mira il tuo titolo


Crypto:
Non amo particolarmente il settore ma obiettivamente sono diventate una asset class importante data la capitalizzazione del meracto crypto allocarci un 1 - 2% del portafoglio non è certamente un errore.

Personalmente punto maggiormente sull'ethereum ed in generale su quelle che implementano la blockchain

vi è 21Shares HODLX che ha un paniere di crypto per chi volesse qualcosa che assomiglia ad un indice.

MA a stringere di crypto con senso sono solo BTC - ETH ... si può sempliemente tenere queste 2

ETF

Per portafogli molto piccoli meglio puntare ad una strategia su ETF , ma anche quando la percentuale azionaria del portafoglio inizia ad essere importante sono da valutare, se si investe il 90% in azionario fare esclusivamente picking potrebbe risultare parecchio rischioso o emotivamente poco gestibile , meglio agganciare una parte anche importante ad etf, in genere meglio puntare sugli indigci più generici e globali

Vanguard FTSE ALL world (VWRL o VWCE) per indice globali ad oggi è un 87% Sviluppati e 13% Emerging
HSBC MSCI World (HMWD) paesi sviluppati o SWDA di Ishares
oppure un ETF su MSCI USA o SP500 se volete puntare solo sugli USA
Interessante il nasdaq 100 avendo in se molti titoli del listone. (Ishares replica fisica ma tagli grandi o il lyxor a replica sintetica)

Fare una strategia [60% - 80%] ALL world + [40% - 20%] Nasdaq ha il suo perchè

Se ci si pensa se si fa 95% ETF su un indice e 5% su un singolo titolo e questo titolo batte l'indice ... hai complessivamente battuto l'indice.

ETF SETTORIALI:
meglio evitare di puntare troppo sugli etf settoriali specie su settori piccoli per eesperienz a vedo difficilmente che battono gli indici maggiori e comportano un rischio maggiore.
risultano interessanti alcuni etf da usare come complemento al picking per sovrappesare alcuni settori rispetto ad altri

interessanti:
GLUX sul lusso
MSCI world health care (picking sul settore healthcare può non essere semplicissimo)
MSCI World consumer staples

quelli tecnologici come ICT ecc ecc li eviterei essendoci il Nasdaq è preferibile usare quello , essendo anche l'unico che contiene contemporaneamente tutte le big del tech ... se poi notate in pratica fa meglio del nasdaq il solo etf su ict , ma personalmente non vale la pena concentrarsi li quando il nasdaq offre una diversificazione molto maggiore.

ETF Obbligazionari

Tranne casi particolari tipo bond HY o bond emergenti sconsiglio si investire in ETF obbligazionari visto che il TER potrebbe erodere quasi tutto il guadagno oltre che in BTP o TDS europa o usa si riesce facilmente ad investire direttamente



un portafoglio da 5 titoli: (del 12 Marzo 2013)
Pepsi
Canadian National Railways
Mastercard
Google
Jnj

10 titoli:
Reckitt Benkiser
Atlantia
Terna
Chevron
ETF Dax


un portafoglio (del 17 Giugno 2020)

5 titoli
ETF Nasdaq (lo peserei il 30% - 40%)
Pepsi
Canadian National Railways
Mastercard
Jnj

10 Titoli
Alphabet (GOOGL)
Facebook
Microsoft
Mastercard
Pepsi
Nestlè
JNJ
Canadian National railways
Terna
1 gestore di borsa fra ICE , Nasdaq, Deutsche Boerse o Euronext


Witholding tax - Ritenuta alla fonte

Le azioni estere subiscono una ritenuta alla fonte sui dividendi in molti casi. Le tasse italiane si applicano poi al dividendo al NETTO della ritenuta alla fonte.
I vari paesi hanno queste aliquote: riporto le più comuni

USA 15% (richiede la firma del modulo W-8ben)
Canada 15% (richiede la firma di un modulo specifico)
UK 0%
Francia 35% (si può ridurre al 15% su binck presentando annualmente una certificazione della agenzia delle entrate)
Svizzera 35%
Germania 26.2%

in generale potreste sempre farli ridurre al 15% ma occorrono procedure dispendiose che spesso costerebbero più del guadagno. Nei fondi etf ecc ecc le ritenute alla fonte vengono pagate comunque applicate ai dividendi che i fondi ricevono in ragione del 15%.
Le ritenute alla fonte NON si applicano ai capital gain. Le ritenute alla fonte sono INDIPENDENTI dal mercato dove si compra il titolo, un ADR UK preso al NYSE non avrà dunque ritenuta alla fonte, una azione Siemens presa a Milano pagherà comunque la ritenuta alla fonte tedesca.

Esempio di ritenuta alla fonte;
avete 1 azione della Johnny1982 corp USA che vi paga 1$ di dividendo, voi riceverete 0.85$ perché 0.15$ se li trattiene il fisco USA
su questi 0.85$ pagherete il 26% al fisco italiano dunque riceverete 0.629$ netti. La tassazione effettiva sui dividendi sarà del 37.1%

VALUTA DI NEGOZIAZIONE

Spesso viene fuori , lo scrivo qui prendere una azione Americana allo xetra dove è negoziata in euro , questo NON vi copre dal rischio cambio , il prezzo in euro risentirà sempre del prezzo in dollari + cambio, stessa cosa se prendete una azione europea al NYSE non vi state esponendo al rischio di cambio.

CAPITAL GAIN

Non vi sono ulteriori tasse sul capital gain oltre a quelle normali italiane. Ricordiamo gli ETF non fanno recuperare le minus , mentre AZIONI , ETC , ETN , CERTIFICATI , DERIVATI si


BROKER:

PEr un strategia buy and hold non si richiedono piattaforme particolarmente evolute , semplicemente è sempre buona cosa avere commissioni basse ed intermediari affidabili sono importanti soprattutto le commissioni sul nyse, cambio euro/usd e le commissioni su borsa italiana per gli etf, nella mia esperienza posso consigliare:

Directa: sicuramente la più conveniente su commissioni , estremamente seria ed ottimo servizio clienti. LE operazioni in valuta sono regolate tutte allo stesso cambio provvisorio all'interno della giornata , il giorno dopo è rettificato tutto al cambio ufficiale pubblicato alla BCE. Essendo una sim la garanzia sono 20k sulla liquidità, si può anche decidere di avere il conto su una banca convenzionata ed operare con directa , sono in genere BCC e banche locali.
Si nota pac gratuiti su etf lyxor , eseguiti gratutiti in acquisto su alcuni ishares ed alcuni ETC su crypto. PEr capitali fino a 100k la scelta senza dubbio più conveniente

Fineco: Le nuove commissioni la rendono buona solo per chi ha patrimoni importanti (con 500k si hanno commissioni buone), le vecchie invece erano piuttosto buone. Piattaforme , sito banking .. al top ... il bond screener è obiettivamente molto utile. Si può avere il conto in USD e varie altre valute il costo di cambio è lo 0.3% , se non si usa il conto in valuta ogni volta si applica comunque uno 0.3% quindi se fate spesso compra vendi in USD decisamente meglio avere il conto in valuta. Notabile il credit Lombard che permette di avere il fido su titoli attualmente a condizione molto vantaggiose euribor + 1% (+0.75% se avete più di 500k) sui titoli che mettete a pegno ... ideale se si vuole usare la leva o servono liquidità per vari motivi.

Potrebbe essere interessante SELLA , soprattutto per obbligazionisti che fanno OTC, ma non ho esperienza diretta.

BG Saxo sono scappato dopo che mi ci ha portato binck ... quella banca olandese era partita benissimo finita in un incubo ... il passaggio inoltre è stato vergognoso

IWBank non era male ma ora passata a fideuram vedo ancora un pò di problematiche non mi sento di consigliarla

Degiro Interactive Brokers ecc ecc non ho esperienza ma operano in regime dichiarativo alcuni ti danno l foglio da portare direttamente al commercialista altri invece devi farti tutto da solo ... sinceramente la mia strategia non prevede moltissimi eseguirti, per me non vale la pena sbattersi così inoltre essendo intermediari esteri se succede qualcosa di grave e devi fare una causa , la devi fare all'estero. Per me non vale la pena.


NOTA se tra tutti i conti in valuta che possedete (anche su altre banche) avete per 7 giorni di fila più di 51k dovete dichiarare poi il tutto all'agenzia delle entrate e le operazioni di cambio prendono valenza fiscale quindi NON parcheggiate mai troppi usd sul conto ... se non sapete cosa farci compratevi un TBOND o TBILL o BEI breve. ed OCCHIO per il limite di 51k si sommano ANCHE le eventuali cryptovalute che si hanno in giro ANCHE sul ledger o portafoglio privato
 
Ultima modifica:

london

Nuovo Utente
Registrato
29 Mag 2015
Messaggi
3.246
Punti reazioni
132
Tra tutti i btp io preferisco il 48 al 3,45, oggi lo. Compri a 95.


Che ne pensi jhonny?
 

bigmatch

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
3 Feb 2009
Messaggi
7.660
Punti reazioni
319
comuqnue per me si son fatti prendere troppo dalla paura ... inflazione +1.6% non è affatto male ... 8 anni non sono lunghissimi e la struttura del btp italia che ritorna tutta l'inflazione come cedola abbassa anche la duration rispetto al classico btpi

come titolo per me è il migliore come struttura dopo il buono postale all'inflazione che non sono più emessi da tempo.

in italia io sono sempre stato pesante sui titoli legati all'inflaizone ... chi mi seguiva ai tempi del 2011 monti e silvio lo sa ...

continuiamo qui

BEST STOCKS VOL 14.... NON CI SONO TORI SENZA ORSI

Delle eventuali clausole cac si sa niente ?
 

Specialong83

Nuovo Utente
Registrato
20 Gen 2016
Messaggi
1.496
Punti reazioni
5
Milano Finanza: Zuckenberg; metaverso? obiettivo e' connettere oltre un mld persone entro fine del decennio
MILANO (MF-DJ)-- una vera rivoluzione quella del metaverso, in termini di business e nella vita di tutti noi. Entro la fine del decennio l''obiettivo e'' di connettere alla nuova realta'' oltre un miliardo di persone (che acquisteranno beni e contenuti digitali), corrispondenti ad almeno 3-4 mila miliardi di dollari di valore derivanti da quest''economia. Cosi'' Mark Zuckenberg, intervistato in esclusiva da Jim Cramer di Cnbc, il cui colloquio si potra'' leggere sul numero in edicola domani di Milano Finanza. Zuckenberg spiega in parole semplici la sua fiducia nel nuovo business: "nei 18 anni alla guida della mia societa'' ho visto che le persone cercano sistemi di comunicazione sempre piu'' espressivi, veloci e ricchi, dagli sms nel 2004 alle foto, e ora video, filmati/reel. E non siamo ancora al punto di arrivo perche'' con intelligenza artificiale e metaverso e'' possibile realizzare qualcosa di ancora piu'' coinvolgente visto che non si tratta solo di realta'' virtuale e aumentata ma permette di percepire una vera presenza (su Milano Finanza che sara'' in edicola e in digitale in abbinata proprio un libro dedicato a questo tema, ''A lezione di Metaverso - vivere e investire nella nuova dimensione''). Certo, per fare tutto questo serviranno investimenti enormi a lungo termine in hardware e software", ma Zuckemberg assicura di avere l''intenzione e le risorse per farlo. Nel frattempo, prosegue con le attivita'' tradizionali, potenziandole: Facebook, Istagram, Whatsapp verranno sviluppati in maniera integrata. Magari anche attraverso un sistema operativo proprietario, cosi'' da eliminare anche la dipendenza da Apple. Insomma, un futuro ricco di redditivita'' crescente, in grado di fronteggiare crisi e recessioni, e che potrebbe indurre Zuckenberg e soci ad accelerare nel buyback delle proprie azioni. red fine
 

ram77

Nuovo Utente
Registrato
8 Gen 2021
Messaggi
262
Punti reazioni
62
Con riferimento all'articolo sul "flop" del BTPITalia, questi articoli sono senza senso imho per vari motivi:

A) soltanto tre delle 17 emissioni di BTP italia hanno raccolto oltre 20 miliardi; tutte le precedenti dalla settima alla quindicesima tranche hanno oscillato tra 2.1 e 9.4 miliardi BTP Italia giugno 2030: i risultati del collocamento L'outlier è proprio la 16° del 2020, non questa, assolutamente in linea con tutte le altre 9 su dieci precedenti;
B) l'emissione di maggio 2020 avveniva dopo due mesi di lockdown che avevano creato un surplus di disponibilità economiche negli italiani (se fermi tutto per due mesi oltre a mangiare e pagare le bollette non puoi fare altro e risparmi, quel titolo è stato una buona valvola di sfogo per quei risparmi);
C) si sta confrontando l'emissione attuale che avviene in un periodo di alta inflazione (per molti, compreso chi ha predisposto il titolo al MEF, ormai da considerare vicina al picco) e diminuzione della capacità di risparmio degli italiani con appunto quello precedente in lockdown;
D) l'alta adesione al precedente ha reso questa nuova un quasi doppione per chi era già coperto; e presumo che gli istituzionali fossero già coperti con quello emesso nel 2020, o meglio ancora con quello in scadenza mag25 (che è il più "appetibile" come ritorno)
E) in ottica di possibile rialzo tassi della BCE le duration più basse sono da preferire, quindi ci si è mossi verso quelle o, in alternativa, si aspettano i primi due rialzi della bce tra luglio e settembre per entrare a un prezzo più basso (per chi cassetta non è una variabile, per chi con somme grandi vuole giocare su qualche punto percentuale è un'occasione).
 
Ultima modifica:

johnny1982

Il tempo batte il tempismo
Registrato
19 Feb 2009
Messaggi
37.054
Punti reazioni
1.298
Con riferimento all'articolo sul "flop" del BTPITalia, questi articoli sono senza senso imho per vari motivi:

A) soltanto tre delle 17 emissioni di BTP italia hanno raccolto oltre 20 miliardi; tutte le precedenti dalla settima alla quindicesima tranche hanno oscillato tra 2.1 e 9.4 miliardi BTP Italia giugno 2030: i risultati del collocamento L'outlier è proprio la 16° del 2020, non questa, assolutamente in linea con tutte le altre 9 su dieci precedenti;
B) l'emissione di maggio 2020 avveniva dopo due mesi di lockdown che avevano creato un surplus di disponibilità economiche negli italiani (se fermi tutto per due mesi oltre a mangiare e pagare le bollette non puoi fare altro e risparmi, quel titolo è stato una buona valvola di sfogo per quei risparmi);
C) si sta confrontando l'emissione attuale che avviene in un periodo di alta inflazione (per molti, compreso chi ha predisposto il titolo al MEF, ormai da considerare vicina al picco) e diminuzione della capacità di risparmio degli italiani con appunto quello precedente in lockdown;
D) l'alta adesione al precedente ha reso questa nuova un quasi doppione per chi era già coperto; e presumo che gli istituzionali fossero già coperti con quello emesso nel 2020, o meglio ancora con quello in scadenza mag25 (che è il più "appetibile" come ritorno)
E) in ottica di possibile rialzo tassi della BCE le duration più basse sono da preferire, quindi ci si è mossi verso quelle o, in alternativa, si aspettano i primi due rialzi della bce tra luglio e settembre per entrare a un prezzo più basso (per chi cassetta non è una variabile, per chi con somme grandi vuole giocare su qualche punto percentuale è un'occasione).

In ottica tassi se la prospettiva è la risalita sono meglio i bond tv che comunque oggi rendono pochissimo

I depositi oppure le polizze a gesione separata.

Però oggi il btp ita è l'unico strumento che garantisce il recupero dell'inflazione assieme ovvio al btpi

Quindi io lo vedo un buon investimento

Paradossalmente la comdizione migliore è la profonda deflazione avendo il ci che resetta ogni 6 mesi cosa che lo rende anche più protettivo del btpi
 

johnny1982

Il tempo batte il tempismo
Registrato
19 Feb 2009
Messaggi
37.054
Punti reazioni
1.298
"Netflix: improbabile una ripresa rapida, incombe rischio recessione"

Netflix: improbabile una ripresa rapida, incombe rischio recessione | Investing.com

Articolo pessimistico su netflix come sapete ne sono stato sempre alla larga anche quando al tracollo molti cercavano il rimbalzo (e si sono presi la trambata) tra questi anche il fondo pershing square ...

Troppa concorrenza ed ora pure inflazione - stretta monetaria penso come nell'articolo che la fascia bassa possa tagliare l'abbonamento decisamente costoso

Su disney la vedo meno critica abbonamento economico 90 euro anno divisibile in 7 (4 però contemporaneamente) già in 4k e stanno uscendo belle cose ... tutte esclusive.

Amazon va beh prime è un mix di cose ... che ho sempre detto che in europa è venduto a 1/3 neanche del valore vero ...

Basta solo lo spazio cloud illimitato per le foto a giustificarne il prezzo.

Netflix la vedo male pure io... ma come detto non la ho mai vista molto bene.

Voi ?


Ps delle 3 big andate in disgrazia pypl mi sembra quella che ora è più sottovalutata ... vediamo se la svelta del credito al.consumo gli andrà bene... porterebbe fia una bella fetta di mercato ai fari prestatori a strozzo con teag 10%

Fb è tutta scommessa metaverso o schizzera a 400 - 500 oppure diventerà un gigante stanco dell'informatica tipo ibm/intel

Netflix vedo invece poche vie di uscita
 

cecc88

Ignorante
Registrato
4 Gen 2018
Messaggi
10.978
Punti reazioni
373
Netflix adesso come adesso non mi ispira molto.
Si trova in un business con crescita di competitor, alle porte di un periodo dove le persone dovranno probabilmente fare scelte di consumo.

Non avendo altri business il rischio di floppare una o due uscite grosse lo vedo più drammatico.

Con la prospettiva di non spezzettare troppo il ptf non è un'azienda che ritengo così importante
 

Solobond

Nuovo Utente
Registrato
25 Apr 2016
Messaggi
482
Punti reazioni
21
In ottica tassi se la prospettiva è la risalita sono meglio i bond tv che comunque oggi rendono pochissimo

I depositi oppure le polizze a gesione separata.

Però oggi il btp ita è l'unico strumento che garantisce il recupero dell'inflazione assieme ovvio al btpi

Quindi io lo vedo un buon investimento

Paradossalmente la comdizione migliore è la profonda deflazione avendo il ci che resetta ogni 6 mesi cosa che lo rende anche più protettivo del btpi

Bene quindi il BTP italia appena collocato...ma dato che l'inflazione oltre al 1,6%fisso viene corrisposto con la cedola semestrale e non a scadenza...come si investono le varie cedole ricevute....dovremmo "spendere" solo 1,6%lordo per poter veramente fra 8 anni avere il capitale investito + inflazione....che facciamo ricompriamo lo stesso titolo?
 

johnny1982

Il tempo batte il tempismo
Registrato
19 Feb 2009
Messaggi
37.054
Punti reazioni
1.298
Bene quindi il BTP italia appena collocato...ma dato che l'inflazione oltre al 1,6%fisso viene corrisposto con la cedola semestrale e non a scadenza...come si investono le varie cedole ricevute....dovremmo "spendere" solo 1,6%lordo per poter veramente fra 8 anni avere il capitale investito + inflazione....che facciamo ricompriamo lo stesso titolo?

La cosa più saggia sarebbe le cedole le accumuli ed aspetti la prossima emissione

Non fissatevi sul correre a reinvestire ...

Accumulate.aspettando qualchd occasione non per forza sullo stesso titolo
 

jmk78

Nuovo Utente
Registrato
6 Feb 2004
Messaggi
2.272
Punti reazioni
64
Buongiorno Forum,
inizia una nuova settimana, sembra che si proseguirà col rimbalzo all'interno del trend discesista.
Hong Kong in rally, soprattutto per il reparto TECH.
Oggi iniziano le prime trimestrali, l'unica che mi interessa è quella di Nike.
 

Luciokappa

Con calma
Registrato
10 Set 2018
Messaggi
309
Punti reazioni
35
Buon pomeriggio,
qualcuno che ha Shell riceve dividendi in sterline?
Io li ho sempre ricevuti ma da quest'anno mi arrivano in € e chiedendo spiegazioni a Degiro mi rispondono che non si possono più avere in sterline ma a me sembra un'assurdità.
Qualcuno che è nella mia stessa situazione?
 

tatthio

cardi = gobbi buoni
Registrato
12 Dic 2002
Messaggi
14.482
Punti reazioni
297
Buongiorno Forum,
inizia una nuova settimana, sembra che si proseguirà col rimbalzo all'interno del trend discesista.
Hong Kong in rally, soprattutto per il reparto TECH.
Oggi iniziano le prime trimestrali, l'unica che mi interessa è quella di Nike.


Nike (NKE.N) nel dopoborsa ha diffuso i conti del trimestre: il titolo è arrivato a perdere il -3%, dopo una prima reazione positiva. I risultati del periodo febbraio-maggio sono stati superiori alle aspettative degli analisti, che però, nell’ultimo mese le avevano abbassate di circa il 5%. I ricavi sono saliti del 3%, a 12,2 miliardi di dollari, grazie alla spinta del canale online, più che capace di rimediare al tonfo della Cina (-20%). L’utile per azione si è attestato a 90 centesimi di dollaro. La società ha anticipato un esercizio fiacco a livello di redditività, il primo margine è stimato al massimo in linea con quello precedente, ma con la possibilità di un’erosione di cinquanta punti base.
 

jmk78

Nuovo Utente
Registrato
6 Feb 2004
Messaggi
2.272
Punti reazioni
64
Buongiorno Forum,
In attesa del ritorno del Commander in Chief Jhonny vi riporto le ultime news.

Risultati della trimestrale di Nike ( sintesi di Fineco ) Non male, pensavo peggio...:

Nike (NKE.N) nel dopoborsa ha diffuso i conti del trimestre: il titolo è arrivato a perdere il -3%, dopo una prima reazione positiva. I risultati del periodo febbraio-maggio sono stati superiori alle aspettative degli analisti, che però, nell’ultimo mese le avevano abbassate di circa il 5%. I ricavi sono saliti del 3%, a 12,2 miliardi di dollari, grazie alla spinta del canale online, più che capace di rimediare al tonfo della Cina (-20%). L’utile per azione si è attestato a 90 centesimi di dollaro. La società ha anticipato un esercizio fiacco a livello di redditività, il primo margine è stimato al massimo in linea con quello precedente, ma con la possibilità di un’erosione di cinquanta punti base.

Nel frattempo il petrolio torna a crescere e le tensioni internazionali pure ( le ostilità tra Nato ed asse Russo-Indio-Cinese stanno velatamente inasprendosi ) - Anche il gas per il momento stà subendo la stessa sorte - Non credo che nei prossimi mesi vedremo grosse discese di entrambi e, di conseguenza, dell'inflazione.

Interessante anche questo articolo che parla di dedollarizzarione ( imho improbabile ) , ed accenna all'embargo sull'oro russo da parte del G7 ( non è una commodity che conosco e seguo, quindi mi limito a riportare l'articolo ).
 

jmk78

Nuovo Utente
Registrato
6 Feb 2004
Messaggi
2.272
Punti reazioni
64
Nike (NKE.N) nel dopoborsa ha diffuso i conti del trimestre: il titolo è arrivato a perdere il -3%, dopo una prima reazione positiva. I risultati del periodo febbraio-maggio sono stati superiori alle aspettative degli analisti, che però, nell’ultimo mese le avevano abbassate di circa il 5%. I ricavi sono saliti del 3%, a 12,2 miliardi di dollari, grazie alla spinta del canale online, più che capace di rimediare al tonfo della Cina (-20%). L’utile per azione si è attestato a 90 centesimi di dollaro. La società ha anticipato un esercizio fiacco a livello di redditività, il primo margine è stimato al massimo in linea con quello precedente, ma con la possibilità di un’erosione di cinquanta punti base.

Giusto appena postato anche io :bow:
 

johnny1982

Il tempo batte il tempismo
Registrato
19 Feb 2009
Messaggi
37.054
Punti reazioni
1.298
È un paio do giorni che sono ko ... da covid :rolleyes:

Il vaccino non serve probabilmente più a un cax...

Con 3 dosi che ti becchi 38.5 di febbre una persona in salute ...significa che il vaccino è totalmente bucato.

Icasi gravi ce ne sono pochi perché è meno grave la malattia in se mi sa..

Dovreintrovare i dati su ricoveri vax vs no vax nell'ultimo mese.

Avoglia a spacciare la quarta dose... mi fa ridere per l'influenza il vaccino lo aggiornano ogni anno... per il covid ancora abbiamo il vaccino della variante di marzo 2020...

Su nike anzi mi aspettavo risultati ben peggiori per me è un buon risultato
 

johnny1982

Il tempo batte il tempismo
Registrato
19 Feb 2009
Messaggi
37.054
Punti reazioni
1.298
"Vontobel: con volatilità in crescita puntare su titoli "quality growth""

Vontobel: con volatilita in crescita puntare su titoli "quality growth" Da FinanciaLounge


Vontobel scopre l'acqua calda ... ovvero quello che scrivo sempre qui ... che bisogna guardare aziende con bilanci solidi crescita utili costanti e che possono alzare i prezzi senza prendere mazzate...

In questo caso è il motivo per cui ko ha tenuto prevedono un bel rialzo dei prezzzi anche se i multipli di per se sono fuori scala.


Poi nell!articolo dice banca usa in difficoltà per rialzo tassi ... ma le banche banche non dovevano guadagnarci con il rialzo tassi ? Ah non erogano più mutui 🙄 perché a tassi doppi col cax che la gente li accende...

Il settore bancario mi sembra l'unico che va male in ogni scenario... tranne ... quando fa cose al limite della legalità... oppure oltre quel limite ..
 

jmk78

Nuovo Utente
Registrato
6 Feb 2004
Messaggi
2.272
Punti reazioni
64
È un paio do giorni che sono ko ... da covid :rolleyes:

Il vaccino non serve probabilmente più a un cax...

Con 3 dosi che ti becchi 38.5 di febbre una persona in salute ...significa che il vaccino è totalmente bucato.

Icasi gravi ce ne sono pochi perché è meno grave la malattia in se mi sa..

Dovreintrovare i dati su ricoveri vax vs no vax nell'ultimo mese.

Avoglia a spacciare la quarta dose... mi fa ridere per l'influenza il vaccino lo aggiornano ogni anno... per il covid ancora abbiamo il vaccino della variante di marzo 2020...

Su nike anzi mi aspettavo risultati ben peggiori per me è un buon risultato

Io ho a che fare con molti No-Vax e per assurdo si sono ammalati meno dei Vax in quest'ultimo anno ( e comunque con sintomi leggeri )...Boh.
Per scrupolo io sono tri-dosato, ma sinceramente la 4' dose non è che mi convinca molto...Mah, vedremo...In bocca al lupo per una veloce guarigione comunque. ( quì chiudo l'OT e NON parlerò più di questo perchè negli ultimi 2 anni mi ha veramente distrutto i cxxxni ).
 

megliodicosì

PTF in progress
Registrato
3 Apr 2018
Messaggi
2.397
Punti reazioni
122
Io ho a che fare con molti No-Vax e per assurdo si sono ammalati meno dei Vax in quest'ultimo anno ( e comunque con sintomi leggeri )...Boh.
Per scrupolo io sono tri-dosato, ma sinceramente la 4' dose non è che mi convinca molto...Mah, vedremo...In bocca al lupo per una veloce guarigione comunque. ( quì chiudo l'OT e NON parlerò più di questo perchè negli ultimi 2 anni mi ha veramente distrutto i cxxxni ).

Io ho avuto una reazione allergica alla 3° dose fatta a fine febbraio, quando ormai il covid lo avevano preso tutti soprattutto sotto le feste di natale.
La 4° dose non me la faccio sicuro.
In questi ultimi 2 mesi poi il covid lo hanno preso in molti che conosco: un pò di febbre, spossatezza e stop.
Preferisco prendere il covid piuttosto che infilarmi un'altra dose ad oggi.
4 dosi in 2 anni mi sembrano eccessive per il corpo.