Bio on - azionisti attuali 5

pcosta

.
Registrato
13/8/14
Messaggi
546
Punti reazioni
67
Un esempio plastico (o meglio, bioplastico) della differenza tra il dire e il fare e di come i nodi stessero arrivando al pettine:

30 maggio 2018
MAIRE TECNIMONT E BIO-ON INSIEME PER LO SVILUPPO, PRODUZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DEI FERTILIZZANTI BIODEGRADABILI.
Maire Tecnimont ha sottoscritto con Bio-on un patto di investimento che regola l'ingresso di Maire Green Chemicals in U-COAT, società costituita con l'obiettivo di commercializzare un'innovativa soluzione per i fertilizzanti biodegradabili;
L'innovazione riguarda un nuovo tipo di rivestimento per fertilizzanti a base urea - naturale e biodegradabile al 100% - che consente di non lasciare alcun residuo nel terreno;
Il mercato mondiale dell'Urea è in costante crescita: +4% all'anno con oltre 180 milioni di tonnellate/anno prodotte.(*)

...un anno e mezzo dopo...

Dal bilancio 2019 di Maire Technimont

U-COAT

Solo nel quarto trimestre del 2019 il Gruppo Maire
ha potuto verificare in concreto il progress delle
attivita’ in relazione all’impianto e alla commercializzabilita’ del prodotto PHA
tecnologia fertilizzanti e
acquisire in concreto informazioni tecniche a valle dell’acquisto di fine dicembre 2018 che era avvenuto
su un set informativo tecnico limitato e che di fatto aveva previsto degli step di pagamento condizionati e
differiti proprio per consentire al Gruppo Maire di poter verificare i vari stati di avanzamento dello
sviluppo della tecnologia.
Le analisi tecniche hanno portato ad evidenziare che la trasposizione di PHA - tecnologia fertilizzanti - su
un processo industriale per quantità commerciali è ancora da completare;
e in ogni caso, per quello che
si è potuto verificare, è un processo complesso e costoso che allo stato non copre i costi variabili di
produzione e di fatto esclude l’esistenza di un mercato.

Assemblea ordinaria degli Azionisti | Maire Tecnimont
 

Fossanino

Nuovo Utente
Registrato
1/8/08
Messaggi
396
Punti reazioni
59
Un esempio plastico (o meglio, bioplastico) della differenza tra il dire e il fare e di come i nodi stessero arrivando al pettine:



...un anno e mezzo dopo...

Dal bilancio 2019 di Maire Technimont

U-COAT

Solo nel quarto trimestre del 2019 il Gruppo Maire
ha potuto verificare in concreto il progress delle
attivita’ in relazione all’impianto e alla commercializzabilita’ del prodotto PHA
tecnologia fertilizzanti e
acquisire in concreto informazioni tecniche a valle dell’acquisto di fine dicembre 2018 che era avvenuto
su un set informativo tecnico limitato e che di fatto aveva previsto degli step di pagamento condizionati e
differiti proprio per consentire al Gruppo Maire di poter verificare i vari stati di avanzamento dello
sviluppo della tecnologia.
Le analisi tecniche hanno portato ad evidenziare che la trasposizione di PHA - tecnologia fertilizzanti - su
un processo industriale per quantità commerciali è ancora da completare;
e in ogni caso, per quello che
si è potuto verificare, è un processo complesso e costoso che allo stato non copre i costi variabili di
produzione e di fatto esclude l’esistenza di un mercato.

Assemblea ordinaria degli Azionisti | Maire Tecnimont
Ora arriva il dottor azzeccagarbugli che ti spiega che si sbagliano
 

SixSigma

Nuovo Utente
Registrato
26/7/19
Messaggi
666
Punti reazioni
33
Ora arriva il dottor azzeccagarbugli che ti spiega che si sbagliano

Aveva provato a silurare la qualità del MyKai ma si è incaprettato col giudizio degli utilizzatori tra buono e ottimo 81%.

Allora ha cambiato prodotto ..

Anche qui però vuol far passare l'idea Maire-BioOn come fuori dalla realtà.
Che astrusa non è visto che ENI porterà a breve sul mercato novità nel campo fitofarmaci bio che si muovono proprio in quella direzione.
 

ac.cidenti.fol

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
28/10/19
Messaggi
1.112
Punti reazioni
14
Un esempio plastico (o meglio, bioplastico) della differenza tra il dire e il fare e di come i nodi stessero arrivando al pettine:



...un anno e mezzo dopo...

Dal bilancio 2019 di Maire Technimont

U-COAT Solo nel quarto trimestre del 2019 il Gruppo Maire ha potuto verificare in concreto il progress delle
attivita’ in relazione all’impianto e alla commercializzabilita’ del prodotto PHA tecnologia fertilizzanti e
acquisire in concreto informazioni tecniche a valle dell’acquisto di fine dicembre 2018 che era avvenuto
su un set informativo tecnico limitato e che di fatto aveva previsto degli step di pagamento condizionati e
differiti proprio per consentire al Gruppo Maire di poter verificare i vari stati di avanzamento dello
sviluppo della tecnologia.
Le analisi tecniche hanno portato ad evidenziare che la trasposizione di PHA - tecnologia fertilizzanti - su
un processo industriale per quantità commerciali è ancora da completare; e in ogni caso, per quello che
si è potuto verificare
, è un processo complesso e costoso che allo stato non copre i costi variabili di
produzione e di fatto esclude l’esistenza di un mercato.
Assemblea ordinaria degli Azionisti | Maire Tecnimont

Non lo so. Che costi di produzione del PHA hanno utilizzato? Spero non quelli dell'impianto di CSPT, che era volto alla versatilità e a produzioni di PHA da decine di EUR/kg - ma considerato quanto segue, può essere tutto: infatti, complimenti, confermano l'acquisto.. alla cieca. Alla faccia della prudenza..

Forse poi vi sono vantaggi di cui non si è tenuto conto per stimare la competitività, come nel caso del packaging. C'erano dei vantaggi per l'ambiente di cui tenere conto, p. es.? Ma, per quello che ho potuto verificare, così sia..
O saranno interessati all'acquisto a saldo del brevetto, non della sola licenza d'uso, a questo punto?
La joint venture c'è ancora, sbaglio? .. e quelli di Nextchem hanno voluto addirittura la maggioranza (Bio-On ha il 49% o 49,9%, o ricordo male?)? Vediamo.. ognuno pensa ai suoi interessi, "as usual".
Adesso lo leggo. A che pagina era?

Trovato. A pag. 13, di https://www.mairetecnimont.com/site...ia annuale di Gruppo Maire Tecnimont 2019.pdf

Ma proseguiva!.. L'avevi dimenticato?

Infine, nel mese di dicembre 2019 il Tribunale di Bologna ha dichiarato il fallimento di Bio-On, e in tale
scenario sembra di fatto sussistere l’impossibilità da parte di BIO-ON di continuare ad eseguire tutte le
attività necessarie, con i relativi costi associati, per completare le attività di sviluppo per il coating e
qualunque altra attività idonea a rendere commercializzabile la suddetta Tecnologia Fertilizzanti – PHA,
rendendo di fatto impossibile lo sfruttamento da parte della U-coat.


Il brevetto, è questo.
WO2020165820A1 - Slow release fertilizing composition, and process for producing the same
- Google Patents

Abstract
A slow release fertilizer composition comprising particles of a nitrogen fertilizer coated with at least one layer comprising at least one polyhydroxyalkanoate (PHA), said at least one layer having an average thickness comprised between 1 pm and 200 pm. The relative production process is also described. The slow release fertilizer composition provides for the use of biodegradable and biocompatible materials that allow a slow release of the fertilizer in the culture medium, according to the current regulations, without causing the accumulation of products which are harmful for the environment.

9 citazioni, secondo Google Patents..

.. e a quanto pare, un vantaggio ambientale c'era forse (ma non si capisce bene in che rispetto), come pensavo, non per aver letto l'abstract, ma da ricordi precedenti.

Leggo ora nel brevetto..
In fact, nitrogen fertilizers such as urea release nitrates into aquifers and nitrogen oxides in the atmosphere, which interfere with the ozone present in the stratosphere. In particular, the environmental overload of nitrogen occurs when the concentration of nitrogen released into the soil exceeds the ability of the vegetation and soil microflora to metabolize it. Hence the need to limit the use of nitrogen fertilizers, in order to guarantee nitrogen concentrations that can actually be absorbed by the vegetation.

Tutto chiaro: il rilascio graduale delle sostanze azotate ne permette un utilizzo in quantità minore, con minori effetti collaterali. As usual.. se si va a fondo non si rimane delusi dalla tecnologia di Bio-On, o almeno non mi è ancora capitato.
 
Ultima modifica:

ac.cidenti.fol

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
28/10/19
Messaggi
1.112
Punti reazioni
14
Di Bio-On si parla oggi a "Mezz'ora in più", di Lucia Annunziata, su Rai3 dalle 14.30 in diretta, o successivamente su Mezz'ora in piu - RaiPlay. Spero sia corretto, ma c'è Bonaccini e si parla di vaccini. Spero ci sia anche Marco Astorri.
 
Ultima modifica:

ac.cidenti.fol

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
28/10/19
Messaggi
1.112
Punti reazioni
14

alberto71

Nuovo Utente
Registrato
12/6/16
Messaggi
940
Punti reazioni
117
Appunto, Bio On può e deve andare oltre Astorri & c.
E noi dobbiamo scendere in campo come protagonisti, dobbiamo sensibilizzare le istituzioni, bio on siamo anche noi non solo Astorri & c.
Come lo vogliamo definire: un bellissimo servizio su una scatola vuota ?
O c'è sostanza in quello che vediamo ?
Mi rivolgo a tutti: approfittiamo di questa occasione di visibilità e facciamoci sentire.
Rompiamo le 00 a tutti, insistiamo.

Sabato era ospite a rai news 24 alle 13.00 circa il nostro possibile uomo Riccardo Luna e mi è sembrato un tipo in gamba.
 

cecco88

Nuovo Utente
Registrato
15/1/17
Messaggi
3.588
Punti reazioni
84
Appunto, Bio On può e deve andare oltre Astorri & c.
E noi dobbiamo scendere in campo come protagonisti, dobbiamo sensibilizzare le istituzioni, bio on siamo anche noi non solo Astorri & c.
Come lo vogliamo definire: un bellissimo servizio su una scatola vuota ?
O c'è sostanza in quello che vediamo ?
Mi rivolgo a tutti: approfittiamo di questa occasione di visibilità e facciamoci sentire.
Rompiamo le 00 a tutti, insistiamo.

Sabato era ospite a rai news 24 alle 13.00 circa il nostro possibile uomo Riccardo Luna e mi è sembrato un tipo in gamba.

Mezz'''ora in piu - S2021 - Puntata del 28/03/2021 - Video - RaiPlay

ne parlano dal minuto 34.20
 

D’anton.

Nuovo Utente
Registrato
26/10/17
Messaggi
1.945
Punti reazioni
156
Della Walter Tosto (eccellenza mondiale!!!!!!) ....sembra non parlarne più nessuno .....

Giusto per rinfrescare la memoria a chi, oggi, ancora afferma (sapendo di mentire) che l’impianto Bio_On (unico al mondo) si possa solo vendere come ferro vecchio ....:cool:

I maxi-reattori di Chieti virano dall’oil&gas alla chimica verde - Il Sole 24 ORE

Nel mese Marzo , appena uscite le news sulla base d’asta da 100 milioni .... e l’idea di utilizzare i bioreattorri Bio_On per produrre vaccini, escono in pochi giorni prima un servizio su La7 (del 4 Marzo) e poi alcune dichiarazioni rilasciate su polimerica (il 10 Marzo).
Guarda caso dichiarazioni perfettamente in linea con le forti perplessità già mostrate da Rivoira .....

Su La 7 (Tagada) l'azienda di Chieti che produce i bioreattori per il vaccino [Video]
Bio-on e la 'favola' del vaccino
 
Ultima modifica:

pink_panther

Nuovo Utente
Registrato
16/1/15
Messaggi
499
Punti reazioni
43
Della Walter Tosto (eccellenza mondiale!!!!!!) ....sembra non parlarne più nessuno .....

Giusto per rinfrescare la memoria a chi, oggi, ancora afferma (sapendo di mentire) che l’impianto Bio_On (unico al mondo) si possa solo vendere come ferro vecchio ....:cool:

I maxi-reattori di Chieti virano dall’oil&gas alla chimica verde - Il Sole 24 ORE

Nel mese Marzo , appena uscite le news sulla base d’asta da 100 milioni .... e l’idea di utilizzare i bioreattorri Bio_On per produrre vaccini, escono in pochi giorni prima un servizio su La7 (del 4 Marzo) e poi alcune dichiarazioni rilasciate su polimerica (il 10 Marzo).
Guarda caso dichiarazioni perfettamente in linea con le forti perplessità già mostrate da Rivoira .....

Su La 7 (Tagada) l'azienda di Chieti che produce i bioreattori per il vaccino [Video]
Bio-on e la 'favola' del vaccino

Se è per questo stavo leggendo la settimana scorsa una notizia sul progetto internazionale ITER, partecipato da ENEA, per realizzare la fusione nucleare: Progetto ITER — it.

Indovina chi compare tra i fornitori per le parti del reattore nucleare ? ;)
 

D’anton.

Nuovo Utente
Registrato
26/10/17
Messaggi
1.945
Punti reazioni
156
Se è per questo stavo leggendo la settimana scorsa una notizia sul progetto internazionale ITER, partecipato da ENEA, per realizzare la fusione nucleare: Progetto ITER — it.

Indovina chi compare tra i fornitori per le parti del reattore nucleare ? ;)

Se ti vai a fare un giro sui miei vecchi post ....trovi tutto ....., per la precisone ....la Walter tosto realizza il nucleo centrale ....parliamo di un piccolo sole da milioni di gradi ....
 

Paolorx

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
13/11/18
Messaggi
74
Punti reazioni
2
Domanda stupida: l'azienda andrà in asta il prossimo 5 maggio, c'è la possibilità che venga riconosciuta una quota (infinitesimale) ai vecchi azionisti affinchè possano ufficializzare la perdita e avere quindi il capital gain negativo relativo? Grazie
 

Trader90

Nuovo Utente
Registrato
19/7/07
Messaggi
4.694
Punti reazioni
118
Ciao a tutti, ho già scritto sul telegram per chi è iscritto e per email per chi avevo il contatto.
Ho inviato una email a tutti. Verificate se vi è finita magari nello spam.
Abbiamo redatto un documento per i piccoli azionisti che vi ho condiviso.

Per gli azionisti, fatemi sapere cosa ne pensate..
 

linus.cast

Nuovo Utente
Registrato
23/11/05
Messaggi
5.356
Punti reazioni
193
OK!grazie trader,per quello che stai facendo
 
V

Veronese per fortuna

Guest
Sono un azionista. Ho visto Astorri in TV. Secondo voi la sua assoluta serenità a cosa è dovuta?
 

ac.cidenti.fol

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
28/10/19
Messaggi
1.112
Punti reazioni
14
Conti all’estero e una sistema giudiziario che tra prescrizione, sconti di pena e condizionale non lo manderà mai in carcere.

I soggetti legati a Lussemburgo, Malta, Cayman, ecc., mi paiono altri. Dopodiché, avere un conto all'estero, non mi pare un problema. Il problema è capire quali soldi di Astorri e Cicognani vi possano essere finiti, considerato che i soldi rivenienti dalla vendita dei warrant ecc. sono in buona parte confluiti in azienda come finanziamento soci infruttifero per la parte già versata, per l'altra sono immagino ancora sotto sequestro dalla procura, così come il 61% delle azioni Bio-On: circostanza che, tenuto conto del prestito infruttifero dei soci, mi pare abbastanza discutibile.
 
Ultima modifica:

Fabio67

HEADBANGER
Registrato
6/3/07
Messaggi
7.139
Punti reazioni
288
I soggetti legati a Lussemburgo, Malta, Cayman, ecc., mi paiono altri. Dopodiché, avere un conto all'estero, non mi pare un problema. Il problema è capire quali soldi vi possano essere finiti, considerato che i soldi rivenienti dalla vendita dei warrant ecc. sono in buona parte confluiti in azienda come finanziamento soci infruttifero per la parte già versata, per l'altra sono immagino ancora sotto sequestro dalla procura, così come il 61% delle azioni Bio-On: circostanza che, tenuto conto del prestito infruttifero dei soci, mi pare abbastanza discutibile.

E allora vorrà dire che si era fumato qualcosa di rilassante prima dell'intervista :D