Blackpool Leading Economic Index (BLEI)

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Uno dei miei indici più ambiziosi è il Blackpool Leading Economic Index (BLEI) che controlla da vicino lo stato dell’economia USA, che a sua volta è l'economia che guida il mondo. Il BLEI fa parte della famiglia dei Leading Index che hanno discreta fama come previsori dello stato dell’economia. Il problema è che danno segnali in leggero ritardo e non sempre attendibili. Il sogno è quello di un previsore infallibile e, soprattutto, ancora più rapido in pratica un “divinatore”.

Mi sono messa all’opera ed ho ricavato il BLEI che, secondo me e in base al passato, è il migliore Leading Index oggi esistente al mondo. Il problema però è il futuro.

Il BLEI si basa su 14 indicatori macroeconomici ed è aggiornato ogni settimana. Fornisce un valore in percentuale. Se positivo segnala la probabilità che la crescita economica prosegua. Se negativo segnala la probabilità che il ristagno economico o, peggio, la recessione in atto proseguano.

Fino a poche settimane fa l’indice segnalava una probabilità positiva di oltre 50% e quindi il più probabile perdurare dell’attuale fase di crescita economica.

La scorsa settimana il valore del BLEI è sceso a 39% indicando una probabile inversione. In altri termini vi sarebbero 61% di probabilità di ristagno o contrazione dell’economia USA.

Da oggi in avanti almeno per qualche settimana vi terrò aggiornati sul suo valore. Spero vi possa essere utile ed avremo modo di verificare insieme la sua attendibilità. Personalmente spero che l’indice si riporti presto sopra il 50% in modo da scongiurare ristagni o crisi economiche.

Forse questo messaggio era più adatto al forum di Macroeconomia ma dopo tutto la prima indagine di un buon analista fondamentale è volta all’economia nel suo complesso. E poi io sono più affezionata a questo forum per cui posto qui.

Valore BLEI il 26/10/2007 +39%
 

nemo17

Enjoy the Silence
Registrato
20/2/00
Messaggi
7.211
Punti reazioni
332
Grazie a me interessa !
Seguirò l'evolversi della situazione...
Quali sono i principali dati macro che compongono l'indice ?
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Grazie a me interessa !
Seguirò l'evolversi della situazione...
Quali sono i principali dati macro che compongono l'indice ?

Il BLEI si basa su indicatori economici e finanziari, simili ma ovviamente non identici a quelli del più famoso Conference Board Leading Ecomic Indicator (LEI).

Quest'ultimo si basa su 10 indicatori il BLEI su 14. Il meccanismo di calcolo a partire dagli indici componenti è piuttosto diverso da quello del LEI. Inoltre il BLEI è aggiornato settimanalmente mentre il LEI mensilmente.

Esiste anche l'indice ECRI aggiornato ogni settimana e che vanta, almeno secondo i suoi compilatori, prestazioni superiori al LEI. Tuttavia ECRI non divulga il metodo di calcolo. Molti creatori di questi indici sono piuttosto riservati essendo chiaro che i buoni previsori economici hanno parecchio valore.

Ciao

N.
 

Tecno

Laz è con noi
Registrato
10/10/99
Messaggi
2.536
Punti reazioni
395
Ok. Interessa anche a me.
Ti ringrazio in anticipo, può essere un aiuto prezioso.

Buon lavoro
Tecno
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Grazie dell'interesse da voi manifestato. Speriamo che il BLEI non ci tradisca.

Per il momento aspettiamo la FED.

Qui sotto la tavola delle probabilità di taglio aggiornatissima.

Stasera al 96% il tasso sarà portato al 4,5% e a dicembre probabile al 60% un tasso del 4,25%. A gennaio il tasso sarà sicuramente portato al 4,25%. Ad aprile poi al 4%.

La tabella indica le probabilità di taglio (in rosso) e di rialzo (in verde) rispetto al tasso attuale di 4,75%.

Si evince che i prossimi meeting saranno tutti di taglio.
 

Allegati

  • F.jpg
    F.jpg
    24,7 KB · Visite: 3.777

nemo17

Enjoy the Silence
Registrato
20/2/00
Messaggi
7.211
Punti reazioni
332
Grazie dell'interesse da voi manifestato. Speriamo che il BLEI non ci tradisca.

Per il momento aspettiamo la FED.

Qui sotto la tavola delle probabilità di taglio aggiornatissima.

Stasera al 96% il tasso sarà portato al 4,5% e a dicembre probabile al 60% un tasso del 4,25%. A gennaio il tasso sarà sicuramente portato al 4,25%. Ad aprile poi al 4%.

La tabella indica le probabilità di taglio (in rosso) e di rialzo (in verde) rispetto al tasso attuale di 4,75%.

Si evince che i prossimi meeting saranno tutti di taglio.

Ottimo ..il primo taglio è stato effettivamente fatto.
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Settimana con dati macro un po' in disaccordo taluni positivi altri negativi. Il BLEI in questa settimana ha ceduto leggermente.

Stiamo a vedere.

Per ora è tutto. Buon weekend

N.

Valore BLEI il 02/11/2007 +38,8%
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Mentre le banche d'Europa timorose dell'inflazione lasciano i tassi invariati Ben Bernanke e la FED atteriti dal possibile ristagno dell'economia (con inflazione per giunta) già meditano un ulteriore taglio di 25 punti.

Le probabilità di taglio a dicembre sono cresciute da 60% dell'ultimo aggiornamento alle 84% di ieri.

Ecco la tabella aggiornata e completa.

A presto

N.
 

Allegati

  • Fed Action.jpg
    Fed Action.jpg
    25,2 KB · Visite: 3.696

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
I timori di crisi economica si intensificano e la FED è pronta ad intervenire. Ormai certo il taglio di 25 punti a dicembre, poi a gennaio e infine a marzo.

Valore BLEI il 09/11/2007 +27%
 

primipassi

Nuovo Utente
Registrato
11/11/05
Messaggi
19.615
Punti reazioni
617
I timori di crisi economica si intensificano e la FED è pronta ad intervenire. Ormai certo il taglio di 25 punti a dicembre, poi a gennaio e infine a marzo.

Valore BLEI il 09/11/2007 +27%


Ma scusa se fanno tutti quei tagli il $ che fine farà!!:mmmm::mmmm::mmmm:
e poi altra cosa e l'inflazione con un petrolio vicino ai 100$????:mmmm::mmmm:
Anche gli americani cmq devono stare attenti se il $ si deprezza troppo, dall'asia potrebbero iniziare a vendere i bond made in USA.......
Per questi motivi secondo me non ci saranno molti tagli forse uno-due ma sono perplesso su altri tagli:):)
Cmq ripeto solo conclusioni personali da un novizio della finanza:yes:OK!
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Ma scusa se fanno tutti quei tagli il $ che fine farà!!:mmmm::mmmm::mmmm:
e poi altra cosa e l'inflazione con un petrolio vicino ai 100$????:mmmm::mmmm:
Anche gli americani cmq devono stare attenti se il $ si deprezza troppo, dall'asia potrebbero iniziare a vendere i bond made in USA.......
Per questi motivi secondo me non ci saranno molti tagli forse uno-due ma sono perplesso su altri tagli:):)
Cmq ripeto solo conclusioni personali da un novizio della finanza:yes:OK!

Quanto scrivi è vero ma per la FED l’inflazione è un problema secondario. Quello primario è la crescita economica. La stessa FED ha fissato come un sano livello di crescita economica il 4% annuo, per la banca delle banche USA infatti, il 2,5%, è ristagno economico. I tagli dovrebbero essere almeno tre e in rapida successione per portare il tasso al 3,75%. Il dollaro, l’inflazione il prezzo del petrolio? Problemi scottanti e imbarazzanti ma che impallidiscono dinnanzi alla recessione. Una delle imputazioni principali della grande depressione – immane sciagura e non solo per “speculatori” di Wall Street – fu la politica restrittiva della FED. Poco importa se questa teoria sia vera o meno. Da allora la FED si è sempre impegnata, anche a costo di eccedere, sul versante opposto. Una rara e notevole eccezione fu la politica monetaria ultra restrittiva di Wolcker, ma allora si era nel bel mezzo di una forte inflazione e del declino degli USA come potenza economica. Oggi le condizioni sono diverse.

N.
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Terzo aggiornamento settimanale. Purtroppo i timori di crisi non sono fugati. L'indice BLEI perde altri 2 punti percentuali.

Valore BLEI il 16/11/2007 +25%
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Il BLEI in calo di altri 6 punti percentuali a questo punto indica con elevata probabilità se non una recessione almeno un rallentamento della crescita.

Valore BLEI il 23/11/2007 +19%
 

poboy

Nuovo Utente
Registrato
16/3/07
Messaggi
38
Punti reazioni
5
perdona lo scetticismo ma come fai ad aggiornare settimanalmente un indice macroeconomico se tutti i dati macro importanti hanno frequenza mensile e gli unici high frequency sono i jobless claims e i chainstore sales? a vedere come è sceso il tuo indice mi sa che è pieno di parametri finanziari tipo slope della curva e FF future, o sbaglio? grazie
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
perdona lo scetticismo ma come fai ad aggiornare settimanalmente un indice macroeconomico se tutti i dati macro importanti hanno frequenza mensile e gli unici high frequency sono i jobless claims e i chainstore sales? a vedere come è sceso il tuo indice mi sa che è pieno di parametri finanziari tipo slope della curva e FF future, o sbaglio? grazie

Fai bene ad essere scettico. Permettimi solamente due considerazioni.

Innanzitutto esistono altri Leading Indicator che sono aggiornati settimanalmente ad esempio ECRI, che non credo sia pieno di parametri tratti dai mercati finanziari, e in ogni caso è un buon previsore (tuttavia non è un oracolo, come del resto non lo è il BLEI).

In secondo luogo è vero che la maggior parte degli indicatori macro esce con cadenza mensile ma è pur vero che non lo fanno nello stesso giorno per cui se si aggiorna l’indice via via che i dati pervengono si può farlo benissimo con cadenza settimanale anche in considerazione del fatto che alcuni dati - come tu stesso ricordavi - escono ogni settimana.

Detto questo il ritardo con cui ci provengono i dati macro è, purtroppo, uno dei motivi per cui questo tipo di indicatori sono in ritardo per cui la tua critica è pertinente.

Non credere che il BLEI balli al ritmo dei mercati finanziari. Ti assicuro che le sue discese repentine di oltre 15 punti percentuali sono state rare in questi ultimi anni. Adesso invece scende rapidamente e in modo preoccupante.

N.
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Nuovo aggiornamento BLEI in calo di altri 1,7 punti percentuali.

Valore BLEI il 30/11/2007 +17,3%
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
La riunione FED si avvicina (11 Dicembre). Al 79% il taglio sarà di 25 punti al 21% di 50 punti.

N.
 

Allegati

  • FedA.jpg
    FedA.jpg
    11,8 KB · Visite: 654
  • FedE.jpg
    FedE.jpg
    45,6 KB · Visite: 669

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Buone notizie: BLEI in aumento di 2,8 punti percentuali. Nel frattempo sembra sfumata la possibilità che la FED tagli di 50 punti. Il taglio ci sarà ma di soli 25 punti, il resto a gennaio.

N.

Valore BLEI il 07/12/2007 +20,1%
 

poncio

Nuovo Utente
Registrato
15/1/00
Messaggi
2.705
Punti reazioni
140
Accidenti mi distraggo un attimo e la cara Blackpool :) mi sforna un altro magnifico indicatore!

Ciao N. ;)

p.
 

blackpool

Nuovo Utente
Registrato
25/4/02
Messaggi
1.441
Punti reazioni
117
Accidenti mi distraggo un attimo e la cara Blackpool :) mi sforna un altro magnifico indicatore!

Ciao N. ;)

p.

Ciao Poncio, sei sempre simpatico e gentile ma si deve attendere la prova dei fatti per definire magnifico il BLEI. Ovviamente la mia speranza e che lo sia. Hai ragione sforno indici e indicatori in grande numero. Una passione ai limiti della mania: la indicefobia si chiama. Incurabile.

N.