Blu-UMTS: 21 citati in giudizio per "turbativa d'asta" - Procura di Roma

ghekko1966

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
2/9/02
Messaggi
95
Punti reazioni
1
Per chi non ne fosse già informato:

Blu-UMTS: 21 citati in giudizio per "turbativa d'asta"


Torna di scena la vicenda Blu, l'operatore recentemente acquisito da TIM e poi "spezzettato" tra i concorrenti che nell'ottobre 2000 ha abbandonato l'asta per le licenze UMTS in Italia. Ora la vicenda, che all'epoca aveva provocato infinite polemiche, approda in Tribunale: sono infatti 21 i citati in giudizio, tra i vertici ed i soci di Blu, con l'accusa turbativa d'asta.

È quanto riferisce una fonte della Procura di Roma, ha riportato ieri l'agenzia di stampa Reuters. L'udienza, dichiara la fonte, è fissata per l'11 luglio. Il rinvio in giudizio è stato disposto per "fondati sospetti" che Blu decise di partecipare comunque alla gara per l'UMTS sebbene perfettamente consapevole di doversi ritirare, il tutto solamente per non perdere immediatamente la fidejussione da 4.000 miliardi di lire richiesta dal governo e versata per partecipare all'asta.

La maggior parte dei citati in giudizio non ha commentato la notizia. Tra i nomi "celebri" l'ex presidente di Blu e attuale presidente dell'Unione industriali di Roma Giancarlo Elia Valori, Davide Croff e Luigi Abete del gruppo BNL, Francesco Gaetano Caltagirone per il gruppo Caltagirone, Gilberto Benetton e Gianni Mion per Edizioni Holding (Benetton), Alberto Meomartini e Sergio Primus per Italgas, Vito Gamberale per Autostrade, Pasquale Cannatelli per Mediaset, nonché Bob Warner di British Telecom.

Nel corso dei passati due anni, si sono conclusi diversi procedimenti che vedevano come "imputata" Blu. Lo Stato ha già perso nel procedimento intentato per trattenere la fidejussione di 2 miliardi di euro versata a titolo di penale.

Saluti.
 
Lo stato dovrebbe pensare a far progredire a tecnologia non a mettere i bastoni tra le ruote.
I miliardi dovevano essere tutti spesi in ricerche e tecnologie non in licenze!

Comunque se i soci di blu hanno "imbrogliato" è giusto che vadano a giudizio.

Potresti fare un elenco di tali soci.
 
Indietro