Bollette elettriche & C.

nesema

Esploratore del web
Registrato
7/7/11
Messaggi
4.478
Punti reazioni
141
Energia: albergatore Torino,bolletta triplicata, 31.000 euro
Confesercenti locale, rincari rischiano di strozzare le imprese

"Ho appena ricevuto la bolletta dell'elettricità del mio albergo: sono oltre 31.000 euro per un mese, contro poco più di 10.000 che pagavo negli anni scorsi.

Ma io non ho certo triplicato il costo delle camere.


E mi limito a parlare di energia, ma sono aumentati tanti altri beni. Come me, in questa situazione si trovano tantissimi colleghi: se non verrà posto un argine a questo dilagare degli aumenti, molte imprese costretti ad arrendersi". A raccontarlo è Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti Torino, nello spiegare che l'agosto da record per il turismo a Torino, col 60% di alberghi pieni, non basta alle imprese del settore. Le aziende, riferisce l'associazione di categoria, "riescono ad avvantaggiarsene soltanto in minima parte: i costi alle stelle dell'energia stanno drammaticamente erodendo i loro margini".
"Ovviamente - dice Banchieri - siamo soddisfatti di dati così incoraggianti e speriamo che si consolidino, nonostante ci aspetti un autunno non facile. Purtroppo però le bollette energetiche alle stelle ci impediscono di cogliere pienamente la ripresa. I nostri margini si stanno velocemente assottigliando: incassiamo di più e guadagniamo di meno, o addirittura rischiamo di essere in perdita, perché non possiamo traslare per intero sui consumatori gli aumenti che subiamo".
"Le medie - già altissime - degli aumenti dell'energia sono appunto medie e non riescono a dare conto dei folli incrementi che si sono abbattuti sulle aziende dell'accoglienza e della ristorazione".

https://www.ansa.it/piemonte/notizi...uro_6b5e53e2-4758-4055-8c25-9e28b2c35f65.html
 

nesema

Esploratore del web
Registrato
7/7/11
Messaggi
4.478
Punti reazioni
141
Bolletta triplicata, oltre 10mila euro al pasticciere

Una bolletta triplicata, rispetto al recente passato, con un importo da 10.415 euro. Questo l'avviso di pagamento che si è visto recapitare Luca Scandaletti, gestore del bar-pasticceria Le Sablon in via Guido Reni a San Carlo, Padova. Una vicenda che viene riportata dal quotidiano Il Mattino di Padova. Un importo mai visto, di molto superiore a quelli che sono stati recapitati ad altri esercenti e dei quali pure si sono occupate le cronache.

A colpire è, soprattutto, l'aumento rispetto ai mesi precedenti. "Prima pagavo la luce elettrica, al massimo, 3 mila euro al mese - dice ancora l'esercente al quotidiano Il Mattino di Padova - Adesso in un solo mese devo pagare più di 10 mila euro? In pratica la bolletta è più che triplicata. A questo punto i costi di gestione sono saliti alle stelle. Già devo pagare il burro a 11. 50 euro e non più a 3. 90".

"Così non posso andare avanti. I pannicelli caldi decisi dal Governo non sono sufficienti. Per fortuna i muri della pasticceria sono i miei. In caso contrario avrei già dovuto chiudere bottega. Chiudo per ferie dal 15 al 30 agosto solo perché non posso far lavorare i miei dipendenti 365 giorni all’anno. Ma cosa succederà al rientro delle vacanze di tutti gli italiani? I nostri costi di gestione generale cresceranno ancora di più? Ci dicono che è tutta colpa della guerra in corso in Ucraina".

"Sarà vero? Spero solo che i nuovi governanti, che saranno eletti il 25 settembre, siano capaci di varare nuovi provvedimenti economici in grado di rilanciare tutti i settori, compreso quello della ristorazione, che dà lavoro, solo nella nostra provincia, minimo a 15 mila addetti".

Secco il commento del direttore dell’Appe (Associazione pubblici esercizi): "La situazione generale nei locali pubblici è gravissima - conferma Filippo Segato - Dopo il 25 settembre chiederemo un incontro ai parlamentari veneti che saranno eletti. Avevamo previsto tutti i rincari attuali già sei mesi fa quando invitammo i nostri associati a tenere spente le luci e sostituirle con le candele".

https://www.polesine24.it/home/2022...cata-oltre-10mila-euro-al-pasticciere-203844/
 

nesema

Esploratore del web
Registrato
7/7/11
Messaggi
4.478
Punti reazioni
141
6864078_10082841_luca_bertevello_.jpg

Bolletta choc in casa di riposo, in un mese 28mila euro di energia: «Costi triplicati, non possiamo resistere»
«Amministrare la cosa pubblica, oggi, è un po' come combattere una guerra senza armi». È l'espressione laconica con la quale Marco Tappari, presidente di Villa Belvedere a Crocetta, ha espresso ieri, 9 agosto, tutta la propria frustrazione per l'impatto che ha su un centro di servizi alla persona come la Casa di riposo da lui gestita, l'aumento delle bollette di luce e gas. E sotto accusa, nello specifico, è finita quella relativa al mese di luglio dell'Enel, che il presidente stringe fra le mani con l'aria di chi non riesce proprio a credere ai suoi occhi. E il motivo è facilmente intuibile. Nel luglio 2021, la casa di riposo aveva speso 9.872 euro. Nello stesso mese del 2022, è salita a 28.346.
.........................
........................
https://www.ilgazzettino.it/nordest...so_crocetta_del_montello_rincari-6864078.html
 

Sency

Agorista
Registrato
26/8/04
Messaggi
4.235
Punti reazioni
435
"Timeo Danaos et dona ferentes"

giusto per poi comprare il GNL dagli americani, a costi ben superiori a quello che costava comprarlo dalla Russia, per non parlare dell'impatto climatico di far viaggiare navi da ogni parte del globo per portare il GNL in Europa, rispetto a posare un tubo, ma poi rompiamo lo scatole al povero cristo che ha la Panda Euro2 e facciamo tutti i seguaci di Greta....la verità che la Russia andava inglobata nell'europa continentale e non osteggiata.

È stato ben spiegato 15 anni fa, non da me, che per avere le migliori condizioni bisognava comprare il gas dalla Russia E costruire i rigassificatori.
Gli americani e i filo atlantici avevano straragione. E Putin non avrebbe mosso un soldato.
Adesso la maggioranza degli italiani vuole rimandare in Parlamento Salvini, con la maglietta di Putin, Berlusconi grande amico di Putin e Meloni, che non si è tirata indietro a difendere la nipote di Mubarak.
Non che i sinistri siano tanto meglio... figuriamoci! Il mese scorso erano tutti riuniti a Piombino contro il rigassificatore.
Non c'è nullada fare: gli elettori italiani meritano senza dubbio di stare al freddo.
 
Ultima modifica:

oneone

Nuovo Utente
Registrato
7/11/09
Messaggi
57.718
Punti reazioni
1.457
È stato ben spiegato 15 anni fa, non da me, che per avere le migliori condizioni bisognava comprare il gas dalla Russia E costruire i rigassificatori.
Gli americani e i filo atlantici avevano straragione. E Putin non avrebbe mosso un soldato.
Adesso la maggioranza degli italiani vuole rimandare in Parlamento Salvini, con la maglietta di Putin, Berlusconi grande amico di Putin e Meloni, che non si è tirata indietro a difendere la nipote di Mubarak.
Non che i sinistri siano tanto meglio... figuriamoci! Il mese scorso erano tutti riuniti a Piombino contro il rigassificatore.
Non c'è nullada fare: gli elettori italiani meritano senza dubbio di stare al freddo.

Su questo hai ragione e aggiungiamo il gatto che l'Italia ha Fincantieri che avrebbe potuto costruire le navi metaniere.
Comunque è una tempesta perfetta: nucleare francese in manutenzione, guerra in Ucraina, nucleare in chiusura in Germania, termoelettrico a carbone dismesso per ragioni ecologiche, caldo estremo e conseguenti consumi di energia, poche piogge con i fiumi in cui viaggiano le chiatte di carbone sotto il livello minimo, poca ventosità, bacini per idroelettrico vuoti.
Un disastro, si salva solo il fotovoltaico ma certo non basta...
 

Kerigma

Nuovo Utente
Registrato
10/10/08
Messaggi
16.173
Punti reazioni
846
Il vero dramma lo vivono o vivranno tutti coloro che risiedono in condominio. Lì 99 volte su 100 l’amministratore si becca la mezza dal fornitore, e non si cura minimamente di stipulare un contratto di fornitura sano e decente, tanto pagano i condomini. Ci sarà da piangere alle prossime spese condominiali.

Chi tra di voi vive in condominio, si compri elmetto e giubbotto antiproiettile :'(
 

mgzr160

Nuovo Utente
Registrato
6/2/06
Messaggi
15.496
Punti reazioni
1.254
Su questo hai ragione e aggiungiamo il gatto che l'Italia ha Fincantieri che avrebbe potuto costruire le navi metaniere.
Comunque è una tempesta perfetta: nucleare francese in manutenzione, guerra in Ucraina, nucleare in chiusura in Germania, termoelettrico a carbone dismesso per ragioni ecologiche, caldo estremo e conseguenti consumi di energia, poche piogge con i fiumi in cui viaggiano le chiatte di carbone sotto il livello minimo, poca ventosità, bacini per idroelettrico vuoti.
Un disastro, si salva solo il fotovoltaico ma certo non basta...

esatto, la combinazioni di fattori avversi che sta avvenendo in Europa sul versante energia è disarmante, motivo in più per andarci coi piedi di piombo nel fomentare la guerra e spingere per un do ut des con la Russia, "accordiamoci tu accetti meno territorio del conquistato, stabiliamo delle zone cuscinetto e noi riduciamo le sanzioni", tanto il guitto copertinaro di Vogue è solo un fantoccio.
 

mgzr160

Nuovo Utente
Registrato
6/2/06
Messaggi
15.496
Punti reazioni
1.254
Il vero dramma lo vivono o vivranno tutti coloro che risiedono in condominio. Lì 99 volte su 100 l’amministratore si becca la mezza dal fornitore, e non si cura minimamente di stipulare un contratto di fornitura sano e decente, tanto pagano i condomini. Ci sarà da piangere alle prossime spese condominiali.

Chi tra di voi vive in condominio, si compri elmetto e giubbotto antiproiettile :'(

sarà il festival dei morosi...chissà se questa volta dove non basterà una punturina per non subire i problemi, ma in molti si troveranno sul lastrico o staranno letteralmente al freddo e al gelo, se si sveglieranno e capiranno che assecondare gli uomini forti e i governi autoritari porta sempre al disastro
 

DoctorT

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
21/5/01
Messaggi
3.159
Punti reazioni
129
"Timeo Danaos et dona ferentes"

giusto per poi comprare il GNL dagli americani, a costi ben superiori a quello che costava comprarlo dalla Russia, per non parlare dell'impatto climatico di far viaggiare navi da ogni parte del globo per portare il GNL in Europa, rispetto a posare un tubo, ma poi rompiamo lo scatole al povero cristo che ha la Panda Euro2 e facciamo tutti i seguaci di Greta....la verità che la Russia andava inglobata nell'europa continentale e non osteggiata.

veramente l'invasione sul mercato del GNL specialmente nel nord Europa perchè in Italia dagli USA ne è sempre arrivato poco ha causato negli anni precedenti un crollo del prezzo del gas di cui le imprese europee hanno beneficiato però siamo caduti nell'errore di pensare che questo basso prezzo sarebbe durato per sempre e abbiamo trascurato fonti energetiche alternative, poi per vari motivi il prezzo ha cominciato ad impennarsi (ben prima della guerra in Ucraina) e ci troviamo nella situazione attuale
 

loucyfer

Poenitentiam agite!
Registrato
29/5/08
Messaggi
15.297
Punti reazioni
555
esatto, la combinazioni di fattori avversi che sta avvenendo in Europa sul versante energia è disarmante, motivo in più per andarci coi piedi di piombo nel fomentare la guerra e spingere per un do ut des con la Russia, "accordiamoci tu accetti meno territorio del conquistato, stabiliamo delle zone cuscinetto e noi riduciamo le sanzioni", tanto il guitto copertinaro di Vogue è solo un fantoccio.

sarà il festival dei morosi...chissà se questa volta dove non basterà una punturina per non subire i problemi, ma in molti si troveranno sul lastrico o staranno letteralmente al freddo e al gelo, se si sveglieranno e capiranno che assecondare gli uomini forti e i governi autoritari porta sempre al disastro

...da adesso in avanti il meglio arriverà molto velocemente.

...o pensate che il popolino, finalmente toccato sul proprio portafoglio, resterà al freddo, senza luce e senza cibo.

...preparatevi a uno scostamento di bilancio micidiale, l'unico modo per addossarsi l'intero aumento del costo dell'energia da ottobre in poi, e per mitigare i costi delle imprese, già ora fuori di ogni grazia di Dio.

...oppure sarà default e rivoluzione.
 

topogigio

Nuovo Utente
Registrato
3/8/00
Messaggi
15.609
Punti reazioni
577
sarà il festival dei morosi...chissà se questa volta dove non basterà una punturina per non subire i problemi, ma in molti si troveranno sul lastrico o staranno letteralmente al freddo e al gelo, se si sveglieranno e capiranno che assecondare gli uomini forti e i governi autoritari porta sempre al disastro

morosità strada praticabile solo nel breve...
poi ti tocca pagare tutto o ti staccano la corrente.Quindi chi ha un attività economica a settembre alzerà i prezzi delle merci vendute.E questo lo faranno tutti.Balzo monstre dell inflazione.
son qua in ufficio ora ricalcolare l'incidenza sui miei prodotti.Chi li vuole bene,chi non li vuole cercherà altrove.
anche se tampono nei mesi estivi con il fotovolatico l'aumento annulae della mia spesa energetica è 3 volte
se prima era il 3% del fatturato,ora siamo la 9 %.....devo aumentare i listini del 6/7%

da notare che ho già tutta illuminazione a led,ogni mq di tetto occupato dai panneli,molti macchinari con inverter,recupero calore per riscaldamento da compressori e chiller.
altri dovranno aumentare del 10%
il supermercato che fà? aumenta percentualemnte il ricarico sulle merci,mica puo chiudere,
 

topogigio

Nuovo Utente
Registrato
3/8/00
Messaggi
15.609
Punti reazioni
577
moltiplicato per tutti gli ambiti commerciali/industriali :(

sarà un ecatombe di imprese ... e consumi

ci sarà comunque un gran fermento,molti miei colleghi istalleranno il fotovoltaico,altri passaranno al gpl,altri monteranno tutto led,tutti efficenteranno i consumi tagliando gli sprechi.
il mondo và avanti
quando l'acqua arriva alla gola,o si impara velocemente nuotare o si affoga...
chiaramente errore di lungimiranza della nostra classe politica.....mi correggo, dai nostri occupatori di poltrone
 

Trendfriend

Capito ? Io no.
Registrato
28/7/09
Messaggi
13.066
Punti reazioni
619
A Roma non ci saranno problemi OK!

Loro vivono con l’Irpef, l’IVA, capital gain ecc. DEGLI ALTRI.
 

magnamagna

Bonus guantini
Registrato
19/6/13
Messaggi
36.839
Punti reazioni
633
Energia: albergatore Torino,bolletta triplicata, 31.000 euro
Confesercenti locale, rincari rischiano di strozzare le imprese

"Ho appena ricevuto la bolletta dell'elettricità del mio albergo: sono oltre 31.000 euro per un mese, contro poco più di 10.000 che pagavo negli anni scorsi.

Ma io non ho certo triplicato il costo delle camere.


E mi limito a parlare di energia, ma sono aumentati tanti altri beni. Come me, in questa situazione si trovano tantissimi colleghi: se non verrà posto un argine a questo dilagare degli aumenti, molte imprese costretti ad arrendersi". A raccontarlo è Giancarlo Banchieri, presidente di Confesercenti Torino, nello spiegare che l'agosto da record per il turismo a Torino, col 60% di alberghi pieni, non basta alle imprese del settore. Le aziende, riferisce l'associazione di categoria, "riescono ad avvantaggiarsene soltanto in minima parte: i costi alle stelle dell'energia stanno drammaticamente erodendo i loro margini".
"Ovviamente - dice Banchieri - siamo soddisfatti di dati così incoraggianti e speriamo che si consolidino, nonostante ci aspetti un autunno non facile. Purtroppo però le bollette energetiche alle stelle ci impediscono di cogliere pienamente la ripresa. I nostri margini si stanno velocemente assottigliando: incassiamo di più e guadagniamo di meno, o addirittura rischiamo di essere in perdita, perché non possiamo traslare per intero sui consumatori gli aumenti che subiamo".
"Le medie - già altissime - degli aumenti dell'energia sono appunto medie e non riescono a dare conto dei folli incrementi che si sono abbattuti sulle aziende dell'accoglienza e della ristorazione".

https://www.ansa.it/piemonte/notizi...uro_6b5e53e2-4758-4055-8c25-9e28b2c35f65.html

E perchè non ha aumentato il prezzo delle camere ? Un imprenditore in questi momenti aumenta i prezzi, punto e basta, mica deve emulare i pseudofilantropi facendosi bello in un'intervista
 

nesema

Esploratore del web
Registrato
7/7/11
Messaggi
4.478
Punti reazioni
141
E perchè non ha aumentato il prezzo delle camere ? Un imprenditore in questi momenti aumenta i prezzi, punto e basta, mica deve emulare i pseudofilantropi facendosi bello in un'intervista

a parole si è tutti bravi

quando si aumenta bisogna farlo con cognizione, altrimenti esci fuori mercato