Bonus e Cessione: Poste Italiane VOL III

Hunt

Nuovo Utente
Registrato
25/11/15
Messaggi
4.903
Punti reazioni
99
Qualcuno sa se poste italiane ora accetta la cessione del credito superbonus per parti comuni di un condominio minimo? In passato non era possibile ed era presente una apposita faq, ma ora vedo che sulla guida non è menzionato nulla. Esperienze dirette sono ben accette


Ciao Biker,

ho trovato questo commento su facebook, credo sia corretto agire come sotto....

Secondo Ade il condominio minimo non ha bisogno di codice fiscale ma deve nominare il condomino incaricato che userà il suo CF per le spese comuni e per le sue spese trainanti. Non ho letto da nessuna parte che Poste non accetta condomini minimi e tantomeno che richiede cf del condominio.
 

cuprone1

Nuovo Utente
Registrato
20/5/10
Messaggi
435
Punti reazioni
14
Grazie della risposta, ho riverificato qui https://www.poste.it/prodotti/superbonus-altri-bonus-fiscali.html, ma non trovo la Faq di divieto di cessione per i condomini minimi. Per favore riesci a darmi il link ?. Grazie

https://postepay.poste.it/sites/Con...1476526711046&pagename=Posteit/Page/FAQLayout


L’AMMINISTRATORE DI UN CONDOMÌNIO PUÒ CEDERE IL CREDITO A POSTE ITALIANE?
Possono cedere il credito di imposta a Poste Italiane solamente i singoli condòmini che sono i titolari del credito, non l’amministratore di condomìnio per il condomìnio che gestisce, né un rappresentante nel caso di mini condomìnio o condomìnio minimo senza Codice Fiscale.
 

Mugna

Nuovo Utente
Registrato
14/6/22
Messaggi
11
Punti reazioni
0
Buongiorno, mi sto accingendo a presentare una pratica, e ho un dubbio sull'arrotondamento dell'importo.

In un altro sito ho letto quanto segue "L'importo deve essere arrotondato, per eccesso se dopo la virgola avessi 50 centesimi o più, altrimenti per difetto. Quindi, 1.000,51 diventano 1.001 €, 1.000,49 diventano 1.000 €".

Chi ha già fatto la pratica può confermarmelo?
 

jimmy-red

Nuovo Utente
Registrato
8/9/03
Messaggi
1.331
Punti reazioni
78
Buongiorno, mi sto accingendo a presentare una pratica, e ho un dubbio sull'arrotondamento dell'importo.

In un altro sito ho letto quanto segue "L'importo deve essere arrotondato, per eccesso se dopo la virgola avessi 50 centesimi o più, altrimenti per difetto. Quindi, 1.000,51 diventano 1.001 €, 1.000,49 diventano 1.000 €".

Chi ha già fatto la pratica può confermarmelo?

Confermo l'arrotondamento da fare.
In bocca al lupo per la cessione ;)
 

Mugna

Nuovo Utente
Registrato
14/6/22
Messaggi
11
Punti reazioni
0
Confermo l'arrotondamento da fare.
In bocca al lupo per la cessione ;)

Grazie ma non ha portato fortuna, stamani provando ad aprire un nuova pratica ricevo questo messaggio:

"Il servizio di acquisto di crediti d'imposta ai sensi del DL 19 maggio 2020 n. 34, convertito con modificazioni nella legge 17 luglio 2020 n.77 e s.m.i, è sospeso per l'apertura di nuove pratiche"

Sospensione temporanea per motivi tecnici o altro?
 

damiii

Nuovo Utente
Registrato
7/9/13
Messaggi
649
Punti reazioni
23
Grazie ma non ha portato fortuna, stamani provando ad aprire un nuova pratica ricevo questo messaggio:

"Il servizio di acquisto di crediti d'imposta ai sensi del DL 19 maggio 2020 n. 34, convertito con modificazioni nella legge 17 luglio 2020 n.77 e s.m.i, è sospeso per l'apertura di nuove pratiche"

Sospensione temporanea per motivi tecnici o altro?

Sembra una sospensione a tempo indefinito...non hanno specificato il motivo ma non è tecnico
 

Putney

Nuovo Utente
Registrato
18/11/17
Messaggi
125
Punti reazioni
2
Confermato anche dal Caaf che mi stava finendo la pratica... no comment
 

daniel-etf

Quando compro, scende. Quando vendo, sale.
Registrato
10/1/21
Messaggi
441
Punti reazioni
60
Molto bene, ho tirato 4 bestemmie ben assestate visto che non manca molto al termine dei lavori sulla mia unifamiliare.
Ho capienza per tutto, per carità, ma qualcosa avrei voluto cedere comunque per recuperare liquidità da investire in altro a breve.
 

augmentin

Nuovo Utente
Registrato
30/9/16
Messaggi
466
Punti reazioni
21
Buongiorno, ho effettuato l'adeguata verifica in up il giorno 4, ma ad oggi la mia pratica è ferma. Leggo di molti a cui la mail di accettazione del credito è arrivata la sera stessa o al massimo il giorno dopo la convocazione in up.
Il call center mi conferma che è tutto ok e devo solo attendere...
Questa sospensione delle pratiche poi non mi lascia proprio tranquillo...
Che fareste al mio posto?
 
Ultima modifica:

Makira79

Nuovo Utente
Registrato
11/2/22
Messaggi
14
Punti reazioni
0
Buongiorno, ho effettuato l'adeguata verifica in up il giorno 4, ma ad oggi la mia pratica è ferma. Leggo di molti a cui la mail di accettazione del credito è arrivata la sera stessa o al massimo il giorno dopo la convocazione in up.
Il call center mi conferma che è tutto ok e devo solo attendere...
Questa sospensione delle pratiche poi non mi lascia proprio tranquillo...
Che fareste al mio posto?

Se nel sito poste non vedi aggiornamento con scritto verifica documenti forniti in up torna in ufficio postale e chiedi che venga rinviato il questionario. Generalmente in un paio di giorni si aggiorna e passa (se non ci sono problemi) in cessione accettata
 

jimmy-red

Nuovo Utente
Registrato
8/9/03
Messaggi
1.331
Punti reazioni
78
Buongiorno, ho effettuato l'adeguata verifica in up il giorno 4, ma ad oggi la mia pratica è ferma. Leggo di molti a cui la mail di accettazione del credito è arrivata la sera stessa o al massimo il giorno dopo la convocazione in up.
Il call center mi conferma che è tutto ok e devo solo attendere...
Questa sospensione delle pratiche poi non mi lascia proprio tranquillo...
Che fareste al mio posto?

Non ti preoccupare, le pratiche in essere le lavorano, e se hai già fatto l'incontro di adeguata verifica, a breve riceverai la mail di accettazione di cessione, altrimenti avrebbero già respinto la domanda senza nemmeno convocarti.
E' tutta un'attesa, perchè poi devono trascorrere i giorni per l'eventuale tuo recesso (quando mai !!)
 

Rossi1919

Nuovo Utente
Registrato
13/5/19
Messaggi
173
Punti reazioni
2
Ho una domanda: se uno ha una pratica in corso che viene per qualche motivo rifiutata, essa può essere reinserita oppure, col nuovo blocco viene meno questa possibilità?
Grazie
 

damiii

Nuovo Utente
Registrato
7/9/13
Messaggi
649
Punti reazioni
23
Ho una domanda: se uno ha una pratica in corso che viene per qualche motivo rifiutata, essa può essere reinserita oppure, col nuovo blocco viene meno questa possibilità?
Grazie

Penso proprio che nuove pratiche sia impossibile inserirne, anche a seguito di rifiuti
 

simonasud

Nuovo Utente
Registrato
8/7/21
Messaggi
5
Punti reazioni
0
Se nel sito poste non vedi aggiornamento con scritto verifica documenti forniti in up torna in ufficio postale e chiedi che venga rinviato il questionario. Generalmente in un paio di giorni si aggiorna e passa (se non ci sono problemi) in cessione accettata

Anche io credo che il problema sia in UP. Ritorna e chiedi di inserire il questionario
 

augmentin

Nuovo Utente
Registrato
30/9/16
Messaggi
466
Punti reazioni
21
Anche io credo che il problema sia in UP. Ritorna e chiedi di inserire il questionario

Il call center dopo verifiche effettuate mi dice che il questionario è stato correttamente ricevuto e che non ci sono problemi. Devo solo aspettare la mail...
 

jimmy-red

Nuovo Utente
Registrato
8/9/03
Messaggi
1.331
Punti reazioni
78
Sono stato stamattina all'ufficio postale di riferimento per altre pratiche, ho chiesto notizie al responsabile riguardo allo stop di Poste e anche lui mi ha confermato che lo stesso giorno della notizia sulla stampa hanno ricevuto la notifica dalla sede centrale senza però alcuna spiegazione aggiuntiva :specchio::specchio:
 

Mugna

Nuovo Utente
Registrato
14/6/22
Messaggi
11
Punti reazioni
0
Per adesso ufficialmente, nonostante le varie ipotesi che si leggono sui giornali, il governo sembra non voler "lavorare" sullo sblocco delle cessioni.

"Il Ministro dell'Economia e Finanze, Giancarlo Giorgetti, ha aggiunto che "non si era mai vista una misura che costasse così tanto, a beneficio di così pochi". E ha confermato che da oggi in poi la misura sarà rivolta a chi non può permettersi di fare i lavori. "Abbiamo previsto di salvaguardare chi ha già intrapreso lavori, ma anche professionisti e imprese".

Sul tema della cessione dei crediti, Giorgetti ha ribadito che "la cessione è una possibilità ma non un diritto; la detrazione è un diritto ma la cessione no (altrimenti avremmo creato una moneta ma non è questo l'intento). I crediti di imposta già maturati - ha aggiunto - si traducono in minori introiti per le casse dello Stato". "Chi si appresta a fare lavori, deve verificare che una banca sia disponibile ad acquisire i crediti, altrimenti deve contare sulla propria capienza fiscale, per la detrazione Irpef"."
 

treze17

Nuovo Utente
Registrato
9/11/22
Messaggi
1
Punti reazioni
0
Per adesso ufficialmente, nonostante le varie ipotesi che si leggono sui giornali, il governo sembra non voler "lavorare" sullo sblocco delle cessioni.

"Il Ministro dell'Economia e Finanze, Giancarlo Giorgetti, ha aggiunto che "non si era mai vista una misura che costasse così tanto, a beneficio di così pochi". E ha confermato che da oggi in poi la misura sarà rivolta a chi non può permettersi di fare i lavori. "Abbiamo previsto di salvaguardare chi ha già intrapreso lavori, ma anche professionisti e imprese".

Sul tema della cessione dei crediti, Giorgetti ha ribadito che "la cessione è una possibilità ma non un diritto; la detrazione è un diritto ma la cessione no (altrimenti avremmo creato una moneta ma non è questo l'intento). I crediti di imposta già maturati - ha aggiunto - si traducono in minori introiti per le casse dello Stato". "Chi si appresta a fare lavori, deve verificare che una banca sia disponibile ad acquisire i crediti, altrimenti deve contare sulla propria capienza fiscale, per la detrazione Irpef"."

E' evidente però che, non essendo "garantita" la cessione del credito, il superbonus perde molto senso.
Lo stato ti viene incontro ma se non hai una capienza fiscale idonea conviene quasi non fare alcun lavoro, perdendo di fatto l'agevolazione.
Faccio un esempio: una persona con capienza fiscale di 6.000 € che intervento di ristrutturazione fa? Con i prezzi attuali è impensabile eseguire alcun lavoro di efficientamento energetico senza attingere ai propri risparmi..è se i risparmi non sono sufficienti?