Borse paesi emergenti , considerazioni

Vittorio's

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
24/5/04
Messaggi
22.405
Punti reazioni
602
dunque han preso le nostre stesse bastonate amplificate per 3 come minimo

a occhio un 15-20% lo han lasciate tutte,ricordo in un giorno un meno 8 indonesia o india e via dicendo

verrebbe da dire è normale , ed infatti lo è abbastanza pensando che in 3 anni alcune nazioni han fatto pure il 300%

cè però da considerare una cosa che non mi piace

quest'anno anche prima del crollo non andavano poi così forte

esempio l'anno scorso il mio latin america mi ha fatto circa 80%-90% quest'anno era al 12-15% prima del crollo

è vero che siamo a metà anno ma non tiravano già prima (forse solo singapore tirava alla grande) come l'anno scorso

cosa ne pensate?
 
Vittorio's ha scritto:
dunque han preso le nostre stesse bastonate amplificate per 3 come minimo

a occhio un 15-20% lo han lasciate tutte,ricordo in un giorno un meno 8 indonesia o india e via dicendo

verrebbe da dire è normale , ed infatti lo è abbastanza pensando che in 3 anni alcune nazioni han fatto pure il 300%

cè però da considerare una cosa che non mi piace

quest'anno anche prima del crollo non andavano poi così forte

esempio l'anno scorso il mio latin america mi ha fatto circa 80%-90% quest'anno era al 12-15% prima del crollo

è vero che siamo a metà anno ma non tiravano già prima (forse solo singapore tirava alla grande) come l'anno scorso

cosa ne pensate?

L'America Latina aveva già avuto alcuni 'svarioni' valutari, per cui, sommando alla variazione delle microvalute, anche la variazione del dollaro, tale regione per noi europei era già molto meno attraente da alcuni mesi.
L'area del sud-est asiatico quest'anno era tutt'altro che poderosa. Tokyo aveva già smesso di salire e si era messo laterale da tempo. Le altre borse dell'area erano anch'esse a rendimenti altalenanti.
Erano l'unica eccezione i mercati di Shangai, HongKong e, in altra area emerging, Mosca.
Diciamo che Mosca era il più forte, nel 2006, e adesso sta effettivamente stornando tantissimo.
HongKong era stato meno brillante ma anche molto meno volatile, e anche adesso sta perdendo meno rispetto ad altri. Diciamo che HK si sta rivelando come uno dei mercati più maturi dell'area, forse anche più robusto di Tokyo (che, comunque, con la stretta monetaria della B.o.Japan e della FED, sta soffrendo parecchio).

Insomma, che ci fosse un eccesso di liquidità, e che le necessarie strette avrebbero portato crisi, si poteva prevedere. Ma sicuramente non con crolli come quelli che si stanno verificando.
Diciamo che io prevedevo uno stornello da poco, un 3-4% sul globale azionario mondiale, mentre qua oramai si parla di almeno un 8-9% (considerando che gli USA (in Euro) avevano già perso oltre il 6% nel mese precedente).


Ciao

Nikkei
 
sono d'accordo un pò su tutto certo che a livello di quei paesi stan veramente prendendo a male la discesa

son un pò indeciso sul da farsi soprattutto perchè sono in forte gain ma non vorrei vendere ora come il classico che preso dalla paura vende al "minimo" di periodo
 
Vittorio's ha scritto:
sono d'accordo un pò su tutto certo che a livello di quei paesi stan veramente prendendo a male la discesa

son un pò indeciso sul da farsi soprattutto perchè sono in forte gain ma non vorrei vendere ora come il classico che preso dalla paura vende al "minimo" di periodo

Beh, se vendi al minimo e poi c'è un rimbalzo vero, rientri e perderai, che so, 2, 3, forse 4% dell'inizio della risalita.

Ma se crolla un altro 10% (e ci sta tutto, hai visto oggi?), cosa fai?

Nikkei
 
e lo so nikkei ma è vero che come scendono questi risalgono forte..

per ora ho un bel gain di margine,certo non vorrei perderlo tutto:)
 
Vittorio's ha scritto:
e lo so nikkei ma è vero che come scendono questi risalgono forte..

per ora ho un bel gain di margine,certo non vorrei perderlo tutto:)

Questo è il peggior ragionamento che si possa fare.
Se tu dieci giorni fa avevi 100, non importa che questo arrivasse da un capitale di 50 che è raddoppiato, o da un capitale di 200 dimezzato.
Tu avevi 100.
Adesso hai, che so, 90.
Anche stavolta, non importa da dove arrivi, se tu sia in guadagno o in perdita.
Se tu ritieni che quel prodotto abbia più possibilità di salire che di scendere, fai bene a restarci sopra. Indipendentemente da ragionamenti di guadagno o perdita.
Se tu ritieni, invece, che quel prodotto abbia per il momento più margini di ribasso che di rialzo, devi venderlo. Poi, se ti sarai sbagliato, rientrerai. Ma se avevi ragione, guarda che 'sta roba emergente come ha fatto -10% ti fa un altro -20%.
Pensa a dieci giorni fa. L'ETF sull'est europeo aveva fatto -5%. E tutti a chiedersi cosa fare... Io, non ricordo se in un thread o in un messaggio privato, ho detto a qualcuno: se lunedì non rimbalza, scappa immediatamente.
Lunedì scorso non ha rimbalzato, anzi. Da allora, è già sceso di un altro 10%, e solo oggi sta scendendo del 4%.
Lo so, a posteriori sono tutti bravi.
Ma immaginiamo che il destinatario del mio consiglio abbia effettivamente venduto. E che però io mi fossi sbagliato, e già da martedì fosse partito un rimbalzo. Cosa fa, al rialzo, al massimo, un ETF come quello? Massimo 3% al giorno. Ok, diciamo di aspettare un paio di giorni per essere sicuri del trend, perdiamo un 6% della ripartenza. Grossomodo, abbiamo venduto a -6%, rientriamo ai livelli di prima del crollo, abbiamo perso un 6%. Peccato.
Invece diciamo che il nostro amico, non considerandomi, non abbia venduto. Oggi è a -15%, e domani (visto l'andazzo di oggi), sarà a -20%. Poi parte il rimbalzo. Diciamo il solito +3% al giorno. Il nostro amico venerdì sarà a -15% (perchè il rimbalzo si compone sul residuo post-crollo).
Chi invece ha venduto a -6%, venerdì rientra con una perdita in controvalore del 6%, e da lì in poi entrambe le situazioni vanno via pari.

Guarda, lo ripeto: quando parte un crollo grosso, io non vedo altro che la fuga. Se si becca una botta grossa, per risollevarsi dopo servono anni e tanto rischio. Se si limita la botta, poi si recupera anche con un BOT.
Il problema sono sgr e promotori.
Se tutti ragionassero come me, le sgr si ritroverebbero, in situazioni come queste, assolutamente illiquide, con un carico di credito d'imposta liquidato agli investitori spaventoso, i pf perderebbero i management fee, ecc...
Allora inventano le statistiche che dicono che 'il cassettismo è la strategia migliore', che bisogna 'tenere i nervi saldi', ecc...
Ma non ci sono caz.zi. Chiunque, nel 2000, abbia mandato a quel paese il pf di turno, e avesse liquidato tutto, per poi rientrare ad acque chetate, oggi ha un fottio di soldi in più rispetto al confratello cassettista.

Ciao

Nikkei
 
2 mesi fa avevo delle posizioni sull'aureo emergenti quotava 6,85 circa sono uscito durante una correzione la sim mi ha dato una quota di 6,6!! ma avrei voluto protestare, poi il fondo a maggio ha superato bene i 7 euro oggi senza la flessione di sta mattina, è sui 6,5 la burrasca non ha ancora finito i suoi effetti ma probabilmente i bric etf/fondi torneranno a brillare, la prossima volta penso che mi affiderò ad un etf!!india o russia
 
mr.flamel ha scritto:
2 mesi fa avevo delle posizioni sull'aureo emergenti quotava 6,85 circa sono uscito durante una correzione la sim mi ha dato una quota di 6,6!! ma avrei voluto protestare

Beh, la data di riferimento è quella indicata nel prospetto, il NAV è pubblicato con tempistiche che dipendono dalla sgr/Sicav, e che ovviamente tu conoscerai visto che possiedi dei prodotti, per cui avrai fatto le tue valutazioni sul momento in cui liquidare. Non c'è niente da protestare, se non per la sfortuna che possa succedere un disastro proprio nel 'giorno buio' tipico di molte sgr/intermediari.

Ciao

Nikkei
 
nikkei capisco ma mi son fissato dei "paletti" come faccio sempre

d'altronde chi lo sa il futuro?io penso che salirà ma se ne avessi la certezza...sarei più felice:D
 
Nikkei ha scritto:
quando parte un crollo grosso, io non vedo altro che la fuga. Se si becca una botta grossa, per risollevarsi dopo servono anni e tanto rischio. Se si limita la botta, poi si recupera anche con un BOT.
Il problema sono sgr e promotori.
Se tutti ragionassero come me, le sgr si ritroverebbero, in situazioni come queste, assolutamente illiquide, con un carico di credito d'imposta liquidato agli investitori spaventoso, i pf perderebbero i management fee, ecc...
Allora inventano le statistiche che dicono che 'il cassettismo è la strategia migliore', che bisogna 'tenere i nervi saldi', ecc...
Ma non ci sono caz.zi. Chiunque, nel 2000, abbia mandato a quel paese il pf di turno, e avesse liquidato tutto, per poi rientrare ad acque chetate, oggi ha un fottio di soldi in più rispetto al confratello cassettista.

Ciao

Nikkei


Bisognerebbe farci un quadro,con una bella cornice
altro che le storielle che raccontano i 'professionisti'...
 
se l'emorragia dovesse arrestarsi fra 2 giorni una settimana o 2 mesi, per rientrare con 10/15000 euro sarebbe più saggio farlo gradualmente con quote di 2/3000 eruo al mese, su rpodotti così volatili cosa consigliate??
 
io lo farei gradualmente sicuramente
 
parrebbe che oggi india sia positiva circa 2% indonesia era sotto bene ma ora torna positiva , la russia dopo la mazzata tremenda di ieri ora +4

forse provano a respirare , molto presto per dire se si torna a salire

vedo che la polonia però ad esempio ha perso tantissimo ma oggi sale molto molto al rallentatore

singapore che però ha chiuso prima che noi aprissimo se non erro è leggerissimamente negativa ma ci sta perchè ha risentito del japan , sarà da monitorare domani

america latina invece ieri non so cosa abbia combinato :)
 
chiedo scusa non sono esperto di fusi orari :)

ma mi pare che singapore ora abbia girato in positivo :)

indonesia prova a giungere al + 1 con accellerazione finale
 
Vittorio's ha scritto:
chiedo scusa non sono esperto di fusi orari :)

ma mi pare che singapore ora abbia girato in positivo :)

indonesia prova a giungere al + 1 con accellerazione finale

azz....ma sei peggio del prezzemolo :D
 
Nikkei ha scritto:
Questo è il peggior ragionamento che si possa fare.
Se tu dieci giorni fa avevi 100, non importa che questo arrivasse da un capitale di 50 che è raddoppiato, o da un capitale di 200 dimezzato.
Tu avevi 100.
Adesso hai, che so, 90.
Anche stavolta, non importa da dove arrivi, se tu sia in guadagno o in perdita.
Se tu ritieni che quel prodotto abbia più possibilità di salire che di scendere, fai bene a restarci sopra. Indipendentemente da ragionamenti di guadagno o perdita.
Se tu ritieni, invece, che quel prodotto abbia per il momento più margini di ribasso che di rialzo, devi venderlo. Poi, se ti sarai sbagliato, rientrerai. Ma se avevi ragione, guarda che 'sta roba emergente come ha fatto -10% ti fa un altro -20%.
Pensa a dieci giorni fa. L'ETF sull'est europeo aveva fatto -5%. E tutti a chiedersi cosa fare... Io, non ricordo se in un thread o in un messaggio privato, ho detto a qualcuno: se lunedì non rimbalza, scappa immediatamente.
Lunedì scorso non ha rimbalzato, anzi. Da allora, è già sceso di un altro 10%, e solo oggi sta scendendo del 4%.
Lo so, a posteriori sono tutti bravi.
Ma immaginiamo che il destinatario del mio consiglio abbia effettivamente venduto. E che però io mi fossi sbagliato, e già da martedì fosse partito un rimbalzo. Cosa fa, al rialzo, al massimo, un ETF come quello? Massimo 3% al giorno. Ok, diciamo di aspettare un paio di giorni per essere sicuri del trend, perdiamo un 6% della ripartenza. Grossomodo, abbiamo venduto a -6%, rientriamo ai livelli di prima del crollo, abbiamo perso un 6%. Peccato.
Invece diciamo che il nostro amico, non considerandomi, non abbia venduto. Oggi è a -15%, e domani (visto l'andazzo di oggi), sarà a -20%. Poi parte il rimbalzo. Diciamo il solito +3% al giorno. Il nostro amico venerdì sarà a -15% (perchè il rimbalzo si compone sul residuo post-crollo).
Chi invece ha venduto a -6%, venerdì rientra con una perdita in controvalore del 6%, e da lì in poi entrambe le situazioni vanno via pari.

Guarda, lo ripeto: quando parte un crollo grosso, io non vedo altro che la fuga. Se si becca una botta grossa, per risollevarsi dopo servono anni e tanto rischio. Se si limita la botta, poi si recupera anche con un BOT.
Il problema sono sgr e promotori.
Se tutti ragionassero come me, le sgr si ritroverebbero, in situazioni come queste, assolutamente illiquide, con un carico di credito d'imposta liquidato agli investitori spaventoso, i pf perderebbero i management fee, ecc...
Allora inventano le statistiche che dicono che 'il cassettismo è la strategia migliore', che bisogna 'tenere i nervi saldi', ecc...
Ma non ci sono caz.zi. Chiunque, nel 2000, abbia mandato a quel paese il pf di turno, e avesse liquidato tutto, per poi rientrare ad acque chetate, oggi ha un fottio di soldi in più rispetto al confratello cassettista.

Ciao

Nikkei


se sai cos'è un management fee....allora sei del "giro" io mai saputo cosa fosse prima di lavorare in una sftwr house che sviluppava per i PF. :D comunque sembri preparato. ciao
 
scusate ma i fondi jpm han già dato i valori comprendendo i valori borsistici di oggi ???(cioè con russia più 9 ) ???

ma come fanno a esser così veloci??
 
Indietro