Breaking News Sulle CriptoValute

Riskio+

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
18/7/20
Messaggi
602
Punti reazioni
25
"Crisi da carenza di schede videoModifica

Dal 2020 si è assistito a una carenza di reperibilità di schede video, causata da un duplice motivo: Crisi dei materiali e della logistica causata dal*coronavirus*e la crescente richiesta dei miner di criptovalute. Le più richieste schede video del periodo, le*nvidia*rtx 3080, andavano sold out in minuti. È stato stimato che un apparato di mining contenesse circa 70-80 rtx 3080, generando un rendimento di 16.000 dollari al mese e consentisse al miner di recuperare l'investimento iniziale in schede video e andare in profitto in 6 mesi[70]. La nvidia per cercare di arginare il fenomeno ha impedito ad alcuni modelli delle sue schede video di funzionare per il mining."

Giusto ieri l'ho messo su wikipedia, anche io vorrei i prezzi si calmierassero
 

Denaro249

Nuovo Utente
Registrato
10/1/22
Messaggi
1
Punti reazioni
0
READ ME PLEASE

Buongiorno, so per sentito dire che gli NFT per essere pubblicati, hanno bisogno di una "convalida" ovvero un versamento di una piccola quantita di ETH.
Mi chiedevo quale fosse la quantità minima da versare per creare il mio progetto.
Se qualcuno sa aiutarmi ne sarei molto felice.
:)
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.716
Punti reazioni
433
https://www.finanzaonline.com/notiz...shock-e-limprevedibile-alleato-dei-bitcoiners

Due parole su questo articolo perché quando l'ho letto ho pensato che sto Hayes non ci sta con la testa:
1. Le persone normali (quelli che non hanno perso la testa per le cryptovalute) preferiscono avere una garanzia dietro ai propri soldi, quindi un ente tipo banca d'Italia, BCE ecc... Pensate ricevere una cifra fissa in bitcoin come stipendio, in un anno 1/3 del potere d'acquisto della cryptovaluta sarebbe stato perso, altro che inflazione attuale. Non è un caso che la maggior parte della gente tiene i propri soldi in banca e che quando si investono questi soldi in generale la maggioranza delle persone vogliono capire quali garanzie ci sono di non perdere il proprio investimento.
Ricapitolando chi non vive nel fantasioso mondo delle cryptovalute non è certo un alleato di sta gente (ricordiamoci che il prezzo delle crypto può essere controllato per profitto dai grossi investitori tipo Elon Musk che ci ha speculato più di una volta).
2. In una democrazia il governo viene eletto dalla maggioranza del popolo (o, come in italia, dalla maggioranza dei rappresentanti in parlamento direttamente eletti) e avere un ente in grado di controllare che nessuno evada le tasse mentre altri la fanno franca e che riesce a controllare se vengono eseguite transazioni illegali mi sembra una buona idea. Ovviamente non lo è in una dittatura, ma la soluzione non sono delle finte monete che un giorno valgono 10, il giorno dopo 3, a sto punto molto più semplice tornare al baratto o all'oro. Tra l'altro in molte dittature il controllo del web impedirebbe alle persone normali di accedere alle cryptovalute il che significa che non servono neanche lì.
3. È ingenuo pensare che le banche locali verranno tagliate fuori dal meccanismo di distribuzione delle cryptovalute statali. Come oggi in teoria la BCE potrebbe offrire conti personali a tutti i cittadini europei ma non lo fa offrendoli solo alle banche locali che a loro volta gestiscono i conti dei cittadini, allo stesso modo funzionerà in futuro. L'unica differenza sarà che la gestione del denaro sarà più semplice.

Ricapitolando, come al solito gli unici a spingere le crypto saranno quelli convertiti a questa sorta di setta... un po' come i vegani sono della setta la carne è il male assoluto, allo stesso modo questi crypto credenti romperanno le balle a tutti quelli che incontrano per convincerli a convertirsi ai soldi del monopoli.

L'unica news reale e l'unico motivo per cui probabilmente la gente inizierà a smettere di usare bitcoin e simili (prima o poi, si spera) è che loro valore, problema dopo problema, si sgonfia sempre di più. Essendo pura speculazione il bitcoin (la crypto di maggior valore) è passata da 56k di novembre 2021 a meno di 16k di novembre 2022 perdendo quasi il 75% del proprio valore. Tanto per capirci neanche investendo in azioni è facile perdere così tanto e c'è chi ha investito in leva sulle crypto con perdite che non oso neanche immaginare. Chi parlava di buy the dip a 20k negli ultimi 5 giorni ha perso il 13,5% del valore acquistato.

Io ero tra coloro che parlavano di un crollo possibile in qualsiasi momento già 2 anni fa, ovviamente i soliti credenti della setta deridevano ed erano convintissimi che quello fosse il futuro... ora che c'è stato questo tracollo parlarne non penso sia più un tabù.
La tecnologia blockchain è una bella cosa ma, a meno di non voler fare pura e semplice speculazione, mi pare chiaro che come valuta le crypto senza nessuna banca centrale dietro a garantirne la stabilità, non abbiano alcun futuro. Non per la gente comune. Non per coloro a cui stanno a cuore i propri sudati risparmi.

Nota bene: si riempiono la bocca di libertà finanziaria ma l'attuale situazione dimostra che le cryptovalute sono state messe in crisi da traffici loschi tra ceo di varie piattaforme di trading wallet cryptovalute. Di fatto sono finiti dalla padella (le banche centrali) alla brace (gente sconosciuta e totalmente inaffidabile) in un settore per nulla regolamentato.
 
Ultima modifica: