Briatore. Grande imprenditore italiano...qualcuno ne parla male! Tutta invidia!!!!!

wizardgsz

Nuovo Utente
Registrato
9/2/01
Messaggi
23.955
Punti reazioni
656
Briatore è indubbiamente un grande imprenditore (che come molti si è fatto anzitutto i suoi interessi ;))
 

Triplet

I love Greyhound
Sospeso dallo Staff
Registrato
23/5/10
Messaggi
38.043
Punti reazioni
1.092
è stato abilissimo a fare molti soldi partendo da zero...

sulle qualità etiche e morali ci sarebbe da spendere qualche parola...
 

scoppiettante

Nuovo Utente
Registrato
25/11/17
Messaggi
6.196
Punti reazioni
375
Perché ci sono pren ditori che non ?
Alcuni lavorano sodo nella loro azienda per migliorare i prodotti e venderli.
Altri invece passano il tempo a cercare vuoti normativi e a studiare i paradisi fiscali.
Alcuni vanno in bancarotta perché non sono abbastanza bravi, altri aprono aziende avendo già pianificato di mandarle in bancarotta, per schivare qualche tassa e per non pagare i fornitori.
Alcuni pagano regolari stipendi secondo contratto del lavoro, altri promettono ai camerieri che riceveranno molte mance in nero dai clienti.
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.625
Punti reazioni
588
Briatore è il tipico venditore di pentole che piace all italiano medio, abile nel farsi i contatti i giusti e furbo.
Poi per carità, la F gli è sempre piaciuta e grazie allo status acquisito ha fatto bene a circondarsi di modelle
 

vinkor

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
6/3/09
Messaggi
18.375
Punti reazioni
961
Briatore come imprenditore e' molto in gamba, lo testimoniano i suoi successi in Formula 1, come ristoratore e gestore di villaggi turistici, discoteche, bar per vip, ultimamente anche pizzerie a prezzi alti

Lui si e' buttato nel settore dove girano clienti danarosi disposti a pagare anche prezzi assurdi pur di fare parte del club dei spandoni
 
Registrato
22/7/00
Messaggi
41.520
Punti reazioni
2.234
Briatore è un grosso opportunista che fa impresa sgomitando e fottendosene di tutto e di tutti (collaboratori compresi). Non è il mio modello di imprenditore, anzi. A parte ciò, gli riconosco quella determinazione, arguzia, capacità di leggere il mercato che, ahimè, manca a tanti imprenditori improvvisati. Io non lo invidio, anzi, cerco di carpire ciò che può essere utile per migliorare il MIO modo di fare imprenditoria. E' altresì evidente che il "pacchetto Briatore" preso in toto, non rientra nel mio modo di fare impresa
 

scoppiettante

Nuovo Utente
Registrato
25/11/17
Messaggi
6.196
Punti reazioni
375
Io non lo invidio, anzi, cerco di carpire ciò che può essere utile per migliorare il MIO modo di fare imprenditoria. E' altresì evidente che il "pacchetto Briatore" preso in toto, non rientra nel mio modo di fare impresa
E ci hai capito qualcosa?
I suoi locali hanno sempre i bilanci in perdita, hanno sedi in posti strani.
Non so nemmeno se si possa definire "impresa" il suo modo di operare. Sembra uno spezzatino senza nessun filo logico...
La vita offshore di Flavio Briatore: "Un nome che non si dimentica"
 

Luzern2

Nuovo Utente
Registrato
4/10/16
Messaggi
6.625
Punti reazioni
588
E ci hai capito qualcosa?
I suoi locali hanno sempre i bilanci in perdita, hanno sedi in posti strani.
Non so nemmeno se si possa definire "impresa" il suo modo di operare. Sembra uno spezzatino senza nessun filo logico...
La vita offshore di Flavio Briatore: "Un nome che non si dimentica"
Articolo piuttosto dettagliato. Che piaccia o no chi fa i soldi veri opera così.
Se vai a vedere le catene di controllo (dove stanno i soldi) dei grandi imprenditori sono sempre offshore e alla fine c'è quasi sempre un Trust alle isole del canale o le "vecchie" impenetrabili fondazioni del Lichtenstein.

Io avrei creato un sistema un pò piu' semplice e lineare, ma è evidente che si tratta di strutture che si sono accumulate negli anni, Briatore opera offshore da sempre e immagino che i suoi consulenti aziendali guadagnino piu' in questo modo ;)


Billionaire Dubai viaggia sul 25-30% di ebitda, su un fatturato che nel 2018 era di 20 milioni ma sarà certamente aumentato, quindi penso che solo il ristorante di Dubai 60 milioni li valga.
I locali di Monaco vanno bene, quelli Italiani benino, poi ha aperto in Arabia Saudita dove non avrà problemi a trovare gente spendacciona e dovrebbero espandersi molto sull'Asia.
Quasi sempre, questo tipo di progetti operano in JV al 50%, secondo me il Brand billionaire con le attività sottostanti oggi può valere 250-300 milioni, la sua quota 150-200.
Inizia a essere una dimensione da private equity serio. Tra qualche anno, mettendo in ordine conti e strutture societarie potrà vendere tutto ad ottimi multipli se i margini sono così alti.

Il brand è fortissimo e l'azienda può diventare il principale operatore nei ristoranti dell'ultra lusso. Vedremo cosa lascerà al fortunatissimo figlio.