Btp in calo su commenti Bce su tassi e aste, attesa Bernanke

ppff

Trader par time
Registrato
22/8/02
Messaggi
1.138
Punti reazioni
42
Btp in calo su commenti Bce su tassi e aste, attesa Bernanke

Reuters - 27/04/2006 13:28:05



MILANO, 27 aprile (Reuters) - Mattinata in calo stamane per i Btp appesantiti da dichiarazioni 'hawkish' da un esponente della Bce e dalle aste di oggi sui titoli italiani a medio-lungo termine per un totale di 7,5 miliardi di euro.

Il mercato ora è in attesa del discorso del presidente della Fed nel pomeriggio.

Stamane a provocare un ulteriore scivolone del mercato dopo quello già pesante di martedì, sono state le dichiarazioni di Nicholas Garganas, secondo cui "dobbiamo attenderci ulteriori aumenti dei tassi della zona euro. I rischi sull'inflazione sono aumentati e il ritmo dei rialzi dipenderà da sviluppi riguardanti sia la crescita che i rischi di inflazione".

Il mercato ha reagito con una nuova ondata di vendite "anche
se con volumi non molto consistenti" dice un dealer, che ha portato il futures sul bund a toccare un nuovo minimo storico a 114,95 e il rendimento del bund decennale a toccare un nuovo massimo di 18 mesi a 4,02%.

Il calo si è spostato anche sui Btp proprio nel momento della presentazione delle domande per le aste di oggi.

"Si è vista una certa volatilità proprio al momento di presentare le domande per l'asta" dice un dealer. "Nonostante ciò il prezzo d'asta è risultato abbastanza in linea con quello espresso dal mercato".

In asta oggi erano offerti la settima tranche di Btp 1/2/2009, cedola 3%, per 3 miliardi, la quinta tranche del Btp 1/8/2016, cedola 3,75%, per 2,5 miliardi e la nona tranche del Cct 1/11/2012, per 2 miliardi.

Il Btp decennale è stato aggiudicato a un prezzo netto di 95,56 al netto della commissione contro un prezzo di secondario di 95,53/54 al momento della chiusura dell'asta per un rendimento del 4,28%, un massimo da agosto 2004.

Il Btp triennale è stato assegnato a un prezzo netto di 98,30 quando sul mercato quotava 98,29-30 a un rendimento del 3,60% massimo da settembre 2002.

Infine il Cct è stato assegnato a 100,36 netto, quando sul mercato girava a 100,34, per un rendimento del 3,05% massimo da novembre 2002.

La curva di rendimento si è appiattita sia nel tratto 3-10 anni sia in quello 10-30 anni. I dealer dicono che sui decennali hanno visto buoni acquisti da investitori asiatici, mentre sui trentennali sono arrivati gli acquisti da fondi olandesi.

Il confronto tra il rendimento dei Btp e quello dei bund decennale è stabile a 33 punti base e quello tra i trentennali a 43 pb. "Ai livelli correnti lo spread sconta già un rating sull'Italia inferiore all'attuale" dice Caboto nella newsletter di oggi.

Per oggi è in agenda la testimonianza davanti al Congresso Usa del presidente della Fed Ben Bernanke (ora 16,00) da cui il mercato cerca spunti per capire se la Fed alzerà ancora i tassi
dopo l'attesa mossa di maggio.

Attorno alle ore 13,00 il futures Bund a giugno <FGBLM6> guadagna 2 centesimi a 115,13, scambiato in un range tra 115,36 e 114,95.

Su Mts il Btp febbraio 2009 vale 98,26, in calo di 10 tick, e rende 3,70%, mentre il cinque anni marzo 2011 scende di 11 centesimi a 98,21, per un rendimento di 3,94%.

Sulla parte lunga della curva il decennale agosto 2016 è a 95,52 (-13 pb) e rende il 4,34%. Il trentennale febbraio 2037 perde 17 centesimi a 89,81 e rende il 4,68%.

Per quanto riguarda i differenziali:
* Spread Treasury/Bund 10 anni a 117 pb da 118 pb
* Spread Btp/Bund a 10 anni fermo a 33 pb
* Spread Btp/Bund a 30 anni stabile a 43 pb
* Spread Btp 10/3 anni a 64 da 66 pb

* Spread Btp 30/10 anni fermo a 34 pb.
 
Indietro