BTP ITALIA indicizzati all’inflazione italiana (info a pag.1) Vol.25

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

sarsopad

Nuovo Utente
Registrato
8/12/13
Messaggi
394
Punti reazioni
38
Ciao a tutti, dopo aver investito e sistemato la parte azionaria, dovrei allocare la % di portafoglio obbligazionaria, non sono tentata dagli ETF obbligazionari.

Preferirei singole obbligazioni e BTP...all'inizio pensavo a tasso fisso, ma poi mi sono detta "perchè no anche una parte in un BTP Italia", di cui mi sembra il momento giusto.

In pratica vi chiedo: stabilita la duration che desidero (media, direi 4-6 anni), può essere un metodo valido il confrontarne il Rendimento a scadenza su sito Borsaitaliana? So già che non sono i rendimenti veri, ma dico io, se li guardo in un determinato momento, daranno pure un'idea per un confronto?
 

altor12

Anziano utente
Registrato
4/9/10
Messaggi
2.198
Punti reazioni
346
Buongiorno, dato che Banca Sistema mi ha fatto lo scherzetto di esser "chiusa" ieri, non arriverà la liquidità prima di lunedi sulla sim :rolleyes:....che certe volte è anche un bene :D.
Alla luce di ciò, ho smanettato un pò con il foglio di giamyx, e volevo chiedere se anche voi, per il Nv23 risulta un rendimento composto netto del 6,05% considerando :
Valuta acquisto 12.12.22 al prezzo di corso secco di 101,15
Foi di novembre 22 ho inserito 117.8 (per arrotondamento di Foi Ott + 0,5% Nic Novembre)
Ho mantenuto costante il Foi di Novembre 22 fino ad agosto 23 ed a settembre 23 ho inserito il vostro FOI "previsto" di 128,9 (sempre per arrotondamento)....
Ho lasciato commissioni 0.
(ho fatto tutto un pò di corsa , stasera vorrei inserire i FOI previsti da Dicembre in poi che avete segnalato).
Grazie sempre :bow:
Se ho replicato bene le tue ipotesi (cosa niente affatto scontata) mi verrebbe qualcosa in più. Per completezza metti i flussi
 

CuriosoItaliano

Nuovo Utente
Registrato
20/1/10
Messaggi
348
Punti reazioni
10
Buongiorno possiedo il BTP NOV 28 1,60% comprato in asta. Oggi quota circa 100,40 però il mio capital fain attuale è di circa 1,39% . Se l'ho comprato a 100 con inducement di 0,55%. come arrivo ad un capital gain dell'1,39 visto il prezzo di partenza? grazie
 

frank8

In Relax
Registrato
17/7/11
Messaggi
1.927
Punti reazioni
534
Anche oggi -0,3.. motivo.. qua non c'entra ci triplo però!!

Nessun salto triplo, il prossimo è il giorno 15, poi il giorno 22 (salto quintuplo) . .
Ma quando il decennale scende anche i nostri lunghi soffrono . .
 
Ultima modifica:

PazzoperlaDea

Nuovo Utente
Registrato
11/9/19
Messaggi
1.781
Punti reazioni
256
Ho visto oggi che ho minus che scadono nel 2026, quanto e' errata la mia intenzione di coprirle comprando il MG26 adesso?
Ne ho che scadono anche prima quindi voglio cominciare a pianificarle altrimenti poi faccio pasticci come non sfruttarle
Vado per un secondo OT per consigliarti a questo scopo, i certificati a capitale protetto (se non vuoi rischiare il capitale) con congrua scadenza, che in questo periodo puoi acquistare sotto la pari, compensando a scadenza le minus (per farti un esempio IT0005212516 che scade l'anno prossimo). Fine OT
 

altor12

Anziano utente
Registrato
4/9/10
Messaggi
2.198
Punti reazioni
346
però domanda tecnica... ma la dicitura "rendimento composto netto" è formalmente corretta? non dovrebbe essere "rendimento netto" visto che le cedole includono e pagano semestralmente la rivalutazione del capitale, che quindi esce dalla "composizione"?
La "composizione del regime" indica che tutti, proprio tutti i flussi sono scontati nel regime di interesse composto. In pratica la funzione TIR.X sconta in modo iterativo TUTTI i flussi presenti (qualsiasi sia la dimensione) in regime di interesse composto trovando una serie di valori attuali. Quando trova il tasso composto per cui valore attuale calcolato dall'iterazione=quanto hai pagato si ferma e ci dice che quello è il tasso di rendimento in interesse composto. Ci sono poi dei vincoli, ad esempio non poi mettere nei flussi valori negativi, salvo (obbligatoriamente) il primo, cioè la spesa. Ci sono interessanti spiegazioni matematiche del perchè. Questa è solo una pillola superficiale ti suggerirei qualche approfondimento in autonomia. Prova anche in pratica ad usarla su di un tuo foglio: scoprirai che il TIR.X di un prestito di 100 che rende 10 tutti gli anni e restituisce 100 a scadenza è esattamente 10%. Poi varia i valori iniziali e i flussi e vedi che accade (un confronto è usare la funzione VAN (o qualcosa del genere) che ti da il valore attuale di quel flusso
 

Lazar

Nuovo Utente
Registrato
12/10/09
Messaggi
1.990
Punti reazioni
82
Attenzione che forse è in arrivo il Btp autarchico, un po' Btp Italia e un po' Btp Futura con insieme solo i difetti dell'uno e dell'altro :eek:!
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.716
Punti reazioni
433
Attenzione che forse è in arrivo il Btp autarchico, un po' Btp Italia e un po' Btp Futura con insieme solo i difetti dell'uno e dell'altro :eek:!
quando ho letto la frase
"L’importo sarà determinato esclusivamente in relazione all’andamento positivo del Pil italiano"
ho pensato "ma questi son fuori come un balcone"

Come si può pensare di vendere BTP non rivendibili il cui guadagno deriva solo dall'andamento del Pil Italiano (risparmio tassazione a parte)? Il PIL italiano da che mi risulta non negli ultimi 10 anni non è che sia andato poi così bene... e non potersene neanche liberare fino a scadenza è un minus enorme... chi cavolo investirebbe mai in prodotti così assurdi.

Mi pare follia pura.
 

Nicolas Flamel

l'alchimista
Registrato
30/7/07
Messaggi
7.502
Punti reazioni
269
quando ho letto la frase
"L’importo sarà determinato esclusivamente in relazione all’andamento positivo del Pil italiano"
ho pensato "ma questi son fuori come un balcone"

Come si può pensare di vendere BTP non rivendibili il cui guadagno deriva solo dall'andamento del Pil Italiano (risparmio tassazione a parte)? Il PIL italiano da che mi risulta non negli ultimi 10 anni non è che sia andato poi così bene... e non potersene neanche liberare fino a scadenza è un minus enorme... chi cavolo investirebbe mai in prodotti così assurdi.

Mi pare follia pura.
è gente presa dalla strada
 

sciatore

Nuovo Utente
Registrato
30/12/11
Messaggi
2.576
Punti reazioni
50
rientrato a 102 sulla 25.. direi che e quella ch e ha preso piu scoppole in 2 gg
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.716
Punti reazioni
433
Stai dimenticando che daranno pure delle cedole, forse fisse o forse indicizzate all'inflazione.
Stai anche dimenticando che probabilmente il premio a scadenza (se come i Futura) sarà indicizzato al PIL nominale, non al reale, quindi l'inflazione dovrebbe pomparlo.

Sul fatto che non sarà negoziabile, mi sembra una pura sensazione giornalistica, fatico a pensare che si possano emettere btp non negoziabili (ovviamente perdendo i privilegi come per i futura e gli italia); i titoli di Stato non quotati esistono già, si chiamano bfp e rimborsano sempre alla pari anche anticipatamente.
I buoni fruttiferi sono un altro prodotto e la loro convenienza ad oggi è inesistente (rendono al massimo il 3% lordo su 16 anni... follia pura). Si rimborsano sempre perché non sono titoli di stato ma prodotti di cassa depositi e prestiti.
Ricordo comunque che i buoni fruttiferi non sono quotati, se l'ipotetico btp autarchico non sarà quotato per liberarsene o prevedono un sistema come quello dei buoni fruttiferi in cui si accolla il rimborso direttamente lo stato oppure saranno invendibili.

Quel che c'è scritto su fol poi su questo ipotetico btp è "Il meccanismo prevede anche una doppia cedola per gli investitori che manterranno il Btp fino alla scadenza. L’importo sarà determinato esclusivamente in relazione all’andamento positivo del Pil italiano"
Questo lo interpreto come:
due cedole durante tutta la vita del titolo legate esclusivamente al pil.
Insomma il peggio del peggio.
L'unica incognita è quella la te sollevata, PIL nominale o reale? Ma anche fosse senza un floor non penso sarà assolutamente conveniente. Inoltre trovo che sia di gran lunga preferibile l'inflazione rispetto al PIL come indice per tutelarsi.

PS. Fine OT. Almeno per quanto mi riguarda.
 

Tramaglino

Nuovo Utente
Registrato
19/6/22
Messaggi
2.411
Punti reazioni
1.617
I buoni fruttiferi sono un altro prodotto e la loro convenienza ad oggi è inesistente (rendono al massimo il 3% lordo su 16 anni... follia pura). Si rimborsano sempre perché non sono titoli di stato ma prodotti di cassa depositi e prestiti.
Ricordo comunque che i buoni fruttiferi non sono quotati, se l'ipotetico btp autarchico non sarà quotato per liberarsene o prevedono un sistema come quello dei buoni fruttiferi in cui si accolla il rimborso direttamente lo stato oppure saranno invendibili.

Quel che c'è scritto su fol poi su questo ipotetico btp è "Il meccanismo prevede anche una doppia cedola per gli investitori che manterranno il Btp fino alla scadenza. L’importo sarà determinato esclusivamente in relazione all’andamento positivo del Pil italiano"
Questo lo interpreto come:
due cedole durante tutta la vita del titolo legate esclusivamente al pil.
Insomma il peggio del peggio.
L'unica incognita è quella la te sollevata, PIL nominale o reale? Ma anche fosse senza un floor non penso sarà assolutamente conveniente. Inoltre trovo che sia di gran lunga preferibile l'inflazione rispetto al PIL come indice per tutelarsi.

PS. Fine OT.
L'articolo del Fol (che poi cita a sua volta "La Stampa" per descrivere lo strumento) dice:
"anche una doppia cedola per gli investitori che manterranno il Btp fino alla scadenza".

Intendendo che tali cedole condizionate sarebbero premiali e in aggiunta a quelle che nello stesso articolo del Fol che citi, se lo leggi per intero, sono riportate come:

"La proposta è per titoli a tasso fisso legati all’inflazione con generosi sgravi, ma che bloccano al confine i capitali stranieri”.

Infatti sia i btp italia che i futura hanno cedole semestrali e un paio di cedole in aggiunta a premio per chi li tiene dall'emissione.

Conferma di questa interpretazione puoi trovarla su tutte le testate nazionali, ad esempio Repubblica:

"Btp speciale con una durata compresa tra i 5 e i 10 anni e una cedola pagata semestralmente sul capitale rivalutato secondo l'inflazione"

p.s.: la convenienza dei buoni fruttuferi non è inesistente, è commisurata al fatto che hanno "rischio di prezzo" nullo; e non è poca cosa. Meno rischio, meno rendimento.

p.s.2: titoli totalmente invendibili sono improbabili: o saranno quotati, o saranno rimborsati a 100 in qualunque momento (altamente sconveniente per lo Stato).
 
Ultima modifica:

Eniforever

Nuovo Utente
Registrato
12/11/09
Messaggi
14.589
Punti reazioni
645
L'articolo del Fol (che poi cita a sua volta "La Stampa" per descrivere lo strumento) dice:
"anche una doppia cedola per gli investitori che manterranno il Btp fino alla scadenza".

Intendendo che tali cedole condizionate sarebbero premiali e in aggiunta a quelle che nello stesso articolo del Fol che citi, se lo leggi per intero, sono riportate come:

"La proposta è per titoli a tasso fisso legati all’inflazione con generosi sgravi, ma che bloccano al confine i capitali stranieri”.

Infatti sia i btp italia che i futura hanno cedole semestrali e un paio di cedole in aggiunta a premio per chi li tiene dall'emissione.

Conferma di questa interpretazione puoi trovarla su tutte le testate nazionali, ad esempio Repubblica:

"Btp speciale con una durata compresa tra i 5 e i 10 anni e una cedola pagata semestralmente sul capitale rivalutato secondo l'inflazione"

p.s.: la convenienza dei buoni fruttuferi non è inesistente, è commisurata al fatto che hanno "rischio di prezzo" nullo; e non è poca cosa. Meno rischio, meno rendimento.

p.s.2: titoli totalmente invendibili sono improbabili: o saranno quotati, o saranno rimborsati a 100 in qualunque momento (altamente sconveniente per lo Stato).
comunque parliamo di un importo nominale massimo di 30.000 euro per avere tutti i privilegi
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.716
Punti reazioni
433
"titoli a tasso fisso legati all’inflazione" e rendimento legato esclusivamente al Pil sono due affermazioni contraddittorie.

Riguardo la convenienza dei bfp ho molto da ridire... a parte il fatto che per farseli accreditare sul conto bisogna avere un conto corrente banco posta (a pagamento) o un libretto postale (da estinguere, altrimenti bisogna fare un vaglia costosissimo o ritirare un sacco di contanti).
Poi per raggiungere il 3% lordo bisogna tenerli fermi 16 anni, se li si toglie si recupera solo il capitale... tanto vale tenerli su cc di banca sistema e prendere l'1.5% lordo almeno sono utilizzabili.
e con questo chiudo sul serio e anche se passasse una robaccia simile dubito che raccoglierebbero molto di più di quel che raccolgono ad oggi con BTP Italia... piuttosto tolgano le tasse sui BTP Italia per chi li mantiene fino a scadenza, quello sì che avrebbe un impatto positivo sul portare in scadenza i titoli.

Tornando in topic trovo quasi strano che il GIU30 sia sopra il NOV28.
 

triale

Nuovo Utente
Registrato
14/3/02
Messaggi
10.390
Punti reazioni
552
I veri crolli arriveranno presto, abbi fiducia :D
se è vero questo( ho appena letto un articolo di Roubini noto catastrofista , che però mette i brividi) sembrerebbe piùconveniente restare sul corto visto che i corti tipo novembre 23 che personalmente incremento quasi giornalmente a piccole dosi(2k) dovrebbero risentire di meno dei previsti terremoti... l'alternativa di aspettare il crollo se maiverrà lasciando i soldi in conto espone comunque ad una perdita quella si sicura.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.