❤️ BTP TF dal 2033 al 2072 News, A.T, View, Trading & Cassetto - Vol. 25 ❤️

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Tira, ma a fondo. Con un sasso legato al piede. Con una progressione così...
Per questo devono tenere conto del delay, alzare 25 pb come hanno detto, ma poi sedersi, stare fermi e vedere che succede.

Limitandoci all'interpretazione di questi dati, non sono previsioni ma deduzioni, la stretta sta per fermarsi.
facciano pure questo ultimo aumento, ormai ampiamente scontato, ma poi lo sappiamo tutti che a ottobre esce un effetto base molto corposo; inoltre segnali di seconda ondata inflattiva non ce ne sono... se si deve ballare ancora, imho, è solo nel mese di agosto che può succedere, poi stare fuori sarà sempre più pericoloso (tutto imho)
 
La settimana vedrà poi la FED mercoledì, e la BCE giovedi, per quelli che potrebbero essere l'ultimo aumento per la Fed, e l'ultimo o il penultimo per la BCE. 0.25 entrambi. Potrebbe esserci anche una "non notizia" ma, dopo si pronunceranno probabilmente per una data dependent. Su aumento o meno Fed e soprattutto sulle parole successive per l'orientamento future, come verrà definita la pausa o meno, ci sarà volatilità. ...in fine settimana per chiudere anche il meeting della Boj.
 
Riassunto della giornata.

Apertura rischiata in rosso per via delle elezioni spagnole ma poi bel verde grazie ai dati sulla produzione francese e tedesca, purtroppo per l'economia ma bene per il vdm dei bond, piuttosto brutti.

Poi, io non mi intendo di grafici, hanno sbattuto come mosche contro un vetro, su resistenze coriacee. Una piccola flessione si è verificata sul dato del manifatturiero usa, un bel po' sopra le attese (ma comunque non brillante). Altri dati usa in odor di recessione, invece, come gli europei. Chiusura moderatamente verde.

Questo è quanto. Dal basso delle mie competenze non so dire altro. Sempre che ci sia ancora qualcuno a leggere, qui.
 
Riassunto della giornata.

Apertura rischiata in rosso per via delle elezioni spagnole ma poi bel verde grazie ai dati sulla produzione francese e tedesca, purtroppo per l'economia ma bene per il vdm dei bond, piuttosto brutti.

Poi, io non mi intendo di grafici, hanno sbattuto come mosche contro un vetro, su resistenze coriacee. Una piccola flessione si è verificata sul dato del manifatturiero usa, un bel po' sopra le attese (ma comunque non brillante). Altri dati usa in odor di recessione, invece, come gli europei. Chiusura moderatamente verde.

Questo è quanto. Dal basso delle mie competenze non so dire altro. Sempre che ci sia ancora qualcuno a leggere, qui.
e dal Meazza è tutto a voi studio

no cmq grazie per il riassunto perchè non ho seguito niente oggi, mi è un po' più chiaro il saliscendi
 
Buongiorno ecco gli appuntamenti di oggi
10:00 EURAspettative di business tedesco (Lug) 83,483,6
10:00 EURValutazione dell'attuale situazione tedesca (Lug) 93,093,7
10:00 EURIndice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania (Lug) 88,088,5
10:00 PLNTasso di disoccupazione (Giu) 5,0%5,1%
10:00 EURSondaggio sui prestiti bancari della BCE
10:30 HKDEsportazioni (Mensile) (Giu) -24,2%-15,6%
10:30 HKDImportazioni (Mensile) (Giu) -11,1%-16,7%
10:30 HKDSaldo della bilancia commerciale -42,4B-26,4B
11:00 GBPAsta Treasury Gilt 15-Anni
12:00 GBPTendenza degli ordini industriali (Lug) -17-15
14:00 BRLIPC di metà mese (Mensile) (Lug) -0,01%0,04%
14:00 BRLIPC di metà mese (Annuale) (Lug) 3,26%3,40%
14:00 BRLIndice di fiducia dei consumatori FGV (Lug) 89,992,3
14:00 HUFAnnuncio del tasso d'interesse (Lug) 13,00%13,00%
14:30 CADVendite del settore manifatturiero (Mensile) 1,2%
14:55 USDRedbook (Annuale) -0,2%
15:00 USDIndice dei prezzi delle case (Annuale) (Mag) 2,6%3,1%
15:00 USDIndice dei prezzi delle abitazioni (Mensile) (Mag) 0,2%0,7%
15:00 USDIndice dei prezzi delle abitazioni (Mag) 404,6401,2
15:00 USDIndice HPI S&P/CS Composite-20 destagionalizzato (Mensile) (Mag) 1,5%0,9%
15:00 USDIndice S&P/CS HPI Composito-20 (non destagionalizzato) (Mensile) (Mag) 1,2%1,7%
15:00 USDIndice HPI S&P/CS Composite-21 non destagionalizzato (Annuale) (Mag) -2,2%-1,7%
16:00 USDRapporto sulla fiducia dei consumatori (Lug) 111,8109,7
16:00 USDIndice manifatturiero della FED di Richmond (Lug) -10-7
16:00 USDConsegne del settore manifatturiero di Richmond (Lug) -5
16:00 USDIndice Richmond dei servizi (Lug) 9-3
In particolare alle 10.00 L'indice aziendale tedesco Ifo (Information und Foschung, Ifo) determina il sentiment e le condizioni nel settore aziendale della zona euro. Il dato proviene da un'indagine condotta presso circa 7.000 aziende. E' stato sempre in peggioramento da aprile in avanti....ed oggi non farà eccezione presumo. Poi alle 16.00
la Fiducia dei consumatori USD che misura il livello di fiducia da parte dei consumatori nell'attività economica. Si tratta di un indicatore chiave, in grado di anticipare la spesa dei consumatori. A giugno c'è stato un notevole incremento, chissà che in usa con l'estate si spenda di più anche per luglio... vediamo se il mini trend rialzista sui BTP continua anche oggi (in verità i futures son negativi per ora) o si lateralizza un poco in vista delle decisioni delle banche centrali di domani e dopodomani.
 
Buongiorno ecco gli appuntamenti di oggi
10:00 EURAspettative di business tedesco (Lug)83,483,6
10:00 EURValutazione dell'attuale situazione tedesca (Lug)93,093,7
10:00 EURIndice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania (Lug)88,088,5
10:00 PLNTasso di disoccupazione (Giu)5,0%5,1%
10:00 EURSondaggio sui prestiti bancari della BCE
10:30 HKDEsportazioni (Mensile) (Giu)-24,2%-15,6%
10:30 HKDImportazioni (Mensile) (Giu)-11,1%-16,7%
10:30 HKDSaldo della bilancia commerciale-42,4B-26,4B
11:00 GBPAsta Treasury Gilt 15-Anni
12:00 GBPTendenza degli ordini industriali (Lug)-17-15
14:00 BRLIPC di metà mese (Mensile) (Lug)-0,01%0,04%
14:00 BRLIPC di metà mese (Annuale) (Lug)3,26%3,40%
14:00 BRLIndice di fiducia dei consumatori FGV (Lug)89,992,3
14:00 HUFAnnuncio del tasso d'interesse (Lug)13,00%13,00%
14:30 CADVendite del settore manifatturiero (Mensile)1,2%
14:55 USDRedbook (Annuale)-0,2%
15:00 USDIndice dei prezzi delle case (Annuale) (Mag)2,6%3,1%
15:00 USDIndice dei prezzi delle abitazioni (Mensile) (Mag)0,2%0,7%
15:00 USDIndice dei prezzi delle abitazioni (Mag)404,6401,2
15:00 USDIndice HPI S&P/CS Composite-20 destagionalizzato (Mensile) (Mag)1,5%0,9%
15:00 USDIndice S&P/CS HPI Composito-20 (non destagionalizzato) (Mensile) (Mag)1,2%1,7%
15:00 USDIndice HPI S&P/CS Composite-21 non destagionalizzato (Annuale) (Mag)-2,2%-1,7%
16:00 USDRapporto sulla fiducia dei consumatori (Lug)111,8109,7
16:00 USDIndice manifatturiero della FED di Richmond (Lug)-10-7
16:00 USDConsegne del settore manifatturiero di Richmond (Lug)-5
16:00 USDIndice Richmond dei servizi (Lug)9-3
In particolare alle 10.00 L'indice aziendale tedesco Ifo (Information und Foschung, Ifo) determina il sentiment e le condizioni nel settore aziendale della zona euro. Il dato proviene da un'indagine condotta presso circa 7.000 aziende. E' stato sempre in peggioramento da aprile in avanti....ed oggi non farà eccezione presumo. Poi alle 16.00
la Fiducia dei consumatori USD che misura il livello di fiducia da parte dei consumatori nell'attività economica. Si tratta di un indicatore chiave, in grado di anticipare la spesa dei consumatori. A giugno c'è stato un notevole incremento, chissà che in usa con l'estate si spenda di più anche per luglio... vediamo se il mini trend rialzista sui BTP continua anche oggi (in verità i futures son negativi per ora) o si lateralizza un poco in vista delle decisioni delle banche centrali di domani e dopodomani.

Ti ringrazio per aver riportato gli eventi di giornata e chiarito la natura dei due principali. Di solito le giornate che precedono le decisioni delle banche centrali sono lateralizzanti, vediamo.

Riguardo alla fiducia dei consumatori Usa, ho sempre pensato che sia un dato un po' "strano". Il consumatore degli Stati Uniti è piuttosto diverso. Intendo dire che il consumatore medio mondiale si baserà sul concetto di utilità marginale, per regolare i propri acquisti. Metterà quindi in relazione la necessità che ha di un dato bene con la propria disponibilità economica. Il sistema americano, a mio avviso, tende a distorcere, nel consumatore, i fattori che permettono una valutazione equilibrata del rapporto necessità/disponibilità (principalmente tramite il sistema di credito). Tutto ciò per dire che, è un'ipotesi, i consumatori americani potrebbero essere più fiduciosi del lecito, rispetto alle condizioni attuali.

Il che non cambia le cose, se saranno molto fiduciosi, i rendimenti saliranno.
 
Appena presi altri 3 kappini di 72...
A Pechino passano in fase espansiva e si rimettono a creare valuta..

Borsa: Pechino promette aiuti, volano i listini cinesi​

PECHINO (awp/ats/ans) - Volano le borse cinesi dopo la posizione assunta dal Politburo guidato dal presidente Xi Jinping in materia di politica economica, che lascia intendere un sostegno all'economia superiore alle aspettative del mercato.

Il governo cinese, secondo la lettura dell'agenzia statale Xinhua, ha promesso politiche "anticicliche", segnalando il suo supporto al settore immobiliare attraverso un "aggiustamento" delle restrizioni a cui era sottoposto mentre l'indicazione dell'utilizzo di strumenti di politica monetaria "aggregati" è stato letto dagli analisti come la conferma di una prosecuzione del taglio dei tassi e l'emissione di obbligazioni locali e speciali come un supporto allo sviluppo infrastrutturale
 
Ultima modifica di un moderatore:
view
 
ROMA, 25 luglio (Reuters) - La domanda di finanziamenti bancari da parte delle imprese italiane ha mostrato "una nuova marcata riduzione", secondo l'indagine sul credito, conclusa il 4 luglio e pubblicata oggi da Bankitalia.

La contrazione della domanda di credito, dice Bankitalia in una sintesi dell'indagine, riflette "sia l’aumento del livello generale dei tassi di interesse sia il calo degli investimenti fissi".

La contrazione della domanda, mostra l'analisi, ha riguardato imprese di diverse dimensioni, nonché prestiti a breve e a lungo termine e risulta in diminuzione anche la domanda di credito da parte delle famiglie per l’acquisto di abitazioni e per finalità di consumo.

"In entrambi i casi, il più elevato livello dei tassi di interesse e il peggioramento della fiducia continuano a esercitare un contributo negativo".

Anche dal lato dell'offerta di credito per le imprese sono proseguiti nel secondo trimestre dell'anno i segnali di irrigidimento, anche se di entità inferiore a quella dei tre mesi precedenti.

"L’ulteriore stretta ha continuato a riflettere una maggiore percezione del rischio e una minore tolleranza verso di esso", dice Bankitalia
 
Due parole.

6% e Peppe sono stati sospesi dallo staff. Era un po' nell'aria.
Tramaglino non c'è, spero stia bene. Axel è in vacanza, come credo anche altri (Non Capisco è un po' che non lo leggo).

Però i mercati vanno avanti. E direi di cercare di andare avanti con ordine anche noi. Anche io in passato ho perso la pazienza, faccio ammenda, succede. Ma cerchiamo di tornare sulla retta via. Una via inclusiva, tollerante, dove ognuno porta il contributo che ha. A tal proposito ringrazio CfdFx, Blu e Giulia, Roque per il loro recente impegno. Ma anche tutti gli altri che continuano, anche questa mattina, a dare indicazioni e spiegazioni.

Per il resto, c'è la funzione ignore.

Scrivo tutto ciò perché ritengo che siamo arrivati al punto di dover scegliere, convivenza reciproca o rottura del giocattolo.

Tornando in tema, stavo analizzando gli eventi della prossima settimana, su un sito che spesso viene copia-incollato da volenterosi, ma in assenza di questi ultimi, è consultabile da tutti. Vi lascio il link:

CALENDARIO - ELENCO DEI PAESI - INDICATORI ECONOMICI

Si tratta del calendario degli eventi che possono influenzare, tra le altre cose, il prezzo/rendimento dei bond.
In assenza di chi lo copia e riporta qui, segnatevi il link, mettetelo tra i preferiti, insomma, avete capito. L'orario è decalato credo ci sia il fuso uk. Di norma gli eventi più marcanti hanno il suddetto orario evidenziato in grassetto.
Ovviamente la rilevanza di un dato evento o del dato relativo può essere commentata qui, anche per chiedere chiarimenti (prima dell'uscita di solito trovate il dato atteso, il consenso, il precedente e poi compare l'effettivo, che è quello di giornata).

Grazie a tutti quelli che vorranno collaborare.

Ciao Ankou,
Riporto i pochi dati usciti oggi fino ad ora

OraVal.Evento..........................................................AttualePrevistoPrecedente


07:00 JPYCPI della BoJ (Annuale)3,0%3,0%3,1%
09:00 IDRTasso sui depositi (Lug)5,00%5,00%5,00%
09:00 IDRTasso sui prestiti (Lug)6,50%6,50%6,50%
09:00 ZARIndicatore predittivo (Mag)108,40%110,30%
09:20 IDRPrestiti (Annuale) (Giu)7,76%9,39%
09:30 IDRDecisione del tasso di interesse5,75%5,75%5,75%
10:00 EURAspettative di business tedesco (Lug)83,583,483,8
10:00 EURValutazione dell'attuale situazione tedesca (Lug)91,393,093,7
10:00 EURIndice IFO sulla fiducia delle aziende in Germania (Lug)87,388,088,6
10:00 EURSondaggio sui prestiti bancari della BCE
10:30 HKDEsportazioni (Mensile) (Giu)-11,4%-24,2%-15,6%
10:30 HKDImportazioni (Mensile) (Giu)-12,3%-11,1%-16,7%
10:30 HKDSaldo della bilancia commerciale-56,6B-42,4B-26,4B
 
Ultima modifica di un moderatore:
Facendo 2 chiacchiere con il mio "amico" direttore di banca : mutui in netta contrazione, il variabile = Euribor 3m +1,80 = 5,52% non se lo fila nessuno e loro non hanno piacere di erogare.
Dalla direzione si augurano che il rialzo dei tassi finisca qui , in quanto iniziano ad avere problemi di gestione .

Se una rondine come una banca non fa primavera , posso comunque pensare che la situazione sia abbastanza uguale per tutti, ad un certo punto inflazione o non inflazione la corsa al rialzo si deve arrestare......
 
Facendo 2 chiacchiere con il mio "amico" direttore di banca : mutui in netta contrazione, il variabile = Euribor 3m +1,80 = 5,52% non se lo fila nessuno e loro non hanno piacere di erogare.
Dalla direzione si augurano che il rialzo dei tassi finisca qui , in quanto iniziano ad avere problemi di gestione .

Se una rondine come una banca non fa primavera , posso comunque pensare che la situazione sia abbastanza uguale per tutti, ad un certo punto inflazione o non inflazione la corsa al rialzo si deve arrestare......

Conferma anche dal direttore della mia banca

i mutui rispetto all'anno scorso sono diminuiti del 30%

Questo avrà impatto anche sul valore degli immobili
 
Facendo 2 chiacchiere con il mio "amico" direttore di banca : mutui in netta contrazione, il variabile = Euribor 3m +1,80 = 5,52% non se lo fila nessuno e loro non hanno piacere di erogare.
Dalla direzione si augurano che il rialzo dei tassi finisca qui , in quanto iniziano ad avere problemi di gestione .

Se una rondine come una banca non fa primavera , posso comunque pensare che la situazione sia abbastanza uguale per tutti, ad un certo punto inflazione o non inflazione la corsa al rialzo si deve arrestare......

Questo produrrà inevitabilmente i suoi effetti. È il delay. Ora si ferma il credito. Quindi si fermeranno gli acquisti grossi e poi quelli piccoli. Ma serve il tempo che serve. Intanto, in particolare se ci sono già segnali di discesa e recessivi, inutile continuare a martellare coi tassi.
Evitare di martellare troppo potrebbe permettere di tenere la situazione sul restrittivo più a lungo. Viceversa potrebbe verificarsi la necessità di tagli nel momento in cui l'onda arriva tutta insieme (meno inflazione più recessione).

Fermo restando che dell'inflazione non mi fido quindi meno male che non devo decidere io, che probabilmente, per non sbagliare (per paura) causerei una recessione da paura, con danni pure peggiori dell'inflazione.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.
Indietro