Cambio operatore fibra.

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
Io sono migrato da FTTC infostrada a FTTH Tim

Ma infatti leggendo in giro pare che il passaggio sia fattibile, solo che probabilmente non per tutti. Non so quale sia la discriminante, se dipende dall'operatore da cui parti, da quello in cui arrivi o dalla combinazione dei due :wall:

Un esempio che ho trovato:

sarà possibile effettuare il passaggio da FTTC a FTTH sia per i nuovi clienti, sia per chi è già cliente Enel Energia

Passaggio da fibra FTTC a FTTH | Enel Energia
 
Ho trovato questo riferimento. Si dice che la migrazione da Tim FTTC verso un'altro operatore FTTH dipende dall'operatore di destinazione. Si suggerisce che la migrazione va a buon fine solo se si sottoscrive un nuovo contratto FTTH+voce (come mi ha detto il primo operatore Poste) perché la migrazione avviene se si trasferisce il numero di telefono, con risoluzione automatica da parte di Tim del vecchio contratto senza dover dare disdetta.

Cambio operatore da FTTC a FTTH, migrazione o nuova attivazione?
 
Leggo che i costi di disattivazione della linea Tim sono di 23 euro e 5 euro invece per la migrazione, per i vecchi clienti come me.

Trasparenza tariffaria delle offerte di linea Fissa

nel periodo 29 Maggio 2022 - 25 Febbraio 2024 TIM ha effettivamente applicato quanto diceva la precedente delibera ed era così per tutti (30€ nei primi 24 mesi e no applicazione costi dopo i primi 24 mesi).
Dal momento che però la nuova delibera di Gennaio 2024 non è retroattiva e sovrascrive la precedente, questa permette a TIM il recupero di questi costi anche dopo i primi i 24 mesi per i clienti attivati fino al 31.12.23.
Nel dettaglio: per le cessazioni pervenute dal 25 Febbraio 2024 in poi si applica a tutti il costo ridotto di 23€ (anziché 30), solo entro i primi 24 mesi per i clienti attivi dal 01.01.24 e anche successivamente ai 24 mesi per i clienti attivi entro il 31.12.23.
I clienti che però dovessero aver attivato nel periodo dal 29.05.22 al 31.12.23 e dovessero trovarsi l'addebito anche dopo i 24 mesi (legittimo vista la delibera ma comunque non previsto dal loro contratto), possono ottenere un rimborso sporgendo reclamo.
I clienti che hanno attivato ante 29.05.22 invece non hanno diritto al rimborso perché nel loro contratto era previsto l'addebito anche dopo i 24 mesi, ridotto adesso da 30 a 23€.

Perchè TIM fa paggare la disattivazione della linea dopo i 24 mesi?
 
Vediamo di fare due conti sull'eventuale passaggio da Tim FTTC a Poste FTTH con disdetta della linea Tim dopo l'attivazione della linea Poste.
Il canone attuale Tim scenderebbe a 29,8 con lo sconto di 3 euro più sconto una tantum di 20 euro (se questa volta saranno di parola, e non è detto visto quello che ho già scritto).
Se passo a Poste FTTH con una nuova linea da attivare entro il 19/05, pagherei:
  • 23 euro disattivazione Tim
  • 39 euro attivazione Poste
  • 16 euro bollo Poste
  • 5 o 10 euro per rate modem Tim residue
  • 1 o 1,5 mesi costo contratto Tim in sovrapposizione al contratto Poste
Con la disdetta immagino che perderei anche lo sconto Tim 20 euro una tantum.
Con costo mensile Tim scontato a 29,8 euro/mese e costo Poste a 21,9 euro/mese in promozione, ci vorrebbero dai 10 ai 12 mesi per ammortizzare i costi dovuti al cambio fornitore.
C'è poi un'altra incognita: i costi di installazione potrebbero lievitare se a seguito ispezione del tecnico dovesse emergere che non si riescono a sfruttare le infrastrutture esistenti e fosse necessario uno scavo per far passare la fibra verso uno dei pozzetti di accesso all'edificio, situati nella mia area privata e non in area pubblica.
Otterrei una linea con connessione più veloce, che a quanto ho capito si appoggerebbe comunque su infrastruttura Tim. In caso di problemi tecnici sulla linea dovrei chiamare Poste che si appoggerebbe al tecnico Tim, quindi con il rischio di avere una assistenza inferiore.
Ho dimenticato qualcosa?

Sono indeciso, non è detto che farò il cambio :o
 
Ultima modifica di un moderatore:
Io ho risolto con un collegamento 5g.
Ho una sim iliad con 200 gb/mese e non supero mai i 100 gb/mese a 10 euro mese.
Avendo la bts vicino a casa (anche se non a vista) viaggio con una velocità oscillante tra i 150 ed i 200 mbit, quindi come una buona fttc (forse il ping non sarà ottimale, ma non mi interessa).
Avendo bts anche di tim e wind vicine, se un domani cambiano le condizioni, cambio sim e via.
L'unica limite è che, avendo prima una fttc, il router che avevo era in centro alla casa, situazione migliore per il wifi e da dove si diramavano i cablaggi per i vari locali, mentre il router 5g lo ho dovuto mettere in un altra stanza vicino ad una finestra.
Ho risolto mantenendo i 2 router ed il vecchio fa da AP per il wifi e da diramazione ai collegamenti cablati.
 
Io ho risolto con un collegamento 5g.
Ho una sim iliad con 200 gb/mese e non supero mai i 100 gb/mese a 10 euro mese.
Avendo la bts vicino a casa (anche se non a vista) viaggio con una velocità oscillante tra i 150 ed i 200 mbit, quindi come una buona fttc (forse il ping non sarà ottimale, ma non mi interessa).
Avendo bts anche di tim e wind vicine, se un domani cambiano le condizioni, cambio sim e via.
L'unica limite è che, avendo prima una fttc, il router che avevo era in centro alla casa, situazione migliore per il wifi e da dove si diramavano i cablaggi per i vari locali, mentre il router 5g lo ho dovuto mettere in un altra stanza vicino ad una finestra.
Ho risolto mantenendo i 2 router ed il vecchio fa da AP per il wifi e da diramazione ai collegamenti cablati.

Per un breve periodo, alcuni anni fa, quando non avevo la smart tv con streaming ma usavo sky via satellite, anche io ho usato una saponetta Vodafone per il collegamento internet con 15 Giga/mese, ma mi pare che arrivavo al max a 50 Mbps in 4G, in media sui 30 Mbps.

Però mi piacerebbe tenere la fibra ed avere lo smartphone in tethering come backup.
 
Vediamo di fare due conti sull'eventuale passaggio da Tim FTTC a Poste FTTH con disdetta della linea Tim dopo l'attivazione della linea Poste.
Il canone attuale Tim scenderebbe a 29,8 con lo sconto di 3 euro più sconto una tantum di 20 euro (se questa volta saranno di parola, e non è detto visto quello che ho già scritto).
Se passo a Poste FTTH con una nuova linea da attivare entro il 19/05, pagherei:
  • 23 euro disattivazione Tim
  • 39 euro attivazione Poste
  • 16 euro bollo Poste
  • 5 o 10 euro per rate modem Tim residue
  • 1 o 1,5 mesi costo contratto Tim in sovrapposizione al contratto Poste
Con la disdetta immagino che perderei anche lo sconto Tim 20 euro una tantum.
Con costo mensile Tim scontato a 29,8 euro/mese e costo Poste a 21,9 euro/mese in promozione, ci vorrebbero dai 10 ai 12 mesi per ammortizzare i costi dovuti al cambio fornitore.
C'è poi un'altra incognita: i costi di installazione potrebbero lievitare se a seguito ispezione del tecnico dovesse emergere che non si riescono a sfruttare le infrastrutture esistenti e fosse necessario uno scavo per far passare la fibra verso uno dei pozzetti di accesso all'edificio, situati nella mia area privata e non in area pubblica.
Otterrei una linea con connessione più veloce, che a quanto ho capito si appoggerebbe comunque su infrastruttura Tim. In caso di problemi tecnici sulla linea dovrei chiamare Poste che si appoggerebbe al tecnico Tim, quindi con il rischio di avere una assistenza inferiore.
Ho dimenticato qualcosa?

Sono indeciso, non è detto che farò il cambio :o
Sicuramente non cambierei Tim per poste, per come la vedo io, ormai concludi le rate del modem, in modo tale che in caso di disdetta non hai sbattimenti, diventa tuo e ne potrai fare cio che vuoi, lo puoi anche rivendere, oppure se hai un fritz lo puoi sboccare per utilizzarlo con altro gestore, una cosa che puoi fare ma non sono sicuro al 100% perche c era un termine ( vedi informativa fattura di gennaio), disattiva tim vision, perchè aumentato a 2€/mese, poi tartassali per ottenere quello che ti spetta, tramite facebook o tramite modulo in area clienti tim, lascia stare pec e 187 spreco di tempo, per il resto da una ricerca che avevo fatto qualche settimana fa i piu competitivi erano iliad e wind/tre
 
Sicuramente non cambierei Tim per poste, per come la vedo io, ormai concludi le rate del modem, in modo tale che in caso di disdetta non hai sbattimenti, diventa tuo e ne potrai fare cio che vuoi, lo puoi anche rivendere, oppure se hai un fritz lo puoi sboccare per utilizzarlo con altro gestore, una cosa che puoi fare ma non sono sicuro al 100% perche c era un termine ( vedi informativa fattura di gennaio), disattiva tim vision, perchè aumentato a 2€/mese, poi tartassali per ottenere quello che ti spetta, tramite facebook o tramite modulo in area clienti tim, lascia stare pec e 187 spreco di tempo, per il resto da una ricerca che avevo fatto qualche settimana fa i piu competitivi erano iliad e wind/tre

Ti ringrazio per la tua opinione OK!

Dopo una ultima chiamata al 187 finalmente ho trovato una operatrice seria e professionale che mi ha detto le cose come stanno veramente e pare che gli operatori precedenti mi abbiano (volutamente o per inesperienza, non lo so) preso per i fondelli, per cui con me quelli di Tim hanno chiuso. Ad esempio mi è stato detto che il nuovo bonus di 20 euro non andrà a buon fine perché me ne era stato riconosciuto uno (sempre di 20 euro) prima di Natale che effettivamente ho ricevuto e non se ne può fare un'altro se non sono passati almeno 6 mesi. Per cui il sistema al 99% lo dovrebbe rigettare, come è probabilmente successo con lo sconto di Febbraio di 3 euro per sempre che non è andato a buon fine nella fattura di Aprile. A me la mancanza di serietà fa girare i cabasisi come un elicottero in decollo :D

Ora vado nel sito delle Poste per l'attivazione della nuova linea FTTH e se funziona tutto correttamente poi darò la disdetta a Tim, con pagamento delle rate residuali del modem nell'ultima fattura.

Ho visto che per disattivare la linea è sufficiente andare sulla pagina web MyTim Fisso, dopo il login menu a sx "Linea" e poi in alto il tab "Gestisci", e si arriva alla pagina con il bottone "Disattiva".

1713956115060.png
 
Ti potrà far piacere sapere che...
Arrivata oggi risposta al reclamo, con quella che sembra l'ennesima presa in giro:


Gentile cliente,

i costi non dovuti sono stati rimborsati nella fattura xxxxxx del 16/04/2024. Abbiamo emesso la cessazione della rateizzazione del Modem come da te richiesto.

Ci auguriamo di aver risolto il tuo problema e desideriamo scusarci per l’eventuale disagio che ti abbiamo arrecato.

Scarica l’App MyTIM per avere informazioni sulla tua linea e chattare con Angie per ricevere assistenza. Se vuoi aprire una segnalazione, lo puoi fare dall’ Area Clienti MyTIM del sito tim.it e dagli altri canali messi a disposizione da TIM.


Arrivederci da
TIM.



Avevo richiesto chiaramente, con un elenco puntato, il rimborso dei 5 euro per cambio operatore, delle spese di spedizione ( addebitati entrambi proprio nella citata bolletta del 16/04) e di ulteriori 6 giorni (periodo 6-12 marzo già fatturato da vodafone) ma stanno facendo le orecchie da mercante.
L'unica cosa che sembrano aver capito è che devono fatturare le rate rimanenti del modem in un unica soluzione.

Conviene che rispondo subito con un altro reclamo o aspetto la bolletta del prossimo mese?
 
Ti ringrazio per la tua opinione OK!

Dopo una ultima chiamata al 187 finalmente ho trovato una operatrice seria e professionale che mi ha detto le cose come stanno veramente e pare che gli operatori precedenti mi abbiano (volutamente o per inesperienza, non lo so) preso per i fondelli, per cui con me quelli di Tim hanno chiuso. Ad esempio mi è stato detto che il nuovo bonus di 20 euro non andrà a buon fine perché me ne era stato riconosciuto uno (sempre di 20 euro) prima di Natale che effettivamente ho ricevuto e non se ne può fare un'altro se non sono passati almeno 6 mesi. Per cui il sistema al 99% lo dovrebbe rigettare, come è probabilmente successo con lo sconto di Febbraio di 3 euro per sempre che non è andato a buon fine nella fattura di Aprile. A me la mancanza di serietà fa girare i cabasisi come un elicottero in decollo :D

Ora vado nel sito delle Poste per l'attivazione della nuova linea FTTH e se funziona tutto correttamente poi darò la disdetta a Tim, con pagamento delle rate residuali del modem nell'ultima fattura.

Ho visto che per disattivare la linea è sufficiente andare sulla pagina web MyTim Fisso, dopo il login menu a sx "Linea" e poi in alto il tab "Gestisci", e si arriva alla pagina con il bottone "Disattiva".

Vedi l'allegato 3008814
Beh ma ti hanno sconsigliato di contattare il 187 perché va a fortuna e spesso trovi incompetenza ma continui a contattarli 😅
A me tempo fa avevano detto che Tim vision non si poteva rimuovere dall offerta, poi gli ho vomitato le righe poste nella fattura di gennaio e l operatrice ha iniziato ad arrampicarsi sugli specchi reclamo, fatto disdetta del servizio tramite modulo apposito in area clienti, in due giorni lavorativi mi hanno disattivato il Tim vision
 
Avevo richiesto chiaramente, con un elenco puntato, il rimborso dei 5 euro per cambio operatore, delle spese di spedizione ( addebitati entrambi proprio nella citata bolletta del 16/04) e di ulteriori 6 giorni (periodo 6-12 marzo già fatturato da vodafone) ma stanno facendo le orecchie da mercante.
L'unica cosa che sembrano aver capito è che devono fatturare le rate rimanenti del modem in un unica soluzione.

Conviene che rispondo subito con un altro reclamo o aspetto la bolletta del prossimo mese?
Mi pare che tu hai fatto due reclami o uno solo? Bisognerebbe capire a quale reclamo hanno risporto nel primo caso.
Non credo che il prossimo mese ti arriveranno altre bollette.
L'ultima bolletta che arriva è quella che riporta i costi di disattivazione di 5,00 euro ed in cui ci sono anche rimborsi di eventuali quote mensili non usufruite (almeno nel mio caso e penso anche nel tuo verifica bene le date scritte sotto ogni voce) che probabilmente hai ricevuto nell'ultima bolletta del 16/04 e a queste si riferiscono nella risposta che ti hanno mandato.
Se è così l'unica cosa che devono restituirti sono i 5,00 euro della migrazione e 0,65 di spedizione, ammesso che queste ultime le diano indietro, per cui potresti valutare un altro reclamo.
 
Arrivata oggi risposta al reclamo, con quella che sembra l'ennesima presa in giro:


Gentile cliente,

i costi non dovuti sono stati rimborsati nella fattura xxxxxx del 16/04/2024. Abbiamo emesso la cessazione della rateizzazione del Modem come da te richiesto.

Ci auguriamo di aver risolto il tuo problema e desideriamo scusarci per l’eventuale disagio che ti abbiamo arrecato.

Scarica l’App MyTIM per avere informazioni sulla tua linea e chattare con Angie per ricevere assistenza. Se vuoi aprire una segnalazione, lo puoi fare dall’ Area Clienti MyTIM del sito tim.it e dagli altri canali messi a disposizione da TIM.


Arrivederci da
TIM.



Avevo richiesto chiaramente, con un elenco puntato, il rimborso dei 5 euro per cambio operatore, delle spese di spedizione ( addebitati entrambi proprio nella citata bolletta del 16/04) e di ulteriori 6 giorni (periodo 6-12 marzo già fatturato da vodafone) ma stanno facendo le orecchie da mercante.
L'unica cosa che sembrano aver capito è che devono fatturare le rate rimanenti del modem in un unica soluzione.

Conviene che rispondo subito con un altro reclamo o aspetto la bolletta del prossimo mese?
Madonna, sembra di rivivere la mia situazione di 3-4 anni fa.
Tutti i reclami che feci io (al 187, via email ordinaria o PEC) non servirono assolutamente a nulla.
Dovetti per forza procedere con la conciliazione tramite l'AGCOM.
Sono proprio queste cose che mi fanno dire che spendere 5 euro in più al mese, per avere un provider serio, sono un investimento e non soldi buttati, come invece molti pensano.
Perché non tutti gli ISP sono uguali, soprattutto a livello di servizio ed assistenza offerti.
 
Mi pare che tu hai fatto due reclami o uno solo? Bisognerebbe capire a quale reclamo hanno risporto nel primo caso.
Non credo che il prossimo mese ti arriveranno altre bollette.
L'ultima bolletta che arriva è quella che riporta i costi di disattivazione di 5,00 euro ed in cui ci sono anche rimborsi di eventuali quote mensili non usufruite (almeno nel mio caso e penso anche nel tuo verifica bene le date scritte sotto ogni voce) che probabilmente hai ricevuto nell'ultima bolletta del 16/04 e a queste si riferiscono nella risposta che ti hanno mandato.
Se è così l'unica cosa che devono restituirti sono i 5,00 euro della migrazione e 0,65 di spedizione, ammesso che queste ultime le diano indietro, per cui potresti valutare un altro reclamo.
Hanno risposto al reclamo fatto all'indirizzo: servizioclientiprivati. L'altra PEC che avevo inviato era all'indirizzo di disattivazioni e non riportava "reclamo" nell'oggetto.
Ad ogni modo nel mio caso almeno un'altra bolletta dovranno emetterla, come dicevo mi mancano da pagare 15 rate del modem (che avevo acquistato) che non mi sono state addebitate in questa bolletta.

Nella bolletta in oggetto sono stati rimborsati i giorni dal 12 al 31 marzo precedentemente addebitati, ma rimangono comunque scoperti i giorni dal 6 al 12. Vodafone me li ha fatturati, TIM uguale. E' legale la doppia fatturazione?

A questo punto devo capire se conviene aspettare la prossima bolletta e verificare che per miracolo non mi rimborsino almeno i 5 euro di cambio operatore, mandare un altro reclamo o usare conciliaweb.
Madonna, sembra di rivivere la mia situazione di 3-4 anni fa.
Tutti i reclami che feci io (al 187, via email ordinaria o PEC) non servirono assolutamente a nulla.
Dovetti per forza procedere con la conciliazione tramite l'AGCOM.
Sono proprio queste cose che mi fanno dire che spendere 5 euro in più al mese, per avere un provider serio, sono un investimento e non soldi buttati, come invece molti pensano.
Perché non tutti gli ISP sono uguali, soprattutto a livello di servizio ed assistenza offerti.
Alla fine usando concilaweb il rimborso l'hai ottenuto e con quali tempistiche?
 
....Alla fine usando concilaweb il rimborso l'hai ottenuto e con quali tempistiche?
Occhio a "fare proprie" i tempi riportati da altri.
A me è capitato tempo fa d ricorrere a Conciliaweb, e mi venne detto che nel mio caso (residente Campania), i tempi erano lunghi rispetto a chi risiedeva altrove, perché molte erano le richieste avanzate dagli utenti residenti in Campania.

Giusto per "completezza d'informazione", il mi ricorso a Conciliaweb, fu dovuto alla questione della fatturazione a 28 giorni che TIM fisso, mi applicò quando molti anni fa ero loro cliente, appena saputo che potevo chiedere il rimborso pur non essendo più loro cliente, mi attivai, così tanto per vedere cosa sarebbe accaduto; da li forse il fatto che c'erano molti a chiedere il loro supporto.
 
Ultima modifica:
Alla fine usando concilaweb il rimborso l'hai ottenuto e con quali tempistiche?

La mia situazione era leggermente diversa (importi sbagliati in bolletta e modem vecchio installato al posto di quello nuovo).
Però sono passato attraverso le tue stesse difficoltà con l'assistenza TIM.
Con la conciliazione AGCOM ho ottenuto il 90% di quello che mi spettava per quanto riguarda gli addebiti maggiorati, ma il modem non me lo cambiarono.
Accettai perché ero sfinito da tutti i mesi di chiamate e email e perché sapevo già che nel giro dei 1-2 anni avrei chiuso il contratto (ero in una casa in affitto).
Se non ricordo male, ho dovuto attendere 1 mesetto circa per ricevere la proposta di conciliazione da parte di TIM.
Facendo seguito all'ultimo post di Pred_01, io sono residente in Lombardia, se può essere utile.
 
Ragazzi scusate quindi, se volessi cambiare operatore, potrei domani stesso inviare pec oppure contattare tim annunciando di voler recedere il contratto (mi hanno portato il prezzo a 32,80) ed allo stesso tempo creare nuovo contratto con poste (offerta da 21,90) senza far cenno di voler fare migrazione?
Domando perchè vorrei chiudere con Tim e passare a Poste senza ritardi di sorta dati dalla burocrazia di migrazione.
Sarebbe dunque fattibile agire così?
 
Ragazzi scusate quindi, se volessi cambiare operatore, potrei domani stesso inviare pec oppure contattare tim annunciando di voler recedere il contratto (mi hanno portato il prezzo a 32,80) ed allo stesso tempo creare nuovo contratto con poste (offerta da 21,90) senza far cenno di voler fare migrazione?
Domando perchè vorrei chiudere con Tim e passare a Poste senza ritardi di sorta dati dalla burocrazia di migrazione.
Sarebbe dunque fattibile agire così?

E' quello che ho fatto io, ma non ho dato ancora disdetta a Tim. Prima voglio essere sicuro di avere la nuova linea con Poste funzionante, però così facendo aumenta il periodo di sovrapposizione in cui pagherò entrambi i fornitori.
Quando si sottoscrive il contratto con Poste in autonomia via sito web basta non indicare alcun numero di telefono fisso da migrare e lasciare il campo vuoto.
Tieni presente che i tempi di attivazione previsti da Poste sono quelli indicati qua, e guarda la media, il 95% percentile e 99% percentile.

1714103783639.png


http://www.postemobile.it/Privati/D.../PosteMobile-Obiettivi-Qualita-Fisso-2024.pdf

Se dai disdetta a Tim entro fine Aprile, indicando che desideri avvalerti del diritto di recesso a causa dell'aumento tariffario applicato dal 01/04, forse non pagherai il costo di disattivazione linea di 23 euro, ma lascio la parola ai più esperti su questo punto.
 
Buongiorno a tutti,

anche a me TIM ha aumentato il costo mensile a 32.80, vorrei passare ad altro operatore, nella mia area il servizio è ancora FTTC, quale operatore alternativo consigliate?

Grazie a chi vorrà rispondermi
 
Buongiorno a tutti,

anche a me TIM ha aumentato il costo mensile a 32.80, vorrei passare ad altro operatore, nella mia area il servizio è ancora FTTC, quale operatore alternativo consigliate?

Grazie a chi vorrà rispondermi

Io ho fatto il contratto con Poste, in area bianca coperta da OpenFiber.

PosteCasa Ultraveloce Start

1714125398074.png
 
Indietro