Cameron: "Bloccherò Tobin Tax europea"

Ci vorrebbero più inglesi in Italia hiihhiOK!

mi piacerebbe sentire l'opinione di quel bravo e diligente trader inglese nella trasmissione di santoro fregarsi le mani dicendo di far palate di soldi quando ci impedivano di andare short cosa ne pensa lui della tassa?
 
la fuga dai titoli italiani all'aumento della tassa al 20% non ha insegnato nulla?
 
la fuga dai titoli italiani all'aumento della tassa al 20% non ha insegnato nulla?

OK!OK!
ma sì dai rendiamo il secondario ancora più illiquido... ahah ma perchè alcuni parlano senza avere cognizione di causa, MAH!!
 
posso capire una piccolissima tassa sulle transazioni valutarie per diminuire le fluttuazioni dei tassi di cambio, sarebbe nefasta applicarla ad ogni transazione finanziaria
 
GB: Blair milionario, paga poche tasse

08 Gennaio 2012 17:04 ESTERI

(ANSA) - LONDRA - Tony Blair ha pagato soltanto una frazione di tasse sui suoi ingenti guadagni da quando ha lasciato la poltrona di primo ministro. E' quanto scrive oggi il Telegraph basandosi sui conti presentati dalla societa' di amministrazione Windrush Ventures Limited, che rivelano che nell'ultimo anno l'ex premier ha pagato soltanto 315.000 sterline di tasse, nonostante introiti di oltre 12 milioni di sterline.
 
Cameron: "Bloccherò Tobin Tax europea"
08/01/2012 13:16


13.16 "Una nuova tassa europea non ha senso e la bloccherò". Così il premier britannico, Cameron, alla Bbc, in risposta alla Francia che vorrebbe introdurre la Tobin Tax che tassa le transazioni sui mercati finanziari. Imporre la tassa in Europa senza che simili misure vengano introdotte altrove nel mondo danneggia i posti di lavoro e la prosperità dei Paesi Ue, dice. "Una tassa sulle transazioni in Gran Bretagna esiste già e abbiamo uno dei mercati più competitivi e di successo".


Da TELEVIDEO
I am English
kenwall.jpg
 
Forza Cameron, siamo tutti con Te OK!
 
non vedo cosa ci sia di male nella quantità di transazioni. in questo momento il mercato decapitalizzato cerca di ricreare una base di partenza traendo profitto dalla volatilità. Limitare la volatilità in questo contesto significa far crollare ulteriormente il mercato...Chi poi la sostiene parte dall'idea che il mercato immobile resti a livelli di quotazione elevati. Ma molto probabilmente sarebbe il contrario. poi perchè imporre una tassa ulteriore in un mercato già in crisi? Sarebbe semplicmente esiziale
 
Europa: Cameron ribadisce il suo no alla Tobin Tax, oggi incontro tra Merkel e Sarkozy

Finanzaonline.com - 9.1.12/09:07




Discussioni e confronti si fanno più intensi tra i leader europei, in vista del super vertice di fine mese a Bruxelles. Mentre il premier britannico, David Cameron, ribadisce il suo veto alla Tobin Tax, il presidente francese, Nicolas Sarkozy, preme il fronte tedesco affinchè appoggi il provvedimento. Il tema è infatti tra quelli più caldi nell'incontro previsto oggi a Berlino tra Sarkozy e Frau Merkel e non mancherà nemmeno durante l'incontro tra Mario Monti e Cameron, a Londra il prossimo 18 gennaio.




La questione della Tobin Tax

Ieri, durante una intervista alla Bbc, Cameron ha ribadito il suo no alla Tobin Tax, la tassa sulla vendita di titoli formulata negli anni '70 dall'economista americano James Tobin. Il premier britannico ha bocciato l'ipotesi di una tassa sulle transazioni finanziarie dichiarando che non è logica e che la bloccherà fino a quando anche altri Paesi non decideranno di adottarla. Il suo timore è infatti che il provvedimento inneschi una fuga di capitali verso quei Paesi che non intendono adottarla, in primis Stati Uniti e le potenze asiatiche. Il veto di Cameron, certamente previsto, si affianca a quello espresso circa un mese fa sull'unione fiscale europea. Ma con una differenza: la sua posizione su questo tema è cruciale visto che le tasse a livello europeo devono essere approvate da tutti i 27 membri della Ue.




Gli incontri da seguire

Il tema della tassa è al centro dell'incontro odierno tra il cancelliere tedesco, Angela Merkel, e il presidente francese, Nicolas Sarkozy. Parigi la desidera con forza e cercherà di convincere definitivamente la Germania, che nutre ancora qualche perplessità. Un piano potrebbe essere presentato già all'Eurogruppo del prossimo 23 gennaio per poi essere illustrato al super vertice di Bruxelles, in agenda il 30 gennaio. Ma prima ancora, il tema della tassa sulle transazioni finanziarie verrà affrontato anche da Mario Monti e David Cameron, durante il loro incontro a Londra, fissato per il 18 gennaio. A quel punto si potrebbe avere uno scenario un pò più chiaro quando Merkel e Sarkozy si recheranno a Roma da Monti, il 20 gennaio.



Fonte: Finanza.com
 
Indietro