cancellazione ipoteca.

  • ANNUNCIO: 46° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana tutto sommato positiva per le principali piazze internazionali che proseguono così il rimbalzo dai minimi di ottobre. Novembre sarà ricordato come uno dei mesi migliori nella storia più o meno recente dei mercati finanziari. Il calo dei rendimenti, con un ulteriore irripidimento delle curve, ha portato gli indici obbligazionari globali a registrare le migliori performance mensili dalla Grande Crisi Finanziaria, ovvero da dicembre 2008. Per l’azionario globale, invece, è stato il miglior rally mensile dal 2020. L’impulso è stato fornito anche dai dati sull’inflazione nell’area euro, che hanno rafforzato la tendenza ad anticipare la tempistica di un primo taglio dei tassi da parte della Bce già a partire dal 2024. Per continuare a leggere visita il link

  • ANNUNCIO: Segui le NewsLetter di Borse.it.

    Al via la Newsletter di Borse, con tutte le notizie quotidiane sui mercati finanziari. Iscriviti per rimanere aggiornato con le ultime News di settore, quotazioni e titoli del momento.
    Per iscriverti visita questo link.

luigir

再見論壇
Registrato
25/3/02
Messaggi
5.320
Punti reazioni
165
Puo una banca imporre il proprio notaio per cancellare un ipoteca? Tenendo conto che comunque richiede un mandato dove si richiede tale notaio prima di assegnarlo d ufficio? io credo che sia ingiusto, e cosi l acquirente della mia proprieta. Grazie
 
il notaio lo sceglie chi ha diritto alla cancellazione dell'ipoteca, salvo accordo diverso nel contratto di mutuo (di regola).................

per cui egli invita controparte a comprarire innanzi a quel notaio, che riceverà l'atto di rinuncia all'ipoteca e provvederà alla relativa annotazione a margine dell'iscrizione ipotecaria nei RR.II...................

anche vero che, chi sceglie il notaio di regola poi anche lo paga.................
 
è da vedere però se esiste il diritto alla cancellazione o se la cancellazione è una concessione fatta dalla banca, che non è però tenuta.................
 
hai un diritto, ad es., se il debito ipotecario è stato integralmente pagato..............
 
in effett8 chi ha diritto sostanziale alla cancellazione, in caso di rifiuto del debitore (della cancellazioen), potrebbe costringerlo tramite azione giudiziale (diritto formale)...........

a fortiori può invitarlo dal notaio da lui scelto per la stipula dell'atto..............
 
Loro mi impongono il notaio che devo pagare io per il doppio dell importo che mi chiede il notaio dove si rogitera, ma mi han chiesto di firmare una delega dove indico loro il nome del notaio che cancellera l ipoteca... E che ordinero al notaio rogitante di inviare al notaio che ho scelto per la cancellazione dell ipoteca tutta la documentazione. un vero abusom visto che il contrattp di mutuo non menziona nulla.

Avevo inviato una mail dove chiedevo per iscritto il loro dissenso al mio diritto di scegliere il notaio. Nessuna risposta, ho quindi telefonato oggi ed incatsatomi alla grande ho preteso che me lo inviassero altrimenti avrei agito di iniziativa dando al notaio rogitante il compito di cancellare l ipoteca.

Risposta... Parlo con il responsabile... il rogito e tra 2 settimane... campa cavallo!

Grazie mille Visch!
 
se il notai lo paghi tu, lo scegli tu.................

chiarissimo, non c'è storie, salvo sia stato espressamente previsto il contrario...............

evidentemente il notaio bancario fa dei bei regali ai bancari..................
 
Chiaramente come dice Visch, è tuo diritto scegliere il notaio che dovrà cancellare l'ipoteca, l'impiegato bancario che orienta o peggio obbliga il cliente a recarsi presso un notaio da lui indicato commette una chiara scorrettezza passibile di sanzione disciplinare. Se un bancario non piglia soldi è chiaramente un pazzo a tenere questo comportamento.

Ma faccio un passo indietro: per quale motivo si inventano di importi la cancellazione ? devi fare un altro mutuo ?
In genere concluso il pagamento e pertanto estinto il mutuo uno è liberissimo di scegliere quando e se fare la cancellazione, anche perchè se uno non ha esigenze di vendere l'immobile o aprire un nuovo mutuo avrebbe poco senso spendere soldi per cancellare l'ipoteca.
Ti ricordo che dopo 20 anni l'ipoteca si prescrive e pertanto decorso tale termine non avresti alcuna cancellazione da fare.
 
http://mutuionline.24oreborsaonline...riferimenti/glossario.asp?from=guida&letter=C

CANCELLAZIONE D'IPOTECA
Operazione che consente l'eliminazione di un'iscrizione ipotecaria e dei relativi effetti dai registri immobiliari. Viene di norma ordinata con atto notarile al Direttore dell'Ufficio del Territorio solo successivamente alla raccolta dell'assenso alla cancellazione della Banca creditrice a favore della quale era l'iscrizione ipotecaria.


Estinto il mutuo chiedi alla banca l'assenso alla cancellazione,
il Tuo notaio farà il resto.
 
anche dopo vent'anni l'ipoteca è da cancellare.....................

trattasi di ipoteca meramente cartolare, senza rilevanza giuridica, è vero..................

ma se non cancelli la formalità nei RR.II. alla prossima visura ultraventennale risulterà iscritta un'ipoteca..................

ipoteca che potrebbe anche ancora esistere giuridicamente (se intervenuti tempestivamente atti di interruzioen della prescrizione)................

quindi, anch trascorsi vent'anni è buona regola cancellare l'ipoteca..............

ossia, ancorché l'ipoteca sia precsitta, cancellare la formalità comunque iscritta nei RR.II (e visibile da terzi)............

l'atto di rinunica all'ipoteca con assenso alla cancellazione (che in realtà è l'assenso alla corrispondente annotazione a margine dell'iscrizione ipotecaria esistente: non esiste la formalità della cancellazioe ma solo della trascrizione, iscrizione o annotazione), come nell'altro caso indicato (pagamento dell'intero debito, o estinzione del debito per prescrizione decennale ed altri), è un atto DOVUTO (si ha DIRITTO alla 'cancellazione')...............
 
Ultima modifica:
Allora, ultima puntata della telenovela.

Mi hanno scritto dicendo che l ipoteca DEVE essere cancellata su piazza, Bolzano, quindi devo utilizzare quel notaio li.

No, non sto prendendo un altro mutuo. A questo punto cedo visto che voglio chiudere al piu presto possibile questa storia che va avanti da troppo tempo e spero che con i soldi che gli daro il notaio ed il bancario prendano tante aspirine... per farli vivere sempre in salute, sia chiaro... In fondo e l ultimo bene materiale che ho in Italia e tolto questo sento che ho smesso di avere a che fare con la burocrazia... grande sollievo.

Grazie mille a tutti!

Ps la Banca e la BHW per vostra conoscenza
 
allora.....................

esistendo in italia la pianta organica...........

in efeftti il notaio non può rogare trasferendosi perosnalmente fuori dal suo distretto..............

però sicuramente egli può rogare stando nel suo distretto atti relativi ad immobili che sitrovano fuori dal suo distretto..............

così un notaio a palermo può rogare a palermo (non però a milano) un atto relativo ad un immobile ubicato a milano.....................

semplicemente dovrà poi chiedere voltura (se necessaria) e trascrizione / iscrizione / annotazione dell'atto presso gli uffici di milano...............

l'info fornita dalla banca evidentemente è assolutamente non corretta (non è vero che latto deve essere rogato su piazza)..................

e con questa breve consulenza a luigi (che me ne farà di economiche), chiudo.....................
 
luigir ha scritto:
Allora, ultima puntata della telenovela.

Mi hanno scritto dicendo che l ipoteca DEVE essere cancellata su piazza, Bolzano, quindi devo utilizzare quel notaio li.

No, non sto prendendo un altro mutuo. A questo punto cedo visto che voglio chiudere al piu presto possibile questa storia che va avanti da troppo tempo e spero che con i soldi che gli daro il notaio ed il bancario prendano tante aspirine... per farli vivere sempre in salute, sia chiaro... In fondo e l ultimo bene materiale che ho in Italia e tolto questo sento che ho smesso di avere a che fare con la burocrazia... grande sollievo.

Grazie mille a tutti!

Ps la Banca e la BHW per vostra conoscenza


Se non ho esigenza di chiedere un ulteriore mutuo, vendere l'immobile o altre opererazioni particolari dove necessiti effettuare la cancellazione dell'ipoteca esistente, non c'è alcuna banca d'Italia che mi obbliga anche contro la mia volontà a cancellare.
Il fatto di far stipulare l'assenso su "Piazza Bolzano", senza voler pensare peggio, evidentemente si tratta di comodità per il funzionario della banca di recarsi presso quel notaio, e ribadisco su Piazza Bolzano non penso vi sia solo un notaio, per cui ancora una volta dico: il notaio lo scelgo io, ovviamente su "Piazza Bolzano".
Vero è che un notaio non puo' stipulare fuori distretto ma vero è che gli istituti di credito hanno filiali e funzionari delegati in tutta Italia.
Posso aver benissimo un amico notaio in zona che me lo fà gratis, se vogliono andare dal loro notaio l'atto se lo paghi la Banca. Le spese vive per una cancellazione ipotecaria sono 50-60 euro.
Ritorno inoltre a ribadire che dopo 20 anni cancellare l'ipoteca sono soldi buttati dalla finestra.
 
caso

nel 1964 ho contratto un mutuo a tasso fisso,con una banca,per la cstruzione di una casa mutuo che ho terminato di pagare nel 1984. la banca aveva richiesto l'ipoteca sulla casa .nel 1990 volevo fare cancellare l'ipoteca,ma un funzionariop della banca mi ha informato che la mia richiesta di cancellazione avrebbe comportato delle spese . attendendo invece 20 annidall'ultimo pagamento della rata l'ipoteca sarebbe stata cancellata d'ufficio,su mia richiesta,senza alcuna spesa amio carico. e vero ?

l'esperto del sole 24 ore risponde
l'articolo 2847 del codice civile stabilisce che :L'iscrizione conserva il suo effetto per 20 anni dalla sua data .L'effetto cessa se l'iscrizione non è rinnovata prima che scada questo termine
L'articolo 2878,n.2 del codice civile dispone poi che : L'ipoteca si estingue.... con la mancanza rinnovazione dell'iscrizione entro il termine indicato dall'articolo 2847.Da quanto esposto consegue che decorsi 20 anni dalla data di iscrizione dell'ipoteca presso la conpetente Conservatoria dei registri immobiliari nel caso in cui non venga rinnovata,la stessa si estingue senza bisogno di procedere ad alcuna formalità di cancellazione

spero esserti stato di aiuto
 
confermo quanto detto da altri: dopo 20 anni l'ipoteca si estingue; se non c'è un motivo particolare (es vendita dell'immobile) non ha senso pagare spese per nulla.
Diro' di più: puoi accendere ad altro mutuo pur non estinguendo l'ipoteca dopo 20 anni basta che tu sia in grado di dimostrare che il debito residuo del primo mutuo è zero.
 
fantomas99 ha scritto:
caso

... attendendo invece 20 annidall'ultimo pagamento della rata l'ipoteca sarebbe stata cancellata d'ufficio,su mia richiesta,senza alcuna spesa amio carico. e vero ?

l'esperto del sole 24 ore risponde
l'articolo 2847 del codice civile stabilisce che :L'iscrizione conserva il suo effetto per 20 anni dalla sua data .L'effetto cessa se l'iscrizione non è rinnovata prima che scada questo termine
L'articolo 2878,n.2 del codice civile dispone poi che : L'ipoteca si estingue.... con la mancanza rinnovazione dell'iscrizione entro il termine indicato dall'articolo 2847.Da quanto esposto consegue che decorsi 20 anni dalla data di iscrizione dell'ipoteca presso la conpetente Conservatoria dei registri immobiliari nel caso in cui non venga rinnovata,la stessa si estingue senza bisogno di procedere ad alcuna formalità di cancellazione

La cosa interessa anche me. Confermate che, per la cancellazione d'ufficio, non occorre nessuna iniziativa dell'interessato? Grazie
 
Rob 48 ha scritto:
La cosa interessa anche me. Confermate che, per la cancellazione d'ufficio, non occorre nessuna iniziativa dell'interessato? Grazie

Se stiamo parlando della prescrizione ti confermo quanto detto sopra.
 
Indietro