Canone Rai: domicilio o residenza?

bluck

Membrone
Registrato
28/5/01
Messaggi
122.018
Punti reazioni
1.480
si è tenuti a pagare il canone Rai nell'appartamente dove si domicilia ma non si risiede (anche in comuni diversi)?

Es, se una persona è domiciliata a Roma per lavoro ma risiede a Milano coi genitori (e questi già pagano il canone), è tenuta al pagamento del canone oppure basta comunicare alla rai che già un canone viene pagato nella residenza e nel domicilio non vi è alcun apparecchio?
 

SixSigmaBrazil

6Σ 6σ 6ς
Registrato
23/7/06
Messaggi
51.643
Punti reazioni
1.002
vale dove hai registrato la residenza............

ora non ricordo se chiedono anche lo stato di famiglia.......sta storia la risolsi ben 3 volte in 24 mesi dato che cambiai residenza per 3 volte.....
 

torre1

Un passo alla volta
Registrato
15/5/08
Messaggi
44.987
Punti reazioni
2.697
si è tenuti a pagare il canone Rai nell'appartamente dove si domicilia ma non si risiede (anche in comuni diversi)?

Es, se una persona è domiciliata a Roma per lavoro ma risiede a Milano coi genitori (e questi già pagano il canone), è tenuta al pagamento del canone oppure basta comunicare alla rai che già un canone viene pagato nella residenza e nel domicilio non vi è alcun apparecchio?

Se a livello fiscale risiedi a Roma (sulla carta la tua prima casa) ma di fatto vivi da un'altra parte (es Milano), e la tua residenza è di fatto a Milano, informati se c'è il rischio che la casa di Roma, per quanto sia la tua prima e unica casa di proprietà te le considerino seconda casa, con tutti i problemi di lievitazione di costi per IMU e utenze
Fino a quando non dichiari ufficialmente che vivi altrove non dovrebbe capitare niente, ma dichiari esplicitamente alla RAI per ottenere l'esenzione dal canone che la tua vera residenza non è quella fiscale non sono certo che poi non ci siano conseguenze di altro tipo

E' così che hanno fregato gli anziani costretti ad mettere la propria abitazione di proprietà come seconda casa perchè la loro residenza figurava l'ospizio.

A miei conoscenti che avevano un problema simile, nella stessa città (es ho casa di proprietà nella zona B, ma convivo nella zona A e non ho il pass per l'auto) una volta che hanno chiesto la residenza in A li hanno avvertiti che così B figurava come seconda casa.
 

bluck

Membrone
Registrato
28/5/01
Messaggi
122.018
Punti reazioni
1.480
vale dove hai registrato la residenza............

ora non ricordo se chiedono anche lo stato di famiglia.......sta storia la risolsi ben 3 volte in 24 mesi dato che cambiai residenza per 3 volte.....

e un contratto di affitto può essere stipulato senza che l'affittuario abbia la residenza ma solo il domicilio?
 

bluck

Membrone
Registrato
28/5/01
Messaggi
122.018
Punti reazioni
1.480
Se a livello fiscale risiedi a Roma (sulla carta la tua prima casa) ma di fatto vivi da un'altra parte (es Milano), e la tua residenza è di fatto a Milano, informati se c'è il rischio che la casa di Roma, per quanto sia la tua prima e unica casa di proprietà te le considerino seconda casa, con tutti i problemi di lievitazione di costi per IMU e utenze
Fino a quando non dichiari ufficialmente che vivi altrove non dovrebbe capitare niente, ma dichiari esplicitamente alla RAI per ottenere l'esenzione dal canone che la tua vera residenza non è quella fiscale non sono certo che poi non ci siano conseguenze di altro tipo

E' così che hanno fregato gli anziani costretti ad mettere la propria abitazione di proprietà come seconda casa perchè la loro residenza figurava l'ospizio.

A miei conoscenti che avevano un problema simile, nella stessa città (es ho casa di proprietà nella zona B, ma convivo nella zona A e non ho il pass per l'auto) una volta che hanno chiesto la residenza in A li hanno avvertiti che così B figurava come seconda casa.

grazie mille...il problema è che la casa dei genitori è di proprietà (quella dove porterebbe la residenza) mentre quella dove terrebbe solo il domicilio (per la quale è stato inviato canone rai) è in affitto. Dunque niente problema seconda casa
 

SixSigmaBrazil

6Σ 6σ 6ς
Registrato
23/7/06
Messaggi
51.643
Punti reazioni
1.002
e un contratto di affitto può essere stipulato senza che l'affittuario abbia la residenza ma solo il domicilio?

a meno che il tuo padrone di casa non denunci l'avvenuto contratto di affitto....alla rai(ci manca solo questo)

io ho ricevuto in media dopo 20 gg dopo che i vigili mi confermavano il cambio...e il comune ne comunicava la nuova residenza alla RAI.......
 

bluck

Membrone
Registrato
28/5/01
Messaggi
122.018
Punti reazioni
1.480
praticamente, nel caso preposto lo si deve pagare o no?
 

flori2

Nuovo Utente
Registrato
22/7/11
Messaggi
13.865
Punti reazioni
550
Ti vengono a cercare solo se hai la residenza, ma la legge parla di possesso. In teoria devi pagare anche con la domiciliazione.
 

Ibex

Member
Registrato
13/7/05
Messaggi
7.156
Punti reazioni
222
si è tenuti a pagare il canone Rai nell'appartamente dove si domicilia ma non si risiede (anche in comuni diversi)?

Es, se una persona è domiciliata a Roma per lavoro ma risiede a Milano coi genitori (e questi già pagano il canone), è tenuta al pagamento del canone oppure basta comunicare alla rai che già un canone viene pagato nella residenza e nel domicilio non vi è alcun apparecchio?

FAQ

Legge 6/8/1990 n.223 art. 27 comma 2:
2. Il pagamento del canone di abbonamento alla televisione consente la detenzione di uno o più apparecchi televisivi ad uso privato da parte dello stesso soggetto nei luoghi adibiti a propria residenza o dimora.
 

claudia_b

Nuovo Utente
Registrato
15/10/11
Messaggi
4.243
Punti reazioni
412
Il punto che fa la differenza, per quel che ho sperimentato, è lo stato di famiglia anagrafico: se nella scheda c'è un soggetto titolare di abbonamento, quell'abbonamento copre tutti gli apparecchi detenuti (nell'abitazione di residenza e negli eventuali altri domicili) dai diversi componenti del nucleo.
In soldoni: nella scheda della mia famiglia, residente a X, ci sono tot persone.
Una è titolare di abbonamento.
Tre persone sono domiciliate a Y, la famiglia possiede una seconda casa a Z.
Un solo abbonamento basta e avanza.
 

iugherma

Nuovo Utente
Registrato
21/8/03
Messaggi
1.602
Punti reazioni
51
si è tenuti a pagare il canone Rai nell'appartamente dove si domicilia ma non si risiede (anche in comuni diversi)?

Es, se una persona è domiciliata a Roma per lavoro ma risiede a Milano coi genitori (e questi già pagano il canone), è tenuta al pagamento del canone oppure basta comunicare alla rai che già un canone viene pagato nella residenza e nel domicilio non vi è alcun apparecchio?

Tu paghi il possesso, quindi anche se hai 2 o 3 case paghi sempre un canone solo.
 

Mimmo29

Nuovo Utente
Registrato
12/3/02
Messaggi
42.627
Punti reazioni
1.010
1. Ho una seconda casa devo pagare un altro canone tv?

No. Il pagamento del canone tv per l’abitazione primaria, consente la detenzione di uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive ad uso privato da parte dello stesso soggetto o componenti del suo nucleo familiare anagraficamente inteso nella propria residenza o dimora abituale e secondaria (Legge 6/8/1990 n.223 art. 27 comma 2).
 

giankko

Webank deve i bolli
Registrato
25/12/05
Messaggi
5.701
Punti reazioni
202
oggi ho comunicato la variazione di residenza all'ufficio canone tv, il bollettino che mi è arrivato reca la vecchia, devo pagarlo con la vecchia oppure ne devo pagare uno dove ho modificato/aggiornato la residenza sul bollettino.
Vedo sul sito della rai che la variazione la vogliono entro 20 gg dal cambio di residenza, ma è possibile che con tutti i problemi connessi uno si può prendere anche questo?
 

kasperD

Nuovo Utente
Registrato
14/2/13
Messaggi
387
Punti reazioni
27
oggi ho comunicato la variazione di residenza all'ufficio canone tv, il bollettino che mi è arrivato reca la vecchia, devo pagarlo con la vecchia oppure ne devo pagare uno dove ho modificato/aggiornato la residenza sul bollettino.
Vedo sul sito della rai che la variazione la vogliono entro 20 gg dal cambio di residenza, ma è possibile che con tutti i problemi connessi uno si può prendere anche questo?

Un canone TV per nucleo famigliare: quindi vale anche se cambi residenza.
La variazione che invii varrà quindi dal prossimo anno.

D.
 

Paolo1956

LOREM IPSUM
Registrato
20/6/10
Messaggi
6.475
Punti reazioni
280
..............

E' così che hanno fregato gli anziani costretti ad mettere la propria abitazione di proprietà come seconda casa perchè la loro residenza figurava l'ospizio.

Anche se dopo 6 mesi questo appunto di Torre merita una nota.

Ultimamente ho (o credo di aver) risolto un problema del genere facendo dichiarare al parente con atto di notorietà che la permanenza in casa di riposo era temporanea e legata al bisogno di assistenza per i postumi di una terapia (cosa vera, ma chiaramente la persona in questione a casa sua non ci tornerà).

:)