Capital gain con intermediario estero e tasso di cambio

Voltaire

Gennarino Fan's Club
Registrato
25/3/00
Messaggi
13.117
Punti reazioni
454
Sappiamo che le plusvalenze da capital gain conseguite con intermediario estero devono essere riportate in dichiarazione.

Come si applica il cambio per le operazioni su strumenti non denominati in euro?

Per ciascuna operazione (singolo acquisto-singola vendita)?

Quale tasso di cambio si assume per la contabilizzazione?

Grazie.
 
Re: ..

Scritto da redon
cambio del giorno di liquidazione dell' operazione, mentre, a fini di monitoraggio fiscale, se non erro il cambio medio mensile
http://www.uic.it/moneta/6_query/CambiGiornalieri/cambi_Giornalieri.html
calcolatore uic

Il problema del regime fiscale dichiarativo è che non vanno indicate solo le plusvalenze su cui calcolare l'imposta o le minusvalenze da riportare a nuovo, ma tutti gli esborsi e gli incassi dell'anno, dalla cui differenza risulterà poi la plusvalenza o minusvalenza complessiva.

Questo significa che se io acquisto azioni per 100 dollari e le rivendo due giorni dopo a $120, non devo indicare l'equivalente in euro di $20 di gain, ma devo mettere negli esborsi l'equivalente in euro di $100 al tasso di cambio del giorno dell'apertura di posizione, e negli incassi l'equivalente in euro di $120 al tasso di cambio del giorno di chiusura.

Quindi la contabilità, in caso di numerose operazioni, può risultare abbastanza ingarbugliata.

Ciao. Massimo
 
certo

va tenuta una contabilità (in proprio); in particolare tutta la certificazione rilasciata da intermediario estero
 
Indietro