Case prefabbricate in legno: che ne pensate?

rottodellacuffia

Nuovo Utente
Registrato
3/3/10
Messaggi
488
Punti reazioni
17
Quando si fanno asserzioni assolutistiche bisognerebbe portare una pezza di appoggio alle stesse, che vada al di là del depliant della ditta che ti vende il bene.

E poi mi sembra un autogol paragonare le case in legno delle "ditte serie" con quello in cemento delle ditte "poco serie".
Come se questo fosse l'unico modo in cui possa prevalere la casa in legno.
E se paragonassimo le case in cemento delle ditte serie con quelle in legno delle ditte poco serie?

.



Giusta osservazione...Un tipo mi diceva che, la sua, costruita in montagna da brand famoso s'abbassava di 12 cm all'anno causa stabilizzazione struttura,altro discorso importante sarebbe la reazione a eventuale umidità di risalita.Di sicuro se uno ha fretta sono imbattibili nell'esecuzione.
 

Wile E. Coyote

...AIUTO...!!!
Registrato
30/6/09
Messaggi
4.162
Punti reazioni
229
Giusta osservazione...Un tipo mi diceva che, la sua, costruita in montagna da brand famoso s'abbassava di 12 cm all'anno causa stabilizzazione struttura,altro discorso importante sarebbe la reazione a eventuale umidità di risalita.Di sicuro se uno ha fretta sono imbattibili nell'esecuzione.

Mi sembrano un po' tantini 12 cm... dopo 4 anni hai la casa senza agibilita'!!!:D:D

Per l'umidita' di risalita sono uguali a tutte le altre case, la platea e le guaine isolanti alla base del muro devono essere fatta a regola d'arte, altrimenti i problemi te li ritrovi anche nelle case in laterizio (anche seri).

Per il fatto della poca diffusione in Italia ho gli stessi problema con l'Isotex. I geometri e costruttori preferiscono darti garanzie su cio' che conoscono bene, cio' che non conoscono o di cui devono fidarsi delle garanzie di altri preferiscono non averci a che fare per non metterci la propria faccia.KO!
 

tunzig

Freikugeln
Registrato
10/11/08
Messaggi
4.484
Punti reazioni
238
Mi sembrano un po' tantini 12 cm... dopo 4 anni hai la casa senza agibilita'!!!:D:D

Per l'umidita' di risalita sono uguali a tutte le altre case, la platea e le guaine isolanti alla base del muro devono essere fatta a regola d'arte, altrimenti i problemi te li ritrovi anche nelle case in laterizio (anche seri).

Per il fatto della poca diffusione in Italia ho gli stessi problema con l'Isotex. I geometri e costruttori preferiscono darti garanzie su cio' che conoscono bene, cio' che non conoscono o di cui devono fidarsi delle garanzie di altri preferiscono non averci a che fare per non metterci la propria faccia.KO!
Non entro nel discorso legno contro cemento perchè è insensato (sono inconfrontabili, sotto molti punti di vista) e ci sono già abbastanza flames inutili (già ho postato riguardo alla questione umidità e resistenza al fuoco).
Riguardo al legno-cemento e ai permessi/garanzie, in Germania, Svizzera ed Austria (Isospan, tanto per fare un nome a caso) ci costruiscono dal dopoguerra e quindi, come al solito, è un nostro problema di ristrettezza mentale e/o di profitto personale.
 

Wile E. Coyote

...AIUTO...!!!
Registrato
30/6/09
Messaggi
4.162
Punti reazioni
229
Non entro nel discorso legno contro cemento perchè è insensato (sono inconfrontabili, sotto molti punti di vista) e ci sono già abbastanza flames inutili (già ho postato riguardo alla questione umidità e resistenza al fuoco).
Riguardo al legno-cemento e ai permessi/garanzie, in Germania, Svizzera ed Austria (Isospan, tanto per fare un nome a caso) ci costruiscono dal dopoguerra e quindi, come al solito, è un nostro problema di ristrettezza mentale e/o di profitto personale.

Non intendevo "garanzie" in quel senso.

I geometri sono abituati a costruire e progettare in laterizio, anche i piu' "innovativi" o che promettono l'ultimo grido nel design o nella progettazione ai clienti usano sempre e comunque come base di progetto quelle due-tre tecniche costruttive (poroton, telaio in CA, gasbeton, ytong), i piu' "sboroni" propongono le case in legno, nelle quali ci mettono solo la firma sulle carte da presentare in Comune, visto che non sanno minimamente (come potrebbero...??? ogni costruttore ha stratigrafie e tecniche diverse...) come fare i calcoli per costruirle e devono fidarsi ciecamente dei progetti del costruttore della casa, i quali garantiscono il loro prodotto al posto del geometra. Ovvio che cio' assottiglia i loro margini, essendo la progettazione limitata alle carte da presentare in Comune per le concessioni urbanistiche.

E per un geometra che non ha mai lavorato in cassero legnocemento e' la stessa cosa. Anzi, peggio, perche' e' una "via di mezzo". E' una tecnica alla portata di qualsiasi muratore, ma richiede tecniche di progetto e di calcolo diverse. Se non hai voglia di studiare come si fa ed assumerti i rischi della progettazione (e quindi prenderti i $$$ anche per quella, pero'...) ti devi affidare a un terzo esperto che lo faccia per te (o a chi vende il prodotto, hanno tutti studi tecnici ai quali affidare la progettazione e il calcolo strutturale della casa, ne' piu' ne' meno come per le case pefabbricate) e che ti firmi il progetto esecutivo. Poi il cantiere lo devi dirigere tu e controllare che il muratore non faccia caXXate, ma visto che tale tecnica la conosci poco, come fai a saperlo??? Anche qui le aziende propongono assistenza in cantiere, ma sono altre rogne da risolvere (e altri soldi che ce ne vanno in consulenza esterna...). Alla fine la garanzia la devi dare tu e non chi ha fatto il "prefabbricato" bell'e pronto. Se ci sono rogne il cliente viene da te, non puoi "scaricarlo" sulla ditta della casa prefabbricata.

Il bello e' che costruttori (e geometri) che conosco e hanno avuto il "coraggio" di provarlo (ci vuole anche quello... non tutti ce l'hanno), una volta imparato l'hanno trovato veloce, semplice, efficace e con un ottimo raporto qualita'/prezzo. Pur consigliandolo ai clienti, pero', molti (clienti) rimangono scettici e l'hanno riservato ai propri interventi, con vendita successiva.

In definitiva, un geometra/costruttore sceglie o cio' che conosce bene (il matùn") e puo' garantirne il risultato oppure si toglie il pensiero e piazza una bella casa in legno, scaricando (giustamente) tutte le responsabilita' a chi le fornisce, accontentandosi (per cosi' dire...) di fare un progetto di massima, chiedere tutte le concessioni urbanistiche, dirigere i lavori (limitatamente a platea e infrastrutture) e predisporre il cantiere all'arrivo di chi fara' la casa. Che alla fin fine non e' poi cosi' poco...

Ma lo studio di progettazione che si sta trovando "in difficolta'" a farmi il preventivo legnocemento (pur avendogli consigliato di rivolgersi al produttore, che gli ha garantito il massimo supporto anche per la preventivazione, consulenza e progettazione, con tanto di calcoli strutturali e anche un costruttore, che conoscono con il quale collaborano, che usa a livello "costruttivo" ma non progettuale la tecnica) e' lo stesso che da tanto tempo promuoveva e decantava le doti e i vantaggi delle case in legno (mi avevano fatto a suo tempo una testacosi'...:wall::wall:) poi finalmente ne hanno fatta una (personalmente uno schifo, ma non c'entra... so' architetti...!!!) e sono rimasti un po' male quando hanno visto che del loro alla fine oltre al disegno e' rimasto molto poco di "loro" (anche come guadagno), non hanno potuto accontentare il cliente con le modifiche dell'ultimo minuto, insomma, i loro "sogni" si sono un po' infranti, ma continuano a consigliarle in futuro.

Scottati dall'esperianza ci vanno con i piedi di piombo a proporre qualcos'altro di "innovativo" (si', e' dagli anni '70 che esiste e in Italia dagli anni '80...).
 
Ultima modifica:

tunzig

Freikugeln
Registrato
10/11/08
Messaggi
4.484
Punti reazioni
238
Wile, scusami ma ho sbagliato l'indentamento del mio precedente post e non intendevo criticare la tua posizione (con la quale sono sono perfettamente d'accordo) OK!
 

Wile E. Coyote

...AIUTO...!!!
Registrato
30/6/09
Messaggi
4.162
Punti reazioni
229
Wile, scusami ma ho sbagliato l'indentamento del mio precedente post e non intendevo criticare la tua posizione (con la quale sono sono perfettamente d'accordo) OK!

No,no, nessun problema. Ho capito perfettamente. Ho solo precisato a favore anche di altri che si sentiranno opporre strane obiezioni (a volte solo pretestuose) nei confronti di tecniche costruttive da parte di tecnici che semplicemente vogliono avere meno problemi possibile su cose che non conoscono a menadito.
 

investimenti2013

Nuovo Utente
Registrato
21/4/13
Messaggi
1.005
Punti reazioni
24
Legno e umidità o bagnato non vanno mai d'accordo, se non opportunatamente isolati e/o trattati periodicamente.
Non mi pare quindi possa risultare una soluzione appropriata.

Ora non mi è completamente chiaro come vorresti procedere, magari una foto esplicativa potrebbe essere chiarificatrice, ma se le piante in questione non hanno importanti radici superficiali un muretto fatto di pietre o mattoni dovrebbe essere sufficiente, messo all'interno della buca, con una profondità sufficiente ad abbassare la zolla.
Sostanzialmente il tutto consisterebbe in un bordo profondo quanto (o poco più) della parte che vuoi interrare rispetto alla superficie.
Lasciando pure un piccolo bordo laterale, specialmente qualora il terreno non si trovasse in piano, per evitare che in presenza di pioggie torrenziali venga ricoperto di terra.

I geometri sono abituati a costruire e progettare in laterizio...

... ogni costruttore ha stratigrafie e tecniche diverse...) come fare i calcoli per costruirle e devono fidarsi ciecamente dei progetti del costruttore della casa, i quali garantiscono il loro prodotto al posto del geometra. Ovvio che cio' assottiglia i loro margini, essendo la progettazione limitata alle carte da presentare in Comune per le concessioni urbanistiche.

E per un geometra che non ha mai lavorato in cassero legnocemento e' la stessa cosa. Anzi, peggio, perche' e' una "via di mezzo". E' una tecnica alla portata di qualsiasi muratore, ma richiede tecniche di progetto e di calcolo diverse. Se non hai voglia di studiare come si fa ed assumerti i rischi della progettazione...
Si tratta soltanto di mancanza di preparazione, costi di aggiornamento, ecc. non è niente di impossibile, neanche al livello di margini di guadagno, una volta conosciute le specifiche del prodotto, dato che l'idea di usare i modelli già realizzati, in qualsiasi tipo di luogo, senza personalizzazione è un controsenso esistente solo per ragioni di natura economica e nei casi di mancanza di conoscenza su come gestire una soluzione diversa.
Dico controsenso perché è evidente che le soluzioni moderne nate con l'obbiettivo del risparmio energetico devono essere pensate in base al luogo in cui verranno realizzate per ottenere i migliori risultati.
 
Ultima modifica:

rob4

Hombre vertical
Registrato
19/7/12
Messaggi
23.187
Punti reazioni
507
io credo che questa tipologia di case sia un vero e proprio Uovo di Colombo
In che modo?
Necessitato di un terreno edificabile, delle opere di urbanizzazione classiche e costano, chiavi in mano, ben più di 1.000 euro al mq.

A quel costo ti compri il terreno e chiami una ditta che ti costruisce la casa.
La paghi più o meno uguale e hai meno manutenzione.
 

investimenti2013

Nuovo Utente
Registrato
21/4/13
Messaggi
1.005
Punti reazioni
24
Una casa di legno con pareti di legno non a vista non richiede più manutenzione rispetto ad una casa in materiale tradizionale dato che dispone di rivestimenti esterni che la proteggono oltre ad essere necessari per migliorare le prestazioni energetiche mettendo apposito materiale.
 

Rhodback

l'è tut un cinema
Registrato
8/11/05
Messaggi
32.452
Punti reazioni
1.637
questa casa della Rubner di 130 mq. costa 1000€ al mq.
esclusi tutti gli impianti, i sottofondi ed i pavimenti
e il cantinato ovviamente:yes:
Uploaded with ImageShack.com
 

Wile E. Coyote

...AIUTO...!!!
Registrato
30/6/09
Messaggi
4.162
Punti reazioni
229
questa casa della Rubner di 130 mq. costa 1000€ al mq.
esclusi tutti gli impianti, i sottofondi ed i pavimenti
e il cantinato
ovviamente:yes:

Appena ce li aggiungi ti accorgerai che costa MOLTO di piu' di una casa in laterizio. 1000e/mq per la sola costruzione escluse tutte le fondazioni, finiture, infissi ed impianti sono un costo esorbitante!!!!!:eek::eek:

Avevo il preventivo di una casa in Isotex (quindi piu' evoluto rispetto il semplice laterizio), 200mq, esclusi terreno, progetto, oneri, finiture interne e impianti, comprese fondazioni (non e' un costo irrilevante...), intonacatura esterna, tetto e solai in legno e infissi esterni (praticamente da fuori e' finita) a 140k. Vedi un po' tu...:cool:
 
Ultima modifica:

Rhodback

l'è tut un cinema
Registrato
8/11/05
Messaggi
32.452
Punti reazioni
1.637
Appena ce li aggiungi ti accorgerai che costa MOLTO di piu' di una casa in laterizio. 1000e/mq per la sola costruzione escluse tutte le fondazioni, finiture, infissi ed impianti sono un costo esorbitante!!!!!:eek::eek:

Avevo il preventivo di una casa in Isotex (quindi piu' evoluto rispetto il semplice laterizio), 200mq, esclusi terreno, progetto, oneri, finiture interne e impianti, comprese fondazioni (non e' un costo irrilevante...), intonacatura esterna, tetto e solai in legno e infissi esterni (praticamente da fuori e' finita) a 140k. Vedi un po' tu...:cool:

infatti io sono per le case tradizionali:yes:
 

Wile E. Coyote

...AIUTO...!!!
Registrato
30/6/09
Messaggi
4.162
Punti reazioni
229
infatti io sono per le case tradizionali:yes:

Non ne faccio una guerra di religione. Ognuna ha i suoi pregi e i suoi difetti e nessuna delle due e' "l'uovo di colombo" per tutti e tutte le esigenze.

Quello che sottolineo SEMPRE e' che NON COSTANO DI MENO e chiunque dica il contrario o e' in malafede o non ha fatto bene i conti o gli stanno rifilando una sòla con i controfiocchi.

E quindi il prezzo non puo' essere un parametro di scelta.
 

Ceronio

Nuovo Utente
Registrato
7/5/09
Messaggi
4.995
Punti reazioni
205
Non ne faccio una guerra di religione. Ognuna ha i suoi pregi e i suoi difetti e nessuna delle due e' "l'uovo di colombo" per tutti e tutte le esigenze.

Quello che sottolineo SEMPRE e' che NON COSTANO DI MENO e chiunque dica il contrario o e' in malafede o non ha fatto bene i conti o gli stanno rifilando una sòla con i controfiocchi.

E quindi il prezzo non puo' essere un parametro di scelta.

scegliere una casa in legno utilizzando come unico parametro di confronto i costi( che è vero non sono inferioria quelle delle case tradizionali) secondo me è uno sbaglio di partenza. è l'approccio sbagliato.
 

gbykat

Nuovo Utente
Registrato
26/8/06
Messaggi
6.797
Punti reazioni
250
buona scelta .... fidati
Rubner è la migliore in Europa per case in legno.

avrei qualche dubbio sul termine.
grossa è grossa ......ma avrei diverse perplessità.
se dici che è la migliore mi piacerebbe sapere perchè.
 

Ceronio

Nuovo Utente
Registrato
7/5/09
Messaggi
4.995
Punti reazioni
205
per esperienza quasi diretta , ho parenti che l'hanno costruita con loro .
Ho seguito insieme a loro tutte le fasi.
Sono altamente specializzati, professionali, competenti, seri .
Attenti alle esigenze dei clienti
Almeno a me sembra cosi , poi se sul mercato ci sono altre ditte uguali o miglioro ... tanti complimenti.