Cci Fan Club

Ho trovato diverso tempo fa sul sito della banca S.Paolo questo suggerimento per l'uso del CCI come indicatore di trend.
CCI a 41 g con sua MM a 30 g per trend di breve
CCI a 164 g con sua MM a 120 g per trend di lungo

TREND in rialzo se CCI>MM e CCI>50
"" rialzo/neutro se CCI>MM e CCI compreso tra -50 e 50
"" "" "" se CCI<MM e CCI>50

TREND in ribasso se CCI<MM e CCI<-50
" " ribasso/neutro se CCI<MM e CCI compreso tra -50 e 50
"" "" "" se CCI>MM e CCI<-50
 
Usare il CCI con l'attraversamento della linea zero è "inutile", e esce dalle logiche di come l'indicatore è costruito. Ovviamente per passare da positivo a ngativo (essendo per definizione il denominatore > 0) conta il segno del numeratore.
Il numeratore cambia segno solo se la chiusura è maggiore della media mobile semplice a n periodi (n parametro CCI).

Quindi visto così è un trading system diciamo identico al cross del Typical price su una media mobile semplice

Ciao
 
Ultima modifica:
Anche le divergenze mi lasciano perplesso, per esempio su un doppio minimo mi sembra matematico che ci sia una divergenza positiva, tanto più positiva quanto minore la distanza tra i due minimi....lo stesso per i max.

Del resto chi lo ha creato lo usava con segnale buy al cross del 100...e mi sembra sensato. Forse gli altri non si sono presi nemmeno la briga di capire come viene calcolato.

Pareri?

Ciao
 
Grazie Bullish, hai perfettamente chiarito il concetto.

Riguardo il discorso della divergenza, ti riferisci a quanto riportato nei siti segnalati, o a qualcos'altro?
 
Un'altra domanda aperta a tutti, ed in particolare a Bullish se può rispondere.

Per quanto riguarda il prezzo penso che il CCI sia di quanto migliore sia disponibile.

Ritengo però che la volatilità sia un parametro troppo importante per essere non considerato a priori.

C'è qualcuno che è riuscito a mettere in relazione il CCI con la volatilità... e in che modo?

Mi piacerebbe davvero poter approfondire questo argomento con chiunque sia in grado di contibuire.

Grazie
 
Ciao Cù, scusa il ritardo con cui ti rispondo.

La volatilità è presente nel CCI, essendo il denominatore molto simile alla deviazione standard, è l'aspetto infatti che mi interessa di più dell'indicatore.

Mi riprometto di studiarne meglio il comportamento in caso di divergenze. Vorrei ricavarmi le condizioni per cui si crea o non si crea divergenza, se qualcuno le sa.....


Ciao
 
Indietro