Cementificare il sud Italia come il sud della Spagna

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
Mi spieghi, considerando che almeno alle nostre famiglie non diamo nessun fastidio, e anzi l'estate che abbiamo fatto vacanza negli Usa ci sono rimaste male che non siamo tornati, per quale motivo dovremmo rinunciare a questo paradiso ?

PS: le vacanze le faccio ai tropici (due settimane) in inverno, non ti preoccupare che i miei 7/8k annui per vacanze li spendo comunque...

Semplice, tu tre mesi giù a Capri non te li puoi permettere se non li fai a casa dei tuoi genitori.

Non pagando, stai vivendo al di sopra delle tue possibilità. Ricordati che siamo in un forum di finanza, normalmente nessuno ti da come consiglio "vivi al di sopra delle tue possibilità", eppure per queste situazioni si chiude in occhio perché "o sole, o mare".

Questo discorso è diverso dall'avere una casa al mare e sfruttarla, qui si tratta letteralmente di vivere sulle spalle dei genitori a quarant'anni.
Vuoi farlo? Non sono certo io che ti giudico la vita, ma è un privilegio, e da come rispondi noto che è una cosa intoccabile per voi meridionali...
 
Un colpo al cerchio, uno alla botte, ora tocca smussare certi entusiasmi meridionali:



sta roba che i soldi si raddoppiano è proporzionale alla località, non è che Polignano, Taormina o Capri i costi siano così bassi. Il grosso dei miei amici meridionali viene da paesi "quasi al mare". Dove quasi è la macchina da riempire con ombrellone e roba della giornata.

Sta roba a me pare sempre una leggenda metropolitana, oltre al fatto che il Nord esiste anche fuori Milano :D.
Ho sempre riscontrato una differenza abissale tra l'essere con un local o meno.



Questo invece mi pare un po' il solito giudizio un tot al Kg sul Nord, che sarebbe come dire "perché al Sud? vai in Spagna, esistono i servizi e non c'è la mafia, magari non devi nemmeno emigrare per avere speranze".
Con la massima simpatia per gli amici meridionali, io al Nord sto bene e il settentrione ha parecchio da dare tutto l'anno, chiaramente soffrendo oltremodo la calura estiva periodo nel quale è sempre gradito spostarsi altrove.
Il sud non è solo Capri o polignano…
Anzi…
una volta il nord era un posto con clima difficile, ma che dava un opportunità, oggi c’è clima difficile, inquinamento, pieno di risorse, e non ti permette nel 99% dei casi di svoltare .
Ho abitato in Lombardia, in Emilia, in Romagna, in Toscana, abitato non fatto il turista, oggi il nord ed il centro nord sono una sola,come dicono a Roma, e andrà sempre peggio.
Siccome io ho vissuto in questi posti, posso parlare di cose reali, mi dispiace nulla di personale ma dovresti abitare a sud per avere un opinione più oggettiva possibile…
Parlo di paesi dove a pranzo si riunisce tutta o famiglia, niente panini o pause pranzo fuori dalla famiglia e dove a cena nei periodi primaverili ed estivi si mangia fuori una pizza un gelato un panino, perché il costo della vita e basso, evitando di cucinare, accendere i fornelli, pulire, lavastoviglie, dove le giornate finiscono all una di notte, dove con uno stipendio “campa” una famiglia…
Parlo del sud quello vero…
A proposito un utente mi chiedevo quasi spendo di commercialista … ne è venuto fuori che spende più del triplo rispetto a me è siamo entrambi nel regime forfettario, ne ma quando deve guadagnare una persona al nord o cento e nord? Ricordo che nel forfettario bisogna consegnare al commercialista le fatture e le ricevute di pagamento sei contributi , stop…
Auguri.
 
Bhe lasciamo perdere i prodotti di elite, un patanegra + come una ferrari....
il fatto è che in spagna (ma pure ingrecia ed a prezzi molto inferiori) trovi strutture costruite sulla spiaggia, tanto basta per fare le ferie lì: lo ripeto la più "rilassante, quanto meno senza stress ) vacanza della mia vita l'ho fatta a palma magaluf con hotel 4 stelle superiore sulla spiaggia, dove c'era tutto e quando scrivo tutto intendo tutto!
in sardegna per comprare le suigarette a stintino ho dovuto fare 15 km di macchina... a san vito lo capo 2 km per dirne una.
a stintino supermercati chiusi alle 20, 20.30 in spagna a'perti anche all una di notte.
insomma... poi se seguiamo i seguaci del "natura è bello" che si traduce fare le ferie dormendo, mangiando e lavandosi in automobile... ok per la sardegna, (spendono poco o nulla e sono felici) ma per il resto (mare a parte che è unico) la spagna e la grecia vincono sempre.

Stintino vs Magaluf, e quella rilassante sarebbe la 2a? :D :D
A sto punto rivalutiamo Hammamet e Djerba :D

Is now the time to tame Magaluf?Aggiungo contributo 2020 della BBC su Magaluf, talmente rilassante che stanno agendo casualmente per limitare le derive..

cmq la magigor parte della gente provata la sardegna una volta o la sicilia o la toscana poi non ci tornano, e vanno all'estero...
In Toscana non mi sembra manchino.
 
Ultima modifica:
Semplice, tu tre mesi giù a Capri non te li puoi permettere se non li fai a casa dei tuoi genitori.

Non pagando, stai vivendo al di sopra delle tue possibilità. Ricordati che siamo in un forum di finanza, normalmente nessuno ti da come consiglio "vivi al di sopra delle tue possibilità", eppure per queste situazioni si chiude in occhio perché "o sole, o mare".

Questo discorso è diverso dall'avere una casa al mare e sfruttarla, qui si tratta letteralmente di vivere sulle spalle dei genitori a quarant'anni.
Vuoi farlo? Non sono certo io che ti giudico la vita, ma è un privilegio, e da come rispondi noto che è una cosa intoccabile per voi meridionali...

Ma lui sta lavorando eh, mica equivale a 3 mesi di vacanza.
Al massimo sposta un po' di spese da Milano a Capri, l'unica alternativa è che li spenda a Milano.

Io voglio capire perché sostieni che questi fenomeni aumentino i prezzi quando dovrebbe essere il contrario.
 
Sinceramente non capisco la correlazione. In che modo la gente che non partecipa alla domanda turistica alza i prezzi? E' l'unico caso che funziona al contrario?

Scusa ma il numero di posti è fisso, se sono occupati da gente che non spende una lira, l'offerta cala e la domanda rimane quella.
Poi i ristoranti col doppio listino di cui si parlava devono rientrare in qualche modo.
Il turismo come business si basa sul fatto di far pagare più possibile alle persone che si trovano in vacanza, ma se a Napoli1986 gli fanno lo sconto al ristorante chi vuoi che la paghi la differenza?

Poi giù tutti a lamentarsi che il sud è povero, ma in estate fanno i signori per tre mesi in barca
 
Ma lui sta lavorando eh, mica equivale a 3 mesi di vacanza.
Al massimo sposta un po' di spese da Milano a Capri, l'unica alternativa è che li spenda a Milano.

Io voglio capire perché sostieni che questi fenomeni aumentino i prezzi quando dovrebbe essere il contrario.

Che indotto genera un lavoratore che fa smart working e si fa preparare il pranzo da mammà (con barca e auto rigorosamente scroccata)?

Se si vuole vivere di turismo, bisogna fare i conti che ogni posto occupato da un locale è una occasione turistica mancata. Per quello non credo nel turismo come prospettiva per il sud Italia
 
Il sud non è solo Capri o polignano…
Anzi…

Lo so bene. E' per dire che tutti parlano di "vivere giù, palle a mollo". Poi finisci a Serre (SA) o Macchia di Giarre (CT) o Campobello di Mazara. Allora cambia la prospettiva.
Perché se vuoi spendere la metà, i posti quelli sono.

una volta il nord era un posto con clima difficile, ma che dava un opportunità, oggi c’è clima difficile, inquinamento, pieno di risorse, e non ti permette nel 99% dei casi di svoltare .
Scusa eh, ma clima difficile de che?
Tolta l'afa estiva sto clima difficile non lo vedo. Certo, c'è umido pure d'inverno, ma almeno qualcosa da fare.. Che poi già Torino o Como mica hanno l'umidità di Lodi.

Ho abitato in Lombardia, in Emilia, in Romagna, in Toscana, abitato non fatto il turista, oggi il nord ed il centro nord sono una sola,come dicono a Roma, e andrà sempre peggio.
Qui siamo al discorso da bar in purezza. Io sono lombardo, ma mica per questo ti so dire con esattezza la vita di Cremona che sta a 50km da dove sono nato, figurati altre.

Siccome io ho vissuto in questi posti, posso parlare di cose reali, mi dispiace nulla di personale ma dovresti abitare a sud per avere un opinione più oggettiva possibile…
Aridaje, dove? Così vediamo un confronto serio, perché si parla sempre di generici luoghi.

Parlo di paesi dove a pranzo si riunisce tutta o famiglia, niente panini o pause pranzo fuori dalla famiglia e dove a cena nei periodi primaverili ed estivi si mangia fuori una pizza un gelato un panino, perché il costo della vita e basso, evitando di cucinare, accendere i fornelli, pulire, lavastoviglie, dove le giornate finiscono all una di notte, dove con uno stipendio “campa” una famiglia…
Parlo del sud quello vero…
Come sopra. E ribadisco, se tu vai giù sarà pure così.
Se vado giu io che non conoscono nessuno la mia socialità è decisamente ridimensionata, così come sono ridimensionati gli sconti "per parentela /amicizia".

A proposito un utente mi chiedevo quasi spendo di commercialista … ne è venuto fuori che spende più del triplo rispetto a me è siamo entrambi nel regime forfettario, ne ma quando deve guadagnare una persona al nord o cento e nord? Ricordo che nel forfettario bisogna consegnare al commercialista le fatture e le ricevute di pagamento sei contributi , stop…
Auguri.

Sul commercialista non saprei, ma resta valida la regola che i prezzi di uno sono anche i salari di altri. Il gelato e la pizza che costano 2 lire li paghi in servizi assenti e stipendi da fame, mica sono onlus.
 
Scusa ma il numero di posti è fisso, se sono occupati da gente che non spende una lira, l'offerta cala e la domanda rimane quella.

Ehm, in realtà se Tizio va dai genitori non occupa nulla. I posti letto sono quelli appunto, e lui non occupandone dovrebbe abbarsarne il prezzo. A meno che la casa dei genitori in sua assenza faccia da BnB, ma non credo.

Poi i ristoranti col doppio listino di cui si parlava devono rientrare in qualche modo.
Questa è lungimiranza, cosa c'entra col meridionale dai genitori? Avrebbe il doppio listino pure pagando il BnB.

Il turismo come business si basa sul fatto di far pagare più possibile alle persone che si trovano in vacanza, ma se a Napoli1986 gli fanno lo sconto al ristorante chi vuoi che la paghi la differenza?
Guarda che il doppio listino è una barbonata a priori, mica esiste perché devono sfamare i meridionali che vengono ospitati.
E' mera barbonata come quando esce il solito giapponese a cui hanno piazzato il gelato a 10 euro.

Poi giù tutti a lamentarsi che il sud è povero, ma in estate fanno i signori per tre mesi in barca

La povertà del Sud non c'entra nulla con Capri o coi meridionali di ritorno dai. I meridionali di ritorno semmai sono la boccata di ossigeno che dà 2 lire a realtà che altrimenti starebbero peggio, non meglio.
 
Che indotto genera un lavoratore che fa smart working e si fa preparare il pranzo da mammà (con barca e auto rigorosamente scroccata)?

Se si vuole vivere di turismo, bisogna fare i conti che ogni posto occupato da un locale è una occasione turistica mancata. Per quello non credo nel turismo come prospettiva per il sud Italia
L'auto non la uso, la barca è mia e la mantengo e pago io. Mio padre mi aiuta solo a coordinare la manutenzione invernale quando sono a Milano.
I pranzi li preparo io quando sono a casa.
E non é vero che non potrei permettermi 2 mesi di casa in affitto a Capri.

Posso permettermelo, lo reputo senza senso il dover fittare una casa per stare al massimo a 3 km da casa mia dove ho spazio in abbondanza.

Nei forum di finanza si suggerisce di sprecare soldi?
 
Che indotto genera un lavoratore che fa smart working e si fa preparare il pranzo da mammà (con barca e auto rigorosamente scroccata)?
Lo stesso che genera a Milano, su per giù.

Se si vuole vivere di turismo, bisogna fare i conti che ogni posto occupato da un locale è una occasione turistica mancata. Per quello non credo nel turismo come prospettiva per il sud Italia
VIvere di turismo è una stupidaggine da morti di fame.
Il turismo per di più crea incredibili opportunità come camerieri, beach boys e altro operaiame che deve essere sottopagato per non avere prezzi svizzeri.

Chiaramente è un'opportunità di sviluppo per i territori (o per chi, vedesi emirati e affini, ha bisogno disperato di diversificare l'economia dal petrolio), ma vivere di turismo è un concetto che funziona solo dove hai N turisti per abitante. Roba tipo Islanda o isole greche.

Non è che puoi mettere Puglia e Sicilia e trasformarle in enormi pizzerie.
 
L'auto non la uso, la barca è mia e la mantengo e pago io. Mio padre mi aiuta solo a coordinare la manutenzione invernale quando sono a Milano.
I pranzi li preparo io quando sono a casa.
E non é vero che non potrei permettermi 2 mesi di casa in affitto a Capri.

Posso permettermelo, lo reputo senza senso il dover fittare una casa per stare al massimo a 3 km da casa mia dove ho spazio in abbondanza.

Nei forum di finanza si suggerisce di sprecare soldi?

Faccio inoltre notare che, immaginando Capri tendenzialmente quasi sempre piena, se tu affittassi casa impediresti a un altro di farlo allo stesso prezzo. L'isola avrebbe meno persone che spendono in loco, quindi ci perderebbe.
 
Faccio inoltre notare che, immaginando Capri tendenzialmente quasi sempre piena, se tu affittassi casa impediresti a un altro di farlo allo stesso prezzo. L'isola avrebbe meno persone che spendono in loco, quindi ci perderebbe.
Aggiungo un altro commento: dalle mie parti il doppio listino è per i locals, cioè quelli che spendono anche in inverno.
Io se vado da solo, nella maggior parte dei locali, vengo trattato da turista, dato che ormai manco da 13 anni.
 
Esattamente!



Ecco, ottimo esempio.

In pratica un bel palazzone, ma anche 2, di 10 piani e voilà! Certo, poi 400 euro a notte per stare nel condominio di Gratosoglio col mare trasparente.
Oltre a ciò, il turista da 400 euro a notte spende: si fa i giri in barca, va al ristorante e compra bottiglie, ecc.
Il turista "Costa Brava" spende 100 a notte e si divide tra pranzi al sacco e menu paella+sangria a 15€ per la cena.


Questo non per disprezzare le capacità di spesa, ma solo per ragionare sui margini. Praticamente hai bisogno di più gente (volumi maggiori) per fare gli stessi incassi (meno margini), quindi hai bisogno di svalutare i costi (salari bassi, taglio investimenti).
A scanso di equivoci l’hotel che ti ho linkato è tutt’altro che un palazzone, bensì una costruzione perfettamente integrata nella
Scogliera fatta da un architetto che evidentemente sapeva il fatto suo.

Per il resto concordo su tutto.
 
Che poi il caso di Capri si presta alle polemiche, ma il grosso della gente, come dicevo, quando torna a casa mica finisce in posti così.

Penso a Balestrate o Partinico, a Sciacca o Tre Fontane (senza scomodare le bellezze di Gela), ma chi ci andrebbe mai se non i local che vanno a casa loro?
 
A scanso di equivoci l’hotel che ti ho linkato è tutt’altro che un palazzone, bensì una costruzione perfettamente integrata nella
Scogliera fatta da un architetto che evidentemente sapeva il fatto suo.

Per il resto concordo su tutto.

SIsi, me lo sono cercato.
Magari non mi sono spiegato bene (ho riletto e in effetti..), intendo dire che una proposta così è qualcosa per cui uno paga e apprezza, perciò si permette di selezionare coi prezzi.

Proprio l'opposto dell'auspicato palazzone Magaluf style, di cui allego esempio:

spiaggia-di-magaluf-durante-l-estate-68324551.jpg


Insomma, la Maddalena così....
 
Ehm, in realtà se Tizio va dai genitori non occupa nulla. I posti letto sono quelli appunto, e lui non occupandone dovrebbe abbarsarne il prezzo. A meno che la casa dei genitori in sua assenza faccia da BnB, ma non credo.


Questa è lungimiranza, cosa c'entra col meridionale dai genitori? Avrebbe il doppio listino pure pagando il BnB.


Guarda che il doppio listino è una barbonata a priori, mica esiste perché devono sfamare i meridionali che vengono ospitati.
E' mera barbonata come quando esce il solito giapponese a cui hanno piazzato il gelato a 10 euro.



La povertà del Sud non c'entra nulla con Capri o coi meridionali di ritorno dai. I meridionali di ritorno semmai sono la boccata di ossigeno che dà 2 lire a realtà che altrimenti starebbero peggio, non meglio.
senza polemica, l'unica cosa che salverei in questo nord, sono le montagne...
ti dovrei scrivere "ognuno la pensa come vuole", ma credimi ti mancherei di rispetto, ed invece to scrivo "ti auguro di avere un' esperienza di "vita vissuta nel sud"...
 
senza polemica, l'unica cosa che salverei in questo nord, sono le montagne...
ti dovrei scrivere "ognuno la pensa come vuole", ma credimi ti mancherei di rispetto, ed invece to scrivo "ti auguro di avere un' esperienza di "vita vissuta nel sud"...

Meno male che era senza polemica.
Io non mi offendo, figurati. Però è chiaro che se vedi principalmente il meglio del Sud e il Nord ti sembra un cesso non potrai avere mai un'opinione distaccata.

Io del Nord salvo i servizi e le attività, salvo le montagne e i laghi, salvo la cucina e il vino. E salvo la sua gente, soprattutto.

Poi, come detto, l'incredibile esperienza di vita vissuta a Sud è profondamente diversa se sei meridionale, probabilmente vale la stessa cosa al nord.
Peraltro ho sempre trovato curiosa la critica al nord chiuso e inospitale quando ormai la metà son meridionali insediatisi col tempo.

Un'altra cosa curiosa è la pretesa meridionale (chiaramente non di tutti) di spiegare al barbaro del Nord quanto sia bello il Sud. Finché si tratta di promozione turistica lo supporto pure, ma spesso sfocia in una sorta di pietà per noi poveri nordici che viviamo così male. Non solo, addirittura, come testimoni tu stesso, pare impossibile che la gente stia ben volentieri al Nord.
Ecco, ti assicuro che nessuna persona che conosco, nata al Nord, si trasferirebbe MAI giù, nessuna, manco quelli con doppio genitore meridionale.
 

Prezzi alti in Puglia, il titolare delle “Maldive del Salento”: «Ora puntiamo sul turismo

di lusso, non sono cinico»


Il ceto medio si impoverisce, puntiamo al turismo di lusso»

Rincari nei lidi e flop di presenze, il presidente dei balneari di Lecce e titolare della struttura Maldive del Salento spiega il nuovo trend



mica scherza, turismo di lusso :o

Qualcuno spieghi a questo figurino che il turismo di lusso PRETENDE strutture di lusso.

Hotel 5 stelle a Riva del Garda | Lido Palace
River Hotel & Spa - Sito Ufficiale - Hotel 5 stelle Firenze Centro
Prenota dal sito ufficiale di Napoli Palace & Spa a Fuorigrotta
 
Ecco, ti assicuro che nessuna persona che conosco, nata al Nord, si trasferirebbe MAI giù, nessuna, manco quelli con doppio genitore meridionale.
Esattamente, io nato a Milano (da padre italiano e madre straniera del nord europa) mai mi trasferirei al sud. Mentalità troppo diversa dalla mia.

Ma sopratutto per una carenza di servizi. Quando sei abituato ad un certo standard è difficile scendere.
 
Meno male che era senza polemica.
Io non mi offendo, figurati. Però è chiaro che se vedi principalmente il meglio del Sud e il Nord ti sembra un cesso non potrai avere mai un'opinione distaccata.

Io del Nord salvo i servizi e le attività, salvo le montagne e i laghi, salvo la cucina e il vino. E salvo la sua gente, soprattutto.

Poi, come detto, l'incredibile esperienza di vita vissuta a Sud è profondamente diversa se sei meridionale, probabilmente vale la stessa cosa al nord.
Peraltro ho sempre trovato curiosa la critica al nord chiuso e inospitale quando ormai la metà son meridionali insediatisi col tempo.

Un'altra cosa curiosa è la pretesa meridionale (chiaramente non di tutti) di spiegare al barbaro del Nord quanto sia bello il Sud. Finché si tratta di promozione turistica lo supporto pure, ma spesso sfocia in una sorta di pietà per noi poveri nordici che viviamo così male. Non solo, addirittura, come testimoni tu stesso, pare impossibile che la gente stia ben volentieri al Nord.
Ecco, ti assicuro che nessuna persona che conosco, nata al Nord, si trasferirebbe MAI giù, nessuna, manco quelli con doppio genitore meridionale.
il sud non è solo mare e costa, purtroppo, ci sono paesi nell'entroterra dove anche io non mi trasferirei, però ti assicuro che se a quel persone che tu citi, gli dai la stessa opportunità di lavoro nel loro paese sul mare, scapperebbero di notte dal settentrione...
io non ho scritto che mi sono trovato male, anzi, sono stato benissimo (anche fortunato ho vissuto in franciacorta, quindi con me, laghi, vino e montagne, sfondi una porta aperta), e sono stato meglio di dove abito attualmente.
Invece scrivo e sottoscrivo, sulla base di quello che ho osservato, delle persone e delle famiglie che conosco, trasferitesi al nord fino alla fine degli anni 80 inizio 90, che, trasferirsi in questo nord, per un ragazzo del sud, specie se è nato in un paese "sul mare", e credimi fa la differenza, non ha più senso e non ne vale più la pena.
 
Indietro