Cementificare il sud Italia come il sud della Spagna

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
Ripeto e ribadisco: tu sei fuori di testa e scrivi senza sapere neppure cosa.

Quando parlo di "consumo di cemento" intendo appunto la quantità di cemento consumata IN TOTALE, NEGLI ANNI, e divisa per il numero di abitanti (procapite).

Bene: l'Italia ha i seguenti RECORD MONDIALI:
numero di metri quadri medio di abitazioni procapite (e questo perchè le seconde case "di massa" esistono solo da noi; per non parlare delle terze, quarte, ecc.);
numero di km. di strade per chilometro quadrato (sembra strano a dirsi, vero? abbiamo il maggior fitticchiume di asfalto, anche se sembra che le strade non bastino mai: ma questo semplicemente perchè, a nostra volta, abbiamo anche il record di vetture per abitante)!

Abbiamo quindi GIA' più case, più strade e più macchine di tutti! Ossia un concentrato soffocante di cemento e di lamiere!

SONO NUMERI, non fantasie di quelli che tu chiami i "finti ambientalisti"! Numeri oggettivi!!!!

Ma lo sai che vent'anni fa a Roma quello che oggi è il Parco dell'Appia Antica (parliamo cioè di una lingua di terra zeppa di ruderi romani) che arriva dai Castelli fin quasi al Circo Massimo ha rischiato di essere sepolta sotto un mare di palazzoni previsti da un vecchio scellerato Piano Regolatore?
Oggi mezzo mondo viene a Roma solo per visitare quell'area (e nel far questo APPORTA ALLA CITTA' SOLDI CONTANTI E SONANTI: spendendo in alberghi, ristoranti, servizi, ecc.). Se ci fossero solo palazzi credi che verrebbe a visistare quelli????
Vogliamo parlare di parchi? Ci sono fior di studi che dimostrano quanto siano mediamente lievitati i c/c dei residenti in Abruzzo per effetto del traino all'economia indotto dal Parco nell'intero dopoguerra. A tal punto che la regione è uscita dalla lista delle aree povere (cioè con un reddito procapite almeno del 15% sotto la media) che avevano diritto a ricevere gli aiuti europei. In qull'elenco invece è rimasto tutto il Sud Italia, dove (al contrario di quanto affermi) si è costruito a più non posso.

Tu attribuisci agli altri etichette integraliste a tuto totale comodo e piacimento.
Nessuno si sogna di dire che le case, SE SERVONO, non debbano essere costruite; che un ospedale, SE SERVE, non debba essere costruito; che una scuola o un carcere, se SERVONO, non debbano essere costruiti; che il panificio di cui straparli, SE SERVE, non debba essere costruito. Ben vengano!!!
Il punto è semplicemente che in realtà TUTTO CIO' CHE SERVE è GIA' stato fatto, e da parecchio tempo (tranne le carceri: e infatti NON MI SOGNO NEPPURE di dire che non debbano costruirne di nuovi piuttosto che vedere altri indulti).
Altrimenti come mai sentiamo parlare, ad esempio, di bolla immobiliare se non fosse che l'offerta (effettiva e potenziale) è già di gran lunga superiore alla domanda? Come può essere che servano sempre nuove case se la popolazione è sempre la stessa e semmai diminuisce? Come mai solo in Italia c'è questa specie di cultura della seconda casa di massa che non esiste altrove? e proprio da noi dove la densità abitativa è tra le maggiori e la struttura del territorio tra le più sfavorevoli (poca pianura)?
La coperta è stata tirata per anni tutta da una parte. E ormai si avvertono drammaticamente tutte le carenze, tutta la SCARSITA' di quelle cose a cui finora non si è mai dato peso: lo spazio; il verde; l'acqua.

A proposito di acqua: ormai la siccità estiva è una costante e l'acqua vale oro; i villaggi turistici ne divorano una marea per usi superflui (piscine, ecc.) e tu hai ancora il coraggio di indicarmeli come motore di sviluppo?

Io non sono affato un estremista, ripero. Ciò che serve va fatto. Mi parli di blocco dell'edilizia e ignori che per 50 anni l'Italia è campata sull'edilizia.
E' nel TUO modo di ragionare che c'è l'estremismo perchè non si ravvisa alcun equilibrio tra esigenze opposte. Perchè in realtà fare il palazzinaro significa campare di rendita: un terreno acquista valore per il solo fatto di diventare edificabile. Ma acquista valore per chi? Solo per il palazzinaro. E porta soldi solo nelle sue tasche! Tutte le conseguenze negative invece pesano sulla collettività, altro che sviluppo per tutti! Il risultato è che dopo 50 anni di questo andazzo siamo in coda a tutti i Paesi industrializzati...e ti credo! L'edilizia è il motore dell'economia all'inizio, roba da Paesi emergenti, poi è nella logica delle cose che debba lasciare il passo. Gli unici che non vogliono ammetterlo (per i propri interessi) sono ovviamenete solo quelli che ci hanno guadagnato e che vogliono contnuare a farlo inventandosi un'equazione con lo sviluppo che in realtà non da un certo punto in poi non esiste più!

D'altro canto, me lo spieghi perchè tanti italiani vanno al mare negli atolli anzichè ad Ostia o a Rimini all'ombra dei tuoi ammirati palazzoni?
Me lo spieghi perchè palazzinari o ex palazzinari come ad esempio il nostro prossimo capo del Governo poi le loro residenze private sono quanto di più isolato e inaccessibile possa esserci? La Villa Certosa di Berlusca in Sardegna non ha una sola casa vicino nel raggio di chilometri! Ha intorno un parco gigantesco! Il mare e la costa davanti sono integri! ma com'è cha costruiscono i villaggi e poi, anzichè andarci ad abitare loro per primi, hanno dimore che sono l'ESATTO CONTRARIO rispetto a questo che viene contrabbandato per scintillante modello di sivluppo? Perchè Berlusca vuole godere di quel panorama (e conservarlo con tutta cura) mentre invece lo nega a tutti gli altri distruggendolo in altri posti?

Condivido, all'Italia serve più industria hitech e più industria, non edilizia residenziale che è attività di basso livello e a scarso valore aggiunto OK!

Charlie
 
Mah.... io sono d'accordo con El Rey, chiaro che sia stato "brutale" nel titolo del thread ma non ha tutti i torti.
Il problema italiano sta tutto nel fatto che per decenni si è costruito senza alcuna cognizione, senza progetti armoniosi, senza imporre vincoli nella qualità estetica delle nuove costruzioni; inoltre c'è stata un'enorme percentuale di abusivismo NON PUNITO ma condonato. Un'edilizia sostenibile sulle coste darebbe un valore aggiunto; solo che al sud nella maggior parte dei casi lungo le coste vedi delle brutture colossali, costruite disordinatamente.... e poi son tutte villette; invece servono camping e alberghi per far girare l'economia. Chiaro che per ottenere un risultato del genere bisognerebbe tirar giù tutte le porcherie condonate nel passato e non solo aggiungere nuove costruzioni... il che rende quasi irrealizzabile l'idea.
 
Mah.... io sono d'accordo con El Rey, chiaro che sia stato "brutale" nel titolo del thread ma non ha tutti i torti.
Il problema italiano sta tutto nel fatto che per decenni si è costruito senza alcuna cognizione, senza progetti armoniosi, senza imporre vincoli nella qualità estetica delle nuove costruzioni; inoltre c'è stata un'enorme percentuale di abusivismo NON PUNITO ma condonato. Un'edilizia sostenibile sulle coste darebbe un valore aggiunto; solo che al sud nella maggior parte dei casi lungo le coste vedi delle brutture colossali, costruite disordinatamente.... e poi son tutte villette; invece servono camping e alberghi per far girare l'economia. Chiaro che per ottenere un risultato del genere bisognerebbe tirar giù tutte le porcherie condonate nel passato e non solo aggiungere nuove costruzioni... il che rende quasi irrealizzabile l'idea.

Scusa ma se dici di buttare giù tutte ste brutture mi sembra che tu vada nella direzione opposta a quella di "cementificare" il sud Italia. Io penso che non ci voglia un genio per capire che un turismo sostenibile sia la soluzione migliore, in fondo stiamo dicendo tutti la stessa cosa proprio perché dettata dal buon senso. L'unico che invece non fa altro che dire no no no no no é proprio El Rey quindi please non dire che sei d'accordo con lui e rileggi gli interventi degli altri utenti.

Saluti
 
Scusa ma se dici di buttare giù tutte ste brutture mi sembra che tu vada nella direzione opposta a quella di "cementificare" il sud Italia. Io penso che non ci voglia un genio per capire che un turismo sostenibile sia la soluzione migliore, in fondo stiamo dicendo tutti la stessa cosa proprio perché dettata dal buon senso. L'unico che invece non fa altro che dire no no no no no é proprio El Rey quindi please non dire che sei d'accordo con lui e rileggi gli interventi degli altri utenti.

Saluti

e dopo che hai buttato giu' le "brutture" che fai? Ci lasci l'erba incolta?
Turismo sostenibile, che minkiata e'?
Il turismo sostenibile e' quello che fa arrivare i turisti, e cioe' piu' CEMENTO: alberghi, complessi turistici, discoteche, bar, ristoranti, parchi di attrazione: CIOE' PIU' CEMENTO.

Se vuoi piu' turismo devi avere PIU' CEMENTO.
Ovvio che le villette abusive le devi buttare giu' e al loro posto farci alberghi anche a 5 stelle da 200 camere con 8 piani di altezza: PIU' CEMENTO!!!

Te capi'?
 
e dopo che hai buttato giu' le "brutture" che fai? Ci lasci l'erba incolta?
Turismo sostenibile, che minkiata e'?
Il turismo sostenibile e' quello che fa arrivare i turisti, e cioe' piu' CEMENTO: alberghi, complessi turistici, discoteche, bar, ristoranti, parchi di attrazione: CIOE' PIU' CEMENTO.

Se vuoi piu' turismo devi avere PIU' CEMENTO.
Ovvio che le villette abusive le devi buttare giu' e al loro posto farci alberghi anche a 5 stelle da 200 camere con 8 piani di altezza: PIU' CEMENTO!!!

Te capi'?

Hai voglia a fare alberghi di 10 piani a Torvajanica....:D i turisti non li vedi, i problemi del sud (Roma per me è sud a tutti gli effetti) sono altri
Ad esempio l'inquinamento del mare
Ad esempio la scarsa cortesia verso i turisti, visti come polli da spennare e non come una risorsa di lungo termine
Ad esempio la manovalanza stagionale che non conosce le lingue e non sa trattare in modo decente il turista

Charlie
 
Hai voglia a fare alberghi di 10 piani a Torvajanica....:D i turisti non li vedi, i problemi del sud (Roma per me è sud a tutti gli effetti) sono altri
Ad esempio l'inquinamento del mare
Ad esempio la scarsa cortesia verso i turisti, visti come polli da spennare e non come una risorsa di lungo termine
Ad esempio la manovalanza stagionale che non conosce le lingue e non sa trattare in modo decente il turista

Charlie

Se non fai gli alberghi a 10 piani mai arriveranno i turisti.

Fai gli alberghi e poi vedi come i turisti arrivano, e Torvaianica verra' ripulita

OK!
 
Se non fai gli alberghi a 10 piani mai arriveranno i turisti.

Fai gli alberghi e poi vedi come i turisti arrivano, e Torvaianica verra' ripulita

OK!

E poi, come diceva Carcarlo Pravettoni..."la lira s'impenna....!".
 
Hai voglia a fare alberghi di 10 piani a Torvajanica....:D i turisti non li vedi, i problemi del sud (Roma per me è sud a tutti gli effetti) sono altri
Ad esempio l'inquinamento del mare
Ad esempio la scarsa cortesia verso i turisti, visti come polli da spennare e non come una risorsa di lungo termine
Ad esempio la manovalanza stagionale che non conosce le lingue e non sa trattare in modo decente il turista

Charlie


Meglio che immergersi in Laguna :D
 
Se non fai gli alberghi a 10 piani mai arriveranno i turisti.

Fai gli alberghi e poi vedi come i turisti arrivano, e Torvaianica verra' ripulita

OK!


Magari seguendo poi un piano regolatore...se li fai come a librino siamo al punto di aprtenza...e in italia se non dai regole sensate il risultato è quello...
 
con tutte le navi che transitano... qualcuna potrebbe anche perdersi :D
Cmq il top è venire in ferie a Marghera :D .... ti abbronzi persino i polmoni :eek::wall:
 
con tutte le navi che transitano... qualcuna potrebbe anche perdersi :D
Cmq il top è venire in ferie a Marghera :D .... ti abbronzi persino i polmoni :eek::wall:

Non ne dubito, ma perchè il tedesco dovrebbe andare in vacanza a torvajanica e non in Croazia? :confused:
Anche la costa romagnola sta avendo i sui problemi, certi modelli di sviluppo non funzionano più.
Perchè la gente va in vacanza in Croazia o in Grecia, dove di cemento ce ne è ben poco, invece che nelle spiaggie cementificate italiche?
Forse il problema non è il poco cemento...

Charlie
 
il problema è che a parità di spesa in quei posti ci stai il doppio del tempo.
 
il problema è che a parità di spesa in quei posti ci stai il doppio del tempo.

In Croazia o in Grecia notoriamente si va per vedere il resort di 20 piani a 5 stelle :D :D
Senza bellezze naturali non c'è cemento che tenga

Charlie
 
Magari seguendo poi un piano regolatore...se li fai come a librino siamo al punto di aprtenza...e in italia se non dai regole sensate il risultato è quello...

si ovvio, quello e' altrettanto importante. Costruire, con ordine.
 

Te non hai idea di quanto piace ai turisti capocotta. Personalmente ci farei un centinaio di grattacieli tipo Dubai marina.

Pensi che non si incrementi l'economia locale?

Ovviamente rispettando tutte le regole ambientali (scarichi e quant'altro) in maniera da avere un mare pulitissimo, con le moderne tecnologie e' cosa semplice e nemmeno troppo costosa.

P.S. e lo stesso con Torvaianica.
 
Non ne dubito, ma perchè il tedesco dovrebbe andare in vacanza a torvajanica e non in Croazia? :confused:

Le due vacanze non sono alternative.
Adesso sai quant'e' il tempo medio di permanenza a Roma? 2/3 giorni AL MASSIMO. Visto che sei di Roma non puoi far altro che confermare.

Vuoi mettere allungare il tutto a 10 giorni: 2/3 giorni a ROma e 7 a Torvaianica/capocotta?

Arriverebbero a MILIONI di turisti IN PIU'.

L'abbinamento Roma/cultura con Torvaianica/divertimento farebbe diventare Roma un polo MONDIALE del turismo invece del turismo attuale passeggero e che spende poco, purtroppo.
 
Pensa a Torvaianica cosi'. Non pensi che l'economi locale cresca ... un pochino?
 

Allegati

  • dubai marina 2.jpg
    dubai marina 2.jpg
    91,2 KB · Visite: 54
Altro che cemento, ci vorrebbe più gnocca bendisposta.
 
Indietro