Cerco fondi...esperti a me !

Seboz

Stay The Course
Registrato
13/6/10
Messaggi
2.563
Punti reazioni
175
Ciao a tutti,
siccome io sono ignorante di fondi e qui invece è pieno di esperti chiedo un aiuto.

Sto cercando 2 fondi da confrontare con i seguenti etf:
iShares Barclays Capital Euro Inflation Linked Bond
iShares Global Government AAA-AA Capped Bond

Primo fondo:
- obbligazionario globale con rating alto preferibilmente in euro e con durate dei titoli più brevi possibili (intendo prevalenza entro i 10-15 anni e il resto oltre)

Secondo fondo:
- obbligazionario area euro legato all'inflazione, anche qui rating alto e durate più brevi possibili (intendo prevalenza entro i 10-15 anni e il resto oltre) Ci vorrei dentro meno italia possibile !

è chiedere troppo :D

p.s. preferisco gli etf ma se io fondi rispondono meglio alle mie esigenze lo riconosco e li utilizzo senza problemi...quindi risparmiate il sarcasmo per altre discussioni :p
 
Ultima modifica:
IEGE o ICOV
IBCI (per i tips i fondi a durata corta praticamente non esistono, ce n'e' solo uno di Vanguard che io sappia. Se matura fra 6 mesi che te ne fai della protezione dall' inflazione ?)

Con i rendimenti che ci sono in giro se ci metti anche l'hedge valutario vai sottozero. Solo denominati Euro, quindi.
 
IEGE o ICOV
IBCI (per i tips i fondi a durata corta praticamente non esistono, ce n'e' solo uno di Vanguard che io sappia. Se matura fra 6 mesi che te ne fai della protezione dall' inflazione ?)

Con i rendimenti che ci sono in giro se ci metti anche l'hedge valutario vai sottozero. Solo denominati Euro, quindi.

grassie :)

con durate corte intendo la maggior parte con scadenza 10-15 anni e il resto oltre...però in effetti non l'avevo specificato :D

Denominati euro mi sono sufficienti.
 
"10-15 anni" durata corta ??? :eek::eek::eek:
 
"10-15 anni" durata corta ??? :eek::eek::eek:

sul mio orizzonte temporale di investimento non è poi così lunga...diciamo intorno ai 10 anni...iShares Markit iBoxx Euro Covered Bond da questo punto di vista è perfetto e ha anche poca italia.
Mi servirebbe legato all'inflazione...esiste ?

Domanda per te:

può avere senso per un investitore europeo prendersi un etf global bond con rating alto oppure accoppio:

iShares Markit iBoxx Euro Covered Bond
e
iShares Barclays Capital Euro Inflation Linked Bond

e vado in pace ?
 
Vabbe, ma allora devi specificare "maturita corta per me" :)
10-15 anni sono maturita lunghe, comunemente.

Io non prenderei niente di tutto questo. Sulle qualita alte i rates sono bassi che piu bassi non si puo e se puo avere un qualche significato prendersi uno zero coupon da 10 anni e portarlo a maturita, mettersi fondi in portafoglio e' proprio l'opposto di quello che si dovrebbe fare. Se i rates rimangono bassi guadagni quasi zero (sotto inflazione, infatti). Se si alzano, cosa praticamente certa con un orizzonte di 10 anni, allora addirittura perdi.

Chi compra bonds a queste condizioni oggi e' solo chi deve farlo, ma fra questi non ci sono i piccoli investitori retail.
 
mettiamola così:

nella idea che ho sposato di asset, e che potrebbe benissimo essere infruttuosa o errata, la parte obbligazionaria deve essere sicura non performante.
inoltre io non ho reddito costante e attualmente spendo più di quello che guadagno...quindi ho bisogno che una parte del portafoglio (il 35 %) sia più sicura possibile in caso di particolari bisogni o casini.
 
Appunto. Con le obbligazioni a 10 anni se anche sei sicuro a scadenza, non sei sicuro prima. E se ti servono i soldi e devi liquidare puoi benissimo perderci.
In particolare un fondo obbligazionario la scadenza non ce l'ha proprio e quindi puoi sempre andare in perdita.

Viceversa col contodeposito sotto i 100k stai sicuro. Per di piu prendi il 4% invece dell' 1.5% e anche svincolando anticipatamente mai puoi andare in perdita.
 
...
nella idea che ho sposato di asset, e che potrebbe benissimo essere infruttuosa o errata, la parte obbligazionaria deve essere sicura non performante...
Ciao Seboz OK!
sinceramente non capisco perchè uno che preferisce gli etf poi vada a cercarsi dei fondi, non è polemica :no:, semplicemente la filosofia di base è differente ... diciamo che ...
- un portafoglio costruito su etf ha a monte uno studio sui vari indici assortiti, per cui si cerca semplicemente la replica del proprio benchmark, e tutta la gestione del portafoglio viene demandata a chi lo ha costruito;
- un portafoglio costruito su fondi ha a monte uno studio sulle caratteristiche dei fondi/gestori demandando loro la parte gestionale
- è pur vero che si possono leggermente:cool: combinare le due cose.

A mio modo di vedere, più sei specifico sul benchmark (es.:D rif. popolazione italiana, maschile, età 25-35, lavoratori autonomi, di nome Antonio) meno ti serve un etf mentre più sei generalista è più è indicato un fondo (es.:D rif. popolazione italiana, maschile, età 25-35...).

Quindi nel tuo esempio hai postato degli etf con benchmark specifici, al massimo puoi cercare degli altri etf altrettanto specifici.

Invece la connotazione che ho quotato sopra di quota "sicura anche poco performante" unita alla scelta dei fondi a me fa venire in mente un assortimento con fondi tipo Russell Global Bond Hedged o Pimco Tot.Ret.Bond Hedged o altri ... senza stare troppo a guardare benchmark & Co. come piace a molti ...;)

Ti anticipo ... so perfettamente che quanto sopra è decisamente poco ortodosso ...:yes:

Ciao :)
 
Seboz....mi verrebbe da chiederti..ma che c.....aspiterina di domanda hai fatto....


Duration breve 10/15 per la maggior parte del poratfoglio e il retso più lungo.....quindi duation 20??????
Ad alto rating


Ergo ti prepari ad una mega t...... Tra qualche anno sul rialzo dei tassi e a non poratre a casa nulla ora.....



Prendi spunto da bill gross e la nuova normalità..e vedrai che il concerto di rating risulta superato.....


Come fondo che più si avvicinano al tuo strano concetto ti direi
Fidelity high grade e raiffeisen obbligazionario fondamentale...anche se per duration corta...loro la intendono come da manuale....

Per la parte inflation..vai su inflation us....
 
Ciao Seboz OK!
sinceramente non capisco perchè uno che preferisce gli etf poi vada a cercarsi dei fondi, non è polemica :no:, semplicemente la filosofia di base è differente ... diciamo che ...
- un portafoglio costruito su etf ha a monte uno studio sui vari indici assortiti, per cui si cerca semplicemente la replica del proprio benchmark, e tutta la gestione del portafoglio viene demandata a chi lo ha costruito;
- un portafoglio costruito su fondi ha a monte uno studio sulle caratteristiche dei fondi/gestori demandando loro la parte gestionale
- è pur vero che si possono leggermente:cool: combinare le due cose.

A mio modo di vedere, più sei specifico sul benchmark (es.:D rif. popolazione italiana, maschile, età 25-35, lavoratori autonomi, di nome Antonio) meno ti serve un etf mentre più sei generalista è più è indicato un fondo (es.:D rif. popolazione italiana, maschile, età 25-35...).

Quindi nel tuo esempio hai postato degli etf con benchmark specifici, al massimo puoi cercare degli altri etf altrettanto specifici.

Invece la connotazione che ho quotato sopra di quota "sicura anche poco performante" unita alla scelta dei fondi a me fa venire in mente un assortimento con fondi tipo Russell Global Bond Hedged o Pimco Tot.Ret.Bond Hedged o altri ... senza stare troppo a guardare benchmark & Co. come piace a molti ...;)

Ti anticipo ... so perfettamente che quanto sopra è decisamente poco ortodosso ...:yes:
g
Ciao :)

Ciao pf.fin,
scusa ma non ho compreso molto di quello che dici...sarà che sono ignorante o che ragioni in maniera piuttosto semplice.

Vorrei strutturare così la parte obbligazionaria:

- una parte bond euro/globali (in euro) di elevata qualità con duration "mediamente" non lunghissime (quindi diciamo almeno il 50 % dei titoli con scadenza a 10 massimo 15 anni)

-a una parte bond euro legati all'inflazione con la stessa, più o meno, composizione.

Se lo strumento è un fondo o un etf per me non fa troppa differenza...nel senso che gli eventuali vantaggi/svantaggi di una gestione attiva sono in secondo piano per me rispetto ai requisiti elencati (sempre che questi siano indice di sicurezza...se non lo sono o ve ne sono di migliori sono qui ad ascoltare !)

Seboz....mi verrebbe da chiederti..ma che c.....aspiterina di domanda hai fatto....


Duration breve 10/15 per la maggior parte del poratfoglio e il retso più lungo.....quindi duation 20??????
Ad alto rating


Ergo ti prepari ad una mega t...... Tra qualche anno sul rialzo dei tassi e a non poratre a casa nulla ora.....



Prendi spunto da bill gross e la nuova normalità..e vedrai che il concerto di rating risulta superato.....


Come fondo che più si avvicinano al tuo strano concetto ti direi
Fidelity high grade e raiffeisen obbligazionario fondamentale...anche se per duration corta...loro la intendono come da manuale....

Per la parte inflation..vai su inflation us....

la domanda suona strana perché non avendo io grandi basi di finanza faccio considerazioni a volte senza fondamento :D

infatti il pimco di gross mi piace assai, sia come composizione della qualità dei titoli che delle duration e ovviamente della gestione.
la questione della duration non è così importante...nel senso che se duration corte rendono i titoli meno volatili io cerco uno strumento che abbia intorno al 50 % almeno di titoli entro i 10 massimo 15 anni...tutto qua.

perché per l'inflation dovrei andare su us se io sono investitore europeo ? :mmmm:
premetto che non ho idea dei tassi di inflazione us però la domanda mi sorge spontanea.
 
Ultima modifica:
Hai pienamente ragione: la "F" di "ETF" sta per "fund". Si tratta pure loro di fondi in una salsa un po' diversa. Niente di trascendentale.
Invece c'e' una sostanziale differenza fra il possesso diretto di obbligazioni ed il possesso tramite fondi (comunque conditi).
Come pure a te interessa proteggerti dall' inflazione italiana, non da quella USA.

Invece dovresti metterti in testa che maturita 10-15 anni sono titoli lunghi, con tutto quello che ne consegue. Ha ragione roscano che con maturita lunghe, alta qualita, stai semplicemente mettendo la testa sotto la ghigliottina senza che nessuno te lo chieda.
Se ti va bene realizzi rendimenti bassissimi. Se ti va male...
Non avessi alternativa, e ci sono soggetti soprattutto istituzionali che non ce l'hanno, capirei. Ma tu ti puoi aprire un contodeposito al 4% rendimento piu che doppio di qualsiasi AAA lungo e poi fra un anno riconsideri.
Non c'e' nessun treno da prendere, non ti devi affrettare a fare niente. Questa volta il piccolo investitore ha un vantaggio su quello grande e non capita spesso.
 
Magari il conto dep rende di più da una aaa perché il rischio di una zombie bank italiana e diverso....scrive le solite menate da un anno,...chi un anno fa ha fatto qualsiasi sicav obbl corp ha fatto rendimenti a due cifre..:read:..tre anni di conto deposito...
Poi sarebbe la sezione etf e fondi...
:huh:
 
@ Frank: NON voglio investire in Italia...non mi interessa nulla del rendimento...in questo paese governato dai ladri voglio investire il meno possibile.
Tengo i BFPi e basta.
Quindi i depositi non fanno per me, anche se rendono 4 volte tanto un etf obbligazionario.
 
Ciao pf.fin,
scusa ma non ho compreso molto di quello che dici...sarà che sono ignorante o che ragioni in maniera piuttosto semplice.

...

credo che in un suo periodo ci siano 2 sviste.

( " più sei specifico sul benchmark ... meno ti serve un etf " " è ... è" )

Ma a te cosa interessa ottenere se non ti interessa il rendimento?

Investendo in titoli AAA vuoi ottenere una perdita certa, o quasi, in termini reali e non nominali?

ADUC - Investire - Articolo - Rendimento reale e rendimento nominale: questi sconosciuti...
 
Ultima modifica:
credo che in un suo periodo ci siano 2 sviste.

Ma a te cosa interessa ottenere se non ti interessa il rendimento?

Investendo in titoli AAA vuoi ottenere una perdita certa in termini reali e non nominali?

mi interessa un rendimento minimo positivo a fronte del minor rischio possibile, per ridurre da un lato la volatilità del portafoglio che è esposto per una quota importante all'azionario (65 %) e per avere una quota "sicura" in caso di necessità.
 
mi interessa un rendimento minimo positivo a fronte del minor rischio possibile, per ridurre da un lato la volatilità del portafoglio che è esposto per una quota importante all'azionario (65 %) e per avere una quota "sicura" in caso di necessità.

con titoli obbligazionari a tasso fisso è possibile calcolare il rendimento nominale a scadenza.

Con fondi ed etf obbligazionari il rendimento lo conoscerai solo ex post. Bisognerà vedere se saliranno o scenderanno i tassi, quando saliranno e in che misura etc. ; nel caso dei fondi a gestione attiva bisognerà anche vedere se i fund managers faranno scelte più o meno azzeccate.

" ... Molto importante e fondamentale è la duration, che è un parametro espresso in anni, con il quale viene calcolata l’intensità di oscillazione del prezzo di una obbligazione rispetto ai movimenti dei tassi di interesse. Il rialzo dei tassi comporta un ribasso dei prezzi delle obbligazioni, e viceversa. Più è alta la duration, più i prezzi oscillano e dunque il rischio è più alto.
Chi compra però obbligazioni con una duration alta e le tiene fino alla scadenza, non risente delle oscillazioni dei tassi e dei prezzi, perchè conosce il rendimento, ed alla scadenza riceverà il capitale investito (salvo fallimento dell’emittente). I fondi comuni obbligazionari e gli Etf (non monetari) risentono invece delle oscillazioni dei tassi, ed il loro rendimento è influenzato di conseguenza dal variare dei prezzi dei singoli titoli presenti. Se in un fondo comune obbligazionario la duration è alta ed i tassi aumentano, i prezzi delle obbligazioni presenti nel fondo diminuiscono e se gli investitori chiedono il rimborso vanno incontro a delle perdite anche consistenti .... "

Obbligazioni, Fondi comuni, Etf. Gli effetti dei movimenti dei tassi sulle oscillazioni dei prezzi. Diversificazione e duration - Investire Informati

E più che il rendimento nominale sarebbe il caso di considerare il rendimento reale tenendo conto dell' inflazione

http://www.finanzaonline.com/forum/...rendimento-reale-al-netto-dellinflazione.html
 
con titoli obbligazionari a tasso fisso è possibile calcolare il rendimento nominale a scadenza.

Con fondi ed etf obbligazionari il rendimento lo conoscerai solo ex post. Bisognerà vedere se saliranno o scenderanno i tassi, quando saliranno e in che misura etc. ; nel caso dei fondi a gestione attiva bisognerà anche vedere se i fund managers faranno scelte più o meno azzeccate.

E più che il rendimento nominale sarebbe il caso di considerare il rendimento reale tenendo conto dell' inflazione

http://www.finanzaonline.com/forum/...rendimento-reale-al-netto-dellinflazione.html

il post di verdemare l'ho letto ed è più che condivisibile.
sinceramente non vorrei mettermi all'anima di acquistare singoli bond stranieri, dato che italiani non vorrei prenderli.

ho un 5 % di bfpi e potrei prendere anche un 5-10 % di zc.
resta comunque fuori un 20 % che in parte potrei mettere in iShares Barclays Capital Euro Inflation Linked Bond ed un restante 10 % che sono indeciso se piazzare globale o euro, inflation o no.

tu cosa consigli ?
 
mi interessa un rendimento minimo positivo a fronte del minor rischio possibile, per ridurre da un lato la volatilità del portafoglio che è esposto per una quota importante all'azionario (65 %) e per avere una quota "sicura" in caso di necessità.

Quindi, periodo in neretto, un bond a 10-15 anni non e' cio che fa per te. Un fondo di bonds a 10-15 lo e' ancora di meno. Non si tratta di quote sicure; potresti benissimo trovarti nella situazione in cui devi venderli in perdita del 15%.

Se posso permettermi un consiglio, investi con la testa e non con la pancia. L'Italia ti fa schifo, va benissimo, pero se offrono un prodotto vantaggioso chissenefrega pecunia non olet.

L'amico Bull ha dimenticato di dirti che chi azzecca il numero giusto alla roulette fa 875 volte il ritorno annuale di un contodeposito in 90 secondi.
D'altra parte lui continua a confondere un CD con protezione FITD con una obbligazione standard, quindi e' possibile che nemmeno se ne sia reso conto.
 
Quindi, periodo in neretto, un bond a 10-15 anni non e' cio che fa per te. Un fondo di bonds a 10-15 lo e' ancora di meno. Non si tratta di quote sicure; potresti benissimo trovarti nella situazione in cui devi venderli in perdita del 15%.

Se posso permettermi un consiglio, investi con la testa e non con la pancia. L'Italia ti fa schifo, va benissimo, pero se offrono un prodotto vantaggioso chissenefrega pecunia non olet.

L'amico Bull ha dimenticato di dirti che chi azzecca il numero giusto alla roulette fa 875 volte il ritorno annuale di un contodeposito in 90 secondi.
D'altra parte lui continua a confondere un CD con protezione FITD con una obbligazione standard, quindi e' possibile che nemmeno se ne sia reso conto.
Scusa ma l'amico Bull mette giustamente in guardia dai rischi di un conto deposito italiano, che tu ignori completamente e che ritieni sicuro al 100%. Della protezione FITD sai che ci fai in caso di seria crisi sistemica italiana.
L'amico Seboz ti ha già detto che dell'Italia non si fida e non ci vuole investire.
Perché insisti?
 
Indietro