certificati

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

maxinblack

Nuovo Utente
Registrato
24/12/03
Messaggi
477
Punti reazioni
40
Sarei interessato a informarmi sull uso dei certificati in alternativa agli ETF quindi in ottica medio lungo termine, vorrei conoscere meglio le caratteristiche dei prodotti ed eventuali difetti che ne rendano sconsigliabile l uso . Non so se l argomento e gia stato affrontato sul forum grazie
 
maxinblack ha scritto:
Sarei interessato a informarmi sull uso dei certificati in alternativa agli ETF quindi in ottica medio lungo termine, vorrei conoscere meglio le caratteristiche dei prodotti ed eventuali difetti che ne rendano sconsigliabile l uso . Non so se l argomento e gia stato affrontato sul forum grazie


In sintesi e limitandoci ai soli certificati senza leva su indici azionari:

COSTI: hanno costi di gestione impliciti cioè non ricavabili direttamente dai prospetti
Infatti non distribuiscono dividendi ma scontano una parte di quelli attesi fino alla scadenza
Vuol dire che quotano meno dell'indice di riferimento e questa differenza si assottiglierà gradualmente ad ogni stacco di dividendi
In pratica per indici molto generosi (eurostoxx e SPMib) una quota > 3% annuo può venire incamerata dall'emittente.In realtà è un valore inferiore al 3% perchè come dicevo i certificati quotano a sconto rispetto all'indice
Bisogna quindi fare i conti caso per caso e vedere quale cerificato è meno caro
Solitamente si trovano certificati più cari ma con spread denaro-lettera contenuto
più adatti ad essere movimentati,altri meno cari ma con spread ampio adatti al lungo
periodo
In molti casi comunque i certificati risultano più cari degli ETF

DIVIDENDI:per molti risulta scomodo gestire il flusso dividendi (per tassazione e costi di reinvestimento) degli ETF e ritengono migliore sontarli sul prezzo come fanno i certificati

TASSAZIONE:mentre gran parte del guadagno su ETF è ritenuto rendita da capitale sempre tassata quello sui certificati è ca pitalb gain compensabile con minus pregresse
OFFERTA:rimane un vantaggio a favore dei certificati che coprono moltissimi sottostanti.Alcuni (i "quanto" di ABN offrono copertura cambio su Nikkey
S&P500 e altro non azionario)

Conviene sempre leggere il prospetto informativo di ogni certificato perchè la
gran varietà ne rende difficile una classificazione generalizzata

Penso di non essere riuscito ad esporre tutto e con sufficiente chiarezza :wall:
In molti post l'argomento è stato già affrontato
Leggi bene questo,eventualmente chiedi chiarimenti specifici

http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?t=500178&page=1&pp=10
 
maxinblack ha scritto:
Sarei interessato a informarmi sull uso dei certificati in alternativa agli ETF quindi in ottica medio lungo termine, vorrei conoscere meglio le caratteristiche dei prodotti ed eventuali difetti che ne rendano sconsigliabile l uso . Non so se l argomento e gia stato affrontato sul forum grazie


penso che questo faccia totalmente al caso tuo.

www.certificatiederivati.it

sia leverage che investment (quelli che più somigliano agli ETF). Se hai voglia di leggere ..buono studio... ;)
 
Ultima modifica:
Leon ha scritto:
penso che questo faccia totalmente al caso tuo.

http://www.certificatiederivati.it/forum/topic.asp?id_topic=61

sia leverage che investment (quelli che più somigliano agli ETF). Se hai voglia di leggere ..buono studio... ;)

Sì, ma non lo far cominciare dai TWIN
casomai questo

http://www.certificatiederivati.it/pagina.asp?IDM=45

:)

ps maxinblack,almeno inizialmente (io direi sempre, poi vedi tu) evita gli strutturati (bonus, discount,twin)
tutto quello che non segua linearmente il sottostante
 
Pek ha scritto:
Sì, ma non lo far cominciare dai TWIN
casomai questo

http://www.certificatiederivati.it/pagina.asp?IDM=45

:)

ps maxinblack,almeno inizialmente (io direi sempre, poi vedi tu) evita gli strutturati (bonus, discount,twin)
tutto quello che non segua linearmente il sottostante



tana!
:clap: :clap:


alle 10:59 precise mi sono reso conto che gli avevo linkato il collegamento messo a Percefal che chiedeva dei Twin Win... :wall: ...e sono venuto a correggere...et voilà..mi hai fatto secco...:D:D

;)


ovviamente il forum non c'entra niente Maxinblack, volevo dirti di leggere la parte informativa del sito..e cioè tutto il resto ad eccezione del forum..:D..
ho modificato il collegamento nel post precedente.
 
Pek ha scritto:
ps maxinblack,almeno inizialmente (io direi sempre, poi vedi tu) evita gli strutturati (bonus, discount,twin)
tutto quello che non segua linearmente il sottostante



esatto..mi associo al consiglio.

Entro un paio di giorni verrà inserito in questa sezione anche un confronto tra Certs e ETF. Ma ovviamente è idoneo soltanto con i classici Benchmark o Index che siano. Gli altri hanno troppe opzioni accessorie.
 
Indietro