Cessione Ramo Aziendale Help!!

jack71

Nuovo Utente
Registrato
4/3/04
Messaggi
6
Punti reazioni
0
Buongiorno a tutti.
Qualcuno saprebbe dirmi se nelle cessioni dei rami d'azienda viene venduto l'oggetto sociale di riferimento a quel ramo??

grazie in anticipo e buon lavoro!!!
 
????????????

:confused:
 
tutt'al più

ciò che mi chiedo può essere il problema del cessionario se vuole fare di quel ramo di azienda una società partecipata...allora sì che ci sono problemi ex 2361 codice civile che vieta l'assunzione di partecipazioni che stravolgono l' oggetto sociale.
 
Ti ringrazio per l'interessamento,però non sono un tecnico,quindi è meglio che ti spieghi la necessità:
Voglio aprire una società che abbia amplissimi spazi d'azione nel settore finanziario immobiliare,però oggigiorno non si omologano più società con più di uno max 2 oggetti.
ho trovato una società che,vecchia di circa 20 anni,ha un'oggetto che praticamente ha tutto(nel vero senso della parola) nel campo finanziario immobiliare tranne l'attività bancaria in pratica(raccolta di risparmio) ovviamente.
Il problema è questo che,del caso,questa società è in liquidazione,e non c'è accordo tra due soci e gli altri due (50% & 50%); però l'ammin.re che socio in pratica al 50% è anche il liquidatore in questo momento.
mi è stata suggerita questa strada,cioè,come detto prima,di far vendere i diversi rami d'azienda compresi nell'oggetto sociale da parte del liquidatore(ex amminre.)ed in suo potere,bypassando in pratica il discorso della proprietà e quindi delle quote e soci.
in pratica "svuotando" la società di cio che veramente interessa.
E' possibile tutto questo?Ed in che modo?

Grazie di nuovo!!
 
Non concordo: l'oggetto sociale può essere molto ampio

Nella costituzione delle società va indicato l'oggetto in modo che risulti determinato. In particolare è necessario specificare l'attività prescelta (commerciale, industriale, finanziaria, agricola, prestazione di servizi, ecc.) e il o i settori merceologici interessati (anche con semplice rinvio ad una o più tabelle merceologiche). Sono comunque sempre ammissibili oggetti plurimi ed eterogenei, ritenendosi illegittimi solo quegli oggetti sociali di ampiezza tale da risultare in concreto indeterminati.

Il commercio dei prodotti indicati in tutte le tabelle merceologiche deve quindi ritenersi lecito come oggetto sociale.
 
Scritto da jack71
Ti ringrazio per l'interessamento,però non sono un tecnico,quindi è meglio che ti spieghi la necessità:
Voglio aprire una società che abbia amplissimi spazi d'azione nel settore finanziario immobiliare,però oggigiorno non si omologano più società con più di uno max 2 oggetti.
ho trovato una società che,vecchia di circa 20 anni,ha un'oggetto che praticamente ha tutto(nel vero senso della parola) nel campo finanziario immobiliare tranne l'attività bancaria in pratica(raccolta di risparmio) ovviamente.
Il problema è questo che,del caso,questa società è in liquidazione,e non c'è accordo tra due soci e gli altri due (50% & 50%); però l'ammin.re che socio in pratica al 50% è anche il liquidatore in questo momento.
mi è stata suggerita questa strada,cioè,come detto prima,di far vendere i diversi rami d'azienda compresi nell'oggetto sociale da parte del liquidatore(ex amminre.)ed in suo potere,bypassando in pratica il discorso della proprietà e quindi delle quote e soci.
in pratica "svuotando" la società di cio che veramente interessa.
E' possibile tutto questo?Ed in che modo?

Grazie di nuovo!!

Chi ti sta dando dei suggerimenti (il liquidatore?) sta facendo una confusione incredibile. Preliminarmente : a) l'oggetto sociale è indicato nell'atto costitutivo e limita l'attività solo di quella società; b) se la società con un oggetto sociale X (produzione vele per imbarcazioni) vende il ramo di azienda ad un'altra società o ad un persona fisica, quest'ultima, con quello stesso ramo d'azienda, può svolgere l'attività Z (produzione abbigliamento).
Ciò perchè l'azienda è un complesso di beni organizzati, la società è un soggetto che svolge una attività predeterminata. Per cui: i) se una persona fisica acquista un ramo d'azienda, può farci quel che gli pare; ii) se una società acquista un ramo d'azienda, va vista la coerenza dell'atto di acquisto del ramo d'azienda con il suo oggetto sociale. In ogni caso, l'oggetto sociale può essere modificato. Ed ancora, spesso è più semplice acquistare direttamente le partecipazioni sociali.
 
...

Scritto da Verm & Solitair
Chi ti sta dando dei suggerimenti (il liquidatore?) sta facendo una confusione incredibile. Preliminarmente : a) l'oggetto sociale è indicato nell'atto costitutivo e limita l'attività solo di quella società; b) se la società con un oggetto sociale X (produzione vele per imbarcazioni) vende il ramo di azienda ad un'altra società o ad un persona fisica, quest'ultima, con quello stesso ramo d'azienda, può svolgere l'attività Z (produzione abbigliamento).
Ciò perchè l'azienda è un complesso di beni organizzati, la società è un soggetto che svolge una attività predeterminata. Per cui: i) se una persona fisica acquista un ramo d'azienda, può farci quel che gli pare; ii) se una società acquista un ramo d'azienda, va vista la coerenza dell'atto di acquisto del ramo d'azienda con il suo oggetto sociale. In ogni caso, l'oggetto sociale può essere modificato. Ed ancora, spesso è più semplice acquistare direttamente le partecipazioni sociali.

ed anche più elusivo fiscalmente:D :D :D :D :D :D :D
unico problema come ti dissi è l'impossibilità per svariati motivi di modificare l' oggetto sociale da parte del subentrante ma non mi pare il caso
 
Indietro