Che ne dite?

  • ANNUNCIO: 45° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Prevale ancora un certo ottimismo sulle principali borse mondiali spinte dalle aspettative sui tassi di interesse, con gli operatori che scontano sempre di più una pausa nel rialzo dei tassi per quest’anno, dopo la pubblicazione dei verbali degli ultimi meeting di Fed e Bce. Come da attese, dalle minute Fed è emersa cautela su eventuali rialzi futuri dei tassi, anche se non c’è stata alcuna indicazione di eventuali tagli nel breve termine. Anche dai verbali Bce è emerso che i tassi siano già sufficientemente restrittivi da riportare l’inflazione verso l’obiettivo. Lato materie prime, forte volatilità sul petrolio in seguito al rinvio della riunione dell’Opec+ dal 26 al 30 novembre. Per continuare a leggere visita il link

  • ANNUNCIO: Segui le NewsLetter di Borse.it.

    Al via la Newsletter di Borse, con tutte le notizie quotidiane sui mercati finanziari. Iscriviti per rimanere aggiornato con le ultime News di settore, quotazioni e titoli del momento.
    Per iscriverti visita questo link.

fibra

Nuovo Utente
Registrato
21/8/01
Messaggi
411
Punti reazioni
18
Petrolio: ministro iraniano stima rialzo a 100 dollari entro inverno

(Teleborsa) - Roma, 2 mag - Il prezzo del petrolio potrebbe lievitare sino a 100 dollari al barile. E' quanto asserito oggi dal viceministro iraniano del petrolio, Hadi Nejad-Hosseinian, secondo il quale la rigidità delle forniture e l'impossibilità di aumentare l'offerta nel breve periodo non riuscirà a fronteggiare la domanda in aumento dei mesi invernali. "E' uno scenario possibile - ha detto Nejad-Hosseinian da New Delhi - perché il mercato sta dimostrando come la domanda sia maggiore degli approvvigionamenti. E nel breve periodo, gli approvvigionamenti non possono essere incrementati".
 
fibra ha scritto:
Petrolio: ministro iraniano stima rialzo a 100 dollari entro inverno

(Teleborsa) - Roma, 2 mag - Il prezzo del petrolio potrebbe lievitare sino a 100 dollari al barile. E' quanto asserito oggi dal viceministro iraniano del petrolio, Hadi Nejad-Hosseinian, secondo il quale la rigidità delle forniture e l'impossibilità di aumentare l'offerta nel breve periodo non riuscirà a fronteggiare la domanda in aumento dei mesi invernali. "E' uno scenario possibile - ha detto Nejad-Hosseinian da New Delhi - perché il mercato sta dimostrando come la domanda sia maggiore degli approvvigionamenti. E nel breve periodo, gli approvvigionamenti non possono essere incrementati".


L'oro nero come l'oro giallo. A 450$ l'oncia (livelli gà "stratosferici") credo che nessuno avrebbe scommesso che avrebbe visto i valori attuali: ~650$
 
Ultima modifica:
palo ha scritto:
L'oro nero come l'oro giallo. A 450$ l'oncia (livelli gà "stratosferici") credo che nessuno avrebbe scommesso che avrebbe visto i valori attuali: ~650€



....... e tutto .... Saras ke cola!!! :yes: :D
 
Indietro