Che ne pensate di questa definizione di fascismo?

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
  • SONDAGGIO: Potrebbe interessarti una sezione "Trading Sportivo"?

    Ciao, ci piacerebbe sapere se potrebbe interessarti l'apetura di una nuova sezione dedicata unicamente al trading sportivo o betting exchange. Il tuo voto è importante perchè ci consente di capire se vale la pena pianificarla o no. Per favore esprimi il tuo voto, o No, nel seguente sondaggio: LINK.
    Puoi chiudere questo avviso premendo la X in alto a destra.

    Staff | FinanzaOnline

_top_gun_

Awaiting Santa Rally
Registrato
12/7/19
Messaggi
9.183
Punti reazioni
498
Il fascismo si realizza quando uno stato onnipresente, i big tech, i big media e le corporazioni lavorano all'unisono e in accordo nel proseguimento di un obiettivo che non prevede possibilità da parte di terzi di opporsi o manifestare la loro opposizione.
 
dittatura democratica:o
 
Il fascismo si realizza quando uno stato onnipresente, i big tech, i big media e le corporazioni lavorano all'unisono e in accordo nel proseguimento di un obiettivo che non prevede possibilità da parte di terzi di opporsi o manifestare la loro opposizione.

applicato ai tempi moderni ,direi abbastanza centrato. solo forse direi ,al posto delle corporazioni propriamente dette ,le caste statali e parastatali.
 
Il fascismo si realizza quando uno stato onnipresente, i big tech, i big media e le corporazioni lavorano all'unisono e in accordo nel proseguimento di un obiettivo che non prevede possibilità da parte di terzi di opporsi o manifestare la loro opposizione.

è una definizione corretta. che quindi non si applica affatto all'Italia come all'Europa come all'Occidente
dove c'è libertà di opporsi, di manifestare senza finire al gabbio, di associarsi, fondare nuovi partiti, associazioni, giornali
libertà anche di professare la propria religione, qualunque essa sia, di essere gay senza nascondersi e senza persecuzioni
In Russia invece si applica benissimo dove queste libertà non ci sono o sono fortemente limitate :o
 
applicato ai tempi moderni ,direi abbastanza centrato. solo forse direi ,al posto delle corporazioni propriamente dette ,le caste statali e parastatali.
Ben detto è vero, le varie caste interne al sistema.


è una definizione corretta. che quindi non si applica affatto all'Italia come all'Europa come all'Occidente
dove c'è libertà di opporsi, di manifestare senza finire al gabbio, di associarsi, fondare nuovi partiti, associazioni, giornali
libertà anche di professare la propria religione, qualunque essa sia, di essere gay senza nascondersi e senza persecuzioni
In Russia invece si applica benissimo dove queste libertà non ci sono o sono fortemente limitate :o
Certo perchè se tu condividi su vkontakte uno status di navalny il tuo profilo viene bannato...
 
Puoi aggiungere: dove la magistratura rossa è alla pari di quella russa, ed i fascisti processano un ministro per aver fatto gli interessi dei suoi concittadini
 
Ben detto è vero, le varie caste interne al sistema.



Certo perchè se tu condividi su vkontakte uno status di navalny il tuo profilo viene bannato...

ah non lo so, dimmelo tu. ma non è della Russia che volevi parlare in questo thread, credo...
 
Puoi aggiungere: dove la magistratura rossa è alla pari di quella russa, ed i fascisti processano un ministro per aver fatto gli interessi dei suoi concittadini
Diciamo che la magistratura è compresa nel concetto più ampio di establishment, in ogni caso ovviamente si.

ah non lo so, dimmelo tu. ma non è della Russia che volevi parlare in questo thread, credo...
Te lo dico io la risposta è no, hai ragione in ogni caso quì si cerca di dare una definizione di fascismo e non scrivere chi pensiamo siano i cattivi alla lavagna.
 
Diciamo che la magistratura è compresa nel concetto più ampio di establishment, in ogni caso ovviamente si.


Te lo dico io la risposta è no, hai ragione in ogni caso quì si cerca di dare una definizione di fascismo e non scrivere chi pensiamo siano i cattivi alla lavagna.

Ok, io ho espresso la mia opinione con un caso concreto, diciamo che la Russia è una democratura e torniamo all'Europa e al nostro Paese
ritieni che nel nostro Paese ci sia una qualche forma di fascismo al potere?
 
Ok, io ho espresso la mia opinione con un caso concreto, diciamo che la Russia è una democratura e torniamo all'Europa e al nostro Paese
ritieni che nel nostro Paese ci sia una qualche forma di fascismo al potere?
Per nulla anzi credo che l'Italia sia indirizzata verso il failed state più che un regime totalitario.

Fortunatamente l'imcompentenza ed il menefreghismo di chi è al governo gli impedisce il controllo che invece vorrebbe.
 
Il fascismo si realizza quando uno stato onnipresente, i big tech, i big media e le corporazioni lavorano all'unisono e in accordo nel proseguimento di un obiettivo che non prevede possibilità da parte di terzi di opporsi o manifestare la loro opposizione.

oligarchia
 
Ora non sono un politologo ma se ricordo bene dai tempi dell'università l'oligarchia per compiersi richiede l'appartenenza ad un gruppo omogeneo o ad una casta se non un gruppo di nascita.

In questo caso invece abbiamo gente di diverse estrazioni sociali e operante in campi che nulla hanno a che fare l'uno con l'altro (dal magnate dei media, al sindacalista, al presunto attivista dei diritti umani e via dicendo).
 
Il fascismo si realizza quando uno stato onnipresente, i big tech, i big media e le corporazioni lavorano all'unisono e in accordo nel proseguimento di un obiettivo che non prevede possibilità da parte di terzi di opporsi o manifestare la loro opposizione.

il fascismo dovrebbe essere quel movimento di popolo nato in San Sepolcro nel marzo del 1919 e finito il 25 aprile di 26 anni dopo quando uscendo dall'Arcivescovile ( non molto distante da Piazza San Sepolcro) il signore romagnolo decise di lasciare Milano, tra i fedelissimi che lo invitavano a resistere (molti dei quali sono morti), dirigendosi verso Como, non per fare la ridotta in terra Valtellinese come avrebbe voluto Pavolini, ma per andare con i camerati tedeschi, perché di quelli italiani non si fidava più.

Questo è il fascismo nel bene e nel male di quello che ha rappresentato per l'Italia
Il resto chiamatelo con altro nome.
 
Il fascismo si realizza quando uno stato onnipresente, i big tech, i big media e le corporazioni lavorano all'unisono e in accordo nel proseguimento di un obiettivo che non prevede possibilità da parte di terzi di opporsi o manifestare la loro opposizione.

No. Sei completamente fuori strada. Prima di provare a definire il Fascismo dovresti definire lo Stato.
Inoltre i sistemi politici non si definiscono empiricamente cercandone a caso le caratteristiche nelle varie esperienze storiche.
 
Il fascismo si realizza quando uno stato onnipresente, i big tech, i big media e le corporazioni lavorano all'unisono e in accordo nel proseguimento di un obiettivo che non prevede possibilità da parte di terzi di opporsi o manifestare la loro opposizione.

Ma questo non è il comunismo?
 
Ovvio. Solo che il popolo è da sempre facilmente manipolabile, oggi col cheap web, prima con le adunate oceaniche. Quindi, onde evitare scelte drammaticamente sbagliate, è opportuno limitare la diffusione di messaggi fuorvianti? O vogliamo rischiare ancora il delirio dei regimi nazisti/fascisti? Spero di no. Il popolo va limitato nelle sue degenerazioni, e grazie a Dio oggi abbiamo le multinazionali. Personalmente adoro quelle gestite da ebrei come Zuckerberg, che ha pesantemente limitato i neonazisti nei loro deliri online e non censura le persone perbene. E j'adore la Birkin, che non è solo Hermès.Vedi l'allegato 2741529

La Birkin piace anche a me.

Il problema è che tu e tutti gli altri «pensatori» di AP non avete la più pallida idea della realtà effettuale delle cose di cui parlate. Ripetete i motti della propaganda di regime. Null'altro.

Siete tutti liberali e credete di dividervi in Destra e Sinistra senza sapere né che cosa sia l'una né che cosa sia l'altra. Un semplice esempio:
La differenza più importante e più evidente tra la Destra e la Sinistra risiede nella natura e nell’origine del potere su cui si fondano i rispettivi Reggimenti. Tali origini possono essere le seguenti due: io chiamo potere incondizionato o aristocratico il potere fondato sulla volontà che lo esercita (es. il Re possiede perché fonda il proprio diritto di possedere); e chiamo potere condizionato o plutocratico il potere fondato su una volontà diversa da quella che lo esercita (es. il plutocrate possiede a condizione che altri gli attribuiscano il diritto di possedere); in questo secondo esempio è racchiusa l'essenza del liberalismo e dello stato di diritto. Infatti il liberalismo ha due fini e li attua per mezzo dello stato di diritto: limitare il potere dello stato, e dare un fondamento incondizionato al diritto ed all'autonomia privata.

Le conseguenze sono ovvie: prima della Rivoluzione francese la proprietà era un effetto della funzione di comando, pertanto il Re con la sua aristocrazia doveva avere tutta la proprietà e tutto ciò di cui aveva bisogno per esercitare il comando e per guidare il popolo; il produttore era in posizione di soggezione rispetto all’aristocratico; conseguentemente il mercato aveva un ruolo residuale. Infatti il mercato è possibile unicamente tra pari in condizione di uguaglianza formale. Con il liberalismo, e quindi con l’uguaglianza formale, il mercato è divenuto l'unico ambito in cui può essere esercitato il potere; infatti il liberalismo non ammette altro potere se non quello derivante dal mercato. Quando ad esempio si parla del c.d. liberismo, il più delle volte non ci si rende conto che esso è in realtà la più totale forma di proibizionismo, poiché riduce ogni espressione umana – e quindi ogni via di accesso al potere – al mercato.
 
No. Sei completamente fuori strada. Prima di provare a definire il Fascismo dovresti definire lo Stato.
Inoltre i sistemi politici non si definiscono empiricamente cercandone a caso le caratteristiche nelle varie esperienze storiche.
E' palese che non stiamo parlando di un sistema meramente politico essendoci dentro anche i big tech e i big media bensì di un sistema totalitario che controlla anche le abitudine del cittadino.
 
E' palese che non stiamo parlando di un sistema meramente politico essendoci dentro anche i big tech e i big media bensì di un sistema totalitario che controlla anche le abitudine del cittadino.

In realtà non esistono sistemi «meramente politici». I sistemi sono tutti totalitari. La divisione tra politica ed economia è una semplice illusione, effetto della propaganda liberale.
 
Il fascismo si realizza quando uno stato onnipresente, i big tech, i big media e le corporazioni lavorano all'unisono e in accordo nel proseguimento di un obiettivo che non prevede possibilità da parte di terzi di opporsi o manifestare la loro opposizione.

manca un fattore fondamentale: il nazionalismo
il capitale la finanza e le corporazioni nazionali che con lo stato nazionale realizzano un contesto in cui hanno il pieno controllo dell'economia interna ostacolando x quanto possibile l'accesso a soggetti stranieri, e del consenso controllando l'opinione pubblica con l'ideologia grandezza della nazione famiglia religione, i media e la repressione

il fascismo è un fenomeno nazionalista, e come tale opposto al cd globalismo
 
Indietro